La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PLATONE 428/427 a.C.-347 a.C.. SOCRATE 409 a. C. INCONTRA SOCRATE 388 a. C. SIRACUSA- DIONIGI IL VECCHIO-DIONE-CONSEGNATO AGLI AGINESI 387 FONDA LA SCUOLA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PLATONE 428/427 a.C.-347 a.C.. SOCRATE 409 a. C. INCONTRA SOCRATE 388 a. C. SIRACUSA- DIONIGI IL VECCHIO-DIONE-CONSEGNATO AGLI AGINESI 387 FONDA LA SCUOLA."— Transcript della presentazione:

1 PLATONE 428/427 a.C.-347 a.C.

2 SOCRATE 409 a. C. INCONTRA SOCRATE 388 a. C. SIRACUSA- DIONIGI IL VECCHIO-DIONE-CONSEGNATO AGLI AGINESI 387 FONDA LA SCUOLA DI ATENE 367 TORNA A SIRACUSA 347 MUORE

3 INDIVIDUARE I MOTIVI DELLA CRISI POLITICA POLITICA UNA SCIENZA E NON UN’ARTE FILOSOFIA DEVE GOVERNARE GLI STATI

4 E’ CENTRALE IL PROBLEMA DEL FONDAMENTO OGGETTIVO DELLA CONOSCENZA, CIOE’ DEI RAPPORTI CHE SUSSISTONO FRA QUESTA E LA VERITA

5 VUOLE COGLIERE OLTRE LA MUTEVOLE SENSAZIONE ED OPINIONE CIÒ CHE PERMANE, CHE SUSSISTE IN SÉ E PER SÉ, IN UNA PURA OGGETTIVITÀ, CHE RENDE INTELLIGIBILI TUTTE LE COSE E QUINDI TUTTE LE ESPERIENZE E CHE FONDA IL DIALOGO FRA GLI UOMINI

6

7

8 IDEA IL PRINCIPIO CHE CI CONSENTE DI VEDERE INTELLETTUALMENTE

9 TIMEO DEMIURGO: DIVINITA’ CHE PLASMA LE COSE AD IMMAGINE DELLE IDEE Materia oppone resistenza

10

11 OBIETTIVO TROVARE L’IDEA CHE RENDE INTELEGIBILE LA POLIS POTER ORGANIZZARE IN MODO SISTEMATICO LE NOSTRE CONOSCENZE SULLA POLIS

12 LA REPUBBLICA INDIVIDUA E DIMOSTRA L’ESSENZA IDEALE DELLA POLITICA COMPOSTA FRA I 45 E I 50 ANNI DIVISA IN 10 LIBRI

13 POLEMICA CON I SOFISTI SU GIUSTIZIA TRASIMACO: GIUSTIZIA E’ L’UTILE DEL PIU’ FORTE L’UTILE DI COLORO CHE GOVERNANO PLATONE POLITICA COME LA SCIENZA MEDICA- UTILE PROPRIO E DEI GOVERNATI

14 CHI SA QUELLO CHE FA, NEL SENSO CHE HA PIENA CONSAPEVOLEZZA DEL RISULTATO ULTIMO DELLE SUE AZIONI, NON PUO’ CHE FARE IL BENE

15 POLITICA E’ UNA SCIENZA DIFFICILE CHE RICHIEDE UNO STUDIO SISTEMATICO DEI SUOI PRINCIPI E DELLE QUESTIONI CHE LA CARATTERIZZANO

16 CONCEZIONE ORGANICISTICA DELLA COMUNITA’ POLITICA: UNO STESSO PRINCIPIO PRESIEDE ALL’ARMONIZZAZIONE DELL’UOMO E DELLO STATO

17 LA SOCIETÀ SI BASA SULLA DIVISIONE DEL LAVORO E DELLA NECESSARIA INTERDIPENDENZA CHE SI ISTITUISCE FRA LE VARIE ATTIVITÀ

18 1)I PRODUTTORI : COLORO CHE HANNO IL COMPITO DI PROCURARE I BENI NECESSARI ALLA COLLETTIVITÀ (CONTADINI,ARTIGIANI, OPERAI, COMMERCIANTI) 2)I CUSTODI 2A)CUSTODI GUERRIERI SI OCCUPANO DELLA DIFESA DELLA COMUNITÀ 2B)CUSTODI-REGGITORI, POLITICI IN SENSO STRETTO SI OCCUPANO DEL GOVERNO DELLO STATO.

