La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Friedrich Nietzsche. Biografia Nato il 15 ottobre 1844 a Röcken in Sassonia Frequentò il liceo dal 1858 al 1864, dove fu notato per le sue doti nei settori.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Friedrich Nietzsche. Biografia Nato il 15 ottobre 1844 a Röcken in Sassonia Frequentò il liceo dal 1858 al 1864, dove fu notato per le sue doti nei settori."— Transcript della presentazione:

1 Friedrich Nietzsche

2 Biografia Nato il 15 ottobre 1844 a Röcken in Sassonia Frequentò il liceo dal 1858 al 1864, dove fu notato per le sue doti nei settori musicali e linguistici. Dal 1864 studio di teologia e filologia classica a Bonn Fu chiamato ancora prima della “Habilitation” come professore straordinario a Basilea (Svizzera) dove conobbe Jacob Burckhardt e Franz Overbeck (ateo e prof. di teologia). Nel 1868 conoscenza con Richard Wagner. Nel 1872 prima grande pubblicazione: “Die Geburt der Tragödie aus dem Geiste der Musik”. Nel 1879 pensione anticipata a causa di malattia. Negli inverni spesso in Italia (Genova, Rapallo, Torino). Nel 1882/1883 scrisse: “Also sprach Zarathustra” in solo 10 giorni. A partire dal 1889 mentalmente malato (forse a causa della sifilide). Deceduto il 25 agosto 1900 a Weimar.

3 Quattro periodi Il periodo wagneriano-schopenhaueriano, , sta nel segno di questi due personaggi e ha delle influenze romantiche. Il periodo “positivista”, , inizia con la rottura con Wagner ed è considerato scientifico- critico. Il periodo dell’opera principale: “Also sprach Zarathustra” ( ), nel quale le sue convinzioni più importanti vengono formulate nel linguaggio simbolico-poetico. Il periodo delle opere tarde: , nel quale le sue convinzioni verranno spiegate in modo più polemico.

4 La sua morale Herren- und Sklavenmoral: i signori sono quelli che governano e sono in grado di dire Sì alla vita, per loro gli altri sono cattivi, ma non li odiano. I poveri e impotenti pensano di essere “buoni”, perché considerano i potenti come cattivi. La morale cristiana è per Nietzsche un esempio per eccellenza di una morale degli schiavi. Ressentiment: sentimento di base della morale degli schiavi: a causa dell’odio nascosto gli impotenti si creano un mondo immaginario dove sono loro i potenti (p.e. l’aldilà cristiano). Compassione e compiacimento: compassione è un mezzo di negazione e perciò da evitare, perché aumenta la sofferenza del mondo. Compiacimento è il valore più importante perché vuol dire affermazione del mondo.

5 Dio è morto Il Dio cristiano ha perso la sua credibilità, e non c’è più nessuno al quale l’uomo potrebbe alzare lo sguardo. L’uomo è auto-responsabile per i valori nei quali crede. Eterno ritorno: tutto l’accaduto è già successo infinite volte e ritornerà per altre infinite volte. Con ciò Nietzsche si distanzia del pensiero che l’uomo si precipita ad uno stato finale come credono le grandi religioni cristianesimo, giudaismo, islamismo e il marxismo. Da qui deriva la richiesta di amare la vita e di vivere così che ogni momento vorrebbe essere vissuto un’altra volta. Übermensch: per Nietzsche l’uomo non è l’apice della creazione e non crede neanche al progresso. Non crede quindi in un obiettivo finale dell’evoluzione, ma in alcuni individui di spicco, che ogni tanto appaiono, gli “Übermenschen”.

6 L’effetto di Nietzsche Viene considerato un antecessore degli espressionisti e dell’esistenzialismo, fu ispirazione per il post-strutturalismo e ha influenzato il post-modernismo. Il nazionalsocialismo tedesco e il fascismo italiano si sono nutriti in parte dai pensieri di Nietzsche soprattutto a causa della sorella Elisabeth Förster-Nietzsche (sposata con l’antisemita Bernhard Förster), che ha falsificato il contenuto delle opere di Nietzsche e composto con frammenti tagliati l’opera: Der Wille zur Macht, che fu un’opera principale della propaganda fascista. È vero che Nietzsche era antidemocratico, anti-egalitario e contro l’emancipazione delle donne. Ha glorificato il potere e la guerra, però in un senso spirituale e metaforico. Nietzsche non credeva nelle differenze tra i popoli, ma in individui di maggiore valore all’interno di ogni popolo. Grande influenza nel campo della letteratura: su Rainer Maria Rilke, Hugo von Hofmannsthal, Heinrich Mann, Thomas Mann, Hermann Hesse, sui filosofi Martin Heidegger e Karl Jaspers, su Max Weber e sui psicoanalisti Sigmund Freud e C.G. Jung.


Scaricare ppt "Friedrich Nietzsche. Biografia Nato il 15 ottobre 1844 a Röcken in Sassonia Frequentò il liceo dal 1858 al 1864, dove fu notato per le sue doti nei settori."

Presentazioni simili


Annunci Google