La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

The Thousand Islands, anno II°

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "The Thousand Islands, anno II°"— Transcript della presentazione:

1 The Thousand Islands, anno II°
Dr. Giuseppe Fariselli

2 Le mille isole È una catena di 1865 isole che si estendono per circa 80 Km nel senso della corrente da Kingstone – Ontario, a cavallo del confine tra USA e Canada, sul fiume S.Lorenzo, quando questo sfocia dall’angolo di NE del Lago Ontario. Quelle canadesi sono situate nella provincia dell’Ontario, quelle statunitensi appartengono allo stato di New York. Tutta l’area è molto conosciuta dai vacanzieri e viene comunemente difinita la Capitale mondiale della navigazione in acque calme. Dr. Giuseppe Fariselli

3 Il lavoro dell’anno Dr. Giuseppe Fariselli

4 Prevenire il cancro e curare le persone
Si parlerà, con sereno timore, di cancro, un essere vivente, un parassita estremamente intelligente in grado di condizionare la nostra vita, col quale dobbiamo spesso convivere perché è una modalità di sopravvivenza terminale del nostro organismo Grazie alle medicine naturali possiamo affrontarlo in modo consapevole e vivere dignitosamente, ma, soprattutto, siamo in grado di prevenirlo Dr. Giuseppe Fariselli

5 GIUSEPPE FARISELLI Laurea in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Pavia, nel 1972 Specialità in Oncologia presso l’Università degli Studi di Pavia, nel 1975 Dirigente Medico di I° livello all’Istituto Nazionale per lo Studio e la Cura dei Tumori di Milano, Divisioni di Chirurgia Oncologica, Oncologia Medica, Diagnostica Clinica e Chirurgia Ambulatoriale, Senologia, dal 1972 al 2006 Corsi frequentati: Medicina Antroposofica, triennale, dal 1987 Omeopatia-Omotossicologia, quadriennale, dal 1998 SAT-terapia, triennale, dal 2000 Neuralterapia, triennale, dal 2001 Medicina Antroposofica II°, triennale, dal 2007 Docenze: Scuola di Medicina Biologica A.I.O.T. nel Scuola di SAT-terapia nel UTE, Fondazione Università della Terza Età Milano Duomo, dal 2012 Libri pubblicati: “Prevenire e curare il cancro con le medicine naturali”, Red Edizioni, Milano, 2003 “Medicine naturali e chemioterapia”, Red Edizioni, Milano, 2006 Studio Medico, via G. Giacosa 71, Milano Tel

6 La tavola dell’omotossicologia
Dr. Giuseppe Fariselli

7 Medicina antroposofica Energetica dei sistemi viventi SAT-terapia
Le medicine naturali Omeopatia Omotossicologia Neuralterapia Medicina antroposofica Energetica dei sistemi viventi SAT-terapia Omeomesoterapia Dr. Giuseppe Fariselli

8 Liceo Carducci, via Beruto, ore 15-17
: Alimentazione, psiche e tumori : Il carcinoma intestinale : Il carcinoma mammario : Il carcinoma polmonare : Prevenire e curare il cancro con le medicine naturali : Medicina antroposofica : Omeopatia – Omotossicologia : Neuralterapia SAT-terapia : Omeomesoterapia in oncologia : Medicine naturali e chemioterapia : Omeomesoterapia: indicazioni non oncologiche Dr. Giuseppe Fariselli

9 02-12-2013 Alimentazione, psiche e tumori
Porsche Carrera GT Salone dell’Automobile Ginevra 2000 Dr. Giuseppe Fariselli – Specialista in Oncologia Via G. Giacosa, Milano

10 Alimentazione, psiche e tumori
Dr. Giuseppe Fariselli

11 La prima alimentazione
Dr. Giuseppe Fariselli

12 Cosa ci fa scegliere gli alimenti?
Dr. Giuseppe Fariselli

13 Alimentazione e psiche
La carenza di acidi grassi polinsaturi essenziali Omega 3, Omega 6, vitamine del gruppo B, vitamine C, E, F e P, sali minerali, mina il benessere psicologico e può determinare ansia, stress, depressione e deficit cognitivi Coloranti, conservanti e altri contaminanti impoveriscono i principi attivi e le sostanze nutritive Alcol, caffè, tè, zucchero e carne, eccitano e sregolano la normale attività del sistema neuropsicologico Il consumo di carne, pesce e zucchero riduce la tolleranza e induce aggressività, agitazione, angoscia, irritabilità, propensione alla lotta e allo scontro, rabbia e violenza Dr. Giuseppe Fariselli

14 Alimentazione e psiche
L’alimentazione vegetariana determina senso di benessere diffuso, calma, coscienza vigile, creatività, empatia, miglior gestione di ansia e depressione, rilassamento, socievolezza e  tolleranza Il cioccolato fondente, le banane, le noci, i semi di girasole e le uova sono antidepressivi naturali che controllano ansia, depressione, insonnia, nervosismo e stanchezza Dr. Giuseppe Fariselli

