La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Caso clinico 1 Uomo di 78 anni con dolore addominale da 2 giorni Dolore localizzato in sede periombelicale, molto intenso Alvo chiuso da tre giorni (il.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Caso clinico 1 Uomo di 78 anni con dolore addominale da 2 giorni Dolore localizzato in sede periombelicale, molto intenso Alvo chiuso da tre giorni (il."— Transcript della presentazione:

1

2 Caso clinico 1 Uomo di 78 anni con dolore addominale da 2 giorni Dolore localizzato in sede periombelicale, molto intenso Alvo chiuso da tre giorni (il paziente però è abitualmente stitico) Febbrile, nausea, astenia, anoressia, ha usato antispastici senza beneficio TC= 37,9°C, FC= 105 bpm, FR= 16, PAO= 120/80 mmHg, cute asciutta CODICE: VERDESospetta occlusione intestinale Criticità: età, febbre, frequenza cardiaca

3 Caso clinico 2 Donna di 86 anni con dolore addominale da 5 giorni Dolore diffuso a tutto l’addome, moderato Diarrea da 4 giorni (10-15 scariche/die) Nausea, vomito, febbre (38,5 °C), contrazione diuresi, anamnestica diverticolosi colon, ipertensione arteriosa in trattamento PARAMETRI: TC= 39,2 °C, FC= 125bpm, FR= 30, PAO= 80/60 mmHg. Polipnea e mucose disidratate CODICE: ROSSOShock ipovolemico da disidratazione Criticità: febbre, frequenza respiratoria, frequenza cardiaca, ipotensione, età

4 Caso clinico 3 Uomo di 25 anni con dolore addominale da una settimana Dolore inizialmente diffuso da due giorni + in fossa iliaca destra, intenso, crampiforme. Riduzione delle evacuazioni da qualche giorno. In anamnesi riferisce Morbo di Crohn diagnosticato due anni fa, già in terapia. TC= 38°C, FC= 90 bpm, FR= 16, PAO= 120/80 mmHG CODICE: VERDEM. Di Crohn riacutizzato Criticità: ipertermia, localizzazione del dolore, ridotto numero delle evacuazioni. Se il dolore non è localizzato e l’alvo è regolare il codice potrebbe anche essere bianco

5 Caso clinico 4 Ragazza di 16 anni con addominalgia da circa 15 giorni Dolore inizialmente periombelicale, da 12 ore migrato in fossa iliaca destra. Intensita: moderata. Alvo regolare. Febbricola. Vomito ed anoressia, decubito supino in posizione antalgica. TC= 37,7°C, FC= 90 bpm, FR=18, PAO= 115/70 mmHg CODICE: VERDESospetta appendicopatia Criticità: localizzazione dolore, febbricola, anoressia, ricordarsi l’anamnesi mestruale

6 Caso clinico 5 Uomo con dolore addominale da due giorni, insorto dopo sforzo fisico (giardiniere) Dolore diffuso su tutto l’addome e irradiato in regione lombare Intensità: moderata. Alvo regolare. Resistente ai FANS, lieve sindrome vertiginosa, ipertensione già nota. TC= 36,5°C. FC= 110 bpm. FR=18, PAO=110/60 mmHg CODICE: GIALLOAAA dissecato? Criticità: frequenza cardiaca, ipotensione arteriosa in iperteso, resistenza ai FANS Domande chiave: qual è la pressione abituale del paziente? Preesistevano le vertigini ?

7 Caso clinico 6 Donna di 35 anni con dolore addominale da 24 ore Da circa un’ora il dolore è lombare sinistro e si è intensificato. Alvo regolare. Nausea, vomito, stranguria. Il dolore non è regredito dopo antispastici per via rettale. Paziente irrequieta e sofferente TC= 37°C. FC=100 bpm. FR= 20. PAO= 150/90 mmHg CODICE: VERDESospetta Colica renale sinistra Criticità: localizzazione del dolore, paziente sofferente, disturbi urinari

8 Caso clinico 7 Uomo di 50 anni, epigastralgia da circa due ore Dolore epigastrico irradiato a cintura, molto intenso. Alvo regolare, nausea. Paziente in posizione antalgica. Storia di potus. TC= 37,3°C. FC= 110bpm, FR=27, PAO= 100/70 mmHg. Cute pallida e sudata. CODICE: ROSSOSospetta pancreatite acuta Criticità: ipotensione, tachicardia, FR, dolore a cintura, stato generale compromesso

9 Caso clinico 8 Donna di 47 anni con dolore addominale da tre giorni Dolore ipocondrio destro irradiato a fianco e spalla destra, dolore sordo e intensificato da 4-5 ore. Alvo regolare, nausea, vomito biliare, astenia TC= 39,5°. FC= 120 bpm. FR=24. PAO=115/70 mmHg CODICE: VERDESospetta colecistite Criticità: ipertermia, pressione arteriosa, vomito biliare Se il dolore aumenta nell’attesa il codice diventa GIALLO

