La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Direzione generale sanità e politiche sociali Servizio Presidi Ospedalieri AREA SCALE DI VALUTAZIONE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Direzione generale sanità e politiche sociali Servizio Presidi Ospedalieri AREA SCALE DI VALUTAZIONE."— Transcript della presentazione:

1 Direzione generale sanità e politiche sociali Servizio Presidi Ospedalieri AREA SCALE DI VALUTAZIONE

2 2 Cosa vedremo 1.Perché un gruppo sulle scale di valutazione 2.Il gruppo 3.I differenti strumenti di valutazione 4.Alcuni esempi di scale 5.Obiettivi 6.Metodologia di lavoro 7.Le scale scelte suddivise per aree 8.Le scale proposte durante gli incontri

3 3 Perché un gruppo sulle scale di valutazione ? Per una corretta misurazione dei fenomeni clinici Per una migliore definizione degli obiettivi terapeutici Per una verifica degli effetti delle cure Per una standardizzazione dei metodi di misurazione, basata su strumenti validi e condivisi

4 4 GRUPPO SCALE DI VALUTAZIONE Andreati CandidaAUSL Ferrara Balotta AntonioAUSL Romagna (Sede di Cesena) Bonaiuti BarbaraAUSL Piacenza Borelli BarbaraAUSL Modena Campanini IsabellaAUSL Reggio Emilia Di Domizio SilviaAOU Bologna Girardis MassimoAOU Modena Guidetti DonataAUSL Piacenza Leccabue MaurizioAOU Parma Longhitano EldaAOU Modena Lunardelli Maria LiaAOU Bologna Maestri AntonioAUSL Imola Marchini RomanoAUSL Parma Marri ElenaRER Masini CarlaIRST Meldola Merlo AndreaAUSL Reggio Emilia Mitri ElenaAUSL Bologna Mongardi Maria (Coordinatore)RER Morelli MonicaAOU Ferrara Naldi AndreaAUSL Romagna (Sede di Cesena) Ricciardelli AdelinaAUSL Ferrara Seligardi MatteoRER Villanova NicolaAOU Bologna

5 5 I differenti strumenti di valutazione TOOL ASSESSMENT SCALE SCORE TEST CLASSIFICATION STATUS INDEX PERFORMANCE STATUS SCREENING STATE EXAMINATION EVALUATION SCALE DI VALUTAZIONE

6 6 Obiettivi Identificare, secondo criteri di validità, fruibilità e facilità di utilizzo, un set di scale da inserire come “pacchetto base” nella cartella clinica integrata. Identificare un set di scale specifiche per le seguenti aree di cura : – internistico-geriatrico-riabilitativo-nutrizionale – area critica – ostetrico/ginecologico-pediatrica (GDL ostetriche) – Altre scale

7 7 Metodologia di lavoro_1 1° fase : partendo da un elenco di scale individuate nell’ambito di progetti regionali, il gruppo ha identificato un primo set di scale (circa 60) da inserire nella Cartella Clinica Integrata (CCI) 2° fase : attraverso nuovi contributi, da parte dei componenti del gruppo, si è giunti ad un totale di 110 scale eleggibili. 3° fase : Per poter procedere ad una scelta delle migliori scale disponibili, è stata condotta una ricerca bibliografica allo scopo di reperire gli studi di validazione per le 48 scale scelte.

8 8 Metodologia di lavoro_2 Banche dati interrogate per la ricerca bibliografica : Medline, CINAHL Plus Parole chiave: validation studies, reproducibility of result (MeSH) reliability, validation, validity (TW) Piattaforme utilizzate per il reperimento dei fulltext: TDNet : Biblioteca Medica dell’Azienda Ospedaliera IRCCS di Reggio Emilia AToZ : Biblioteca Medica Azienda Ospedaliero- Universitaria di Ferrara

9 9 Metodologia di lavoro_3 a)Requisiti/criteri delle evidenze selezionate: Studi di cui fosse disponibile, in lingua inglese (o italiana), l’ Abstract b) Requisiti/criteri delle evidenze selezionate: Studi di validazione, selezionati per mezzo dell’abstract, di cui fosse accessibile anche il full- text attraverso le riviste indicizzate nelle due piattaforme sopracitate c) Per appraisal dei disegni di studio :www. equator.org NOTA: Per molte scale, i primi studi di validazione risalgono agli anni inclusi tra il 1960 e il 1985 (reperibili a pagamento anche con l’abbonamento alla rivista)

10 10 Metodologia di lavoro_4 d) Requisiti/criteri delle evidenze selezionate: Presenza, all’interno degli studi, di almeno uno dei seguenti indici per la valutazione delle scale : – Sensibilità (SN) & Specificità (SP) – Likelihood Ratio positive (LR+) & Likelihood Ratio negative (LR-) – Internal Consistency (IC) – Inter-Reater Reliability (IRR) – Test-Retest Reliability (TrR) – Predictive Validity (PV) Phelan (2006)