15 Psiche e alimentazione: l’anoressica si vede così!
Dr. Giuseppe Fariselli

16 L’alimentazione è stata, da sempre, messa in relazione con malattia e benessere.
Dr. Giuseppe Fariselli

17 L’epidemiologia studia i rapporti fra alimentazione e tumori
Tipo di tumore Casi annui nel mondo Cibi che favoriscono (+) o che prevengono (-) % di tumori evitabili con la dieta Fattori non dietetici collegati col tumore Polmone - Frutta e verdura Dal 20 al 33% + Fumo, ambiante di lavoro Stomaco + sale, grigliate Frutta e verdura, uso del frigorifero Dal 66 al 75% + Infezione da Helicobacter Pylori Tabella modificata da Food, Nutrition and Prevention of Cancer, Washington 1997, edita dalla World Cancer Research Found e dall’American Institute for Cancer Research. Dr. Giuseppe Fariselli

18 Alimentazione e tumori
L’alimentazione influenza l’insorgenza dei tumori e la prognosi delle persone malate: Caratteristiche degli alimenti Indice glicemico Oxygen radical absorbance capacity (ORAC) pH Costituzione fisico-chimica = DNA > Gruppo Sanguigno Costituzione energetica Dr. Giuseppe Fariselli

19 L’alimentazione vegana e vegetariana
Lo studio di Yessenia Tantamango-Bartley et al., "Vegetarian Diets and the Incidence of Cancer in a Low-risk Population", Cancer Epidemiol Biomarkers Prev. 2013, Feb; 22 (2):286-94, ha analizzato Avventisti In totale, sono stati riscontrati casi di cancro I vegan il 16% in meno, il 34% in meno per i tumori specifici femminili I latto-ovo-vegetariani hanno avuto l'8% di tumori in meno rispetto agli onnivori, il 24% per i tumori del tratto gastrointestinale Dr. Giuseppe Fariselli

20 Psiche e tumori Una serie di studi soprattutto su donne con cancro al seno hanno dimostrato che gli atteggiamenti sbagliati sono: Negare il problema Disperarsi La solitudine causa immunosoppressione perché deprime il sistema immunitario (NK) L’estensione dei contatti sociali è correlata in modo inverso all’incidenza del cancro e alla velocità dell’evoluzione della malattia L’atteggiamento giusto si fonda sulla consapevolezza della malattia e sulla volontà di farcela Dr. Giuseppe Fariselli

21 Psiche e tumori La psico-oncologia guida il malato e i suoi cari ad affrontare il tumore, prima di tutto accettandolo, poi, stimolando l’autostima e la tensione a reagire, a sconfiggere la malattia Il lavoro sulla psiche e sull’atteggiamento verso il tumore rafforza le difese immunitarie e incrementa le possibilità di successo della terapia Dr. Giuseppe Fariselli

22 Alimentazione, psiche e tumori
Alimentazione e psiche agiscono in modo potente sul nostro benessere. Dalle loro caratteristiche, ma anche da come noi le accettiamo e le modifichiamo dipende se esse ci porteranno verso un tumore o, al contrario, verso un arricchimento fisico, animico e spirituale. La qualità dei cibi, la loro preparazione e conservazione, e l'influenza dell'ambiente sono importanti, ma ha una valenza ancora superiore la nostra capacità di interiorizzare, umanizzare e personalizzare in modo corretto alimenti e pensieri Dr. Giuseppe Fariselli

23 16-12-2013 Il carcinoma intestinale
Dr. Giuseppe Fariselli

24 L’intestino crasso: cancro
Incidenza: 30 casi su persone/anno nell’uomo 20 casi su persone/anno nella donna Circa persone all’anno Mortalità: 15 casi su persone/anno nell’uomo 10 casi su persone/anno nella donna Circa persone all’anno Dr. Giuseppe Fariselli

25 L’intestino crasso: cancro
Sintomi: sangue (occulto) nelle feci, anemizzazione, astenia, dolore, occlusione, perforazione, massa addominale Diagnosi: colonscopia (endoscopica o virtuale), biopsia, PET-TC Fattori di rischio: familiarità, alcol, grassi, carne, colite ulcerosa, poliposi Terapia: resezione intestinale laparoscopica/tomica, terapia medica, radioterapia Prevenzione: alimentazione vegetariana, attività fisica, fibre, frutta e verdura, possono ridurre il rischio del 70% Dr. Giuseppe Fariselli

26 L’intestino crasso Dr. Giuseppe Fariselli

27 L’intestino crasso Dr. Giuseppe Fariselli

28 Polipo(si) Sintomi: nessuno, sangue (occulto) nelle feci, dolore (torsione del peduncolo) Diagnosi: colonscopia (endoscopica o virtuale), biopsia Fattori di rischio: familiarità, alcol, grassi, carne, colite ulcerosa Rischio di cancerizzazione 5-40% Terapia: resezione endoscopica/intestinale Prevenzione: alimentazione vegetariana, attività fisica, fibre, frutta e verdura, possono ridurre il rischio del 70% Dr. Giuseppe Fariselli

