La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Dott.ssa Carlotta del Sordo1 ESERCITAZIONE N. 3 Dott.ssa Carlotta del Sordo Corso di Economia Aziendale – CLEGA Facoltà di Economia di Forlì Università.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Dott.ssa Carlotta del Sordo1 ESERCITAZIONE N. 3 Dott.ssa Carlotta del Sordo Corso di Economia Aziendale – CLEGA Facoltà di Economia di Forlì Università."— Transcript della presentazione:

1 dott.ssa Carlotta del Sordo1 ESERCITAZIONE N. 3 Dott.ssa Carlotta del Sordo Corso di Economia Aziendale – CLEGA Facoltà di Economia di Forlì Università degli Studi di Bologna

2 dott.ssa Carlotta del Sordo2 ARGOMENTI TRATTATI: ACQUISIZIONE : - di servizi - di immobilizzazioni - in leasing - del fattore lavoro FINANZIAM. a B.T. apertura di credito, sconto di cambiali a L. T. CAPITALE PROPRIO ex: aumento di capitale sociale CAPITALE DI TERZI ex: contrazione mutui passivi

3 dott.ssa Carlotta del Sordo3 ACQUISIZIONE DI SERVIZI Stipulato in data 1/6 un contratto di assicurazione contro il rischio di furto e incendio. Pagato contestualmente premio assicurativo per euro annue con bonifico bancario VE-, Premi assicurativi, D VF-, banca c/c, A /6 Premi assicurativi Banca c/c Nb: tale operazione richiederà una scrittura di assestamento finale, in quanto il premio ass. non è tutto di competenza dell’esercizio in corso Nb: alcuni dei servizi oggetto di acquisizione (bolletta telefonica, spese manutenzione, consulenze industriali…) possono essere imponibili, in ogni caso verrà comunque specificato se applicare o meno l’ IVA

4 dott.ssa Carlotta del Sordo4 ACQUISIZIONE DI IMMOBILIZZAZIONI-1 In data 1/7, acquisto di un fabbricato industriale per euro. E’ stato versato in pari data un acconto di euro + IVA. Il compenso del notaio ammonta a euro + IVA, le spese notarili IVA, e il compenso al mediatore 900 euro. Si provvede alla capitalizzazione dei costi accessori VF+, anticipi a fornitori, D VF+, Iva a credito, D VF-, banca c/c, A /7 pagamento dell’anticipo Anticipi a fornitori Iva a credito Banca c/c

5 dott.ssa Carlotta del Sordo5 ACQUISIZIONE DI IMMOBILIZZAZIONI-2 VE-, fabbricati industriali, D VF+, iva a credito, D(BI=200-50=150) VF-, anticipi a fornitori, A VF-, fornitori di immobilizzazioni A acquisto del fabbricato industriale Fabbricati industriali Iva a credito Anticipi a fornitori Fornitori di immobilizzazioni Nb: trattandosi dell’acquisto di un fattore produttivo a utilità pluriennale, tale operazione di acquisizione richiederà l’applicazione della procedura di ammortamento fra le scritture di assestamento (storno) di fine periodo

6 dott.ssa Carlotta del Sordo6 ACQUISIZIONE DI IMMOBILIZZAZIONI-3 VE-, spese legali e notarili, D VF+, Iva a credito, D VF-, fornitori di servizi A liquidazione fattura del notaio Spese legali e notarili Iva a credito Fornitori di servizi VE-, consulenze commerciali, D 900 VF+, Iva a credito, D 180 VF-, fornitori di servizi A liquidazione fattura mediatore Consulenze commerciali 900 Iva a credito 180 Fornitori di servizi 1.080

7 dott.ssa Carlotta del Sordo7 ACQUISIZIONE DI IMMOBILIZZAZIONI-4 VF-, banca c/c, A VF+, fornitori di servizi D pagamento dei fornitori di servizi Banca c/c Fornitori di servizi capitalizzazione, ad incremento del costo del fabbricato, dei costi accessori VE-, fabbricati industriali VE+, spese legali e notarili VE+, consulenze commerciali 900 Fabbricati industriali Spese legali e notarili Consulenze commerciali 900

