La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

SISTEMI DI GOVERNANCE E REVISIONE AZIENDALE 1 LA PIANIFICAZIONE E LA DOCUMENTAZIONE DEL LAVORO DI REVISIONE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "SISTEMI DI GOVERNANCE E REVISIONE AZIENDALE 1 LA PIANIFICAZIONE E LA DOCUMENTAZIONE DEL LAVORO DI REVISIONE."— Transcript della presentazione:

1 SISTEMI DI GOVERNANCE E REVISIONE AZIENDALE 1 LA PIANIFICAZIONE E LA DOCUMENTAZIONE DEL LAVORO DI REVISIONE

2 SISTEMI DI GOVERNANCE E REVISIONE AZIENDALE 2 La pianificazione

3 SISTEMI DI GOVERNANCE E REVISIONE AZIENDALE 3 ADEGUATAMENTE PIANIFICATA ADEGUATO STUDIO E VALUTAZIONE DEL SISTEMA DI CONTROLLO INTERNO DELL’AZIENDA PROGRAMMATA IN BASE ALL’AFFIDABILITA’ DEL SISTEMA DI CONTROLLO INTERNO, STABILENDO DI CONSEGUENZA LA NATURA E L’ESTENSIONE DELLE PROCEDURE DI REVISIONE DA SEGUIRE OTTENERE ELEMENTI PROBATIVI, AL TEMPO STESSO VALIDI E SUFFICIENTI, A SUPPORTO DEL GIUDIZIO DA ESPRIMERE SUL BILANCIO UTILIZZARE TECNICHE CAMPIONARIE IN MODO DA ASSICURARE CHE I CAMPIONI PRESCELTI SIANO RAPPRESENTATIVI

4 SISTEMI DI GOVERNANCE E REVISIONE AZIENDALE 4 PRINCIPI DI REVISIONE: DOC. 300 LA PIANIFICAZIONE Il revisore deve pianificare il lavoro di revisione in modo da poterlo svolgere in modo efficace. Pianificare significa sviluppare una strategia generale ed un approccio dettagliato tenendo conto della natura, della tempistica e dell’ampiezza delle procedure di revisione. Il revisore deve pianificare lo svolgimento della revisione in maniera efficiente e nei tempi opportuni. Una adeguata pianificazione aiuta alla assegnazione del lavoro e al suo coordinamento.

5 SISTEMI DI GOVERNANCE E REVISIONE AZIENDALE 5 LA PIANIFICAZIONE: le fasi 1.Studio delle condizioni economiche generali 2.Conoscenza dell’azienda (settore, attività, organizzazione,... Doc. 310). 3.Analisi preliminare del bilancio. 4.Valutazione preliminare del sistema di controllo interno. 5.Definizione della strategia di revisione. 6.Tempi di conferimento dell’incarico e di svolgimento della revisione.

6 SISTEMI DI GOVERNANCE E REVISIONE AZIENDALE 6 1.Studio delle condizioni economiche generali Analisi dei fattori economici generali che caratterizzano il paese in cui opera l’azienda, soprattutto se si tratta di un paese straniero, con una economia diversa, con leggi e regolamenti diversi da quelli usuali (restrizioni del credito, normativa valutaria, stabilità cambi, situazione politica nazionale, …). LA PIANIFICAZIONE: le fasi

7 SISTEMI DI GOVERNANCE E REVISIONE AZIENDALE 7 2.Conoscenza dell’azienda: profilo complessivo  orientamenti prodotto/mercato (sistema competitivo e sistema prodotto: prezzi, immagine, canali, …);  struttura organizzativa (risorse umane, meccanismi operativi, risorse tecniche e metodologiche);  storia dell’azienda (tappe significative)  tratti significativi dell’imprenditorialità. LA PIANIFICAZIONE: le fasi

8 SISTEMI DI GOVERNANCE E REVISIONE AZIENDALE 8 2.Conoscenza dell’azienda: singole funzioni Studio di «variabili chiave» attraverso:  analisi di bilancio;  visite agli uffici ed agli stabilimenti  colloqui con il personale basati su appositi questionari; LA PIANIFICAZIONE: le fasi

9 SISTEMI DI GOVERNANCE E REVISIONE AZIENDALE 9 3.Analisi preliminare del bilancio Scopo Acquisire la conoscenza sulla rilevanza (significatività) delle voci e degli scostamenti, per individuare le variazioni anomale e per interpretare le tendenze evolutive o involutive in rapporto ai singoli dati, alle classi di dati ed agli indici costruiti sui valori di bilancio. Oggetto Bilanci consuntivi, informazioni extracontabili, dati di bilancio di aziende similari e dati standard di settore, dati di budget. LA PIANIFICAZIONE: le fasi

