La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Governare la città con il bilancio Macerata, 5 dicembre 2011 Dott. Andrea Biekar.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Governare la città con il bilancio Macerata, 5 dicembre 2011 Dott. Andrea Biekar."— Transcript della presentazione:

1 1 Governare la città con il bilancio Macerata, 5 dicembre 2011 Dott. Andrea Biekar

2 Sommario 1) IL BILANCIO DELL’ENTE LOCALE Schema Fasi contabilità finanziaria Gli equilibri 2) I VINCOLI E… 3) CASO ANCONA Il bilancio di previsione Il bilancio partecipativo

3 BILANCIO: SCHEMA

4 STRUTTURA DI BILANCIO PER TITOLI ENTRATASPESA TITOLO I Entrate tributarie TITOLO I Spese correnti TITOLO II Entrate da trasferimenti correnti da Stato, Regione, Province e Comuni TITOLO III Entrate extratributarie TITOLO IV Entrate da alienazioni di patrimonio, trasferimenti di capitale, riscossioni di crediti TITOLO II Spese in conto capitale TITOLO V Entrate da accensione di prestiti TITOLO III Spese per rimborso di prestiti TITOLO VI Entrate da servizi per conto di terzi TITOLO IV Spese per servizi per conto di terzi

5 STRUTTURA DI BILANCIO – LATO ENTRATA TITOLI (6)CATEGORIE (23)RISORSE I Entrate tributarie 1.Imposte 2.Tasse 3.Tributi speciali ed altre entrate tributarie proprie II Entrate da trasferimenti correnti da Stato, Regione, Province e Comuni 1.Contributi e trasferimenti correnti dallo Stato 2.Contributi e trasferimenti correnti dalla Regione 3.Contributi e trasferimenti correnti dalla Regione per funzioni delegate 4.Contributi e trasferimenti correnti da parte di organismi comunitari ed internazionali 5.Contributi e trasferimenti correnti da altri enti del settore pubblico III Entrate extratributarie 1.Proventi dei servizi pubblici 2.Proventi dei beni dell’ente 3.Interessi su anticipazioni e crediti 4.Utili netti delle aziende speciali e partecipate, dividendi di società 5.Proventi diversi

6 STRUTTURA DI BILANCIO – LATO ENTRATA TITOLI (6)CATEGORIE (23)RISORSE IV Entrate da alienazioni di patrimonio, trasferimenti di capitale, riscossioni di crediti 1.Alienazione di beni patrimoniali 2.Trasferimenti di capitale dallo Stato 3.Trasferimenti di capitale dalla Regione 4.Trasferimenti di capitale da altri enti del settore pubblico 5.Trasferimenti di capitale da altri soggetti 6.Riscossione di crediti V Entrate da accensione di prestiti 1.Anticipazioni di cassa 2.Finanziamenti a breve termine 3.Assunzione di mutui e prestiti 4.Emissione di prestiti obbligazionari VI Entrate da servizi per conto di terzi CAPITOLI (7)

7 STRUTTURA DI BILANCIO – LATO SPESA TITOLI (4) FUNZIONI (12)SERVIZI (52) I Spese correnti 1.Funzioni generali di amministrazio ne gestione e controllo 1.Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 2.Segreteria generale, personale e organizzazione 3.Gestione economica, finanziaria, programmazione, provveditorato e controllo gestione 4.Gestione delle entrate tributarie e servizi fiscali 5.Gestione dei beni demaniali e patrimoniali 6.Ufficio tecnico 7.Anagrafe, stato civile, elettorale, leva e servizio statistico 8.Altri servizi generali 2. Funzioni relative alla giustizia 1.Uffici giudiziari 2.Casa circondariale e altri servizi 3. Funzioni di polizia locale 1.Polizia municipale 2.Polizia commerciale 3.Polizia amministrativa 4. Funzioni di istruzione pubblica 1.Scuola materna 2.Istruzione elementare 3.Istruzione media 4.Istruzione secondaria superiore 5.Assistenza scolastica, trasporto, refezione e altri servizi

