La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Monica Perrero L ABORATORIO A LFABETIZZAZIONE I NFORMATICA - INTRODUZIONE A WINDOWS -

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Monica Perrero L ABORATORIO A LFABETIZZAZIONE I NFORMATICA - INTRODUZIONE A WINDOWS -"— Transcript della presentazione:

1 Monica Perrero L ABORATORIO A LFABETIZZAZIONE I NFORMATICA - INTRODUZIONE A WINDOWS -

2 Interfaccia utente Con interfaccia utente si intende ciò che si interpone tra il computer e l'utente, che rende possibile il dialogo tra l'uomo e la macchina La prima modalità di comunicazione con il computer è stata la cosiddetta interfaccia a carattere, in cui il computer riceve comandi digitati sulla tastiera e risponde attraverso parole o sequenze di caratteri (stringhe). Il più diffuso sistema operativo basato sull’interfaccia a caratteri è stato MS-DOS, il software di base dei PC fino all’avvento di Windows.. 2

3 Per svolgere una qualsiasi attività era necessario conoscere i comandi DOS corrispondenti e digitarli secondo la sintassi corretta. 3

4 L’interazione con il PC è diventata molto più immediata e intuitiva (user friendly) con l’avvento di Windows (dalla meta’ degli anni ’80) e l’interfaccia grafica utente (GUI, Graphic User Interface), che eliminava la necessità di impostare i comandi DOS. Con l’interfaccia grafica viene introdotto il concetto di desktop, una sorta di scrivania virtuale in cui si trovano le icone, piccole immagini su cui è sufficiente fare clic con il mouse per eseguire comandi, e le finestre, riquadri a video che permettono di visualizzare applicazioni, programmi in esecuzione, messaggi di sistema. 4 Interfaccia grafica

5 5

6 Windows è il sistema operativo più diffuso, ma naturalmente, non è l’unico. MAC OS è il sistema operativo sviluppato dalla Apple, a cui va il merito d’aver introdotto l’interfaccia grafica a finestre. UNIX è stato il primo sistema operativo “aperto” i suoi codici sorgenti sono stati disponibili e hanno permesso il diffondersi di numerose versioni, realizzati da produttori di software e università; oggi è utilizzato soprattutto da un’utenza professionale e specialistica. Sul modello UNIX è stato creato LINUX: sviluppato ad uso didattico dal finlandese Linus Torvalds, è un sistema free aperto al pubblico e viene costantemente migliorato dal lavoro di migliaia di volontari in tutto il mondo. 6 Altri sistemi operativi

7 7 Ogni volta che si accende il computer il sistema operativo viene avviato ovvero, viene caricato o inizializzato: questa fase viene denominata fase di boot. In Windows dopo la fase di boot viene visualizzata la schermata principale, il desktop, eventualmente preceduta da una finestra in cui occorre inserire il proprio identificativo (nome utente e password). In basso a sinistra e’ presente il pulsante Start L’accensione del computer

8 Prima di spegnere il pc e’ necessario chiudere tutte le applicazioni aperte, in modo tale da salvaguardare l’integrita’ dei file del sistema e dei dati. Dopodiche’ sara’ sufficiente: premere il pulsante Start selezionare il comando Spegni il computer nella finestra di dialogo che apparira’, selezionare il comando Spegni 8 Lo spegnimento del computer

9 Standby: è il comando che porta il computer in modalità di sospensione, in modo da ridurre al minimo il consumo energetico, quando non lo si utilizza per qualche tempo. Riavvia il sistema: permette a Windows di chiudere e ripartire senza spegnere il computer. È una soluzione che si adotta quando i programmi si bloccano e il PC si comporta in modo strano. Riavvia il sistema in modalità MS-DOS: è l’opzione con cui è possibile attivare il prompt dei comandi di MS-DOS. 9 Altre opzioni

10 Quando Windows è avviato, presenta la schermata principale, il desktop, cioè il piano della scrivania. È il posto su cui si dispongono gli oggetti con cui si lavora, cioè documenti, cartelle, programmi. Le icone sempre presenti sul desktop sono Risorse del computer e Cestino, che possono essere affiancate da altre icone, relative ad oggetti di utilizzo frequente come ad esempio programmi, cartelle o archivi. Molto spesso e’ presente l’icona delle risorse di rete e del browser per navigare in internet Sul Desktop è inoltre presente la Barra delle applicazioni dove si trova il pulsante Start e i pulsanti delle applicazioni aperte. 10 Il desktop

