La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La globalizzazione in una prospettiva storica Non è un fenomeno nuovo a)Grandi imperi del passato (romano, cinese, inglese) b)Grandi migrazioni del passato.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La globalizzazione in una prospettiva storica Non è un fenomeno nuovo a)Grandi imperi del passato (romano, cinese, inglese) b)Grandi migrazioni del passato."— Transcript della presentazione:

1 La globalizzazione in una prospettiva storica Non è un fenomeno nuovo a)Grandi imperi del passato (romano, cinese, inglese) b)Grandi migrazioni del passato c)Scambi commerciali (Marco Polo) Cosa c’è di nuovo a)Velocità e irreversibilità b)Progresso tecnico in grado di ridurre sensibilmente le barriere naturali all’integrazione c)Movimento dei fattori produttivi (lavoro e capitale) d)Rivoluzione informatica e villaggio globale

2 Le tre ondate della globalizzazione I ondataIII ondataII ondataCrollo Stock di capitale estero su Pil dei Pvs Esportazioni di beni su Pil mondiale Emigranti verso gli Stati Uniti, milioni (scala destra)

3 I ondata Comincia intorno al 1870 ed è caratterizzata  da una forte crescita dei flussi di capitale (linea verde),  da una forte crescita dei flussi migratori (istogramma) e  dal raddoppio del commercio internazionale (linea rossa ) I fase:

4 Viene agevolata da o politiche di liberalizzazione commerciale o dallo sviluppo della tecnologia che riduce i costi di trasporto (navi a vela  navi a vapore) Divisione internazionale del commercio: i PVS si specializzano nella produzione di commodities primarie che esportano nei paesi industriali in cambio di manufatti commercio interindustriale I fase:

5 Le tre dimensioni della globalizzazione (commercio, flussi di capitali e migrazioni) ritornano ai livelli del 1870 Crollo Crollo della globalizzazione tra le due guerre mondiali

6 Nonostante la crescita del progresso tecnologico e la diminuzione dei costi di trasporto, (i costi di trasporto diminuirono nel periodo di circa il 30%) si verifica un ritorno al nazionalismo e al protezionismo. Conseguenza principalmente di decisioni di politica economica in seguito alla grande depressione Povertà e disuguaglianza continuano ad aumentare Crollo della globalizzazione tra le due guerre mondiali

7 II fase II fase:  il commercio internazionale cresce sensibilmente (nel 1970 torna ai livelli del 1913),  crescono meno i movimenti di capitali e i flussi migratori

8 II fase:  Continua la progressiva e costante diminuzione del costo delle comunicazioni e dei trasporti (-30%)  Iniziano politiche di apertura commerciale, sia a livello locale (MEC) sia generale (GATT)  Si creano le prime istituzioni sovrannazionali di tipo economico (IMF, WB, GATT)  Ci sono forti controlli sui movimenti di capitale (Bretton Woods)  Fra i PS vi è una evidente riduzione della diseguaglianza economica fra Paesi e all’interno dei Paesi

9 II fase:  La globalizzazione riguarda principalmente i paesi sviluppati che mostrano tassi di crescita elevatissimi e un processo di convergenza altrettanto rilevante  L’aumento del commercio internazionale intra settoriale fra i PS genera specializzazione e agglomerazione delle industrie  Il commercio con i PVS rimane di tipo intersettoriale (beni manufatti contro materie prime e prodotti agricoli non concorrenti di quelli prodotti nei PS)  I movimenti di capitale e i fenomeni migratori verso i PVS sono inferiori alla fase precedente della globalizzazione

10 III fase: oggi Il rapporto commercio/PIL aumenta a livelli mai raggiunti in precedenza Aumenta l’integrazione dei mercati internazionali dei capitali e il movimento dei capitali

11 III fase: oggi Progresso tecnologico: information techonology e reti di teleconicazione Perfezionamento nei sistemi di elaborazione delle informazioni Ulteriore diminuzione dei costi di trasporto Si assiste ad una radicale trasformazione della struttura del commercio internazionale non solo fra i PS commercio interindustriale

12 Quota dei manufatti sulle esportazioni dei PVS

13 Struttura delle esportazioni dei PVS F Nel 1980 tre quarti delle esportazioni dei PVS erano costituiti da commodities primarie (minerali e prodotti agricoli) F Oggi l’80% delle esportazioni dei PVS è costituito dai manufatti


Scaricare ppt "La globalizzazione in una prospettiva storica Non è un fenomeno nuovo a)Grandi imperi del passato (romano, cinese, inglese) b)Grandi migrazioni del passato."

Presentazioni simili


Annunci Google