La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

I crediti. VALUTAZIONE DEI CREDITI PRINCIPIO CONTABILE N° 15 STATO PATRIMONIALE CREDITI = valori numerari che si ha il diritto di esigere a date scadenze.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "I crediti. VALUTAZIONE DEI CREDITI PRINCIPIO CONTABILE N° 15 STATO PATRIMONIALE CREDITI = valori numerari che si ha il diritto di esigere a date scadenze."— Transcript della presentazione:

1 I crediti

2 VALUTAZIONE DEI CREDITI PRINCIPIO CONTABILE N° 15 STATO PATRIMONIALE CREDITI = valori numerari che si ha il diritto di esigere a date scadenze

3 VALUTAZIONE DEI CREDITI PRINCIPIO CONTABILE N° 15 DISTINZIONE CREDITI IN BASE A: origine –Ricavi (AD ES. CREDITI VS. CLIENTI)  produzione ultimata, scambio avvenuto –Altri (dipendenti, erario, ecc.)  titolo giuridico che determina il sorgere del credito Per i beni  passaggio del titolo di proprietà. Per i servizi  servizio eseguito;

4 VALUTAZIONE DEI CREDITI PRINCIPIO CONTABILE N° 15 DISTINZIONE CREDITI IN BASE A: natura debitore –Clienti –controllate/collegate/controllanti –Consociate –altri Scadenza –Correnti –a MLT

5 VALUTAZIONE DEI CREDITI PRINCIPIO CONTABILE N° 15 VALUTAZIONE I crediti vanno iscritti in bilancio al presunto valore di realizzo.

6 CREDITI E CAMBIALI ATTIVE COMMERCIALI Valutazione al presunto valore di realizzo, cioè: Valore nominale MENO: -perdite per inesigibilità -resi/rettifiche di fatturazione -sconti/abbuoni -interessi non maturati -altre deduzioni

7 CREDITI E CAMBIALI ATTIVE COMMERCIALI RETTIFICA  Fondo Svalutazione Crediti - in diretta detrazione dell’attivo - adeguato alle inesigibilità manifestatesi o presunte - secondo i principi di prudenza e competenza economica

8 CREDITI E CAMBIALI ATTIVE COMMERCIALI INVENTARIO AL 31/12  anche dei crediti Crediti a MLT: possono comprendere un interesse implicito. Secondo i principi contabili, vanno attualizzati, in modo da separare la componente economica da quella finanziaria.

9 CREDITI E CAMBIALI ATTIVE COMMERCIALI L'attualizzazione dei crediti comporta: 1) l'iscrizione degli interessi (calcolati a tasso di mercato) a riduzione dei ricavi che hanno originato il credito; 2) il risconto degli interessi non ancora maturati.

10 CREDITI E CAMBIALI ATTIVE COMMERCIALI Esempio  1/1/n vendita merci per 3.630; scadenza credito 31/12/n+1 senza interessi espliciti; tasso di attualizzazione 10% Valore attuale: × (1 + 0,10) -2 = Interessi impliciti: – = 630 Interessi anno n: × 10% = 300 Interessi anno n+1: × 10% = 330

11 CREDITI E CAMBIALI ATTIVE COMMERCIALI Scritture contabili Vendita merci: _________1/1/n_____________ Clienti a Merci c/vendite _________ _____________

12 CREDITI E CAMBIALI ATTIVE COMMERCIALI Scorporo interessi impliciti: ___________31/12/n____________ Merci c/vendite a Interessi attivi 630 ___________ ____________

13 CREDITI E CAMBIALI ATTIVE COMMERCIALI Assestamento interessi: ____________31/12/n_____________ Interessi attivi a Risconti passivi 330 ____________ _____________

14 CALCOLO DEL FONDO SVALUTAZIONE CREDITI sono possibili 2 metodi: 1) analisi dei singoli crediti (stima inesigibilità) 2) analisi globale esperienza passata anzianità dei crediti esistenza di contenzioso situazione ambiente

15 CALCOLO DEL FONDO SVALUTAZIONE CREDITI è anche possibile una combinazione dei due metodi (ad es. valutazione analitica dei crediti di importo > di …. Euro, e valutazione globale degli altri crediti  campione statistico) Art cod. civ. 8) i crediti devono essere iscritti secondo il presumibile valore di realizzazione

16 CREDITI – NORMATIVA FISCALE (art. 106 TUIR) Svalutazione crediti commerciali (cioè che hanno contropartita = Ricavi): è deducibile per un massimo dello 0,50% del valore nominale dei crediti -escluse le cambiali allo sconto (se ancora in S.P.) -esclusi i crediti dati a factoring -esclusi i crediti assicurati.

17 CREDITI – NORMATIVA FISCALE (art. 106 TUIR) Se il fondo svalutazione crediti fiscale raggiunge il 5% del valore nominale dei crediti, non sono ammesse altre deduzioni e l’eventuale eccedenza costituisce sopravvenienza attiva che forma il reddito imponibile N.B. il fondo svalutazione crediti è calcolato “per masse”

18 CREDITI – NORMATIVA FISCALE (art. 106 TUIR) Esempio 1 Totale crediti commerciali % (limite max fondo sval. cred. fiscale) 50 Fondo sval. cred fiscale esistente 48 0,50% (max svalutazione annua) 5 Quota deducibile 2

19 CREDITI – NORMATIVA FISCALE (art. 106 TUIR) Esempio 2 Totale crediti commerciali % (limite max fondo sval. cred. fiscale) 50 Fondo sval. cred fiscale esistente 62 Quota deducibile 0 Variazione in aumento 12

20 CREDITI – NORMATIVA FISCALE (art. 106 TUIR) Le perdite su crediti sono deducibili se (art. 101 TUIR): - risultano da elementi certi e precisi; - in ogni caso quando il debitore è assoggettato a procedure concorsuali (fallimento, concordato preventivo, liquidazione coatta amministrativa, ecc.); -i crediti sono di modesta entità (≤ € per imprese con volume d’affari > € 100 mln.; ≤ € per altre imprese) e sono scaduti da almeno 6 mesi. In tal caso, si utilizza prima il fondo; l’eventuale eccedenza è deducibile

21 ESEMPIO: Credito verso cliente ALFA = 100 Fondo svalutazione crediti = 40 ALFA fallisce _______________ Diversi a Cliente Alfa 100 Fondo svalutazione crediti 40 Perdite su crediti 60 _______________ Se successivamente si recupera parte del credito, si rileverà: _____________ ___________________ Cassa a Sopravvenienze attive 10 _____________ ___________________

22 INTERESSI DI MORA (art. 109 c. 7 TUIR) Concorrono alla formazione del reddito nell’esercizio in cui sono percepiti o corrisposti (cioè sono tassati o sono deducibili per cassa)

23 CREDITI E DEBITI IN VALUTA ESTERA (art. 110 c. 3 TUIR) La valutazione a cambio di chiusura deve riguardare la totalità degli stessi. Non si tiene conto dei crediti e debiti con rischio di cambio coperto da contratti di copertura, se tali contratti non sono valutati anch’essi a cambio di chiusura.


Scaricare ppt "I crediti. VALUTAZIONE DEI CREDITI PRINCIPIO CONTABILE N° 15 STATO PATRIMONIALE CREDITI = valori numerari che si ha il diritto di esigere a date scadenze."

Presentazioni simili


Annunci Google