La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Parrocchia San Leucio Catechesi comunitaria. Spirito Santo, Gesù ha rivelato il tuo mistero, ha detto che tu sarai il nostro Consolatore ogni giorno fino.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Parrocchia San Leucio Catechesi comunitaria. Spirito Santo, Gesù ha rivelato il tuo mistero, ha detto che tu sarai il nostro Consolatore ogni giorno fino."— Transcript della presentazione:

1 Parrocchia San Leucio Catechesi comunitaria

2 Spirito Santo, Gesù ha rivelato il tuo mistero, ha detto che tu sarai il nostro Consolatore ogni giorno fino al suo ritorno. noi crediamo in te. Vieni e vinci ogni paura dentro di noi, rendici felici di credere, di sperare e di amare. Metti entusiasmo nella nostra vita, mitezza e serenità nel nostro cuore. Togli ogni fermento di divisione, fa' che siamo sempre una cosa sola, affinché il mondo creda in Gesù, Figlio di Dio. Vieni e guidaci nella Verità, facci amare la Scrittura per riconoscere la voce viva di Gesù; rendici umili e semplici per comprendere i misteri del Regno di Dio. Vieni e libera il nostro spirito dal peso del peccato! Vieni e parla dentro di noi perché possiamo lodare Dio e la sua misericordia! Vieni e portaci fuori del Cenacolo a dire con forza che solo in Gesù si incontra la vita che diventa carità. Amen.

3 Pregare «Pregando, non sprecate parole come i pagani, i quali credono di venire ascoltati a forza di parole. Non siate dunque come loro, perché il Padre vostro sa di quali cose avete bisogno prima ancora che gliele chiediate. Voi dunque pregate così: Padre nostro che sei nei cieli; sia santificato il tuo nome; venga il tuo regno; sia fatta la tua volontà come n cielo così in terra. Dacci oggi il nostro pane quotidiano, e rimetti a noi i nostri debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori, e non c'indurre (abbandonarci) in tentazione, ma liberaci dal male». (Mt 6,5-13)

4 DEFINIZIO NE La preghiera è elevazione della mente a Dio per lodarlo e per chiedergli cose convenienti alla salvezza eterna LA LODE: è il primo atto della preghiera e il più nobile in assoluto LA DOMANDA: deve riguardare la salvezza eterna

5 POTERE DELLA PREGHIERA Certezza della salvezza «Chiunque invocherà il nome del Signore, sarà salvato » (Gl 3,5) (Gl 3,5) Forza per combattere il male «Vegliate e pregate per non entrare in tentazione » (Mc 14,38) Luce alla nostra intelligenza «Pregai e mi fu elargita la prudenza, implorai e venne in me lo Spirito di potenza » (Sap 7,7)

6 La preghiera può cambiare il corso degli eventi? «Quando preghi, entra nella tua stanza e, chiusa la porta, prega il Padre tuo nel segreto; e il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà » (Mt 6,6) LA PREGHIERA DELL’UOMO NON RESTA MAI SENZA UN A RISPOSTA DA PARTE DI DIO

7 Condizioni che tolgono efficacia alla preghiera - Il dubbio - Un cuore non riconciliato - Una vita non unita a Cristo - Il Regno non è al primo posto - Senza conversione - Sprecando parole - Pensando a se stessi - Il mistero della volontà di Dio

8 È la preghiera più semplice, quella che costituisce il primo gradino del cammino spirituale, ed è fatta di formule I gradi della PREGHIERA PREGHIERA VOCALE

9 I gradi della PREGHIERA PREGHIERA VOCALE PREGHIERA MENTALE È preghiera di ascolto perché si fonda su un rapporto profondo con la Parola di Dio

10 I gradi della PREGHIERA PREGHIERA VOCALE PREGHIERA MENTALE PREGHIERA DEL CUORE È sentire il bisogno di "parlare" a Dio, di aprirgli il cuore, di esprimergli l'affetto filiale e la lode senza formule prestabilite, ma con parole che vengono dall'intimo, come quelle che si è soliti dire alle persone che più amiamo.