29 Colonscopia, poliposi Dr. Giuseppe Fariselli

30 L’intestino crasso Dr. Giuseppe Fariselli

31 Colonscopia/colonscopia virtuale
Dr. Giuseppe Fariselli

32 Cancro del colon destro, resezione
Dr. Giuseppe Fariselli

33 Cancro del colon trasverso, resezione
Dr. Giuseppe Fariselli

34 Cancro del colon sinistro, resezione
Dr. Giuseppe Fariselli

35 Il sigma Dr. Giuseppe Fariselli

36 Il retto Dr. Giuseppe Fariselli

37 Il retto Dr. Giuseppe Fariselli

38 Il retto Dr. Giuseppe Fariselli

39 Il canale anale Dr. Giuseppe Fariselli 1 - spazio pelvirettale
2 - m. elevatore dell'ano 3 - freccia rossa: linea dentata (confine tra retto e canale anale) da non confondere con la linea intersfinterica o bianca di Hilton (freccia verde) 4 -freccia rossa: sfintere interno (di pertinenza delle tuniche m. del colon); freccia blù: sfintere esterno 5 - freccia rossa: tunica muscolare circolare; freccia blù: tonaca muscolare longitudinale; freccia verde: riflessione del peritoneo; vm - valvola media di Houston;  vi - valvola inferiore di Houston Dr. Giuseppe Fariselli

40 Laparotomia Dr. Giuseppe Fariselli

41 Laparotomia Dr. Giuseppe Fariselli

42 Laparoscopia Dr. Giuseppe Fariselli

43 Laparoscopia Dr. Giuseppe Fariselli

44 Laparoscopia Dr. Giuseppe Fariselli

45 Laparoscopia Dr. Giuseppe Fariselli

46 27-01-2014 Il carcinoma mammario
Dr. Giuseppe Fariselli

47 Il carcinoma mammario E’ il tumore più frequente in Europa, rappresentando il 20% di tutti i tumori maligni L’incidenza, nella Unione Europea, è di 110/ e la mortalità di 38/ donne/anno. Dal 1990 l’incidenza è aumentata dell’1,5% all’anno, mentre la mortalità, grazie alla diagnosi precoce e alle terapie adiuvanti, è in calo. Il 6% dei carcinomi mammari vengono diagnosticati quando sono già in fase metastatica, con una sopravvivenza a 5 anni del 21%. Il 30% dei casi senza metastasi linfonodali e il 70% di quelli con metastasi linfonodali avranno una ripresa Dr. Giuseppe Fariselli

48 Il carcinoma mammario Dr. Giuseppe Fariselli

49 Il carcinoma mammario Le donne con mutazioni genetiche BCRA1 e BCRA2 hanno un rischio di cancro mammario controlaterale 4,5 e, rispettivamente, 3,5 volte quello delle donne senza questa alterazione genetica Dr. Giuseppe Fariselli

50 Il carcinoma mammario: fattori di rischio
Età Storia familiare Genetica Ciclo mestruale Età della prima gravidanza Terapie ormonali Patologie benigne pregresse Terapia radiante Obesità, fumo e alcol Dr. Giuseppe Fariselli

51 Screening Diagnosi precoce Terapia Prevenzione Il carcinoma mammario
Dr. Giuseppe Fariselli

52 Solitamente non da dolore
Carcinoma mammario Sintomi: Nodulo (95%) Eczema del capezzolo = Paget (1,5%) Retrazione del capezzolo Retrazione della cute Secrezione mammaria Mastalgia zonale Metastasi linfonodali o a distanza (0,5%) Solitamente non da dolore Dr. Giuseppe Fariselli

53 Malattia di Paget del capezzolo
Dr. Giuseppe Fariselli

54 Tumori mammari Dr. Giuseppe Fariselli

55 Mastalgia zonale Dr. Giuseppe Fariselli

56 Carcinoma mammario: diagnosi
Autopalpazione Screening mammografico Visita medica Visita specialistica Mammografia Ecografia RMN Tomosyhthesis Esame cito-istologico Biopsia delle lesioni non palpabili Dr. Giuseppe Fariselli

57 Carcinoma mammario: la terapia chirurgica
Dr. Giuseppe Fariselli

58 Carcinoma mammario: esiti di quadrantectomia
Dr. Giuseppe Fariselli

59 Carcinoma mammario Dr. Giuseppe Fariselli

60 Chirurgia mammaria ricostruttiva
Dr. Giuseppe Fariselli

61 Carcinoma mammario: la terapia radiante
Può essere eseguita: Durante o dopo un intervento chirurgico In caso di recidive locali Sulle metastasi cerebrali, ossee, radicolari Dr. Giuseppe Fariselli

62 La terapia medica del carcinoma mammario
Nei casi ER+: In pre-menopausa: agonisti dell’LHRH + tamoxifen In post-menopausa: inibitori dell’aromatasi anatrazolo, exemestane e letrozolo Nei casi ER-: capecitabina, ciclofosfamide, docetaxel, doxorubicina, epirubicina, gemcitabina, methotrexate, paclitaxel, 5-fluorouracile Nei casi HER2+: + trastuzumab e/o pertuzumab Dr. Giuseppe Fariselli Specialista in Oncologia