8 STRUTTURA DI BILANCIO – LATO SPESA TITOLI (4) FUNZIONI (12)SERVIZI (52) I Spese corrent i SEGU E 5. Funzioni relative alla cultura e ai beni culturali 1.Biblioteche, musei e pinacoteche 2.Teatri, attività culturali e servizi diversi nel settore culturale 6. Funzioni nel settore sportivo e ricreativo 1.Piscine comunali 2.Stadio comunale, palazzo dello sport ed altri impianti 3.Manifestazioni diverse nel settore sportivo e ricreativo 7. Funzioni nel campo turistico 1.Servizi turistici 2.Manifestazioni turistiche 8. Funzioni nel campo della viabilità e dei trasporti 1.Viabilità, circolazione stradale e servizi connessi 2.Illuminazione pubblica e servizi connessi 3.Trasporti pubblici locali e servizi connessi 9. Funzioni riguardanti la gestione del territorio e dell’ambient e 1.Urbanistica e gestione del territorio 2.Edilizia residenziale pubblica locale e piani di edilizia economico-popolare 3.Servizi di protezione civile 4.Servizio idrico integrato 5.Servizio smaltimento rifiuti 6.Parchi e servizi per la tutela ambientale del verde, altri servizi relativi al territorio e all’ambiente

9 TITOLI (4) FUNZIONI (12)SERVIZI (52) I Spese corrent i SEGUE 10.Funzioni nel settore sociale 1.Asili nido, servizi per l’infanzia e per i minori 2.Servizi di prevenzione e riabilitazione 3.Strutture residenziali e di ricovero per anziani 4.Assistenza, beneficenza pubblica e servizi diversi alla persona 5.Servizio necroscopico e cimiteriale 11.Funzioni nel campo dello sviluppo economico 1.Affissioni e pubblicità 2.Fiere, mercati e servizi connessi 3.Servizi relativi all’industria 4.Servizi relativi al commercio 5.Servizi relativi all’artigianato 6.Servizi relativi all’agricoltura 12.Funzioni relative ai servizi produttivi 1.Distribuzione gas 2.Centrale del latte 3.Distribuzione energia elettrica 4.Teleriscaldamento 5.Farmacie 6.Altri servizi produttivi STRUTTURA DI BILANCIO – LATO SPESA

10 FASI CONTABILITA’ FINANZIARIA

11 11 I momenti obbligatori della contabilità finanziaria Esercizio 2012 Esercizio gennaio (salvo proroghe) 30 APRILE 30 settembre 30 novembre Riequilibrio 2011 Assestamento 2011 Conto consuntivo 2011 Bilancio preventivo aprile 2010 Bilancio preventivo 2012 Conto consuntivo 2010

12 GLI EQUILIBRI

13 13 I principi contabili di bilancio: Pareggio finanziario Equilibrio complessivo Il totale delle entrate deve essere uguale al totale delle spese. Pareggio complessivo: Totale entrate = Totale spese

14 14 Il Bilancio di previsione si articola in quattro componenti a) PARTE CORRENTE Funzionamento dell’ente b) PARTE INVESTIMENTI Attivazione degli investimenti c) MOVIMENTI DI FONDI Operazioni prive di contenuto economico d) SERVIZI PER CONTO DI TERZI Operazioni di giro effettuate per conto di terzi e quindi per soggetti estranei all’ente ALL’INTERNO Le “zone” del bilancio

15 15 I principi contabili di bilancio: Pareggio finanziario Tutti gli equilibri devono essere conservati durante la gestione anche a seguito di eventuali variazioni di bilancio, e sono oggetto di verifica da parte del consiglio almeno una volta l’anno nel corso della gestione.

16 16 ENTRATESPESE entrate correnti (tit 1+ II+III) spese correnti (tit I + III interventi 3, 4 5 ) Equilibrio di parte corrente entrate in conto capitale (tit 4+5 categorie 3 e 4 ) spese in conto capitale (tit 2) Gli equilibri del bilancio di previsione Equilibrio di parte investimenti

17 17 ENTRATESPESE Equilibrio delle anticipazioni di cassa Anticipazioni cassa e fin a breve (tit 5, cat 1 e 2) Entrate per conto di terzi tit 6 Anticipazioni cassa e fin a breve (tit 3, int 1 e 2) Spese per conto di terzi tit 4 Gli equilibri del bilancio di previsione Equilibrio finanziario complessivo Equilibrio dei servizi per conto terzi

18 I VINCOLI E…

19 19 I vincoli e …. Il patto di stabilità interno Il federalismo fiscale municipale Le manovre correttive

20 GRAZIE PER L’ATTENZIONE! Andrea Biekar Dottore commercialista, revisore contabile Titolare dello Studio Biekar 20


Scaricare ppt "1 Governare la città con il bilancio Macerata, 5 dicembre 2011 Dott. Andrea Biekar."

Presentazioni simili


Annunci Google