10 SISTEMI DI GOVERNANCE E REVISIONE AZIENDALE 10 4.Valutazione preliminare del sistema di controllo interno Conoscenza generale da parte del revisore dei sistemi contabile e di controllo interno e della relativa importanza che si intende attribuire alle procedure di conformità e validità. La valutazione analitica di tale sistema viene effettuata successivamente. LA PIANIFICAZIONE: le fasi

11 SISTEMI DI GOVERNANCE E REVISIONE AZIENDALE 11 5.Definizione della strategia di revisione Significa definire il programma di revisione complesso di istruzioni per gli assistenti assegnati al lavoro di revisione complesso di istruzioni per gli assistenti assegnati al lavoro di revisione strumento di controllo e di documentazione di una adeguata esecuzione del lavoro. strumento di controllo e di documentazione di una adeguata esecuzione del lavoro. LA PIANIFICAZIONE: le fasi

12 SISTEMI DI GOVERNANCE E REVISIONE AZIENDALE 12 6.Tempi di conferimento dell’incarico e di svolgimento della revisione Definizione del tempo utile per permettere le verifiche fisiche dei beni aziendali (cassa, cespiti, magazzino). Possibilità di anticipare alcune procedure di revisione. LA PIANIFICAZIONE: le fasi

13 SISTEMI DI GOVERNANCE E REVISIONE AZIENDALE 13 VALUTAZIONE DEI RISCHI IN SEDE DI PIANIFICAZIONE INCARICHI AD ALTO RISCHIO: esempi Società quotate Problemi di continuità aziendale Cambio di proprietà Elevato indebitamento Principi contabili con riconoscimento di utili prima della difinitiva realizzazione o il differimento di significativi costi per attività immateriali

14 SISTEMI DI GOVERNANCE E REVISIONE AZIENDALE 14 AreaFattori ValutazionePrincipali procedure di rischiodel rischiodi revisione Immob.- Esistenza Alto- Verifica fisica e materiali fisica documentale del 40% cespiti del valore dei cespiti - Fondo Alto- Verifica correttezza ammort. civilistica/fiscale errato aliquote - Ricalcolo ammortamenti PIANIFICAZIONE DETTAGLIATA

15 SISTEMI DI GOVERNANCE E REVISIONE AZIENDALE 15 Area Fattori Valutazione Principali procedure di rischio del rischio di revisione Inventario - Prodotti a Alto - Inventario fisico e lento richiesta di conferma a movimento/ terzi, copertura prevista: obsoleti # 30% con ispezione diretta # 20% con richiesta di conferma - Valutazione - Controllo valutazione corretta - Analisi necessità fondo obsolescenza

16 SISTEMI DI GOVERNANCE E REVISIONE AZIENDALE 16 Area Fattori Valutazione Principali procedure di rischio del rischio di revisione Crediti - Perdite Alto - Richiesta di conferma clienti su crediti per 30% dei saldi al ed effetti x attivi - Analisi dello scaduto per valutare possibili perdite sui crediti - Conferma da legale esterno

17 SISTEMI DI GOVERNANCE E REVISIONE AZIENDALE 17 Area Fattori Valutazione Principali procedure di rischio del rischio di revisione Cassa - Liquidità Basso - Richiesta di conferme banche inesistente completa al x - Verifica degli importi più significativi o da lungo tempo in riconciliazione - Conta di cassa

18 SISTEMI DI GOVERNANCE E REVISIONE AZIENDALE 18 Area Fattori ValutazionePrincipali procedure di rischiodel rischiodi revisione Paghe - Errato Basso- Controllo globale e Stipendi calcolo del TFR TFR fondo TFR - Costo Basso- Analisi del costo del lavoro - Esistenza Medio - Circolarizzazione di cause legale con il personale

19 SISTEMI DI GOVERNANCE E REVISIONE AZIENDALE 19 AreaFattori ValutazionePrincipali procedure di rischiodel rischiodi revisione Debiti- Errori di Medio- Circolarizzazione verso competenza 35% saldi fornitori fornitori al x - Ricerca delle passività non registrate