8 dott.ssa Carlotta del Sordo8 ACQUISIZIONE DI LEASING-1 Stipulato, in data 1/12, contratto di leasing per l’acquisizione di un macchinario alle seguenti condizioni: - durata: 24 mesi - canone iniziale: euro + IVA 20% - canone mensile: 300 euro + IVA 20% VE-, Leasing macchinari, D VF+, Iva a credito, D 960 VF-, Fornitori di servizi A /8 liquidazione fattura del canone iniziale e del primo canone mensile Leasing macchinari Iva a credito 960 Fornitori di servizi Nb: il canone iniziale di euro non è totalmente di competenza dell’esercizio in corso, bensì confluisce nei costi di periodo solo per un mese, quello di dicembre, occorrerà provvedere a una scrittura di assestamento di fine periodo Nb: al termine del contratto di leasing, il bene potrà essere riscattato

9 dott.ssa Carlotta del Sordo9 ACQUISIZIONE DI LEASING-2 1/8 sistema dei beni di terzi (conti d’ordine) con importo complessivo del contratto Macchinari in leasing Cedenti macchinari in leasing /8 liquidazione del primo canone mensile Leasing macchinari 300 Iva a credito 150 Fornitori di servizi 450 1/8 pagamento del fornitore dell’impianto in leasing Fornitori di servizi Banca c/c /8 storno del canone pagato Cedenti macchinari in leasing300 Macchinari in leasing 300

10 dott.ssa Carlotta del Sordo10 ACQUISIZIONE DEL FATTORE LAVORO-1 Il costo del lavoro sopportato dall’azienda comprende le seguenti voci principali: - Salari e stipendi (VE-) - Oneri sociali a carico dell’impresa (VE-) Il datore di lavoro, a titolo di sostituto d’imposta, trattiene dallo stipendio pagato al lavoratore gli oneri sociali e l’IRPEF a carico di quest’ultimo e eventualmente le ritenute sindacali

11 dott.ssa Carlotta del Sordo11 ACQUISIZIONE DEL FATTORE LAVORO-2 In data 25/10, viene pagato e liquidato con bonifico bancario il costo del lavoro relativo al mese di settembre: - salari e stipendi: oneri sociali (v/INPS) a carico dell’azienda: ritenute previdenziali (v/INPS) : ritenute fiscali (IRPEF di competenza): ritenute sindacali 300 VE-, Salari e stipendi, D VE-, Oneri sociali, D VF-, debiti v/dipendenti, A VF-, Debiti v/inps, A15.000

12 dott.ssa Carlotta del Sordo12 ACQUISIZIONE DEL FATTORE LAVORO-3 25/10 liquidazione delle retribuzioni lorde e degli oneri sociali a carico dell’azienda Salari e stipendi Oneri sociali Debiti v/dipendenti Debiti v/inps pagamento delle retribuzioni nette e applicazione alla fonte delle ritenute fiscali, previdenziali e sindacali Debiti v/dipendenti Debiti v/inps Erario c/irpef Sindacati c/ritenute 300 Banca c/c versamento delle ritenute Debiti v/inps Erario c/irpef Sindacati c/ritenute 300 Banca c/c33.800

13 dott.ssa Carlotta del Sordo13 FINANZIAMENTI A B.T. - APERTURA DI CREDITO IN C/C - 1. In data 30/5, ottenuta apertura di credito in c/c 2. In data 2/6, prelevate dal c/c bancario per esigenze di cassa 3. In data 30/6 la banca addebita in c/c interessi passivi per il secondo trimestre di 480. Commissioni di massimo scoperto per In data 1/9, versati sul c/c bancario assegni circolari e contanti per In data 30/9, rilevati interessi attivi su c/c bancario per 200 euro al lordo della ritenuta fiscale (27%) relativi al terzo trimestre Nb: in occasione di ogni liquidazione di interessi ad un soggetto depositante, le banche sono obbligate a operare una ritenuta alla fonte (27%). La ritenuta è operata a titolo di acconto e si tratta di un prelievo anticipato a titolo di imposta, che potrà essere detratta dall’imposta successivamente dovuta dalla società

14 dott.ssa Carlotta del Sordo14 FINANZIAMENTI A B.T. - APERTURA DI CREDITO IN C/C - 1- All’ottenimento dell’apertura di credito non si procede ad alcuna variazione, in quanto non si ha nessuna variazione di valore 2-2/6 Cassa3.000 Banca /6 Interessi passivi di c/c 480 Oneri e commissioni bancarie 20 Banca c/c /9 Banca c/c5.000 Cassa /9 Banca c/c146 Erario c/ritenute (VF+) 54 Interessi attivi in c/c200