11 I gradi della PREGHIERA PREGHIERA VOCALE PREGHIERA MENTALE PREGHIERA DEL CUORE CONTEMPLAZIO NE È la forma più elevata di preghiera il cui obiettivo è cogliere le meraviglie di Dio e guardarlo come si guardano due innamorati

12 I tipi di PREGHIERA nella BIBBIA PREGHIERA D’INTERCESSIONE PREGHIERA DI GUARIGIONE PREGHIERA DI LIBERAZIONE PREGHIERA DI RINGRAZIAMENTO PREGHIERA DI LODE PREGHIERA PENITENZIALE

13 LA PREGHIERA D’INTERCESSIONE Allora Abramo gli si avvicinò e gli disse: «Davvero sterminerai il giusto con l'empio? Forse vi sono cinquanta giusti nella città: davvero li vuoi sopprimere? E non perdonerai a quel luogo per riguardo ai cinquanta giusti che vi si trovano? Rispose il Signore: «Se a Sòdoma troverò cinquanta giusti nell'ambito della città, per riguardo a loro perdonerò a tutta la città». Gen 18,23- 26

14 LA PREGHIERA D’INTERCESSIONE Il Signore disse inoltre a Mosè: «Ho osservato questo popolo e ho visto che è un popolo dalla dura cervice. Ora lascia che la mia ira si accenda contro di loro e li distrugga. Di te invece farò una grande nazione». Mosè allora supplicò il Signore, suo Dio, e disse: «Perché, Signore, divamperà la tua ira contro il tuo popolo, che tu hai fatto uscire dal paese d'Egitto con grande forza e con mano potente? ». […] Mosè allora supplicò il Signore, suo Dio, e disse: «Perché, Signore, divamperà la tua ira contro il tuo popolo, che tu hai fatto uscire dal paese d'Egitto con grande forza e con mano potente? ». […] Il Signore abbandonò il proposito di nuocere al suo popolo. Es 32,9-14

15 LA PREGHIERA D’INTERCESSIONE Giona cominciò a percorrere la città, per un giorno di cammino e predicava: «Ancora quaranta giorni e Ninive sarà distrutta». I cittadini di Ninive credettero a Dio e bandirono un digiuno, vestirono il sacco, dal più grande al più piccolo. Dio si impietosì riguardo al male che aveva minacciato di fare loro e non lo fece. Ma Giona ne provò grande dispiacere e ne fu indispettito. Gn 3,2.5.10b

16 LA PREGHIERA D’INTERCESSIONE Le sorelle mandarono dunque a dirgli: «Signore, ecco, il tuo amico è malato». All'udire questo, Gesù disse: «Questa malattia non è per la morte, ma per la gloria di Dio, perché per essa il Figlio di Dio venga glorificato». Gv 11,3-4

17 PREGHIERA DI GUARIGIONE « Io sono il Signore, colui che ti guarisce» (Es 15,26) « Io percuoto e io guarisco» (Dt 32,39) «Nella malattia, prega il Signore ed egli ti guarirà» (Sir 38,9) «Pregate per essere guariti» (Gc 5,16) (Gc 5,16)

18 PREGHIERA DI GUARIGIONE La Parola di Dio è una forza di guarigione « Li guarì la tua Parola, o Signore » (Sap 16,12) «Signore… di’ soltanto una parola e il mio servo sarà guarito» (Mt 8,8) Chi accoglie la Parola di Cristo, inizia un cammino di guarigione globale della sua persona.

19 PREGHIERA DI LIBERAZIONE Ha come suo oggetto specifico tutta quella serie di mali che il maligno può procurare a una persona mediante le pratiche occulte, spiritiche e magiche. «Non praticherete alcuna sorta di magia» (Lv 19,26) «Non si trovi in mezzo a te chi esercita la magia» (Dt 18,10) «Non vi rivolgete ai negromanti» (Lv 19,31) «Gli indovini vedono il falso» (Zc 10,2)

20 PREGHIERA DI LIBERAZIONE In Cristo tutte le forze del male sono state vinte Gesù Cristo ha dato alla Chiesa il potere di scacciare il maligno «Chiamati a sé i dodici, diede loro il potere di scacciare gli spiriti immondi» (Mt 10,1)