10 Caso clinico 9 Giovane uomo di 22 anni con dolori addominali da circa un anno, in concomitanza con i periodi di esami universitari Dolore diffuso a tutto l’addome, moderato e crampiforme alvo regolare, nega nausea, vomito e febbre. TC= 36,7 °C. FC= 88 bpm, PAO= 130/80 mmHg, FR=16 CODICE: BIANCOColon irritabile Criticità: NESSUNA

11 Caso clinico 10

12

13 Caso clinico 11

14

15 Caso clinico 12

16 Caso clinico 13

17

18 Caso clinico 14

19

20 Caso clinico 15

21

22 Caso clinico 16

23 Caso clinico 17

24

25 Caso clinico 18 Donna di 30 anni, il giorno prima urtava la testa contro un termosifone durante le pulizie domestiche Viene per dolore in sede di trauma e sensazione di vertigine a carattere psicogeno, accompagnata dal marito. Coscienza integra, assenza di turbe mnesiche retrograde, banalità del meccanismo del trauma, modesta cefalea locale. CODICE: BIANCOPregresso trauma cranico grado 0 Dopo la visita la paziente viene rinviata al proprio domicilio

26 Caso clinico 19 Maschio di 52 anni, colpito da un arnese metallico caduto da un ponteggio sul luogo di lavoro. Non è chiaro se abbia avuto una breve perdita di coscienza. Accusa conati di vomito. Irrequieto ma vigile e collaborante. Non ricorda completamente l’accaduto. CODICE: GIALLOTrauma cranico commotivo Dopo breve attesa viene visitato, suturato, esegue TC dopo 3 ore (negativa). In osservazione per 24 ore in PS, e dopo visita neurochirurgica con EON negativo viene dimesso con foglio di informazione sul Trauma Cranico

27 Caso clinico 20 Uomo di 65 anni, ciclista caduto dalla bicicletta. Incosciente per alcuni minuti, nessuna lesione apparente Al risveglio amnesia per l’accaduto, disorientamento, turbe della memoria. Accompagnato in PS da 118 In PS cefalea intensa, ancora disorientato e amnesico. I parenti riferiscono che trattasi di diabetico e che ha subito analogo trauma due anni prima. CODICE: GIALLOTrauma cranico commotivo TAC cranio e Visita NCH, TAC ripetuta a 6 ore (negativa). Ricovero in osservazione

28 Caso clinico 21 Uomo di 61 anni, pedone investito sulle strisce pedonali Segni evidenti di trauma cranico ed agli arti inferiori Privo di coscienza all’arrivo del 118, in respiro spontaneo ma stortoroso, subcianotico, ipoteso (80/55 mmHg). Non apre gli occhi anche dopo stimolo algico, non parla, risposte motorie di allontanamento, talora afinalistiche. GCS = 4-5. Presenza di anisocoria. CODICE: ROSSO Shock. Trauma cranico Commotivo. Politraumatizzato Intubazione, 2 accessi venosi, infusione di liquidi per cercare correggere l’ipotensione (almeno 90 mmHg). Collare, barella a cucchiaio e trasporto rapido in Rianimazione

29 Caso clinico 22 Paziente di 45 anni, epilettico dall’infanzia, nella mattinata 4 episodi comiziali durati alcuni minuti. Ha interrotto il gardenale 3 giorni fa arbitrariamente. Soporoso, non ha mai ripreso conoscenza tra una crisi e l’altra. Altro attacco convulsivo generalizzato ai 4 arti in Triage, polso valido, respiro sbuffante, bava dalla bocca. CODICE: ROSSOStato di male epilettico generalizzato La sospensione della terapia ha scatenato la crisi del paziente

30 Caso clinico 23 Uomo di 62 anni, da un’ora comparsa di clonie ritmiche, intermittenti, all’emilato sinistro. Coscienza integra. Pregresso ictus un anno prima con deficit motorio sinistro transitorio. Nessun altro episodio epilettiforme. Stato mentale integro, polso regolare, valido, ritmico, respiro normale CODICE: ROSSOStato di male epilettico parziale L’EEG conferma la diagnosi: scariche epilettiche continue in sede frontale destra.

31 Caso clinico 24 Giovane donna diciassettenne, portata in PS per febbre elevata da 5 giorni, scarsamente rispondente agli antipiretici ed antibiotici. Da 12 ore cefalea importante. Sonnolenta, fastidio per la luce, nel letto sta rannicchiata di fianco. In Triage iniziano clonie ai 4 arti, perde l’urina e fuoriesce bava sanguinolente dalla bocca CODICE: ROSSOCrisi epilettica in sospetta meningoencefalite Diagnosi confermata da puntura lombare

32 Caso clinico 25 Maschio, 49 anni, portatore di neoplasia cerebrale temporale destra operata e recidivata. In terapia con fenobarbital per due episodi comiziali parziali. In un’ora tre episodi epilettici al domicilio di qualche minuto. Paziente cosciente tra un episodio e l’altro. In PS parametri vitali normali, paziente vigile e cosciente. Astenia. CODICE: GIALLOCrisi epilettiche sintomatiche subentranti La situazione può evolvere bruscamente verso lo stato di male epilettico. Alla TAC si evidenziò incremento della lesione tumorale con edema cerebrale ed effetto massa