20 SISTEMI DI GOVERNANCE E REVISIONE AZIENDALE 20 Area Fattori ValutazionePrincipali procedure di rischiodel rischiodi revisione Debiti- Errori Alta- Verifica correttezza tributari nel calcolo Mod UNICO (bozza) dei debiti- Verifica tempestivo tributari e versamento nel carico acconti e saldi fiscale dell’esecizio - Passività- Circolarizzazione fiscali consulente fiscale potenziali

21 SISTEMI DI GOVERNANCE E REVISIONE AZIENDALE 21 Area Fattori ValutazionePrincipali procedure di rischiodel rischiodi revisione Conto - Costi e Medio- Analytical review economico ricavi non- Controllo costi accurati non di consulenza e completi e rappresentanza, non spese di viaggio e inerenti sopravvenienze - Errori di Medio- Effettuare cut-off test di cut-off acquisti per gli ultimi e vendite 5 movimenti anno 0 e per i primi 5 movimenti anno +1

22 SISTEMI DI GOVERNANCE E REVISIONE AZIENDALE 22 La documentazione

23 SISTEMI DI GOVERNANCE E REVISIONE AZIENDALE 23 PRINCIPI DI REVISIONE: DOC. 230 LA DOCUMENTAZIONE LAVORO Il revisore deve documentare gli aspetti che costituiscono gli elementi probativi a sostegno del giudizio espresso sul bilancio. La documentazione deve dimostrare che il lavoro di revisione è stato svolto in conformità dei principi di revisione. La documentazione comprende tutti i documenti (carte di lavoro) predisposti od ottenuti e conservati dal revisore nell’esecuzione dell’incarico di revisione.

24 SISTEMI DI GOVERNANCE E REVISIONE AZIENDALE 24 Il revisore deve predisporre carte di lavoro che siano sufficientemente complete e dettagliate per permettere una comprensione globale della revisione. Il revisore deve riportare informazioni sulla pianificazione del lavoro di revisione, sulla natura, sulla tempistica e sull’estensione delle procedure di revisione svolte e sui relativi esiti, nonché sulle conclusioni formulate sulla base degli elementi probativi acquisiti. PRINCIPI DI REVISIONE: DOC. 230 LA DOCUMENTAZIONE LAVORO

25 SISTEMI DI GOVERNANCE E REVISIONE AZIENDALE 25 Dossier pluriennale: I.dati storici di base (atto costitutivo, organigramma, elenco uffici e stabilimenti, elenco dei soci, …); II.contratti ed accordi ( contratti di lavoro, di acquisto, di mutuo, di affitto, …); III.informazioni sui sistemi contabile e di controllo interno e sui principi contabili adottati (copia del piano dei conti, manuali delle procedure, indicazione dei principi contabili adottati, …); IV.informazioni sulle componenti storiche del bilancio (formazione delle immobilizzazioni materiali ed immateriali, composizione dei debiti a lunga scadenza, movimenti dei conti di capitale, …); V.informazioni di carattere tributario (riassunto posizione fiscale, dichiarazione dei redditi, dichiarazione IVA, …).

26 SISTEMI DI GOVERNANCE E REVISIONE AZIENDALE 26 Dossier corrente generale: I.sintesi del lavoro svolto; II.pianificazione del lavoro; III.amministrazione del lavoro; IV.procedure di verifica generali. Dossier corrente analitico: I.bilancio e sintesi degli aggiustamenti emersi durante la revisione; II.attività; III.passività; IV.conti d’ordine; V.conto economico.

27 SISTEMI DI GOVERNANCE E REVISIONE AZIENDALE 27 LE PROCEDURE DI REVISIONE CONTABILE

28 SISTEMI DI GOVERNANCE E REVISIONE AZIENDALE 28 Procedure di revisione: doc. 500 Obiettivo: fornire al revisore gli elementi probativi (sufficienti, adeguati e attendibili) necessari per acquisire una «ragionevole sicurezza» sull’attendibilità sostanziale del bilancio.

29 SISTEMI DI GOVERNANCE E REVISIONE AZIENDALE 29 Procedure di revisione Elementi probativi: informazioni (documenti, registrazioni contabili, altre informazioni di supporto) ottenute dal revisore per giungere a conclusioni che gli permettano di formulare il proprio giudizio professionale. Modalità di acquisizione degli elementi probativi: procedure di conformità; procedure di validità.

