La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PEDAGOGIA CLINICA SPINETOLI Educatori Sociali QUADRO DI SINTESI I lezione I lezione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PEDAGOGIA CLINICA SPINETOLI Educatori Sociali QUADRO DI SINTESI I lezione I lezione."— Transcript della presentazione:

1 PEDAGOGIA CLINICA SPINETOLI Educatori Sociali QUADRO DI SINTESI I lezione I lezione

2 Presupposti e fondamenti della Pedagogia  PEDAGOGIA SAPERE INERENTE L ’ EDUCAZIONE  PEDAGOGIA SCIENZA DELL ’ EDUCAZIONE  PEDAGOGIA CLINICA sapere inerente sapere inerente EDUCAZIONE SVILUPPO EDUCAZIONE SVILUPPO

3 Presupposti e fondamenti della Pedagogia  PEDAGOGIA per molti secoli ESPRESSIONE ETICA legata alla FILOSOFIA legata alla FILOSOFIA FORMAZIONE DEL CITTADINO E DELL ’ UOMO FORMAZIONE DEL CITTADINO E DELL ’ UOMO  Nella cultura greca la pedagogia attiene all ’ Educazione, di chiama PAIDEIA (capitolo della POLITEIA ARISTOTELE)  POLITEIA cio è POLITICA espressa dal SAGGIO (FILOSOFO) ha lo scopo di educare i cittadini attraverso il proprio modello di comportamento ha lo scopo di educare i cittadini attraverso il proprio modello di comportamento

4 Presupposti e fondamenti della Pedagogia  PEDAGOGIA si è caricata nei secoli di significati etici  PEDAGOGIA espressione della cultura cristiana, quindi della CULTURA OCCIDENTALE CULTURA OCCIDENTALE Scienza dei fini dell ’ EDUCAZIONE SCIENZA ETICA dei VALORI dei VALORI

5 Presupposti e fondamenti della Pedagogia  PEDAGOGIA STATO ETICO (connotazione negativa) Stato depositario dei valori, dei principi, dell ’ etica Stato depositario dei valori, dei principi, dell ’ etica  Stato etico, concetto nato con intenti non scorretti ha dato luogo a STATI PREVARICATORI STATI PREVARICATORI  In Italia il fenomeno della scarsa identità della Pedagogia è durato di più rispetto agli altri Paesi. Dagli anni ’20 e per tutta l’epoca fascista la cultura italiana è stata, infatti, egemonizzata da Giovanni Gentile.  Il suo influsso si è esteso oltre la fine della II guerra mondiale; gli esponenti della classe intellettuale dell’epoca si erano formati, infatti, all’interno di questo clima culturale: lo spiritualismo o attualismo gentiliano.  In questo contesto esiste un solo sapere che ha dignità di tale nome: la filosofia (autocoscienza), tutte le altre forme di conoscenza sono inconsistenti, fragili.

6 Presupposti e fondamenti della Pedagogia  La Pedagogia, secondo Gentile, o non esiste o se esiste non è argomentabile è solamente narrabile, oggetto di narrazione.  La Filosofia dell’educazione cominciò a mostrare segni di debolezza con alcuni antesignani, in particolar modo con J. M. G. Itard ( ) nascita della pedagogia scientifica, della pedagogia speciale e della pedagogia clinica. nascita della pedagogia scientifica, della pedagogia speciale e della pedagogia clinica.

7 Scientificit à della Pedagogia PEDAGOGIA ARTE SCIENZA TECNICA La Pedagogia è arte, scienza o tecnica? EPISTEMOLOGIA (EPISTEME = SAPERE) EPISTEMOLOGIA (EPISTEME = SAPERE) DISCORRERE SUL SAPERE, RIFLETTERE, INDAGARE, ESPLORARE SULLA SCIENZA E SULLA CONOSCENZA DISCORRERE SUL SAPERE, RIFLETTERE, INDAGARE, ESPLORARE SULLA SCIENZA E SULLA CONOSCENZA FILOSOFIA DELLA SCIENZA FILOSOFIA DELLA SCIENZA

8 Scientificit à della Pedagogia EPISTEMOLOGIA GENERALE GENETICA GENERALE GENETICA FILOSOFIA DELLA SCIENZA GENESI DELL’EPISTEME FILOSOFIA DELLA SCIENZA GENESI DELL’EPISTEME ORIGINE DELLA CONOSCENZA ORIGINE DELLA CONOSCENZA La costruzione della conoscenza per Piaget coincide con il PENSIERO e il PENSIERO coincide con l’INTELLIGENZA. EPISTEMOLOGIA GENETICA, DUNQUE, COME SVILUPPO MENTALE

9 Scientificit à della Pedagogia STATUTO EPISTEMOLOGICO STATUTO EPISTEMOLOGICO GRADO DI SCIENTIFICITÀ DI UN SAPERE GRADO DI SCIENTIFICITÀ DI UN SAPERE GRADO DI CONSAPEVOLEZZA DI UN SAPERE GRADO DI CONSAPEVOLEZZA DI UN SAPERE (ritenuto tale da una comunità in una data epoca) (ritenuto tale da una comunità in una data epoca) Pedagogia Scienza sintetica non ha un campo proprio utilizza il contributo di altre scienza Pedagogia Scienza sintetica non ha un campo proprio utilizza il contributo di altre scienza

10 Indicatori dello Statuto Epistemologico Campo o dominio di lavoro  Campo o dominio di lavoro  Relazione tra le discipline  Possesso del quadro concettuale minimo  Linguaggio  Tradizione  Letteratura  Comunità (credibilità all’interno della comunità)  Metodi di ricerca (empirico sperimentale, ermeneutico..)