63 Il carcinoma mammario Effetti tardivi della chemioterapia e della radioterapia: Chemo-brain: difficoltà ad accettare i cambiamenti del proprio corpo e le modificazioni delle funzioni sessuali, disfunzioni cognitive, isolamento sociale, possibile perdita della posizione sociale, del lavoro e degli affetti Cuore: insufficienza cardiaca da antracicline, trastuzumab, radioterapia sulla mammella sinistra Ipofisi: danno da radioterapia su tutto l’encefalo nel 90% delle persone Occhio: cataratta da steroidi, sindrome di Sjogren da radioterapia Orecchio: riduzione della capacità uditiva e tinnito da derivati del platino Dr. Giuseppe Fariselli

64 Il carcinoma mammario Effetti tardivi della chemioterapia e della radioterapia: Osso: riduzione della densità minerale da induzione di menopausa precoce e uso prolungato di steroidi Rene: insufficienza cronica da antibiotici aminoglicosidici, cisplatino, FANS Sistema nervoso periferico: dolore e torpore attorno alla bocca, alle mani e ai piedi esacerbati dal freddo da cis e oxaliplatino, taxani, vincristina Surrene: atrofia da corticosteroidi Secondi tumori: dopo anni, da adriblastina, ciclofosfamide, radioterapia Dr. Giuseppe Fariselli

65 Il carcinoma mammario Effetti tardivi della chemioterapia e della radioterapia: Osso: riduzione della densità minerale da induzione di menopausa precoce e uso prolungato di steroidi Rene: insufficienza cronica da antibiotici aminoglicosidici, cisplatino, FANS Sistema nervoso periferico: dolore e torpore attorno alla bocca, alle mani e ai piedi esacerbati dal freddo da cis e oxaliplatino, taxani, vincristina Surrene: atrofia da corticosteroidi Secondi tumori: dopo anni, da adriblastina, ciclofosfamide, radioterapia Dr. Giuseppe Fariselli

66 03-02-2014 Il carcinoma polmonare
Dr. Giuseppe Fariselli

67 Il carcinoma polmonare
Età media di insorgenza anni Mortalità massima nei maschi anni, nelle femmine 80-84 Principale causa fumo di sigaretta Secondo fattore di rischio radon L’amianto aumenta il rischio di 5 volte, di 50 se si somma al fumo Sono cancerogeni radiazioni ionizzanti, smog, prodotti della combustione dei derivati del petrolio, nichel, cromo, mutazioni ereditarie a carico del gene che codifica per il citocromo CYP1A, del p53 e del Rb Aumentano il rischio: enfisema, bronchite cronica, tubercolosi Dr. Giuseppe Fariselli

68 Polmone> fumo> cancro
Dr. Giuseppe Fariselli

69 Il carcinoma polmonare
I sintomi sono: Sibili, stridori, dispnea, tosse stizzosa, emoftoe, atelettasia, polmonite ostruttiva, disfonia, dolori costali Ipossia, intensa dispnea e insufficienza respiratoria quando colpisce i bronchioli e i lobuli Cachessia, astenia, anoressia, dita a bacchetta di tamburo, unghie a vetrino d'orologio e disfagia, in fase avanzata Dr. Giuseppe Fariselli

70 Il carcinoma polmonare
Diagnosi: Rx torace, TAC, broncoscopia, esame citologico dell’espettorato, biopsia percutanea TAC guidata o in broncoscopia, PET-TAC Terapia: chirurgia, terapia radiante, terapia medica, omeo-mesoterapia, SAT-terapia, viscum album Prevenzione: astensione dal fumo e dagli inquinanti, drenanti, immunomodulanti, viscum album Dr. Giuseppe Fariselli

71 Il carcinoma polmonare
Le terapie chirurgiche: Chirurgia toracica video-assistita Wedge resection, segmentectomia, lobectomia, bilobectomia, pneumonectomia Dr. Giuseppe Fariselli

72 Il carcinoma polmonare
La radioterapia è indicata nelle persone operate con radicalità dubbia, in quelle non operabili, nelle metastasi cerebrali, a rischio di fratture patologiche, dolenti Dr. Giuseppe Fariselli

73 Il carcinoma polmonare
Farmaci mirati = terapie a bersaglio molecolare = targeted therapy: Bevacizumab Erlotinib Gefitinib Dr. Giuseppe Fariselli

74 Il carcinoma polmonare
Dr. Giuseppe Fariselli

75 17-02-2014 Prevenire e curare il cancro con le medicine naturali
Dr. Giuseppe Fariselli

76 Prevenire e curare il cancro con le medicine naturali (2003)
Dr. Giuseppe Fariselli

77 Le medicine naturali nella prevenzione dei tumori
Alimentazione e movimento Controllo dello stress Drenaggio Potenziamento dell’energia difensiva e dell’immunità Dr. Giuseppe Fariselli