15 dott.ssa Carlotta del Sordo15 FINANZIAMENTI A B.T. - OPERAZIONI DI SCONTO CAMBIARIO COMMERCIALE - Con l’operazione di sconto cambiario una banca anticipa a un suo cliente il valore attuale di cambiali con scadenza futura che il cliente trasferisce alla banca stessa mediante girata Cliente gira la cambiale alla banca che gli corrisponde la cifra nominale meno sconto commerciale e competenze accessorie Vantaggi per il cliente smobilizza un credito, riuscendo a finanziarsi nel B.T. Se debitore non paga, la banca provvederà all’addebito su c/c del cliente del valore della cambiale + commissione (conto di ritorno), infine restituisce a cliente le cambiali stesse.

16 dott.ssa Carlotta del Sordo16 FINANZIAMENTI A B.T. - OPERAZIONI DI SCONTO CAMBIARIO COMMERCIALE - In data 25/11, vengono presentati presso la propria banca effetti attivi allo sconto, per nominali euro; in data 30/11, la banca, dopo aver compiute le dovute indagini, accetta tali effetti e comunica l’accredito in c/c per euro. 25/11 presentazione di effetti allo sconto Effetti allo sconto Effetti attivi /11 sconto di effetti attivi Banca c/c Interessi e oneri bancari 272 Effetti allo sconto1.572 annotazione nei conti d’ordine dalla presentazione degli effetti alla riscossione degli stessi Rischi di regresso su effetti allo sconto Banche c/effetti scontati 1.572

17 dott.ssa Carlotta del Sordo17 FINANZIAMENTI A L.T. -AUMENTO DI CAPITALE PROPRIO- In data 15/12, la società LAMBDA SPA sono emesse e sottoscritte integralmente 200 nuove azioni del valore nominale di 20 euro con un sovrapprezzo di 1 euro VE+, capitale sociale, A VE+, riserva sovrapprezzo azioni, A 200 VF+, soci c/sottoscrizioni, D /12 emissioni di nuove azioni Soci c/sottoscrizioni Capitale sociale Riserva sovrapprezzo azioni 200 Banca c/c Soci c/sottoscrizioni 4.200

18 dott.ssa Carlotta del Sordo18 FINANZIAMENTI A L.T. -CONTRAZIONE DI MUTUI PASSIVI-1 Stipulato, in data 1/5, contratto di mutuo bancario per da rimborsare semestralmente per 5 anni a quote di capitale costante (tasso di interesse 7%) a partire dal 1/11. il mutuo viene accreditato sul c/c dell’azienda; gli oneri riconosciuti alla banca sono pari allo 1% del valore nominale. VE-, oneri per contrazione mutui, D VF+, banca c/c, D VF-, mutui passivi, A /5 stipulazione del mutuo Oneri per contrazione mutui Banca c/c Mutui passivi

19 dott.ssa Carlotta del Sordo19 FINANZIAMENTI A L.T. -CONTRAZIONE DI MUTUI PASSIVI-2 Linea del tempo da 1/5/n a 1/5/n+1 1/5 1/6 1/7 1/8 1/9 1/10 1/11 1/12 1/1 1/2 1/3 1/4 1/5 1 rata 2 rata Quota capitale semestrale = ( /5)/2 = Quota interessi = ( *7%)/2 = VE-, interessi passivi su mutui, D VF+, mutui passivi, D VF-, banca c/c, A

20 dott.ssa Carlotta del Sordo20 FINANZIAMENTI A L.T. -CONTRAZIONE DI MUTUI PASSIVI-3 1/11 rimborso della prima rata del mutuo, composta da quota da capitale e quota di interessi Interessi passivi su mutui Mutui passivi Banca c/c Nb: la seconda rata posticipata del mutuo sarà rimborsata all’ 1/5/n+1, ma nella seconda rata per la quota di interessi, 2 mesi (novembre e dicembre) sono di competenza dell’anno in chiusura e 4 dell’anno successivo. Si tratta di un costo a cavallo fra due anni, che richiede una scrittura di assestamento a fine anno


Scaricare ppt "Dott.ssa Carlotta del Sordo1 ESERCITAZIONE N. 3 Dott.ssa Carlotta del Sordo Corso di Economia Aziendale – CLEGA Facoltà di Economia di Forlì Università."

Presentazioni simili


Annunci Google