19 CUSTODI ABOLIZIONE DI: FAMIGLIA SPESSO TI COSTRINGE A FARE COSE PER CUI NON SEI PORTATO LA PROPRIETÀ PRIVATA RENDE ISTITUZIONALIZZATE ALCUNE POSIZIONI DI POTERE

20 GIUSTIZIA SI REALIZZA ALLORCHÉ CIASCUN INDIVIDUO, NELLO STATO, SVOLGE SOLAMENTE L’ATTIVITÀ CHE CORRISPONDE ALLE SUE PREDISPOSIZIONI NATURALI

21 ANIMA ANIMA CONCUPISCIBILE PRESIEDE ALLA VITA BIOLOGICA (DISCIPLINATA DALLA TEMPERANZA) ANIMA IRASCIBILE IN CUI SI ESPRIME LA FORZA DELL’INDIVIDUO (DISCIPLINATA DALLA FORTEZZA) ANIMA RAZIONALE DEVE SOVRINTENDERE ALL’ATTIVITÀ DELL’UOMO E GOVERNARE LE ALTRE DUE ANIME. (DISCIPLINATA DALLA SAGGEZZA)

22 BIGA ALATA CAVALLO NERO : ANIMA CONCUPISCIBILE, SFERA DEGLI ISTINTI CAVALLO BIANCO : ANIMA IRASCIBILE, PASSIONI COCCHIERE : LA RAGIONE

23 FILOSOFIA=POLITICA “SE, RIPRESI IO, O I FILOSOFI NON REGNINO NEGLI STATI, O QUELLI CHE ORA CHIAMIAMO RE E PRINCIPI NON PRATICHINO LEGITTIMA E BUONA FILOSOFIA E NON CONGIUNGANO INSIEME POTERE POLITICO E FILOSOFIA….NON È POSSIBILE PER GLI STATI LA CESSAZIONE DEI MALI”

24 CONOSCENZA FILOSOFICA PERVIENE ALL’IDEA DALLA QUALE DERIVANO TUTTE LE ALTRE, L’IDEA DEL BENE, LA FONTE DI TUTTE LE NOSTRE CONOSCENZE, IL FONDAMENTO DEL PRINCIPIO DELLA GIUSTIZIA, LA NORMA SUPREMA DI OGNI NOSTRO COMPORTAMENTO, SIA PRIVATO CHE PUBBLICO.

25 MITO DELLA CAVERNA L’IDEA DEL BENE, LA FONTE DI TUTTE LE NOSTRE CONOSCENZE

26 STATO PLATONICO= STATO DI RAGIONE, GOVERNATO E PERMEATO DALLA RAZIONALITÀ POLITICA : ATTIVITÀ VOLTA A GARANTIRE IL COMANDO DEL RAZIONALE

27 EUGENETICA ESPOSIZIONE DEI NATI DEFORMI MATRIMONIO

28 FASI DEGENERATIVE 1) ARISTOCRAZIA 2)TIMOCRAZIA, IL GOVERNO DEI FORTI DEGLI ANIMOSI DEI GUERRIERI CHE ALLONTANANO I SAGGI DAL POTERE 3) OLIGARCHIA GOVERNO CHE SI FONDA SULLA SOLA RICCHEZZA CON L’ESCLUSIONE DEI POVERI 4) DEMOCRAZIA IL GOVERNO CHE SI BASA SULLA MAGGIORANZA DEI NON ABBIENTI CON L’ESCLUSIONE DEI RICCHI 5) TIRANNIDE, LA PESSIMA TRA LE FORME CORROTTE DI GOVERNO

29 CRISI DELLA RAZIONALITÀ OPINIONE AL POSTO DELLA SCIENZA RETORICA AL POSTO DELLA POLITICA

30 CORRUZIONE COSTITUZIONE E FORMA DI GOVERNO VIENE ASSOLUTIZZATO IL PRINCIPIO CHE NE COSTITUISCE IL FONDAMENTO LA LIBERTÀ ALLORCHÉ È ASSOLUTIZZATA SFOCIA NELL’ARBITRIO. ALL’ESTREMA LIBERTÀ SEGUE L’ESTREMA SERVITÙ

31 POLITICA 1) TEORICA CHE RIGUARDA LA CONOSCENZA SISTEMATICA ED UNITARIA DELLA ORGANIZZAZIONE DELLA POLIS 2) PRATICA SI RIFERISCE ALL’ATTIVITÀ DI GOVERNO.

