La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

DATI IN AMBITO CULTURALE Geoffrey CHAUCER Si pronuncia /’d ʒ efri/ /’t  o:sә(r)/; Canterbury Tales. 1400. Scritto in versi e in Middle English, già simile.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "DATI IN AMBITO CULTURALE Geoffrey CHAUCER Si pronuncia /’d ʒ efri/ /’t  o:sә(r)/; Canterbury Tales. 1400. Scritto in versi e in Middle English, già simile."— Transcript della presentazione:

1 DATI IN AMBITO CULTURALE Geoffrey CHAUCER Si pronuncia /’d ʒ efri/ /’t  o:sә(r)/; Canterbury Tales Scritto in versi e in Middle English, già simile all’inglese moderno, ma con commistioni inglese- francese. E’ stato paragonato al Decamerone di Boccaccio per realismo, tipo di comicità e anche tipo di struttura (v. punto seguente) Sono racconti con una cornice (frame). Un gruppo di persone si intrattengono raccontando storie: i rifugiati dalla peste nel caso del Decameron, il pellegrinaggio a Canterbury per Chaucer.

2 SPENSER La sua opera da ricordare è la Faerie Queene. In ambito italiano, si può avvicinare ad Ariosto e Tasso: è un lungo poema cavalleresco che avrebbe dovuto comporsi di 24 libri, con avventure fantastiche. Non viene completato. E’ pubblicato in parte fra il 1590 e il 1596, in parte postumo nel 1609.

3 IL TEATRO Nel 1576 è costruito il primo teatro, The Theatre; La prima opera con caratteristiche teatrali elisabettiane è il Gorboduc, 1561, di Sackville e Norton. Sotto Elisabetta, abbiamo il teatro elisabettiano in senso stretto ( ); poi il teatro giacomiano (Jacobean Theatre: ); infine il teatro carolino (Caroline theatre: ); 1642, chiusura dei teatri da parte dei Puritani.

4 I teatri all’aperto (open-air). Il Rose, lo Swan, il Globe, e così via. Struttura circolare, gallerie e parte del palcoscenico al coperto, outer stage e platea allo scoperto. Gli spettacoli sono rappresentati di giorno; assenza di scenografia; Prezzi molto bassi per i groundlings; Pubblico variegato: popolo e nobili, fino ai gradi più alti della scala sociale; Si tratta di teatri molto grandi: 2000 o 3000 posti.

5 I teatri al chiuso (private theatres) Basta citare il Blackfriars; Sono presenti già dalla seconda metà del ’500; Vi recitano principalmente le compagnie composte da boy actors; Dal 1608 viene affittato dai King’s Men; Interni più curati e raffinati, prezzo del biglietto piuttosto alto; Sono più piccoli di quelli all’aperto e più esclusivi, il pubblico che li frequenta è composto di nobili o di persone facoltose.

6 I GENERI TEATRALI PRINCIPALI – 1. Chronicle plays, o drammi storici: prevalentemente si occupano di regnanti (Shakespeare, celebrazione della casa Tudor, costruzione di una identità nazionale) o di nobili. Talvolta si occupano anche di cittadini illustri (v. il drammaturgo Heywood). Se ne scrivono prevalentemente nel decennio Tragedy of blood; revenge tragedy – or tragedy of revenge: Kyd, Shakespeare, Webster (soprattutto , ma ne esistono esemplari anche fino al 1640)

7 I GENERI TEATRALI PRINCIPALI – 2. Romantic plays: importanti le shakespeariane, ad esempio As You Like It e Twelfth Night: anni Novanta del ‘500. Il masque: si teneva a corte e nelle case nobiliari. E’ un genere sostanzialmente mondano. Importanti sono soprattutto scenografia, costumi, invenzioni sceniche.