78 Le medicine naturali nella cura delle persone malate di tumore
Prima, durante e dopo le terapie convenzionali In caso di ripresa tumorale Nelle fasi avanzate Dr. Giuseppe Fariselli

79 03-03-2014 La medicina antroposofica
Rudolf Steiner Ita Wegman Dr. Giuseppe Fariselli

80 La medicina antroposofica
Ampliamento dell’arte medica sviluppato a partire dal 1920 da Rudolf Steiner, in collaborazione con la Dott.ssa Ita Wegman Dr. Giuseppe Fariselli

81 La medicina antroposofica
Nell’uomo, accanto alla dimensione corporea minerale e a quella psichica sensibile animale, esistono un corpo vitale vegetale e il nucleo spirituale dell’io Dr. Giuseppe Fariselli

82 La medicina antroposofica
Dr. Giuseppe Fariselli

83 La medicina antroposofica
Le malattie originano da uno squilibrio fra le forze del sistema neuro-sensoriale e quelle del sistema del ricambio e delle membra Dr. Giuseppe Fariselli

84 La medicina antroposofica
Se prevalgono le forze del sistema del ricambio e delle membra, che sta a fondamento del volere, si avranno malattie infiammatorie acute, spesso febbrili Dr. Giuseppe Fariselli

85 La medicina antroposofica
Se prevalgono le forze del sistema neuro-sensoriale, che sta a fondamento del pensare, si avranno malattie degenerative, sclerotizzanti e tumorali Dr. Giuseppe Fariselli

86 La medicina antroposofica
Il sistema ritmico, cardio-circolatorio e respiratorio, che sta a fondamento del sentire, ha una funzione centrale riequilibratrice e crea salute all’interno dell’uomo Dr. Giuseppe Fariselli

87 La medicina antroposofica
I rimedi, in genere di tipo omeopatico e che traggono origine dai 3 regni della natura, vengono prescritti per la loro affinità all’organo e alla persona Dr. Giuseppe Fariselli

88 La medicina antroposofica
Dr. Giuseppe Fariselli

89 La medicina antroposofica
Balneoterapia Euritmia Massaggio ritmico Terapia artistica Dr. Giuseppe Fariselli

90 La balneoterapia Dr. Giuseppe Fariselli

91 L’euritmia Dr. Giuseppe Fariselli

92 Il massaggio ritmico Dr. Giuseppe Fariselli

93 La terapia artistica Dr. Giuseppe Fariselli

94 17-03-2014 Omeopatia - Omotossicologia
Christian Friedrich Samuel Hahnemann Hans-Heinrich Reckeweg Dr. Giuseppe Fariselli

95 L’omeopatia Dr. Giuseppe Fariselli

96 L’omeopatia “Organon della Scienza Medica Razionale”, prima edizione, 1810 Dr. Giuseppe Fariselli

97 Similia similibus curentur Diluizione e dinamizzazione Rimedio unico
L’omeopatia Similia similibus curentur Diluizione e dinamizzazione Rimedio unico Dr. Giuseppe Fariselli

98 Modalità di aggravamento e miglioramento Conoscenza dei rimedi
L’omeopatia Anamnesi: Costituzione Modalità di aggravamento e miglioramento Conoscenza dei rimedi Simillimum Dr. Giuseppe Fariselli

99 Le costituzioni Dr. Giuseppe Fariselli

100 Costituzioni: Carbonica Sulfurica Fosforica Fluorica L’omeopatia
Dr. Giuseppe Fariselli

101 Costituzione carbonica
brachitipo: arti corti rispetto al tronco, mani tozze e grosse, viso tondo, denti quadrati, rigidità muscolare, tendenza a svilupparsi più in larghezza che in altezza, a trattenere liquidi, all’obesità ordinato, tenace, lento, freddoloso, goloso, ama mangiare predisposizioni morbose: da bambino: eczema, prurito, orticaria, laringite, tracheite, bronchite, enterite, gastroenterite, dell’apparato urogenitale cistite, uretrite, prostatite, vaginite, vulvite, congiuntivite, blefarite nell’età matura: artrite, artrosi, arteriosclerosi, aterosclerosi, sclerosi a carico del fegato, pancreas, rene, cuore, encefalo, tromboflebiti, ipercolesterolemia, diabete, obesità Rimedi omeopatici: Calcarea carbonica; Graphites e Sepia Dr. Giuseppe Fariselli

102 Costituzione sulfurica
Normotipo: corporatura armoniosa, altezza e peso medi, muscolatura ben sviluppata e tonica, mani e dita ben proporzionate Buona resistenza allo sforzo, dinamico, attivo, sportivo, creativo, socievole; instabile e volubile Patologie (rare) dei sistemi cardiocircolatorio, respiratorio e cutaneo: dermatiti, dermatosi, orticaria, punti neri, acne, pustole (elimina attraverso la cute) Rimedi: Sulphur; Petroleum e Psorinum Dr. Giuseppe Fariselli