30 SISTEMI DI GOVERNANCE E REVISIONE AZIENDALE 30 Procedure di conformità: esami svolti al fine di acquisire gli elementi probativi sull’adeguatezza della progettazione e sull’efficace funzionamento dei sistemi contabile e di controllo. Procedure di validità (test sostanziali): esami svolti al fine di acquisire gli elementi probativi per individuare significativi errori nel bilancio. Sono di due tipi: verifiche di coerenza o di analisi comparativa; verifiche di dettaglio delle operazioni e dei saldi di bilancio o verifiche sostanziali in senso stretto. Procedure di revisione

31 SISTEMI DI GOVERNANCE E REVISIONE AZIENDALE 31 Procedure di conformità Per acquisire una “ragionevole sicurezza” che i meccanismi di controllo previsti siano effettivamente esistenti e propriamente applicati dalle persone. verifiche sulla comprensione del sistema; verifiche funzionali. Tipologie di verifiche:

32 SISTEMI DI GOVERNANCE E REVISIONE AZIENDALE 32 Procedure di validità Verifiche di coerenza (analisi comparativa): doc Si tratta di: analisi degli indici e dell’andamento dei dati finanziari, patrimoniali ed economici significativi; analisi delle fluttuazioni, delle incoerenze rispetto ad altri dati o informazioni rilevanti e degli scostamenti rispetto ai valori previsti. Quindi: confronto dei dati e delle informazioni finanziarie della società revisionata con altri dati comparabili.

33 SISTEMI DI GOVERNANCE E REVISIONE AZIENDALE 33 Verifiche di coerenza (analisi comparativa). Analisi comparativa tra: dati ed informazioni comparabili relativi a periodi precedenti; risultati che la società prevede di raggiungere (preventivi e budget), e stime effettuate dal revisore (es. quota ammortamenti); dati di settore (es. indice di durata di esposizione verso i clienti della società con l’indice medio di settore). Procedure di validità

34 SISTEMI DI GOVERNANCE E REVISIONE AZIENDALE 34 Verifiche di coerenza (analisi comparativa). Analisi di correlazioni esistenti tra: dati finanziari, patrimoniali ed economici che è ipotizzabile seguano, in base all’esperienza ed alle conoscenze acquisite, un andamento prevedibile (risultato operativo lordo / ricavi); dati finanziari, patrimoniali ed economici e dati significativi di altra natura (costo complessivo del lavoro / numero di dipendenti). Procedure di validità

35 SISTEMI DI GOVERNANCE E REVISIONE AZIENDALE 35 Verifiche di coerenza (analisi comparativa). Finalità: assistere il revisore nella pianificazione della natura, della tempistica e dell’ampiezza delle altre procedure di revisione; contribuire a ridurre il rischio che non siano rilevati eventuali errori significativi nelle specifiche asserzioni di bilancio; esaminare il bilancio nel suo insieme nella fase finale del lavoro di revisione.

36 SISTEMI DI GOVERNANCE E REVISIONE AZIENDALE 36 Verifiche di coerenza (analisi comparativa). Obiettivi: individuare le situazioni anomale da sottoporre a particolari verifiche, mettendo in relazione dati omogenei di periodi diversi: dati di bilancio relativi alle vendite dei diversi prodotti ed agli acquisti delle diverse categorie di materie e semilavorati, anche in rapporto ai dati di budget, ai dati contabili di dettaglio, alle dichiarazioni IVA, … verificare le aree critiche del bilancio (es.: area finanziaria).

37 SISTEMI DI GOVERNANCE E REVISIONE AZIENDALE 37 Verifiche di dettaglio delle operazioni. Procedure di validità analisi documentale: per verificare se una data rilevazione riflette una operazione reale, se è stata autorizzata, se è stata iscritta correttamente e per l’esatto ammontare nei conti; reperformance: per verificare la correttezza e la completezza delle rilevazioni originarie.

38 SISTEMI DI GOVERNANCE E REVISIONE AZIENDALE 38 Verifiche di dettaglio dei saldi di bilancio. Obiettivo: verificare la corrispondenza analitica di informazioni elementari (prezzi, quantità, descrizioni, importi, ecc.) confrontate al fine di accertare l’uguaglianza o la disuguaglianza delle medesime. Sono molto efficaci ma poco efficienti. Procedure di validità

39 SISTEMI DI GOVERNANCE E REVISIONE AZIENDALE 39 Verifiche di: reale esistenza e completezza delle attività e delle passività (constatazione personale, conferma diretta da parte di terzi e per mezzo di riscontri differiti); appropriato titolo di proprietà, di crediti e di debito; corretta valutazione; corretta rappresentazione in bilancio; corrispondenza del bilancio alle scritture contabili; completezza, accuratezza e validità delle rilevazioni contabili. Verifiche di dettaglio dei saldi di bilancio.

