La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

MICROBIOLOGIA RUOLO DEI MICRORGANISMI IN NATURA RAPPORTI TRA UOMO E MICRORGANISMI SIMBIOSI COMMENSALISMO PARASSITISMO Ciclo della materia.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "MICROBIOLOGIA RUOLO DEI MICRORGANISMI IN NATURA RAPPORTI TRA UOMO E MICRORGANISMI SIMBIOSI COMMENSALISMO PARASSITISMO Ciclo della materia."— Transcript della presentazione:

1 MICROBIOLOGIA RUOLO DEI MICRORGANISMI IN NATURA RAPPORTI TRA UOMO E MICRORGANISMI SIMBIOSI COMMENSALISMO PARASSITISMO Ciclo della materia

2 PROTISTI PROTISTI INFERIORI ( cellula procariotica) BATTERI CIANOFICEE PROTISTI SUPERIORI (cellula eucariotica) PROTOZOI MICETI UNICELLULARI ALGHE UNICELLULARI I protisti agenti eziologici di malattie infettive appartengono a batteri, protozoi e miceti; Le alghe unicellulari possono rendersi responsabili di intossicazioni, ma non vere e proprie malattie infettive

3 CELLULA EUCARIOTICA

4 CELLULA PROCARIOTICA

5 DIFFERENZE tra cellula eucariota e procariota  DIMENSIONI  FORMA  PARETE CELLULARE  NUCLEO  ORGANULI CELLULARI

6 CLASSIFICAZIONE dei BATTERI Sulla base di: FORMA · COCCHI · BACILLI · SPIRILLI AGGREGAZIONE DELLE CELLULE · STAFILO-COCCHI · STREPTO-COCCHI STRUTTURA DELLA PARETE CELLULARE · GRAM POSITIVI · GRAM NEGATIVI

7 Colorazione di Gram Colorazione differenziale che utilizza in successione: · CristalviolettoLiquido di Lugol · Alcol etilicoFucsina GRAM positivi si colorano in blu-violetto, GRAM negativi in rosso. Il diverso comportamento alla colorazione è dovuto alla diversa struttura della parete cellulare. I Gram positivi hanno una parete uniforme costituita da un polisaccaride complesso (peptidoglicano). I Gram negativi hanno una parete costituita da uno strato più interno di peptidoglicano e da uno strato più esterno lipopolisaccaridico (detto anche membrana esterna).

8 CLASSIFICAZIONE dei BATTERI Sulla base di: PRODUZIONE DI SPORE · SPORIGENI · ASPORIGENI Le spore sono prodotte solo da alcuni batteri in condizioni ambientali sfavorevoli (Clostridium, Bacillus) e conferiscono al batterio una notevole resistenza agli agenti ambientali ed ai mezzi di disinfezione

9 CLASSIFICAZIONE dei BATTERI Sulla base di: MOBILITA' · IMMOBILI · FLAGELLI MONOTRICHI, PERITRICHI, ANFITRICHI, LOFOTRICHI METABOLISMO · AEROBIO OBBLIGATO · ANAEROBIO OBBLIGATO · AEROBIO-ANAEROBIO FACOLTATIVO I batteri si riproducono per scissione semplice della cellula madre in due cellule figlie.

10 METABOLISMO BATTERICO BATTERI AEROBI OBBLIGATI Possono vivere e moltiplicarsi solo in presenza di ossigeno. Utilizzano come fonte di energia la RESPIRAZIONE AEROBIA con l'ossigeno accettore finale dell'idrogeno. BATTERI ANAEROBI OBBLIGATI Possono vivere e moltiplicarsi solo in assenza di ossigeno. Utilizzano come fonte di energia: RESPIRAZIONE ANAEROBIA con accettori finali dell'idrogeno diversi (SO 4  H 2 S solfato-riduttori; CO 2  CH 4 metanobatteri) PROCESSI FERMENTATIVI (clostridi) BATTERI AEROBI- ANAEROBI FACOLTATIVI Possono vivere e moltiplicarsi sia in presenza che in assenza di ossigeno.

11 RIPRODUZIONE BATTERICA I batteri si riproducono per scissione semplice. In alcuni il processo di formazione della membrana divisoria parte da un mesosoma

12 CURVA DI CRESCITA DEI BATTERI (i) fase Lag (A) (ii) fase logaritmica o esponenziale (B) (iii) fase stazionaria (C) (iv) fase di declino (D)

13 AZIONE PATOGENA DEI BATTERI CONTAMINAZIONE  INFEZIONE  MALATTIA L'evoluzione del processo infettivo verso la malattia dipende da diversi fattori relativi sia all'ospite che al microrganismo. Nel determinare la PATOGENICITA' di un batterio hanno importanza: · CARICA INFETTANTE · INVASIVITA' DEL BATTERIO · TOSSIGENICITA' CARICA INFETTANTE Minima quantità di microrganismi in grado di provocare l’infezione

14 AZIONE PATOGENA DEI BATTERI INVASIVITA' L'invasività o virulenza del microrganismo è la sua capacità di moltiplicarsi in vivo. Per far ciò il microrganismo deve: · Trovare nell'organismo le sostanze nutritive di cui necessita per il suo metabolismo · Contrastare le difese che l'organismo oppone alla sua moltiplicazione TOSSIGENICITA’ Capacità del microrganismo di produrre tossine che esercitano un danno sull’organismo ospite

15 AZIONE PATOGENA DEI BATTERI TOSSINE BATTERICHE ESOTOSSINE Natura proteica Alto potere antigene Termolabilità Stretta specificità di azione Prodotte sia da Gram positivi che da Gram negativi perché sono prodotti del metabolismo batterico (proteine non strutturali) ENDOTOSSINE Natura lipopolisaccaridica Limitato potere antigene Termostabilità Azione tossica aspecifica (ipertermia, leucopenia seguita da leucocitosi, alterazioni del metabolismo glicidico, ecc.) Presenti nei Gram negativi (lipopolisaccaridi della parete)


Scaricare ppt "MICROBIOLOGIA RUOLO DEI MICRORGANISMI IN NATURA RAPPORTI TRA UOMO E MICRORGANISMI SIMBIOSI COMMENSALISMO PARASSITISMO Ciclo della materia."

Presentazioni simili


Annunci Google