103 Costituzione fosforica
Longitipo: snello, alto, slanciato, torace esile, viso allungato, pallido, freddoloso, si stanca facilmente, ipersensibile, emotivo, idealista, malinconico, depresso Predisposizioni morbose: distonia neurovegetativa, malattie del sistema nervoso, respiratorio, osseo, intestinale Rimedi: Calcarea phosphorica; Chamomilla e Pulsatilla Dr. Giuseppe Fariselli

104 Costituzione fluorica
Asimmetria e irregolarità morfologica del fisico, magro, dita allungate e sottili, scheletro decalcificato, ipotonia muscolare, fragilità e lassità dei legamenti, molto intelligente ma instabile, imprevedibile, genialoide Predisposizioni morbose: instabilità psichica tendente alla paranoia, scoliosi, sclerosi, osteoporosi, carie dentali, distorsioni, lussazioni, lombalgie, ptosi di stomaco, rene e utero, ernie congenite, varici, emorroidi Rimedi: Calcarea fluorica; Mercurius solubilis, Argentum nitricum, Aurum metallicum Dr. Giuseppe Fariselli

105 L’omotossicologia Dr. Giuseppe Fariselli

106 L’omotossicologia Branca moderna dell’omeopatia che studia e cura gli stati intossicatori legati alle molecole potenzialmente lesive per l’uomo e gli animali Dr. Giuseppe Fariselli

107 L’omotossicologia La malattia come espressione difensiva dell’organismo che, per mantenersi in vita, tenta di espellere e depositare nel connettivo le tossine, compensando i danni subiti Dr. Giuseppe Fariselli

108 La tavola dell’omotossicologia
Dr. Giuseppe Fariselli

109 Drenaggio degli emuntori e del connettivo
L’omotossicologia Drenaggio degli emuntori e del connettivo Inquadramento Rimedi mirati low-dose Dr. Giuseppe Fariselli

110 Allopatici omeopatizzati Catalizzatori Composti Drenanti Homaccord
L’omotossicologia Allopatici omeopatizzati Catalizzatori Composti Drenanti Homaccord Nosodi Organoterapici Rimedi unitari Dr. Giuseppe Fariselli

111 31-03-2014 Neuralterapia – SAT-terapia
Dr. Giuseppe Fariselli

112 La neuralterapia Dr. Giuseppe Fariselli

113 La neuralterapia Introdotta nella pratica clinica dai fratelli medici Ferdinand e Walter Huneke nel 1925, consiste nella iniezione di procaina: In una cicatrice In un ganglio Loco-segmentale Dr. Giuseppe Fariselli

114 Tutte le malattie funzionali ed organiche Controindicazioni:
La neuralterapia Indicazioni: Tutte le malattie funzionali ed organiche Controindicazioni: Allergia alla procaina, disturbi di conduzione, infiammazioni, insufficienza cardiaca, epatica o renale, terapie anticoagulanti Dr. Giuseppe Fariselli

115 Jean Thomas ( ) Dr. Giuseppe Fariselli

116 La SAT-terapia La Sero-omeoterapia Anti-Tessutale è costituita da rimedi in DH4, modulanti, organo e tessuto specifici, derivati dai sieri elaborati negli anni ’50 dal medico francese Jean Thomas Si tratta di seroproteine A prodotte da cavalli dopo iniezione di tessuto embrionario di maiale Dr. Giuseppe Fariselli

117 La SAT-terapia Campi di applicazione: Patologie degenerative degli apparati cardiocircolatorio, digerente e locomotore, delle patologie autoimmuni, iatrogene e infiammatorie cronico-recidivanti, dei sistemi nervoso e neurovegetativo; tumori Dr. Giuseppe Fariselli

118 La SAT-terapia in oncologia
1 seduta mensile Terapia domiciliare di 3 settimane Durata minima 6 mesi Rimedi maggiormente utilizzati: Organi emuntori, simpatico totale, sistema reticolo-endoteliale Utile anche in prevenzione Dr. Giuseppe Fariselli

119 14-04-2014 L’omeomesoterapia in oncologia
Dr. Giuseppe Fariselli

120 L’omeomesoterapia in oncologia
Nella prevenzione dei tumori Prima, durante e dopo le terapie convenzionali In caso di ripresa tumorale Nelle fasi avanzate Dr. Giuseppe Fariselli

121 L’omeomesoterapia Mesoterapia eseguita iniettando rimedi omeopatici, o fitoterapici, in specifici punti di agopuntura Dr. Giuseppe Fariselli

122 L’omeomesoterapia Dr. Giuseppe Fariselli

123 L’omeomesoterapia Mesoterapia con rimedi diluiti e dinamizzati
Assenza di reazioni allergiche e di effetti collaterali Possibilità di: Iniettare rimedi omeopatici specifici in punti di agopuntura specifici Curare contemporaneamente patologie diverse Eseguire le sedute anche in gravidanza Dr. Giuseppe Fariselli

124 L’omeomesoterapia Viene da me attuata, sia in oncologia che nelle indicazioni non oncologiche, secondo i principi della medicina energetica Dr. Giuseppe Fariselli

125 L’energetica dei sistemi viventi
Dr. Giuseppe Fariselli

126 L’energetica dei sistemi viventi
L’uomo è al centro dell’energia dell’universo, che lo attraversa e lo pervade sotto forma di una Grande Circolazione e di una Circolazione Difensiva Dr. Giuseppe Fariselli