21 PREGHIERA DI LIBERAZIONE L’esperienza più autentica di liberazione si verifica solo nello sviluppo della vita cristiana e lungo la crescita personale nella fede «Se rimanete fedeli alla mia Parola, sarete davvero miei discepoli; conosceret e la verità e la verità vi farà liberi » (Gv 8,31-32)

22 PREGHIERA DI LODE O Signore, nostro Dio, quanto è grande il tuo nome su tutta la terra: sopra i cieli si innalza la tua magnificenza. Con la bocca dei bimbi e dei lattanti affermi la tua potenza contro i tuoi avversari, per ridurre al silenzio nemici e ribelli. Se guardo il tuo cielo, opera delle tue dita, la luna e le stelle che tu hai fissate, che cosa è l'uomo perché te ne ricordi e il figlio dell'uomo perché te ne curi? Eppure l'hai fatto poco meno degli angeli, di gloria e di onore lo hai coronato: gli hai dato potere sulle opere delle tue mani, tutto hai posto sotto i suoi piedi; tutti i greggi e gli armenti, tutte le bestie della campagna; Gli uccelli del cielo e i pesci del mare, che percorrono le vie del mare. O Signore, nostro Dio, quanto è grande il tuo nome su tutta la terra. Salmo 8

23 PREGHIERA DI RINGRAZIAMENTO È la preghiera che nasce dalla capacità di vedere l’opera e la presenza di Dio nella nostra vita Ti rendo grazie, Signore, con tutto il cuore: hai ascoltato le parole della mia bocca. A te voglio cantare davanti agli angeli, mi prostro verso il tuo tempio santo. Rendo grazie al tuo nome per la tua fedeltà e la tua misericordia: hai reso la tua promessa più grande di ogni fama. Nel giorno in cui t'ho invocato, mi hai risposto, hai accresciuto in me la forza. Dal Salmo 137

24 PREGHIERA PENITENZIALE È la preghiera del tempo della caduta

25 PREGHIERA PENITENZIA LE (Dan 3,25-45) Lode (vv ) Benedetto sei tu, Signore, Dio dei nostri padri; degno di lode e glorioso è il tuo nome per sempre. Tu sei giusto in tutto ciò che hai fatto; tutte le tue opere sono vere, rette le tue vie e giusti tutti i tuoi giudizi. Giusto è stato il tuo giudizio per quanto hai fatto ricadere su di noi e sulla città santa dei nostri padri, Gerusalemme.

26 Memoria e confessione (vv ) Poiché noi abbiamo peccato, abbiamo agito da iniqui, allontanandoci da te, abbiamo mancato in ogni modo. Non abbiamo obbedito ai tuoi comandamenti, non li abbiamo osservati, non abbiamo fatto quanto ci avevi ordinato per il nostro bene. Ora quanto hai fatto ricadere su di noi, tutto ciò che ci hai fatto, l'hai fatto con retto giudizio: ci hai dato in potere dei nostri nemici, ingiusti, i peggiori fra gli empi, e di un re iniquo, il più malvagio su tutta la terra.

27 Dispiacere per la colpa… (vv ) Ora non osiamo aprire la bocca: disonore e disprezzo sono toccati ai tuoi servi, ai tuoi adoratori. Non ci abbandonare fino in fondo, per amore del tuo nome, non rompere la tua alleanza; non ritirare da noi la tua misericordia, per amore di Abramo tuo amico, di Isacco tuo servo, d'Israele tuo santo, ai quali hai parlato, promettendo di moltiplicare la loro stirpe come le stelle del cielo, come la sabbia sulla spiaggia del mare.

28 …e per il male provocato (vv ) Ora invece, Signore, noi siamo diventati più piccoli di qualunque altra nazione, ora siamo umiliati per tutta la terra a causa dei nostri peccati. Ora non abbiamo più né principe, né capo, né profeta, né olocausto, né sacrificio, né oblazione, né incenso, né luogo per presentarti le primizie e trovar misericordia.

29 Richiesta di perdono (vv ) Potessimo esser accolti con il cuore contrito e con lo spirito umiliato, come olocausti di montoni e di tori, come migliaia di grassi agnelli. Tale sia oggi il nostro sacrificio davanti a te e ti sia gradito, perché non c'è confusione per coloro che confidano in te.

