La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il Nuovo ruolo dell’Ente locale nello sviluppo territoriale Dott.ssa Nicoletta Amodio Nucleo Ricerca & Innovazione Confindustria 14 maggio 2004.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il Nuovo ruolo dell’Ente locale nello sviluppo territoriale Dott.ssa Nicoletta Amodio Nucleo Ricerca & Innovazione Confindustria 14 maggio 2004."— Transcript della presentazione:

1 Il Nuovo ruolo dell’Ente locale nello sviluppo territoriale Dott.ssa Nicoletta Amodio Nucleo Ricerca & Innovazione Confindustria 14 maggio 2004

2 Obiettivi: sistema economico basato sulla conoscenza Scenario: Italia in ritardo in R&I ma aumento sensibilità delle imprese Definire politiche puntuali ed allocare risorse certe e stabili Conoscenza dei punti di forza e di debolezza Creare un ambiente favorevole alla R&I Strumenti finanziari ma non solo Centralità della collaborazione con il mondo della ricerca

3 Cultura della Valutazione Politica della RST: le scelte strategiche Gli strumenti: automatismi ed efficienza PMI: Politica della crescita e della flessibilità Favorire lo sviluppo del mercato dei capitali di rischio Importanza dei network di collegamento Ruolo dell’ente locale come animatore del sistema di sviluppo territoriale Ruolo del sistema associativo

4 Le azioni di Confindustria Rete dell’innovazioneRete dell’innovazione: analisi, animazione, informazione, assistenza Analisi: mappa delle competenze in R&I delle imprese Analisi : Mappa delle competenze della ricerca pubblica Supporto alla definizione di interventi per politica economica basata su R&I Partecipazione al governo del territorio (nazionale e locale) Collaborazione con università ed enti di ricerca, enti di TT

5 Road Map: La capacità innovativa

6 La percezione del ruolo della tecnologia Tecnologia come OBBLIGO Imprese RE-ATTIVE Tecnologia come OPPORTUNITA’ Imprese PRO-ATTIVE

7 Cosa serve alle PMI? SVILUPPARE IL CAPITALE UMANO AUMENTARE LE COMPETENZE GESTIONALI SVILUPPARE UNA CULTURA DELL’INNOVAZIONE VALORIZZARE LE COMPETENZE COMMERCIALI CENTRARE LA VALUTAZIONE DI UNA POLITICA DELL’INNOVAZIONE SUL PROGETTO E SULL’AZIENDA AVVICINARE LE PICCOLE IMPRESE ALLE UNIVERSITA’ E ALLE ALTRE STRUTTURE DI RICERCA RIVEDERE LA POLITICA DEGLI INCENTIVI ALL’INNOVAZIONE UNA RETE PER L’INNOVAZIONE

8 Un percorso per l’innovazione nelle PMI Rete della ricerca pubblica e privata trasferitori di tecnologia Livello intermedio PMI

9 Servizi all’innovazione per le PMI SERVIZI REALI ALL’INNOVAZIONE SERVIZI DI ANIMAZIONE SERVIZI DI CONSULENZA PUBBLICO ASSOCIATIVO MERCATO

10

11 La Mappa delle Competenze in R&I delle imprese ( )

12 La Mappa delle Competenze in R&I delle imprese ( )

13 Distretti tecnologici Mission Aggregazione “fisica” delle competenze più avanzate nel settore dell’ingegneria dei materiali polimerici e compositi nella fase di loro avvio e/o della loro implementazione Realizzazione di un sistema organizzato di know-how. Offerta di profili formativi post-universitario in un sistema misto di ricerca pubblico-privato Sperimentazione di una gestione manageriale dei laboratori di ricerca. Valorizzazione dei risultati della ricerca attraverso spin-off incentivati Focus point nazionale ed internazionale e polo di attrazione per nuovi investimenti. Distretto tecnologico sull’ingegneria dei materiali polimerici e compositi

14 Il cluster come buona pratica Favorisce la partecipazione e l’interazione fra saperi diversi Concentra risorse e ottimizza i risultati Consente una forte regia centrale Riduce i tempi di attuazione Facilita il monitoraggio e la valutazione dei risultati Esprime una governance

15 Cluster locali e benefici idee talenti finanziamenti pubblici Su progetti delle aziende e della P.A. Su progetti congiunti università, P.A., Aziende Ampliamento del parco talenti locali Accesso privilegiato Partnership con altri soggetti del cluster Progetti con università Corporate venture capital Business plan competition

16 Oltre 50 progetti Da 10 a 24 progetti Da 4 a 9 progetti Meno di 4 progetti Da 25 a 50 progetti Cluster “Informatica – Informatica”

17 Cluster “Informatica – TLC” Oltre 40 progetti Oltre 20 progetti Oltre 10 progetti Meno di 10 progetti Oltre 30 progetti

18 Cluster “Elettronica – TLC” Da 5 a 10 progetti Meno di 5 progetti Oltre 30 progetti

19 Cluster “Elettronica – Elettronica” Oltre 80 progetti Da 10 a 20 progetti Da 5 a 9 progetti Meno di 5 progetti Oltre 30 progetti

20 Cluster “Meccanica – Impianti” Da 10 a 19 progetti Da 5 a 9 progetti Meno di 5 progetti Oltre 20 progetti

21 Oltre 35 progetti Da 10 a 15 progetti Da 5 a 9 progetti Meno di 5 progetti Da 16 a 35 progetti Cluster “Meccanica - Macchine”

22 Da 10 a 20 progetti Da 5 a 9 progetti Meno di 5 progetti Cluster “Meccanica – Chimica”

23 Cluster “Chimica – Chimica” Oltre 40 progetti Da 3 a 4 progetti Da 1 a 2 progetti Da 5 a 7 progetti


Scaricare ppt "Il Nuovo ruolo dell’Ente locale nello sviluppo territoriale Dott.ssa Nicoletta Amodio Nucleo Ricerca & Innovazione Confindustria 14 maggio 2004."

Presentazioni simili


Annunci Google