127 E i meridiani principali
Dr. Giuseppe Fariselli

128 L’energetica dei sistemi viventi
Dr. Giuseppe Fariselli

129 L’energetica dei sistemi viventi
Un blocco della circolazione energetica, una carenza o un eccesso di energia causano la malattia Dr. Giuseppe Fariselli

130 L’energetica dei sistemi viventi
Lungo i meridiani sono disposti gli agopunti, la cui stimolazione aiuta, dirige e regolarizza la circolazione energetica Dr. Giuseppe Fariselli

131 I punti di agopuntura Dr. Giuseppe Fariselli

132 L’omeomesoterapia nelle persone malate di cancro
Dr. Giuseppe Fariselli

133 28-04-2014 Medicine naturali e chemioterapia (2006)
Dr. Giuseppe Fariselli

134 Le medicine naturali durante i trattamenti antiblastici
Omeomesoterapia Terapia domiciliare Dr. Giuseppe Fariselli

135 La mesoterapia nelle persone che sono sottoposte ai trattamenti tradizionali
1 seduta mensile con rimedi a base di: carduus marianus, causticum, chelidonium maius, glyoxal, methylglyoxal, nux vomica, phosphorus, procaina, solidago virga aurea, sulfur, tartarus stibiatus, thuja, viscum album fermentatum, colon, connettivo, cortisone acetato, cuore, diencefalo, fegato, gangli linfatici, intestino tenue, ipofisi, ipotalamo, midollo osseo, milza, nervi, occhi, pelle, polmone, rene, sistema nervoso centrale, stomaco, surrene, timo, tiroide, vescica, vescicola biliare Dr. Giuseppe Fariselli

136 Sulla cicatrice chirurgica Nei punti di drenaggio
La mesoterapia nelle persone che sono sottoposte ai trattamenti tradizionali Sulla cicatrice chirurgica Nei punti di drenaggio Nei punti di comando dell’energia difensiva, dell’immunità e dell’orto-parasimpatico Negli agopunti specifici per la cura delle tossicità iatrogene lamentate e prevedibili Dr. Giuseppe Fariselli

137 Tossicità iatrogene lamentate e prevedibili
Acne, anemia, ansia, astenia, attacchi di panico, candidosi orale, candidosi vaginale, chemo-brain, cistite, crampi, depressione, diarrea, insonnia, insufficienza cardiaca, insufficienza epatica, leuco-piastrinopenia, nausea, nevralgie, secchezza vaginale, secondi tumori, sindrome mano-piede, stipsi, sudorazione eccessiva, vampate, vomito Dr. Giuseppe Fariselli

138 La terapia domiciliare nelle persone che sono sottoposte ai trattamenti tradizionali
Rimedi a base di: carduus marianus, causticum, chelidonium maius, glyoxal, methylglyoxal, nux vomica, phosphorus, procaina, solidago virga aurea, sulfur, tartarus stibiatus, thuja, viscum album fermentatum, colon, connettivo, cortisone acetato, cuore, diencefalo, fegato, gangli linfatici, intestino tenue, ipofisi, ipotalamo, midollo osseo, milza, nervi, occhi, pelle, polmone, rene, sistema nervoso centrale, stomaco, surrene, timo, tiroide, vescica e vescicola biliare 2 volte al giorno, per 3 settimane al mese Dr. Giuseppe Fariselli

139 La terapia complementare nelle persone che sono sottoposte ai trattamenti tradizionali
Carduus marianus: drenante epatico Nux vomica: rimedio di attivazione-regolazione di stomaco intestino e fegato Tartarus stibiatus: rimedio di polmone, tosse, catarro Solidago virga aurea: rimedio di ren Thuja: rimedio di pelle Phosphorus: rimedio dei parenchimi Glyoxal: sblocco degli enzimi respiratori Causticum: malattie da raggi acute e croniche Procaina: nevralgie, circolazione arteriosa, effetto rivitalizzante Viscum album fermentatum: regolazione dell’organismo di calore, attività immunomodulante e antitumorale    Dr. Giuseppe Fariselli

140 La terapia complementare nelle persone che sono sottoposte ai trattamenti tradizionali
Colon: attivatore della funzionalità del colon, motilità e secrezione Cortisone acetato: insufficienza surrenalica, osteoporosi Cuore: attivatore della funzionalità cardiaca, insufficienza cardiaca Diencefalo: attivatore della funzionalità del diencefalo Ipofisi: regolazione dell’asse ormonale Stomaco: attivatore della funzionalità dello stomaco, nausea, vomito, ipersecrezione, reflusso gastro-esofageo, gastrite atrofica Pelle: attivatore della funzionalità difensiva di pelle e mucose, molazione delle ghiandole endocrine Polmone: attivatore della funzionalità respiratoria, depressione Tessuto connettivo: detossificazione del tessuto connettivo Dr. Giuseppe Fariselli