8 I GENERI TEATRALI PRINCIPALI – 3. City Comedies (Middleton, Ben Jonson): genere tipicamente giacomiano, soprattutto Protagonisti cittadini, trame basate su problemi economici e di classe. Variante, la city tragedy. A differenza della maggioranza delle tragedie elisabettiane (che hanno setting italiano e spagnolo), generalmente le city comedies sono ambientate a Londra. Tragicomedies (Beaumont and Fletcher) (1607 la prima, ne esistono esemplari fino al 1640). Effettistiche, spesso audaci, pruriginose.

9 AUTORI FONDAMENTALI: 1, periodo elisabettiano Gli University Wits (Peele, Lily) Thomas Kyd (The Spanish Tragedy – prob , Ur-Hamlet?) Christopher Marlowe: anni ’90: Doctor Faustus, Tamburlaine the Great, Edward II, The Jew of Malta. Naturalmente Shakespeare, Jonson. John Marston: il suo umore è giacomiano, ma Antonio’s Revenge è scritto nel 1600 e influisce su Hamlet.

10 AUTORI FONDAMENTALI: 2, periodo giacomiano Thomas Middleton: The Changeling (1622?), Women Beware Women (1612 o 1621); Ben Jonson: Volpone (1606), The Alchemist; John Marston: The Malcontent (1604), Antonio’s Revenge (1600); Cyril Tourneur: quasi certamente non sua è The Revenger’s Tragedy (1607); certamente sua invece The Atheist’s Tragedy; John Webster: The Duchess of Malfi, The White Devil (prob. 1611).

11 AUTORI FONDAMENTALI: 3, periodo carolino John Ford: ‘Tis Pity She’s a Whore, Perkin Warbeck, 1633 o ’34. John Shirley Richard Brome

12 Elementi della tragedia secondo l’estetica elisabettiana Elementi della tragedia sono desunti dalla teoria aristotelica: non nell’unità di tempo luogo e azione, che sono trascurate, ma nei sentimenti da suscitare: “Fear, sorrow and wonder”: il dolore provoca sorrow e pity, wonder include surprise and fear. La retorica collabora alla creazione del wonder.

13 Shakespeare – 1. ( seguiamo la periodizzazione più corrente) (NON CITEREMO TUTTI I PLAYS SHAKESPEARIANI, MA I PIU’ IMPORTANTI) I primi drammi: LLove’s Labour Lost (eufuistico, vedi il nostro Marino); TThe Two Gentlemen of Verona; TTitus Andronicus (prob. 1594): esperimento senechiano, violenza, sensazionalismo, vendetta, uccisioni stupri e torture in scena, membra tagliate, presenza ossessiva del sangue.

14 Shakespeare – 2. I drammi storici: Chronicle plays Henry IV (part I and II), Henry V, King John, Richard II, Richard III.

15 Shakespeare – 3. Commedie romantiche (prob ): As You Like It, Twelfth Night, Midsummer Night’s Dream, The Merchant of Venice. Di questo periodo sono anche la tragedia Romeo and Juliet… … e la tragedia romana Julius Caesar (prob. 1599), che prepara l’Amleto.

16 Shakespeare – 4. Quelli che Melchiori – edizione Meridiani Mondadori - definisce i “drammi dialettici” ( ): Hamlet (prob. 1601), Troilus and Cressida, Measure for Measure (1604).

17 Shakespeare – 5. Le grandi tragedie ( ): Macbeth King Lear Othello Antony and Cleopatra. Di questo periodo anche il Timon of Athens (1607?)

18 SHAKESPEARE – 6. I romances ( ): The Winter’s Tale, Cymbeline, Pericles, The Tempest (prob. 1611)

19 Slides prof. Guardamagna Letteratura inglese III a.a Elementi di storia della cultura del periodo (18 pagine)


Scaricare ppt "DATI IN AMBITO CULTURALE Geoffrey CHAUCER Si pronuncia /’d ʒ efri/ /’t  o:sә(r)/; Canterbury Tales. 1400. Scritto in versi e in Middle English, già simile."

Presentazioni simili


Annunci Google