11 11 Metodologia di lavoro_5 Tutti gli studi reperiti sono stati inseriti in apposite sinossi ed a ognuno di loro è stato assegnato un punteggio attraverso un Grading. A + = Più studi (o RS) metodologicamente ben condotti e di buona grandezza campionaria A = Studio metodologicamente ben condotto e di buona grandezza campionaria B+ = Più studi contenenti almeno un bias importante ( selezione, campionamento) B = Studio contenente almeno un bias importante (selezione, campionamento) C= Studio contenente più di un bias importante (selezione, campionamento) National Clearighouse (www.guideline.gov)

12 12 Metodologia di lavoro_6 SCALAACRONIMO VARIABILE MISURATA VALIDITA’ RIFERIMENTO BIBLIOGRAFICO GRADING Indice di Karnofsky KPS Performance status IRR Pearson r 0.95 IRR (diff. Obsv) Pearson r 0.95 BMC Medical Informatics and Decision Making (2013 Vol 13 (72)supp A Barthel Modificata BI & BIM Performance individuale in ADL Ammissione : BI = IC Cronbach a 0.86 BIM= IC Cronbach a 0.90 Dimissione : BI = IC Cronbach a 0.92 BIM= IC Cronbach a 0.92 J Clin Epidemiol (1989) Vol. 42, (8): , A Instrumental Activities Of Daily Living IADL Indice di dipendenza nelle attività strumentali della vita quotidiana IRR Pearson r 0.85 Best practice in Nursing Care to Older Adults (2013) Vol 23 B (CAMP) Disability Rating Scale DRS Valutazione disabilità IRR (r 0,93-0,98) IC (Cronbach a 0,83-0,84) CV (r 0,35-0,78) measures.org/List s/RehabMeasures / A+ Esempio sinossi_1

13 13 Metodologia di lavoro_7 Esempio sinossi_2 SCALAACRONIMO VARIABILE MISURATA VALIDITA’ RIFERIMENTO BIBLIOGRAFICO GRADING Glasgow Coma Scale ambito medico/internistico GCS Stato di coscienza SN % (trauma) SP % (trauma) LR (trauma) LR (trauma) SN % (non trauma) SP % (non trauma) LR ( non trauma) LR (non trauma) IC Cronbach  0.69 IRR Pearson  0.95 TrTV Spearman  J Clin Epidemiol (1996) Vol. 49 ( 7): , Revisione Sistematica A+ Glasgow Pediatric Coma Scale GPCS Stato di coscienza <2aa predittività (ROC curve) per TAC 0.72 ( ) <2aa predittività (ROC curve) per intervento in acuto 0.97 ( ) >2aa predittività (ROC curve) per TAC 0.82 ( ) >2aa predittività (ROC curve) per intervento in acuto 0.87 ( ) <2aa IRR Cohen k 0.77 >2aa IRR Cohen k 0.89 Acad Emerg Med (2005), Vol. 12. (9): A+

14 14 Metodologia di lavoro_8 I criteri metodologico/organizzativi per la scelta del set definitivo di scale da inserire nella CCI sono stati : Validità in termini statistici e metodologici Diffusione dello strumento in ambito clinico secondo le indicazioni del GDL Facilità d’utilizzo dello strumento da parte dei diversi professionisti coinvolti nel percorso di cura.

15 15 Metodologia di lavoro_9 Le 48 scale scelte, secondo i criteri sopracitati, sono state suddivise in tre aree: 1.Area Internistico - Geriatrico - Nutrizionale – Riabilitativa 2.Area Critica 3.“Altre” Scale** ** quest’area include scale relative alla misurazione del dolore, al rischio e stadiazione delle lesioni da pressione, sulle flebiti.

16 16 Metodologia di lavoro_10 Da questo lavoro sono state escluse le scale appartenenti all’ area psichiatrica/psicologica e all’area pediatrica Le scale dell’ambito ginecologico/ostetrico sono state trattate dal gruppo di lavoro osterico/ginecologico e validate dalla Commissione Regionale Nascite

17 17 Scale scelte : AREA CRITICA SCALASIGLAVARIABILE MISURATA Glasgow Coma Scale ambito medico/internistico GCS Stato di coscienza Hypertension Abnormal renal and liver function Stroke Bleeding Elderly Drugs or alcohol HASBLED Rischio sanguinamento Glasgow Pediatric Coma Scale GPCS Stato di coscienza Simplified Acute Physiology Score adulto e pediatrico SAPS II Severity disease classification Ramsay Score Livello di sedazione American Society of Anesthesiologists Classification of Physical Status ASA Severity disease classification Confusion Assessment Method for the Intensive Care Unit CAM-ICU Delirium in TI