11 11 Le icone sono immagini che simboleggiano documenti, file, programmi. Sotto o a fianco del disegno c’è sempre una scritta esplicativa che riporta il nome del file o del programma. Le icone servono a distinguere i documenti e i programmi tra loro: ogni programma ha una sola icona caratteristica e tutti i documenti elaborati con quell’ applicazione vengono identificati dalla stessa icona. Le icone

12 Se si punta con il mouse un’icona e si fa clic una sola volta col tasto sinistro, questa cambierà colore e apparirà evidenziata, cioè selezionata. Quando l’icona è selezionata si può fare clic con il mouse sul nome dell’icona, e si vedrà che compare un cursore ad intermittente. A questo punto si può cancellare il nome e scriverne un altro. 12

13 Se si vuole spostare l’icona da un punto all’altro del desktop e’ possibile farlo semplicemente selezionando l’icona e trascinandola sul desktop (mantenendo premuto il tasto sinistro del mouse). Se si vuole aprire un file, una cartella o un programma e’ sufficiente fare doppio clic sull’icona corrispondente. E’ anche possibile fare clic col tasto destro del mouse: apparira’ un menu contestuale contenente una serie di opzioni, tra cui Apri 13

14 Il pulsante sinistro serve a: puntare un oggetto selezionare un oggetto (clic singolo) avviare programmi/aprire file (doppio clic) trascinare un oggetto 14 Il mouse

15 Il pulsante destro serve a: visualizzare i menu contestuali o menu di scelta rapida relativi all’elemento su cui si è posizionato il puntatore (clic singolo) 15

16 16 In Windows tutte le applicazioni e i documenti sono visualizzati all’interno di finestre. Barra del titolo Barra di stato Pulsanti di chiusura Barra di scorrimento Barra del menu Le finestre

17 Ripristina la finestra (consente di modificare le dimensioni della finestra) 17 Riduce la finestra a icona (sulla barra delle applicazioni) Chiude la finestra Ingrandisce la finestra (viene portata a tutto schermo) Operazioni con le finestre

18 18 La barra delle applicazioni è una riga di icone e pulsanti che si trova di solito nella parte inferiore del desktop. pulsante start finestre aperte (per passare rapidamente da una finestra all’altra). Oppure combinazione tasti ALT + TAB shortcut per avviare alcuni programmi barra di stato icona “mostra desktop” (oppure combinazione tasti WIN + M (premuti insieme) La barra delle applicazioni

19 19 Quando si fa clic sul pulsante Start, situato all’estremità sinistra della barra delle applicazioni, viene visualizzato il menu Start. Si può usare anche la tastiera, utilizzando la combinazione di tasti CTRL+ESC per aprire il menu e i tasti freccia per “sfogliarlo”. Il pulsante start

20 Generalmente il menu Start presenta le seguenti opzioni : Programmi: visualizza l’elenco delle applicazioni che sono disponibili sul PC e permette di selezionare il programma che si desidera eseguire. Dati recenti: visualizza l’elenco degli ultimi file che sono stati aperti. Impostazioni: Contiene i comandi utilizzati per controllare il funzionamento del sistema operativo, del desktop e delle stampanti. 20

21 21 Cerca: permette di creare file o cartelle quando se ne dimentica il nome o la posizione in cui sono stati memorizzati. Guida in linea: attiva la guida in linea di Windows. Esegui: visualizza una finestra di dialogo che permette di aprire un programma, una cartella, un documento o una risorsa internet

22 Per i programmi d’uso più frequente è utile creare dei collegamenti (shortcuts - scorciatoie) direttamente sul desktop, in modo tale da averli più facilmente a portata di mano. Le icone dei collegamenti sono identificate da una piccola freccia che si trova nell’angolo inferiore sinistro. Per creare nuovi collegamenti, selezionare l’oggetto di cui creare lo shortcut, premere il tasto destro del mouse e selezionare la voce Crea collegamento, oppure Invia a Desktop Il collegamento di un file o una cartella si comporta esattamente come il file/cartella originale. Solamente la cancellazione riguarda solo il collegamento. 22 Shortcut

23 23 Con il termine cartella s’indicano le directory, cioè i raccoglitori in cui sono organizzati i file del computer. Con file si intende ogni documento, o insieme di dati all’interno del nostro computer: a seconda dei casi un file potra’ essere un documento (ad es una lettera, una foto, ecc…), un programma (ovvero un file che serve ad eseguire determinate operazioni), ecc… E’ come se il computer fosse un grande schedario, in cui le cartelle rappresentano dei raccoglitori che a loro volta possono contenere altre cartelle (sottocartelle) o direttamente dei documenti, i file. Organizzare le risorse del pc Cartelle e file