141 La terapia complementare nelle persone che sono sottoposte ai trattamenti tradizionali
Fegato: attivatore della funzionalità epatica, occhio, genitali esterni Ipotalamo: eccitazione, depressione, disturbi del sonno  Nervi: attivatore della funzionalità dei nervi, tossicità neurologica Occhi: attivazione della funzione visiva, calo del visus, cheratiti, congiuntiviti, corpi mobili nel vitreo, opacità corneale Rene: attivatore della funzionalità renale e urogenitale, sistema nervoso, osso  Sistema nervoso centrale: attivatore della circolazione arteriosa, rivitalizzante Dr. Giuseppe Fariselli

142 Come prevenire e attenuare gli effetti secondari dei trattamenti tradizionali
Durante i trattamenti tradizionali, e per tutta la loro durata, eseguire: 1 seduta mensile di omeo-mesoterapia Trattamenti domiciliari con rimedi a base di: carduus marianus, causticum, chelidonium maius, cortisone acetato, glyoxal, methylglyoxal, nux vomica, phosphorus, procaina, solidago virga aurea, sulfur, tartarus stibiatus, thuja, viscum album fermentatum, colon, cuore, diencefalo, fegato, gangli linfatici, ghiandola tiroidea, ghiandole surrenali, intestino tenue, ipofisi anteriore, ipotalamo, midollo osseo, milza, nervi, occhi, pelle, polmone, rene, sistema nervoso centrale, stomaco, tessuto connettivo, timo, vescica, vescicola biliare Dr. Giuseppe Fariselli

143 12-05-2014 L’omeomesoterapia: indicazioni non oncologiche
Dr. Giuseppe Fariselli

144 L’omeomesoterapia: indicazioni non oncologiche
Lipodistrofia localizzata = “cellulite” Rassodamento braccia, seno, glulei, cosce Adiposità sul ventre Rivitalizzazione del viso e delle mani Caduta dei capelli Trattamento di rughe e smagliature Cicatrici ipertrofiche Dr. Giuseppe Fariselli

145 Rivitalizzazione del viso
Dr. Giuseppe Fariselli

146 Rivitalizzazione delle mani
Dr. Giuseppe Fariselli

147 Cicatrici ipertrofiche
Dr. Giuseppe Fariselli

148 L’omeo-mesoterapia: indicazioni non oncologiche
Problemi circolatori: Piccola insufficienza venosa Flebiti, varici, ulcere varicose Emorroidi Problemi circolatori arteriosi Dr. Giuseppe Fariselli

149 Piccola insufficienza venosa
Dr. Giuseppe Fariselli

150 Insufficienza venosa Dr. Giuseppe Fariselli

151 Ulcera varicosa Dr. Giuseppe Fariselli

152 Flebite (prevenzione)
Dr. Giuseppe Fariselli

153 Insufficienza arteriosa
Dr. Giuseppe Fariselli

154 Insufficienza arteriosa
Dr. Giuseppe Fariselli

155 Insufficienza arteriosa: claudicatio intermittens
Dr. Giuseppe Fariselli

156 L’omeo-mesoterapia: indicazioni non oncologiche
Sindrome cervicale, torcicollo Spalla dolorosa Epicondilite, epitrocleite Tunnel carpale Artrosi delle mani, rizartrosi, De Quervain Dr. Giuseppe Fariselli

157 Sindrome cervicale Dr. Giuseppe Fariselli

158 L’omeo-mesoterapia: indicazioni non oncologiche
Dr. Giuseppe Fariselli

159 L’omeo-mesoterapia: indicazioni non oncologiche
Artrosi dorso-lombare, lombalgia acuta, sciatalgia Coxartrosi Gonartrosi Distorsione tibio-tarsica Artrosi dei piedi Tendiniti Artrite reumatoide Dr. Giuseppe Fariselli

160 L’omeo-mesoterapia: indicazioni non oncologiche
Dr. Giuseppe Fariselli

161 L’omeo-mesoterapia: indicazioni non oncologiche
Dr. Giuseppe Fariselli

162 Artrosi dei piedi Dr. Giuseppe Fariselli

163 L’omeo-mesoterapia: indicazioni non oncologiche
Acufeni Allergie Asma bronchiale Astenia Bronchiti, broncopatia cronica ostruttiva, catarro cronico, faringiti Depressione Dr. Giuseppe Fariselli

164 Acufeni Dr. Giuseppe Fariselli

165 Astenia Dr. Giuseppe Fariselli

166 Depressione Dr. Giuseppe Fariselli

167 L’omeo-mesoterapia: indicazioni non oncologiche
Dolori intercostali Emicrania Herpes simplex, herpes zoster Ipertrofia prostatica Sinusiti Stipsi Tonsilliti Dr. Giuseppe Fariselli

168 Ipertrofia prostatica
Dr. Giuseppe Fariselli

169 Grazie, arrivederci al 2-12-2013 Alimentazione, psiche e tumori
Dr. Giuseppe Fariselli Dr. Giuseppe Fariselli


Scaricare ppt "The Thousand Islands, anno II°"

Presentazioni simili


Annunci Google