32 IL POLITICO È SIMILE ALL’ARCHITETTO PERCHÉ OLTRE A FARE IL PROGETTO DEVE SOVRINTENDERE ALLA SUA REALIZZAZIONE. ARTE REGIA DEVE ISPIRARSI ALLA GIUSTA MISURA, CIOÈ ESSERE PROPORZIONATA AL GRANDE E AL PICCOLO

33 LA POLITICA È SIMILE ALLA TESSITURA ARTE REGIA DEVE ISPIRARSI ALLA GIUSTA MISURA, CIOÈ ESSERE PROPORZIONATA AL GRANDE E AL PICCOLO.

34 RE FILOSOFO PUÒ SOSTITUIRSI ALLE LEGGI LE LEGGI NON POSSONO PREVEDERE TUTTI GLI AVVENIMENTI COME MEDICI E CAPITANI DELLE NAVI LEGGI POSSONO ESSERE MODIFICATE DAL RE FILOSOFO IN BASE ALLA SITUAZIONE PER IL BENE DELLA POLIS. ARTE REGIA DEL RE FILOSOFO È L’IDEA DELL’ARTE DI GOVERNO

35 ARTE REGIA DEL RE FILOSOFO È L’IDEA DELL’ARTE DI GOVERNO E SE NON È ESERCITATA DA CHI HA LE QUALITÀ DEL RE FILOFO DIVENTA ARBITRIO, DISPOTISMO.

36 COSTITUZIONI CLASSIFICATE IN BASE ALLA MAGGIORE CORRISPONDENZA DELLA COSTITUZIONE ALL’IDEALE LA MONARCHIA ARISTOCRAZIA DEMOCRAZIA

37 MONARCHIA, TIRANNIDE, ARISTOCRAZIA, OLIGARCHIA, DEMOCRAZIA

38 LA COSTITUZIONE MIGLIORE LA MONARCHIA ARISTOCRAZIA DEMOCRAZIA PERCHÉ È GIÀ DIFFICILE CHE UNO RIESCA AD APPLICARE UNA POLITICA SIMILE ALLA SCIENZA FIGURARSI MOLTI.

39 LE LEGGI L’ACCADEMIA IN GRADO DI FORNIRE ESPERTI NELLA FORMULAZIONE DELLE COSTITUZIONI E DELLE LEGGI PER LE CITTÀ DI NUOVA FONDAZIONE

40 DIVISA IN 12 LIBRI DIALOGO FRA UN ATENIESE, UNO SPARTANO E UN CRETES E COMMISSIONE PER LA FORMULAZIONE DI UNA LEGISLAZIONE PER RICOSTITUIRE NELL’ISOLA DI CRETA UNA CITTÀ (CNOSSO) CHE ERA STATA ABBANDONATA.

41 SI PARLA DELLE VECCHIE COSTITUZIONI SPARTA E DI CRETA ORGANIZZAZIONE POLITICA EDUCAZIONE PRIMA CONCEZIONE SISTEMATICA DI TUTTE LE DISPOSIZIONI E NORME DI DIRITTO POSITIVO DI UNA CITTÀ

42 MODELLO AVVICINABILE RIVALUTAZIONE DELLE LEGGI

43 LEGGI ESPRESSIONE DELLA RAGIONE LUNGA DURATA SPIEGATE ATTRAVERSO ARTICOLATI PREAMBOLI

44 SPARTA STATO CASERMA NO APERTURA UMANA NO GODIMENTO PIACERI

45 FINE DELLO STATO NON È LA GUERRA MA RICONOSCE IL PRIMATO DEL LOGOS CHE SI IMPONE AD ATEN E.

46 NASCITA COMUNITÀ PERSIA: monarchia PATTO DI SOGGEZIONE FRA RE E POPOLO GRECIA: democrazia CITTADINI SI IMPEGNANO A RISPETTARE LE LEGGI