24 Il vantaggio del sistema a cartelle consiste nel fatto che permette un’organizzazione gerarchica e strutturata delle informazioni, dove ogni cartella può racchiudere il numero di sottocartelle e di documenti desiderato ma può essere contenuta in una sola cartella. Questo permette di descrivere il sistema a cartelle come una specie di albero rovesciato, chiamato anche file system. Le unità principali dalle quali partono tutti i rami del file system (C, A, D, ecc.) vengono definite root (radice),mentre le parti terminali dei rami (i file) vengono chiamate foglie; ecco il perché il file system è stato paragonato ad un albero rovesciato. 24

25 Ogni file e’ identificato da un percorso che rappresenta l’insieme di cartelle e sottocartelle che contengono il file, dalla radice alla foglia. Es. C:\Documenti\alfabetizzazione\prova.doc C: Documenti alfabetizzazione prova.doc 25

26 il dischetto ("floppy disk"), indicato con la lettera A: la cui capacità è, normalmente, di 1.44 MByte (ormai in disuso) il disco fisso ("hard disk"), indicato solitamente con la lettera C: il CD-ROM, indicato solitamente con la lettera D: o E: la cui capacità è di 650/700 Mbyte (attualmente il CD-ROM è quasi completamente stato soppiantato dai DVD-ROM la cui capacità è di 4,7 GB) altre unita’ che rappresentano dispositivi di memorizzazione esterna (es. chiavette USB), indicati con varie lettere (es. F:, G:) Il percorso indica il punto in cui un file e’ memorizzato. La prima parte del percorso, indica l’unita’ del disco su cui sono fisicamente memorizzati i file: 26

27 Per accedere alle directory del File System, Windows mette a disposizione un’icona di accesso, chiamata Risorse del computer. Quando si fa doppio clic sull’icona Risorse del computer, posizionata sul Desktop, appare il primo livello, che comprende le unità disco del PC (il disco rigido, l’unità floppy e quella CD-ROM) e altre cartelle 27 Visionare file e cartelle

28 Per visualizzare tutto l’albero del File System, basta cliccare sull’icona Cartelle, che permette di entrare nella modalità di esplorazione risorse 28

29 A lato delle cartelle che contengono altre cartelle c’è il segno “+”: facendo clic su questo segno si può ampliare la “ramificazione”dell’albero e entrare nei livelli sempre più profondi, fino ad arrivare a icone che non hanno segno o contengono il segno “-”; significa che si è arrivati all’ultimo livello. Per tornare indietro, basta, fare clic sul segno “-” in modo da chiudere le cartelle aperte in precedenza. Nella modalità di esplorazione risorse, la finestra è suddivisa in due parti. Nella parte di sinistra ci sono le cartelle strutturate ad albero, se si fa clic su una cartella il suo contenuto appare nella parte della finestra a destra. 29

30 In questo caso abbiamo cliccato sulla cartella Documenti visionandone il contenuto e riordinando i file in essa presenti Se una cartella contiene molti file e’ possibile riorganizzarli disponendoli secondo il criterio che si preferisce: menu visualizza, disponi icone (per nome, per tipo, per dimensione, per data) 30

31 31 Il primo passo per organizzare il proprio materiale consiste nel creare nuove cartelle in cui riporre i documenti. Si possono creare nuove cartelle direttamente sul desktop, dentro la finestra di esplora Risorse o, nel caso di sottocartelle, nella finestra di una cartella qualsiasi (ad eccezione di Risorse del computer). Gestire il proprio lavoro

32 Sul desktop o all’interno di una cartella basta fare clic con il pulsante destro del mouse e selezionare l’opzione Nuovo, quindi specificare che si desidera creare una cartella. In alternativa, all’interno di una cartella, si puo’ aprire il menu File, scegliere il comando Nuovo e fare clic su Cartella. In entrambi i casi si vedrà apparire l’icona di una cartella con il nome “Nuova cartella” evidenziato. A questo punto bisogna digitare sopra la scritta il nome che si intende dare alla cartella e fare clic con il mouse: la nuova cartella è pronta per essere utilizzata 32