30 Proposito di cambiare vita (vv ) Ora ti seguiamo con tutto il cuore, ti temiamo e cerchiamo il tuo volto. Fa' con noi secondo la tua clemenza, trattaci secondo la tua benevolenza, secondo la grandezza della tua misericordia. Salvaci con i tuoi prodigi, da' gloria, Signore, al tuo nome.

31 Dall’insegnamento biblico si ricava una scansione di tempo per cui vi sono determinate ore che la Bibbia considera tradizionalmente come ore di preghiera. La Chiesa ha ben appreso questa lezione e ha distribuito la preghiera dei Salmi, che è la sua preghiera ufficiale, in quelle determinate ore. I TEMPI DELLA PREGHIERA Ufficio delle Letture Lodi Vespr i Ora media Terz a Ses ta Non a Compi eta

32 Lodi La giornata del cristiano si apre con la preghiera: la vita quotidiana viene così offerta e consacrata a Dio; il lavoro e la fatica vengono presentati sull’altare del proprio cuore fin dal mattino come un sacrificio gradito a Dio

33 Vesp ri La sera, a conclusione della giornata, la Bibbia invita il cristiano a mettersi ancora una volta alla presenza di Dio per ringraziarlo della giornata trascorsa e chiedergli perdono delle eventuali mancanze o omissioni

34 Terz a Sest a Non a h h h La Bibbia conosce anche delle ore minori, ossia delle interruzioni brevi del lavoro quotidiano che si hanno nelle tradizionali ore di Gli Apostoli erano soliti pregare in queste ore Ora media SIGNIFICA TO CRISTOLO GICO Ter za Ses ta No na Crocifissi one Agoni a Mort e di Gesù

35 “Senza la DOMENICA non possiamo vivere” (Martiri di Abitene) IL TEMPO DELLA DOMENICA IL CRISTIANO LO DEDICA AL SIGNORE Nella Legge mosaica il giorno del Signore (il sabato) intende celebrare la liberazione del popolo che dalla condizione di schiavitù è stato condotto verso una nuova dignità di nazione sovrana. I cristiani nel giorno del Signore (la domenica) celebrano la liberazione dal peccato e dalla morte. La celebrazione domenicale intende rivivere la Pasqua di Cristo.

36 La domenica è il giorno in cui il Risorto si rivolge alla sua Chiesa radunata e la nutre con la Parola e l’Eucaristia

37 I LUOGHI DELLA PREGHIERA Il “luogo” in cui il cristiano prega è Gesù Cristo stesso. Il battesimo ci inserisce nel Corpo di Cristo come in un Tempio, in cui la preghiera arriva al Padre anche se pronunciata nel profondo di una selva. «Distruggete questo Tempio e in tre giorni lo farò risorgere… Ma egli parlava del Tempio del suo Corpo» (Gv 2,19.21) «Non sapete che siete Tempio di Dio e che lo Spirito di Dio abita in voi?» (1 Cor 3,16).

38 PREGARE, VIVERE, RACCONTARE LA PAROLA Come prendere in mano la Sacra Scrittura? Un atteggiamento: "in religioso ascolto", lo stesso atteggiamento con il quale ci mettiamo davanti alla Eucaristia. La Chiesa venera le Divine Scritture come fa per il corpo stesso di Cristo (Dei Verbum) Davanti al contenuto della Bibbia bisogna mettersi in ginocchio, perché in quel testo Dio sta parlandomi. "Atteggiamento religioso" è togliersi i sandali, come Mosè nell'atto di avvicinarsi al roveto che ardeva.

39 Come prendere in mano la Sacra Scrittura? Percorrere un cammino: perché"ascoltando creda, credendo speri, sperando ami". Si ascolta perché in noi nasca la fede, si crede per vivere nella speranza e affidandosi a Dio, affidandoci a Dio possiamo vivere l'amore, la carità.

