La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Alberto Cipriani Comitato Scientifico “Le Persone e la Fabbrica” Le persone e la fabbrica Ricerca FIM – CISL sulle condizioni dei lavoratori negli stabilimenti.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Alberto Cipriani Comitato Scientifico “Le Persone e la Fabbrica” Le persone e la fabbrica Ricerca FIM – CISL sulle condizioni dei lavoratori negli stabilimenti."— Transcript della presentazione:

1 Alberto Cipriani Comitato Scientifico “Le Persone e la Fabbrica” Le persone e la fabbrica Ricerca FIM – CISL sulle condizioni dei lavoratori negli stabilimenti FIAT COMITATO SCIENTIFICO L’impianto della Ricerca 14 maggio 2014 Alberto Cipriani FIM -CISL

2 Alberto Cipriani 2 Comitato Scientifico “Le Persone e la Fabbrica” 1. Cosa è il WCM  Sistema strutturato per il miglioramento continuo (Toyota), duraturo e sistematico  Programma che integra: Total Quality Control (TQC), Total Productive Maintenance TPM) Total Industrial Engineering (TIE), Just In Time (JIT)  Applicazione attraverso un processo sperimentale (model area e stabilimenti pilota)  Un sistema di audit relativo all’applicazione dei 10 pillar tecnici e dei 10 pillar manageriali e di valutazione con punteggi che danno graduatoria degli stabilimenti  Interazione tra Progettazione e Produzione

3 Alberto Cipriani 3 Comitato Scientifico “Le Persone e la Fabbrica” 2. Gli obiettivi della ricerca (Marzo ) COSA Non sulle politiche di RI ma sul LAVORO: le condizioni nelle fabbriche, l’organizzazione produttiva, l’innovazione tecnologica, soprattutto le relazioni tra le persone.COME La parola ai lavoratori: cosa pensano i lavoratori dopo 8 anni di cambiamento WCM, in particolare sulle modalità di partecipazione diretta al processo produttivo e al suo miglioramento. Un esercizio di portata storica, per estensione e spessore.PERCHÉ Era necessario, si è generato un eccesso di semplificazione “mediatica” che ha distorto l’immagine delle nuove fabbriche, esigenza di maggior serietà nell’analisi. I cambiamenti in atto sono epocali, vale la pena approfondire perché siamo di fronte a nuovi paradigmi organizzativi.

4 Alberto Cipriani 4 Comitato Scientifico “Le Persone e la Fabbrica” 3. L’impianto della Ricerca: le fasi 1.Studio Preliminare: confronti e ipotesi di partenza (gennaio-marzo 2013) 2.Condivisione con i delegati sindacali (RSA) della FIM-CISL (circa 50 persone) sui temi e la strategia della ricerca (Firenze, aprile 2013) 3.Focus con i lavoratori (10 focus con 150 persone) e conseguente messa a punto del questionario (maggio-ottobre 2013) 4.Interviste al Management e visita agli stabilimenti TOP (Pomigliano, Melfi, Cassino, Maserati di Grugliasco) 5.Somministrazione questionario a 5000 lavoratori di 31 Stabilimento (Novembre Febbraio 2014)  Ricerca con pochi precedenti in Italia  Non è indagine di clima  Non è indagine su High Performance Work Organization (Nord-Europa) centrata sulla cultura e sulle pratiche

5 Alberto Cipriani Comitato Scientifico “Le Persone e la Fabbrica”

6 Alberto Cipriani Comitato Scientifico “Le Persone e la Fabbrica”

7 Alberto Cipriani Comitato Scientifico “Le Persone e la Fabbrica”

8 Alberto Cipriani Comitato Scientifico “Le Persone e la Fabbrica”

9 Alberto Cipriani Comitato Scientifico “Le Persone e la Fabbrica”

10 Alberto Cipriani Comitato Scientifico “Le Persone e la Fabbrica”

11 Alberto Cipriani Comitato Scientifico “Le Persone e la Fabbrica”

12 Alberto Cipriani Comitato Scientifico “Le Persone e la Fabbrica”

13 Alberto Cipriani 13 Comitato Scientifico “Le Persone e la Fabbrica” 4. Le ipotesi di partenza a)Il WCM è un processo di cambiamento complesso con almeno 3 fasi e impatti diversi : 1 avvio (centralità della lotta agli sprechi industriali) 2 sviluppo (da “Aree pilota” a interosStabilimento e centralità dei suggerimenti) 3 pienezza (co-progettazione congiunta tecno/organizzativa e centralità dei team operai) b)Il cambiamento impatta non solo sulle condizioni di lavoro ma anche sul coinvolgimento e la partecipazione diretta dei lavoratori c)Ogni fabbrica ha la sua storia, la sua composizione, la sua cultura: questa diversità incide sui risultati

14 Alberto Cipriani 14 Comitato Scientifico “Le Persone e la Fabbrica” 5. I temi emersi dai Focus e centrali nel Questionario La conoscenza del WCM, l’informazione e la formazione Le condizioni di lavoro: sicurezza, pulizia, ordine, ambiente, tempi, pause... La rotazione, il lavoro in team e il team leader I suggerimenti dei lavoratori I risultati sulla qualità del prodotto e gli sprechi Il ruolo del Sindacato


Scaricare ppt "Alberto Cipriani Comitato Scientifico “Le Persone e la Fabbrica” Le persone e la fabbrica Ricerca FIM – CISL sulle condizioni dei lavoratori negli stabilimenti."

Presentazioni simili


Annunci Google