33 Per spostare un oggetto da una cartella ad un’altra è necessario cliccare una volta sulla sua icona, per selezionarlo, e poi fare clic sul comando Taglia del menu Modifica oppure, dopo aver premuto il tasto destro sul mouse, selezionare la voce Taglia. Un’altra possibilita’ e’ utilizzare i tasti di scelta rapida da tastiera, ovvero, una volta selezionata l’icona del file, premere i tasti CTRL + X Dopo aver aperto la cartella di destinazione bisogna fare clic sul comando Incolla del menu Modifica, oppure premere il tasto destro in un qualsiasi punto della finestra in cui si intende spostare il file e selezionare la voce Incolla, o premere sulla tastiera i tasti CTRL + V 33 Organizzare file e cartelle

34 Un’altra tecnica per spostare cartelle e documenti da un disco all’altro, da una cartella al desktop oppure tra due cartelle e il trascinamento. La procedura di “copia e incolla” è molto simile: basta fare clic sul comando Copia del menu Modifica, o selezionare la voce Copia dal menu contestuale attivato premendo il tasto destro del mouse, o premere su tastiera i tasti CTRL + C. Dopodiche’ posizionarsi con il cursore del mouse nella cartella di destinazione e quindi fare clic sul comando Incolla del menu Modifica, oppure premere il tasto destro in un qualsiasi punto della finestra in cui si intende spostare il file e selezionare la voce Incolla. 34

35 NB : Se si vogliono selezionare più cartelle e documenti contemporaneamente si deve selezionare, il primo oggetto e tenere premuto il tasto CTRL mentre si selezionano tutti gli altri (se il tasto CTRL non viene mantenuto premuto, la selezione di un nuovo oggetto comporta la deselezione dell’oggetto precedente. 35

36 Le regole per trascinare le icone cambiano, se le operazioni di copia o spostamento avvengono tra unità diverse. Per copiare qualcosa dal disco rigido a un floppy, per esempio, basta trascinare l’elemento sull’icona del floppy nella finestra di Risorse del computer o Esplora risorse. Se dopo avere spostato, copiato riordinato qualche cartella e documento ci si accorge di aver compiuto degli errori o ci si trova a rimpiangere la situazione di partenza, si può ritornare su propri passi e risistemare le cose come prima attraverso il pulsante Annulla, il comando Annulla del menu Modifica, oppure la combinazione di tasti CTRL+Z. 36

37 Se si sta cercando un file utilizzato recentemente il modo piu’ veloce e’ quello di selezionare, dal menu start la voce Dati recenti 37 Trovare file e cartelle

38 Se invece si tratta di file usati non recentemente, di cui si non si ricorda piu’ la collocazione, basta attivare il menu Start, selezionare il comando Cerca e scegliere la voce File o cartelle, Windows apre una finestra di dialogo che fornisce tutte le istruzioni per effettuare ricerche mirate, basate, per esempio, sul nome o su una parte del nome del documento che si vuole cercare, sul tipo di file, sulla data in cui è stato creato 38

39 39 F1: Vedere la Guida relativa alla casella di dialogo selezionata ALT+F4: Uscire da un programma MAIUSC+F10: Visualizzare il menu di scelta rapida dell'oggetto selezionato CTRL+ESC: Visualizzare il menu Avvio ALT+TAB: Passare all'ultima finestra utilizzata. Oppure passare alla finestra successiva tenendo premuto ALT e premendo ripetutamente TAB Tasti di scelta rapida

40 40 CTRL+X: Tagliare CTRL+C: Copiare CTRL+V: Incollare DEL : Eliminare CTRL+Z: Annullare MAIUSC: (mentre si inserisce il CD-ROM): Evitare la riproduzione automatica quando si inserisce un cd

41 F2: Rinominare un oggetto F3: Trovare una cartella o un file MAIUSC+CANC: Cancellare immediatamente l'oggetto senza spostarlo nel Cestino ALT+doppio click: Vedere le proprietà dell'oggetto CTRL mentre si trascina il file: Copiare un file Tasti di scelta rapida desktop Gestione risorse, risorse computer

42 CTRL+MAIUSC mentre si trascina il file: Creare un collegamento CTRL+A: Selezionare tutto F5: Aggiornare una finestra BACKSPACE: Visualizzare la cartella superiore

43 TAB: Passare alle opzioni successive MAIUSC+TAB: Passare alle opzioni precedenti Tasti di scelta rapida finestre di dialogo proprieta’


Scaricare ppt "Monica Perrero L ABORATORIO A LFABETIZZAZIONE I NFORMATICA - INTRODUZIONE A WINDOWS -"

Presentazioni simili


Annunci Google