La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

 Complessità dell’impatto del colonialismo britannico rispetto al radicamento della democrazia in India  In positivo: l’introduzione del sistema elettorale.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: " Complessità dell’impatto del colonialismo britannico rispetto al radicamento della democrazia in India  In positivo: l’introduzione del sistema elettorale."— Transcript della presentazione:

1  Complessità dell’impatto del colonialismo britannico rispetto al radicamento della democrazia in India  In positivo: l’introduzione del sistema elettorale e il principio del federalismo  In negativo: l’autocrazia coloniale, aspetto che permane in parallelo al sistema rappresentativo

2  Ciò soprattutto nelle regioni dell’India di più recente acquisizione (Punjab, Sind, NWFP)  Non a caso queste andranno a costituire il Pakistan («tradizione vicereale» pachistana)  inoltre la presenza coloniale anche in altri modi esercita un’azione divisiva sulla società indiana

3  Sul piano politico: con l’introduzione di un sistema di separazione tra indù e musulmani (seggi elettorali separati)  Sul piano culturale, introducendo una visione culturale che rinforza le differenze tra le culture religiose indiane, a scapito degli ambiti condivisi e dunque stimola la nascita di movimenti di riforma religiosa tra tutte le grandi religioni indiane

4  Ad esempio, in ambito musulmano, la scuola riformista di Deoband  Nel mondo indù, i movimenti modernisti e riformisti denominati Brahmo Samaj (associazione di Brahma, 1828) e Arya Samaj (associazione degli Arii, 1875)  Si tratta di movimenti che si pongono l’obiettivo di riformare l’Induismo in senso razionalista e «moderno», eliminandone gli aspetti magici e folklorici  L’Induismo, secondo questi movimenti, sarebbe una religione monoteista, con delle scritture rivelate (i Veda), e con dogmi e istituzioni chiare e uniformi, accettate da tutti i fedeli  Dunque si tentava di fare dell’Induismo una religione di tipo «occidentale», cioè in grado di resistere alla critica dell’occidente, in particolare del missionarismo cristiano

5  Non bisogna però parlare di «divide and rule», piuttosto si potrebbe parlare di «rule and divide»!  Inoltre la stessa introduzione del principio elettorale, indirettamente scatena il conflitto  Esso infatti mette in crisi la comunità musulmana, e in particolare le sue élite tradizionali, incapaci di adattarsi al nuovo sistema  Saranno queste élite a generare il nazionalismo musulmano del Pakistan

6  Dunque la cultura coloniale porta paradossalmente alla nascita sia di un nazionalismo indiano unitario che di un nazionalismo «culturale» musulmano e anche di un analogo movimento nell’Induismo («Hindutva»)

7  Naturalmente molto importante in questa trasformazione è la nascita del nazionalismo indiano, movimento che avrà nell’Indian National Congress (INC) il suo principale protagonista  Il partito è anch’esso il frutto dell’influenza britannica, in quanto è fondato nel 1885 da membri delle élite indiane occidentalizzate  Esso nasce dal coordinamento di club di notabili che erano sorti in varie regioni dell’India nel corso del 19° secolo  Si trattava di élite moderate e filo-britanniche, che rimproveravano ai Britannici il carattere autocratico del governo britannico, pur non contestandone il diritto a governare l’India

8  L’evoluzione storica del Congresso attraversa diverse fasi:  Periodo : Congresso è movimento di opinione a carattere moderato, ha una struttura informale ma diffusa sul territorio  : partito di massa con struttura verticistica (contributo di Gandhi)  : partito “di lotta e di governo”


Scaricare ppt " Complessità dell’impatto del colonialismo britannico rispetto al radicamento della democrazia in India  In positivo: l’introduzione del sistema elettorale."

Presentazioni simili


Annunci Google