18 18 Scale scelte: AREA CRITICA SCALASIGLAVARIABILE MISURATA Wells Score ambito medico/internistico ambito medico/internistico Predittivo di embolia polmonare Evaluation Guideline Syncope Study_ Risk Score EGSYS Sincopi e presincopi Acute Physiology and Chronic Health Evaluation APACHE II Severity disease classification Sequential Organ Failure Assessment ambito medico/internistico SOFA Sepsi/MOF Clinical Prehospital Stroke Scale ambito medico/internistico CPSS Valutazione ictus preospedaliero National Institute of Health Stroke Scale ambito medico/internistico NIHSS Valutazione ictus Globar Registry Acute Coronary Events ambito medico/internistico GRACE Sindromicoronariche acute Age Blood pressure Clinical features Duration on symptoms and diabetes 2 ambito medico/internistico ABCD2 Valutazione TIA

19 19 SCALASIGLAVARIABILE MISURATA Congestive heart failure, Hypertension, Age >75 years, Diabetes mellitus, prior Stroke Vasc2 CHADSVASC2Preditttiva sulla FA Glasgow-Blatchford Bleeding scoreGBS Prognosi sanguinamento tratto grastrointestinale Revised Trauma Score DEURTS Valutazione paziente traumatizzato Confusion Urea Respiratory Blood pressure 65 (>age) ambito medico/internistico CURB65 Predittiva mortalità per polmonite Scale scelte: AREA CRITICA

20 20 Scale scelte: AREA INTERNISTICO-GERIATRICO-RIABILITATIVA -NUTRIZIONALE SCALASIGLAVARIABILE MISURATA Barthel Modificata BIM Performance individuale in ADL Instrumental Activities Of Daily Living IADL Indice di dipendenza nelle attività strumentali della vita quotidiana Indice di Karnofsky KPS Performance status Disability Rating Scale DRS Valutazione disabilità American Spinal Injury Association- Quantitative Sensory Testing ASIA_QST Valutazione danno spinale Spinal Cord Independence Measure SCIM Valutazione indipendenza mieloleso Motricity Index MI Menomazione motoria Six minutes walking test 6MWT Endurance del cammino Confusion Assessment Method CAM Delirium

21 21 Scale Scelte: AREA INTERNISTICO-GERIATRICO-RIABILITATIVA -NUTRIZIONALE SCALASIGLAVARIABILE MISURATA Clock Drawing Test CDT Area cognitivo- comportamentale Geriatric Depression Scale _SF15 GDS Area cognitivo- comportamentale Mini Mental State Examination MMSE Deterioramento cognitivo Medical Research Council Dyspnoea Scale MRC-DS Valutazione dispnea Charlson Comorbidity Index CMI Indice di comorbidità Modified Ranking Scale MRS Disabilità globale Trunk Control Test TCT Controllo del tronco Mini Nutritional Aassessment Short Form MNA-SF Stato nutrizionale Nutritional Risk Screening NRS Valutazione rischio denutrizione

22 22 Scale scelte : AREA INTERNISTICO-GERIATRICO-RIABILITATIVA -NUTRIZIONALE SCALASIGLA VARIABILE MISURATA Malnutrition Universal Screening Tool MUST Malnutrizione Blaylock Risk Assessment Screening BRASS Valutazione dimissione complessa Padua Prediction Score PPS Rischio TEV

23 23 Scale scelte: AREA “ALTRE” SCALE SCALASIGLAVARIABILE MISURATA Numerical Rating Scale NRS Dolore adulto non cosciente Bheavioral Pain Scale BPS Dolore adulto non cosciente Face Legs Activity Cry Consolability Scale FLACC Dolore bambino Neonatal Infant Pain Scale NIPS Dolore neonato Pain Assessment Advanced Dementia PAINAD Dolore adulto con demenza Braden Scale Braden Rischio lesione da pressione National (US) Pressure Ulcer Advisory Panel - European Press. Ulcer Adv. Panel NPUAP-EPUAP Stadiazione lesione da pressione

24 Strumenti di valutazione previsti da indirizzi regionali e proposte durante gli incontri SCALASIGLAVARIABILE MISURATA New York Heart Association NYHA scompenso cardiaco

25 25 Alcuni esempi

26 26

27 27

28 28

29 29

30 30

31 31 GRAZIE PER L’ATTENZIONE


Scaricare ppt "Direzione generale sanità e politiche sociali Servizio Presidi Ospedalieri AREA SCALE DI VALUTAZIONE."

Presentazioni simili


Annunci Google