La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La rivolta dei Ciompi Daniel Bangert e Max Fagioli.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La rivolta dei Ciompi Daniel Bangert e Max Fagioli."— Transcript della presentazione:

1 La rivolta dei Ciompi Daniel Bangert e Max Fagioli

2 Indice  Chi erano i Ciompi?  Da dove deriva il termine „Ciompi“?  Cause della rivolta  La rivolta dei Ciompi  La fine della grande rivolta  Fonti

3 Chi erano i Ciompi?  Medioevo  Tessitori di lana  Di una classe sociale bassa  La Chiesa di Santa Maria dei Battilani era il loro luogo di ritrovo  Visto che i Ciompi non erano rappresentati nelle Corporazioni delle arti erano esclusi dalle attività politiche  Il sistema politico-sociale era composto dal:  Popolo grasso  rappresentante le Arti Maggiori, più prestigiose e redditizie  Popolo minuto  composto dalla piccola borghesia  Popolo magro  consisenti nel proletariato, molto poveri senza alcuna forma di rappresentanza ( Ciompi)

4 Da dove deriva il termine „Ciompi“?  Il termine „Ciompi“ deriva dal verbo ciompare che significa battere, picchiare, percuotere  Siccome questo gruppo di lavoratori lavorava con la lana, e il ciompare della lana è una parte della lavorazione, furono chiamati Ciompi

5 Cause della rivolta  Le enormi spese sostenute per la guerra degli otto santi e il suo sostanziale fallimento avevano fortemente impoverito la città di Firenze  Rivolta degli artigiani contro i banchieri e i mercanti che detenevano il potere cittadino  I Ciompi si aggiunsero agli artigiani

6 La rivolta dei Ciompi  Ciompi  superiorità numerica, presero il controllo delle rivolte  1378: occuparono il Palazzo dei Priori (governo della città), chiesero il diritto di associazione, la partecipazione alla vita pubblica e avanzarono rivendicazioni economiche  La loro richiesta ebbe buon esito  Michele di Lando, il leader dei Ciompi diventa gonfaloniere della giustizia di Firenze  Tre nuove arti dei Ceti più bassi: I Ciompi, Farsettai (sarti) e i Tintori  Ottennero il diritto di eleggere 1/3 della magistratura della città

7

8

9 La fine della grande rivolta  Il loro leader non era un abile politico perché non riuscì a gestire le richieste dei ceti bassi, in oltre si mise in una cattiva luce per la collaborazione con alcuni membri del popolo grasso  Diventò ancora meno amato quando non fu abolito il debito verso i datori di lavoro  Gli altri gruppi dei precari decisero di distaccare i Ciompi ormai divisi fra di loro e abbandonati dallo stesso Michele di Lando  Il popolo grasso si alleò con quello minuto (borghesia) e schiacciarano gli ultimi resti dei Ciompi

10 Fonti  ( ; 18:58)   _di_lando.JPG _di_lando.JPG  Massimo Fagioli (fonte orale)


Scaricare ppt "La rivolta dei Ciompi Daniel Bangert e Max Fagioli."

Presentazioni simili


Annunci Google