40 Come percorrere questo cammino? - Attenzione al senso letterale - Confrontare il testo biblico - Riferirsi alla Chiesa e ai sacramenti - Attualizzare - Correlare Bibbia e vita Lampada per i miei passi è la tua parola, luce sul mio cammino Salmo 118,105

41 Attenzione al senso letterale Prima di capire cosa Dio sta dicendo oggi a me con quel testo, devo capire cosa ha voluto dire l'autore del testo nel momento in cui lo ha scritto, perché l'opera dello Spirito Santo sì è inserita in questo processo letterario.

42 Confrontare il testo biblico Tutta la Bibbia parla di Gesù, traccia un unico cammino di salvezza che ha in Gesù il suo culmine. Il singolo passo, che ci parla sempre del progetto di Dio, si illumina allora man mano che noi lo confrontiamo con altri passi

43 Riferirsi alla Chiesa e ai sacramenti Non può capire la Bibbia chi non celebra i sacramenti, e particolarmente l'Eucaristia e la Riconciliazione, e la stessa Bibbia rimane un libro sterile per chi non inizia a spendersi e rischiare per Dio e per i fratelli nella carità attiva.

44 Leggere il testo mossi dalle domande di oggi ATTUALIZZARE È il collegamento Bibbia - giornale. La Bibbia è infatti Parola di Dio e quindi sempre attuale, che ha qualcosa di nuovo da dire alle nuove domande dell'uomo di oggi

45 Correlare Bibbia e vita Si "entra" nella Bibbia attraverso un lavoro graduale, paziente, metodico, costante; una lettura "oggi sì, domani no", "oggi questo, domani quello", "oggi così, domani cosà", risulta sterile e ben presto frustrante LA LECTIO DIVINA

46 Come fare LECTIO DIVINA? SCHEMA CLASSICO Invocazione dello Spirito Santo Lettura o LECTIO Meditazione o MEDITATIO Preghiera o ORATIO Contemplazione o CONTEMPLATIO

47 Invocazione dello Spirito Santo Vieni, Santo Spirito manda a noi dal cielo un raggio della tua luce. Vieni, padre dei poveri, vieni, datore dei doni, vieni, luce dei cuori. Consolatore perfetto; ospite dolce dell'anima, dolcissimo sollievo. Nella fatica, riposo, nella calura, riparo, nel pianto, conforto. O luce beatissima, invadi nell'intimo il cuore dei tuoi fedeli. Senza la tua forza nulla è nell'uomo, nulla senza colpa. Lava ciò che è sordido, bagna ciò che è arido, sana ciò che sanguina. Piega ciò che è rigido, scalda ciò che è gelido, drizza ciò che è sviato. Dona ai tuoi fedeli che solo in te confidano i tuoi santi doni. Dona virtù e premio, dona morte santa, dona gioia eterna.

48 LECTIO Cosa dice il testo? Possono essere utili le note, leggere il testo nel contesto (il prima ed il dopo), sottolineare i soggetti, o i verbi, vedere cosa dice o fa un protagonista o l'altro, se ci sono, leggere bene le domande che nel testo compaiono, o le affermazioni di Gesù

49 MEDITATIO Cominciano a lavorare testa e cuore Con la testa: cogliere quali sono i valori che il testo presenta Con il cuore: penetrare più a fondo quello che abbiamo percepito essere il “cuore” del testo

50 ORATI O La preghiera è il primo, indispensabile, frutto della Lectio Divina Se alla fine di lettura e meditazione non si prega, si è lavorato per nulla. La preghiera è la prima risposta che noi diamo alla Parola ricevuta: Dio ci ha mandato la sua Parola, noi, guidati dallo Spirito, rispondiamo con le nostre parole, che a questo punto sono parole guidate da quella Parola di Dio che abbiamo fatto entrare in noi e che generano in noi invocazione, o lode, o lamento...

51 CONTEMPL ATIO La contemplazione è il passare dal "cosa" al “Chi“ Contemplare vuole dire entrare in quello spazio di silenzio nel quale il Signore si fa presente a noi. Questa è opera dello Spirito, ma è anche opera nostra.

52 CHI PREG A SI SALVA !


Scaricare ppt "Parrocchia San Leucio Catechesi comunitaria. Spirito Santo, Gesù ha rivelato il tuo mistero, ha detto che tu sarai il nostro Consolatore ogni giorno fino."

Presentazioni simili


Annunci Google