La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Le piante con fiori Sono le piante a noi più comuni: pini, ciliegi, aranci ma anche le erbe dei prati e delle siepi. Tutte queste sono “piante complesse”.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Le piante con fiori Sono le piante a noi più comuni: pini, ciliegi, aranci ma anche le erbe dei prati e delle siepi. Tutte queste sono “piante complesse”."— Transcript della presentazione:

1 Le piante con fiori Sono le piante a noi più comuni: pini, ciliegi, aranci ma anche le erbe dei prati e delle siepi. Tutte queste sono “piante complesse”.

2 Le piante con fiori Le piante complesse sono dunque caratterizzate dalla presenza di: Radice Fusto Foglie Fiore Seme

3 La radice La radice svolge tre importanti funzioni: Assorbe l’acqua e sali minerali dal terreno (osmosi) Ancora la pianta al suolo Accumula sostanze nutritive di riserva

4 La radice Le radici possono essere: A fittone Fascicolate

5 La radice La cuffia è la parte terminale della radice; esercita un’azione protettiva sulla radice durante la sua penetrazione nel suolo Attraverso i peli radicali avviene l’assorbimento dell’acqua e dei sali minerali La zona intermedia è responsabile della crescita della radice verso il basso

6 Il fusto Funzioni del fusto: -Collega le radici con le foglie; -Sostiene la pianta; - Nel suo interno corrono lunghi canali (vasi) attraverso i quali circolano i liquidi.

7 Il fusto Il fusto è percorso da due tipi di vasi: I vasi legnosi o vasi della linfa grezza. Sono formati da cellule morte, quindi vuote al loro interno. I vasi cribrosi o canali della linfa elaborata. Sono formati da cellule allungate, sovrapposte con pareti bucherellate

8 La foglia La foglia svolge tre importanti funzioni: -Fotosintesi clorofilliana -Respirazione -traspirazione

9 La foglia Sezione della foglia

10 La foglia La fotosintesi 6CO 2 + 6H 2 O+luce = C 6 H 12 O 6 +6O 2

11 La foglia Gli stomi sono piccole aperture delimitate da cellule particolari a forma di bocca (cellule di guardia), che regolano il diametro dello stoma, consentendo gli scambi gassosi tra l’atmosfera esterna e le cellule della foglia.

12 La foglia Gli stomi controllano la traspirazione, cioè la perdita di acqua dalle foglie e da altre parti aeree della pianta. Attraverso gli stomi poi, la pianta si procura l’aria per la respirazione cellulare.

13 Il trasporto dell’acqua L’acqua persa per traspirazione dalle foglie produce un effetto di “aspirazione” dell’acqua provocandone la risalita dalle radici. (fine prima parte)

14 Il fiore Le piante terrestri hanno escogitato uno stratagemma per riprodursi in un ambiente aereo: il fiore, un ambiente chiuso e riparato, adatto per la fecondazione.

15 Il fiore Il fiore tipico presenta al centro un organo cavo a forma di bottiglia, il pistillo, circondato da numerosi filamenti che terminano con una parte ingrossata, gli stami.

16 Il fiore Il pistillo ha una forma a bottiglia, presenta una parte allargata verso il basso (l’ovario) Gli stami presentano nella parte superiore due sacchette affiancate, le antere

17 Il fiore pistillo femminilestame maschile organi riproduttivi cellule riproduttive ovulo femminilepolline maschile FECONDAZIONE =ZIGOTE

18 Dalla fecondazione si forma lo zigote che si moltiplica originando il piccolo embrione. A questo punto l’ovulo si è trasformato in seme, organo che protegge e nutre l’embrione. La riproduzione

19 L’ovario in cui si è sviluppato il seme, si gonfia e diventa il frutto. La riproduzione A cosa serve il frutto? A proteggere il seme e a garantirne la dispersione nell’ambiente, non troppo vicino alla pianta madre.

20 La riproduzione IMPOLLINAZIONE ovulo + polline = ZIGOTE FECONDAZIONE zigote, embrione, seme DISSEMINAZIONE vento, animali, acqua… GERMINAZIONE nasce una nuova pianta


Scaricare ppt "Le piante con fiori Sono le piante a noi più comuni: pini, ciliegi, aranci ma anche le erbe dei prati e delle siepi. Tutte queste sono “piante complesse”."

Presentazioni simili


Annunci Google