47 CRISI PERSIA: ECCESSIVO AMORE PER IL POTERE GRECIA: ECCESSIVO AMORE PER LA LBERTÀ NO GIUSTO EQUILIBRIO FRA LE ESIGENZE DEL POTERE E QUELLE DELLA LIBERTÀ

48 MONARCHIA +DEMOCRAZIA COSTITUZIONE IN CUI VENGANO FUSE IN UN ARMONICO RAPPORTO, LA MONARCHIA E LA DEMOCRAZIA, SÌ CHE LA LIBERTÀ POSSA ESSERE ESERCITATA NELL’AMBITO DELLE LEGGI, CHE TROVANO UN SICURO PRESIDIO IN UN POTERE SOTTRATTO ALLE MUTEVOLI MAGGIORANZE.

49 NOMOFILATTI 37 CUSTODI DELLE LEGGI CONSIGLIO FORMATO DA 360 MEMBRI (90 PER CIASCUNA DELLE 4 CLASSI IN CUI SONO RIPARTITI I CITTADINI) ASSEMBLEA DEI CITTADINI CONSIGLIO NOTTURNO DI VIGILANZA HA DI MIRA IL FINE POLITICO DELLA COMUNITÀ: LA VIRTÙ

50 CONSIGLIO NOTTURNO DI VIGILANZA COMPOSIZIONE 100 MEMBRI CIRCA 50: ANZIANI DI GRANDE ESPERIENZA CHE GIA’ SI SONO MERITATI DI RICOPRIRE LE PIU’ ALTE FUNZIONI PUBBLICHE 50: UOMINI PIU’ GIOVANI MA CHE ABBIANO SUPERATO (ALMENO I TRENT’ANNI ) E GIUDICATI DEGNI DAGLI ANZIANI, ISTRUITI SULLE COSE DIVINE.

51 IL NUMERO DEI CITTADINI DEVE ESSERE DI CIRCA 5000 ABITANTI LA FAMIGLIA E’ CONTEMPLATA OGNUNO RICEVERA’ UN APPEZZAMENTO DI TERRA, PROPRIETÀ PRIVATA MA NESSUNO PUO’ AVERE BENI CHE SIANO DI 4 VOLTE SUPERIORI AL VALORE DELL’APPEZZAMENTO DI TERRA, POICHE’ E’ DIFFICILE ESSERE ALLO STESSO TEMPO RICCO E VIRTUOSO

52 CHI HA 35 ANNI E RISULTA ANCORA CELIBE VIENE MULTATO E FATTO OGGETTO DI UNA NOTA INFAMANTE DONNE SONO SOTTOPOSTE AGLI ESERCIZI FISICI: CAGNA ADDESTRATA L’EDUCAZIONE RIVESTE UNA FUNZIONE IMPORTANTE : LA SCUOLA PUBBLICA È OBBLIGATORIA PER TUTTI MASCHI E FEMMINE.

53 “LE LEGGI” LA FAMIGLIA LA PROPRIETA’ PRIVATA SPAZIO A INDIVIDUI E COMMERCIO SCUOLA PUBBLICA PARITA’ UOMO-DONNA (ADIRE TUTTE LE CARICHE PUBBLICHE)

54 RIFERIMENTI BIBLIOGRAFICI M. D’Addio, Storia Delle Dottrine Politiche, Genova, ECIG, 1996, pp C. Galli (a cura di), Manuale di storia del pensiero politico, Bologna, Il Mulino, 2001, pp J. J. Chevalier, Storia del pensiero politico, vol. I, Il Mulino, Bologna, 1989, pp


Scaricare ppt "PLATONE 428/427 a.C.-347 a.C.. SOCRATE 409 a. C. INCONTRA SOCRATE 388 a. C. SIRACUSA- DIONIGI IL VECCHIO-DIONE-CONSEGNATO AGLI AGINESI 387 FONDA LA SCUOLA."

Presentazioni simili


Annunci Google