11 Indicatori dello Statuto Epistemologico Campo o dominio di lavoro Oggetto di interesse della disciplina Oggetto di interesse della disciplina ( (consapevolezza di ciò di cui si occupa) Si preferisce usare il termine dominio perché concettualmente esso sottende un sapere plastico dai confini deboli che interseca facilmente gli altri saperi. Oggi le scienze sono concepite in termini plastici, in continuo sfondamento in altri ambiti e disponibili a fasce di sovrapposizione.

12 Indicatori dello Statuto Epistemologico Relazione tra le discipline Ci sono varie modalità di interrelazione tra le discipline: MULTIDISCIPLINARIETÀ MULTIDISCIPLINARIETÀ INTERDISCIPLINARIETÀ INTERDISCIPLINARIETÀ TRANSDISCIPLINARIETÀ TRANSDISCIPLINARIETÀ

13 Indicatori dello Statuto Epistemologico Possesso del quadro concettuale minimo Linee concettuali intorno alle quali si identifica un sapere Linee concettuali intorno alle quali si identifica un sapere Concettualità minima condivisa sull’essenza di un sapere Concettualità minima condivisa sull’essenza di un sapere  Paradigma concetto di base stabilizzato concetto su cui si erigono altri concetti concetto su cui si erigono altri concetti

14 Indicatori dello Statuto Epistemologico Linguaggio Generale Specifico Ogni Scienza è tale in quanto possiede un proprio linguaggio. Ogni sapere è tale in quanto possiede un linguaggio specifico.

15 La Ricerca in campo educativo METODI DELLA RICERCA Empirico - Sperimentale Ermeneutico Galileo Galilei Galileo Galilei L’uomo non può conoscere l’essenza delle cose; l’uomo può conoscere solo l’aspetto esteriore, il fenomeno, ciò che appare. Strumento del metodo è l’ESPERIMENTO. “…intervengo sul fenomeno modificando almeno una variabile…” Arte di INTERPRETARE, andare oltre le apparenze, orientare il pensiero verso l’interpretazione delle situazioni. Il METODO ERMENEUTICO si fonda sull’esperienza dell’osservatore, sul caso, sulla soggettività.

16 Le SCIENZE CONTEMPORANEE sono caratterizzate da un consapevole PLURALISMO.  Le SCIENZE CONTEMPORANEE sono caratterizzate da un consapevole PLURALISMO.  È possibile che talvolta le TEORIE-SCIENZE confliggano tra loro, ma il progresso della scienza non è sostanzialmente costituito dal continuo superamento delle teorie precedenti.  Una nuova teoria in genere si affianca, integra le teorie precedenti, che restano in un regime di pluralità,…. di teorie concorrenti.

17 Il reintegro dell ’ osservatore nel campo della ricerca scientifica Nel modello empirico sperimentale della Ricerca si tendeva ad eliminare la soggettività, le inferenze e a rendere la situazione asettica. Uno dei precetti che ci consegna invece la cultura della complessità (o epistemologia della complessità), di cui Edgar Morin è uno dei maggiori esponenti, sancisce il criterio del reintegro dell’osservatore. Uno dei precetti che ci consegna invece la cultura della complessità (o epistemologia della complessità), di cui Edgar Morin è uno dei maggiori esponenti, sancisce il criterio del reintegro dell’osservatore. Si afferma che non è possibile eliminare la soggettività dell’osservatore nel campo della ricerca. Si ritiene che la soggettività sia una risorsa e che la variabile individuale non sia sopprimibile.

18 Progressività del criterio scientifico Oggi gli epistemologi ritengono che i criteri di scientificità che caratterizzano una disciplina non valgono in assoluto ma solo in una data fase storica. Inoltre, per essere competente non basta conoscere le basi della disciplina, è necessario conoscere le fonti che permettono di ampliare il confronto delle cose. Conoscere le fonti, a sua volta, è una difficoltà in sé. Alcuni ritengono che la persona competente non è quella che sa le cose ma quella che sa dove si trovano le cose.

19 Criteri epistemologici endogeni Sono i criteri epistemologici interni ad una data disciplina

20 La dimensione filosofica, etico valoriale delle discipline Il discorso etico-valoriale non riguarda solo la Pedagogia ma tutte le discipline che interessano l ’ uomo, che sono, per certi versi, vicine alla dimensione umana. La dimensione etico valoriale deve appartenere a tutti i saperi! (codice deontologico)

21 Base Empirica della Scienza Che sia ermeneutica (fondata sull ’ interpretazione) o che sia sperimentale comunque la Scienza deve partire dall ’ osservazione diretta dei casi. L ’ osservazione permette di prendere atto, di delimitare un fenomeno ma anche di indagare, di andare a fondo, di verificare le situazioni che caratterizzano il fenomeno. È necessario sottoporre le prove all ’ interpretazione. L ’ osservazione permette il passaggio dal fenomenismo alla fenomenologia, dall ’ apparenza alla profondit à.

22 La pedagogia è dotata di uno statuto epistemologico proprio, quindi è una scienza autonoma  ha uno statuto epistemologico Autonomo,  ha un proprio dominio di lavoro,  nutre relazione disciplinari interdisciplinari o transdisciplinari,  riconosce delle differenziazioni interne (pedagogia speciale, clinica, sperimentale….),

23  ha procedure autentiche proprie  ha un linguaggio proprio debole,  ha un corredo tecnologico di procedure, di strumenti,….  ha una tradizione e una letteratura,  converge intorno a sé più professionisti,  conosce il momento epistemologico: tra i suoi interessi c’è anche lo studio di se stessa, del proprio assetto come scienza.


Scaricare ppt "PEDAGOGIA CLINICA SPINETOLI Educatori Sociali QUADRO DI SINTESI I lezione I lezione."

Presentazioni simili


Annunci Google