La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Progetto “INTEGRAZIONE SICUREZZA NEI CURRICULA SCOLASTICI” Direzione Generale Occupazione e Politiche del lavoro Direzione Generale Sanità Ufficio Scolastico.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Progetto “INTEGRAZIONE SICUREZZA NEI CURRICULA SCOLASTICI” Direzione Generale Occupazione e Politiche del lavoro Direzione Generale Sanità Ufficio Scolastico."— Transcript della presentazione:

1 Progetto “INTEGRAZIONE SICUREZZA NEI CURRICULA SCOLASTICI” Direzione Generale Occupazione e Politiche del lavoro Direzione Generale Sanità Ufficio Scolastico Regionale

2 IL PROGETTO 2 Diffusione della cultura della salute e sicurezza sul lavoro nel sistema “istruzione” PROGETTO FORMATIVO PERCORSO 1 Destinatari 1 Dirigenti scolastici Obiettivo Coinvolgerli come leader educativi PERCORSO 2 Destinatari 2 Insegnanti di diversi gradi scolastici Obiettivo Progettazione di unità didattiche trasversali per sviluppare competenze di “sicurezza” e certificarle

3 OBIETTIVI GENERALI DEL PROGETTO 3  Creare partnership con la dirigenza scolastica regionale, per sviluppare un ambiente che promuova l’inserimento nei curricula scolastici della materia salute e sicurezza  Facilitare la progettazione, in ogni attività scolastica, di specifici percorsi formativi interdisciplinari alle diverse materie scolastiche, volti a favorire la conoscenza delle tematiche della salute e della sicurezza, generando competenze e orientando comportamenti.  Sviluppare un modello di certificazione delle competenze in materia di sicurezza che si maturano durante il periodo scolastico

4 DATORI DI LAVORO E FUTURI LAVORATORI 4 DG SALUTE ÉUPOLIS LOMBARDIA DG OCCUPAZIONE E POLITICHE DEL LAVORO USR e USP STAKEHOLDER ASL INAIL E RAPPRESENTANZE SINDACALI

5 ARTICOLAZIONE DELLE ATTIVITÀ abbiamo fatto …… 5 Percorso 1 Dirigenti Scolastici La rete della promozione della salute come piattaforma di lavoro: le buone pratiche e lo sviluppo di competenze individuali. Evoluzioni normative al servizio della cultura della sicurezza. Empowerment individuale e capitale sociale. Condivisione dei piani d ’ azione. Obiettivi: condividere metodi per il coinvolgimento degli insegnanti e il radicamento delle unità didattiche nei curricula scolastici; offrire una panoramica dei contenuti inerenti la nozione di sicurezza per creare un orizzonte di lavoro possibile.

6 Abbiamo coinvolto 277 Dirigenti a cui ci siamo rivolti come ai leader educativi della scuola 23 Infanzia primaria 153 Istituti comprensivi 10 Secondaria I° grado 88 Secondaria II grado USP 3 12 percorsi di 6 ore ciascuno in tutte le province

7 Le aree di lavoro del percorso della seconda fase attualmente in corso Competenze sicurezza Indicatori Unità didattiche Buone pratiche Valutazione

8 Definizione di competenza in materia di sicurezza, declinata rispetto all’età e al percorso di studi. Quali sono le competenze che l’alunno deve possedere al termine del percorso scolastico di quest’ordine? Come si declinano rispetto alla fase di apprendimento in cui si trova?

9 Indicatori cognitivo/comportamentali che segnalano l’acquisizione della competenza. Quali indicatori evidenziano l’apprendimento della competenza oggetto di osservazione? Quali sono i target di comportamento da osservare per verificare l’apprendimento?

10 Unità didattiche progettuali interdisciplinari che sviluppano l’apprendimento della competenza. L’unità didattica avrà carattere interdisciplinare e guiderà gli insegnanti nella progettazione di momenti formativi che sviluppino l’acquisizione delle competenze definite. L’unità didattica sarà così strutturata : conoscenze, contenuti, apprendimenti e metodologie didattiche.

11 Esemplificazioni e raccolta best practies. Questa sezione sarà dedicata alla raccolta di best practies già condotte in ambito scolastico e presentate in quanto efficaci per l’apprendimento.

12 Valutazione e certificazione delle competenze. Si riporteranno possibili prove di valutazione necessarie per la verifica dell’apprendimento della competenza sviluppata e la sua certificazione al termine del primo ciclo - secondaria di primo grado e al termine del secondo ciclo - secondaria di II grado.

13 Cosa produrremo Il risultato dei percorsi formativi sarà la produzione di 3 documenti didattici che delineano lo sviluppo di competenze sulla sicurezza (es capacità di valutare il rischio intrinseco ad una situazione, capacità di assumere i comportamenti coerenti ecc..). Documenti vivi

14 Iniziative: quante, a chi, quando 10 edizioni di 20 ore ciascuna Primaria: 1 edizione Secondaria di I° grado: 2 edizioni Secondaria di II° grado: 7 edizioni Sedi : Milano, Bergamo, Brescia, Varese Periodo di svolgimento: ottobre marzo 2014 Chiusura progetto: convegno di diffusione dei risultati e loro posizionamento su piattaforma (si svolgerà in settembre)

15 Riassunto Presenze EdizioneOrdine di scuolaSedePresenzeIstituti scolastici coinvolti GOP3060/AIPrimariaMilano GOP3060/BISecondaria di 1° gradoMilano GOP3060/FISecondaria 2° grado –LiceiMilano GOP3060/GESecondaria 2° grado –LiceiBergamo 1815 GOP3060/EISecondaria 2° grado - ITPMilano GOP3060/HESecondaria 2° grado - ITPBrescia 128 GOP3060/IESecondaria 2° grado - ITPPavia 116 GOP3060/LESecondaria 2° grado - ITPVarese 118

16 Le risorse Docenti esperti di psicologia della salute, sicurezza e metodologie formative Tutorship per la continuità didattica Servizi PSAL Esperienze del territorio Tavolo di progetto per avanzamento lavori: Eupolis, Sanità, Occupazione USR


Scaricare ppt "Progetto “INTEGRAZIONE SICUREZZA NEI CURRICULA SCOLASTICI” Direzione Generale Occupazione e Politiche del lavoro Direzione Generale Sanità Ufficio Scolastico."

Presentazioni simili


Annunci Google