40 SISTEMI DI GOVERNANCE E REVISIONE AZIENDALE 40 Si distinguono in: constatazione personale del revisore: sono effettuate mentre le operazioni si svolgono (inventario fisico); conferma diretta da parte di terzi: sono effettuate per i valori di credito e debito e per attività la cui evidenza fisica è esterna all’azienda; conferma per mezzo di riscontri differiti: verifiche per mezzo di riscontri differiti delle operazioni ancora in corso alla data di bilancio (follow-up). Verifiche di dettaglio dei saldi di bilancio (verifiche dirette).

41 SISTEMI DI GOVERNANCE E REVISIONE AZIENDALE 41 Verifiche dirette inventario fisico

42 SISTEMI DI GOVERNANCE E REVISIONE AZIENDALE 42 Inventario? Conta delle giacenze fisiche per un confronto con i valori di bilancio

43 SISTEMI DI GOVERNANCE E REVISIONE AZIENDALE 43 Inventario fisico Cassa Titoli di credito Magazzino

44 SISTEMI DI GOVERNANCE E REVISIONE AZIENDALE 44 IV. Disponibilità Liquide 3) Denaro e altri valori in cassa Valori in cassa

45 SISTEMI DI GOVERNANCE E REVISIONE AZIENDALE 45 CONTANTI Allegato VALUTA ESTERA Allegato VALORI BOLLATI Allegato ASSEGNI Allegato ESISTENZA FISICA Prospetto verifica cassa RILEVAZIONE DENARO E VALORI ESISTENTI IN CASSA €

46 SISTEMI DI GOVERNANCE E REVISIONE AZIENDALE 46 ESISTENZA FISICA SOSPESI DI CASSA Allegato ESISTENZA CONTABILE SALDO LIBRO CASSA Allegato DIFFERENZA € € RILEVAZIONE DENARO E VALORI ESISTENTI IN CASSA Prospetto verifica cassa

47 SISTEMI DI GOVERNANCE E REVISIONE AZIENDALE 47 I. Rimanenze 1) Materie 2) Semilavorati 3) Prodotti finiti e merci Giacenze di magazzino

48 SISTEMI DI GOVERNANCE E REVISIONE AZIENDALE 48 II. Crediti 1) Verso clienti 2) Verso altri Titoli di credito

49 SISTEMI DI GOVERNANCE E REVISIONE AZIENDALE 49 Verifiche dirette conferma di terzi

50 SISTEMI DI GOVERNANCE E REVISIONE AZIENDALE 50 Circolarizzazione? Richiesta di informazioni a terzi

51 SISTEMI DI GOVERNANCE E REVISIONE AZIENDALE 51 Clienti Fornitori Banche

52 SISTEMI DI GOVERNANCE E REVISIONE AZIENDALE 52 Clienti Fornitori Banche

53 SISTEMI DI GOVERNANCE E REVISIONE AZIENDALE 53 Verifiche dirette follow-up

54 SISTEMI DI GOVERNANCE E REVISIONE AZIENDALE 54 1 Accertamento di crediti sulla base del successivo incasso 2 Conferma differita dell’adeguatezza delle partite da liquidare Verifiche di follow-up Verifiche per mezzo di riscontri differiti delle operazioni in corso alla data di bilancio

55 SISTEMI DI GOVERNANCE E REVISIONE AZIENDALE 55 Riconciliazioni

56 SISTEMI DI GOVERNANCE E REVISIONE AZIENDALE 56 Valori contabilità aziendale k Valori estratto conto bancario

57 SISTEMI DI GOVERNANCE E REVISIONE AZIENDALE 57 Riconciliazioni 1 Identificazione delle squadrature 2 Identificazione dei fattori determinanti 3 Effettuazione degli aggiustamenti necessari

58 SISTEMI DI GOVERNANCE E REVISIONE AZIENDALE 58 Trattamento delle voci in riconciliazione Scritture di rettifica nei seguenti casi 1 Ritardi di registrazione dell’azienda 2 Errori dell’azienda


Scaricare ppt "SISTEMI DI GOVERNANCE E REVISIONE AZIENDALE 1 LA PIANIFICAZIONE E LA DOCUMENTAZIONE DEL LAVORO DI REVISIONE."

Presentazioni simili


Annunci Google