33 Caso clinico 26 Uomo di 65 anni, giunge accompagnato dalla moglie che lo ha visto agitarsi, dimenando le braccia durante il sonno con bava alla bocca ed occhi ruotati in alto. Il paziente non si risvegliava ma dopo qualche minuto, accusando cefalea e confusione mentale. In PS paziente vigile, cosciente, orientato. Amnesico per l’evento. Non cefalea. PAO, polso e FR normali. Anamnesi neurologica negativa. Da 4 giorni in terapia con ciprofloxacina per cistite CODICE: VERDECrisi epilettica occasionale iatrogena Primo episodio, nessun reliquato. L’intervento è differibile. Controlli neuroradiologici ed EEG risultati in seguito negativi

34 Caso clinico 27 26enne, gravida all’ottavo mese. Tre ore prima episodio di obnubilazione del sensorio con automatismi mimici e gestuali (suzione, masticazione, abbottonatura e sbottonatura della camicia) di pochi secondi. A 12 anni alcuni episodi comiziali parziali trattati con carbamazepina fino a 23 anni. In PS, paz. Asintomatica, lucida, polso, pressione e respirazione regolare. CODICE: VERDE Recidiva di crisi comiziale in paz con pregressa epilessia L’intervento è differibile. Necessita comunque di un consulto neurologico

35 Caso clinico 28 Paziente epilettico in terapia con valproato. Assenza di crisi da due anni. Viene perché 2 giorni prima al risveglio ha accusato perdita di coscienza e convulsioni. Non è riuscito a trovare il suo neurologo curante e vorrebbe fare un controllo in Ospedale. Riferisce di stare bene. Stato mentale integro. Parametri vitali normali CODICE: BIANCO Pregressa crisi in epilettico già noto in terapia Intervento non urgente. Si prenota una Visita Neurologica al paziente (due giorni dopo) e lo si invita a tornare con ricetta del curante.

36 Caso clinico 29 Ragazzo di 20 anni, portato in PS soporoso. Frequenza respiratoria rallentata, cute fredda e cianotica. Polso piccolo e frequente. Ipotensione arteriosa. Pupille miotiche. Segni cutanei sulle braccia di iniezioni endovenose e lesioni discromiche CODICE: ROSSOOverdose d’eroina Incidenza di morte molto alta nell’overdose d’eroina non trattata rapidamente ed efficacemente

37 Caso clinico 30 Uomo, 40 anni, comparsa di agitazione durante una festa. Appare ansioso, logorroico, confuso ed affannato. Si presenta irrequieto, delirante, con allucinazioni acustiche e visive. Vomita. Respiro superficiale, polso piccolo e frequente, aritmico. Elevata PAO. Ipertermia. CODICE: ROSSOIntossicazione acuta di cocaina Gli amici allarmati confermano che il soggetto è consumatore abituale di cocaina. L’intervento tempestivo fa regredire rapidamente i sintomi. Può subentrare paralisi respiratoria e morte

38 Caso clinico 31 Uomo di 55 anni, in stato di agitazione psicomotoria. E’ emaciato e trasandato. Parla in continuazione, è aggressivo, impreca e sembra incoordinato. Conati di vomito. Alito francamente alcolico. Polso buono. Respiro regolare. Cute fredda. Pressione arteriosa bassa. CODICE: GIALLOIntossicazione acuta da alcool Se la quantità di alcool è elevata si può arrivare allo stato di coma alcolico con rischio di morte per arresto respiratorio e collasso cardiocircolatorio

39 Caso clinico 32 Etilista cronico, noto al PS per i numerosi accessi. Si presenta chiedendo una flebo, è espansivo, loquace, euforico. Dice di avere smesso di bere ma l’alito è francamente alcolico. La deambulazione è incerta e i tempi di reazione lenti. Respiro e polso regolati. Pressione un po’ aumentata, coscienza integra. Nega cadute o traumi CODICE: VERDELieve Intossicazione alcolica Intervento differibile Il paziente deve in ogni caso essere controllato fino all’ingresso in sala visita

40 Caso clinico 33 Una coppia di fidanzati si presenta al mattino. Lei è ansiosa, ha paura di quello che le succede e si sente immersa in vividi colori, sente lo spazio deformato. Gli occhi sono rossi, PAO bassa, polso frequente e respiro regolare. Lui riferisce che la sera prima in discoteca la ragazza ha fumato per la prima volta hascisc con lui CODICE: VERDE Reazione avversa da cannabis Gli effetti tossici sono raramente gravi I sintomi scompaiono rapidamente, bisogna tranquillizzare il paziente

41 Caso clinico 34 Ex-tossicodipendente, da molto tempo in terapia con Metadone in un SERT, poi ha soggiornato in comunità. Da circa un anno in astinenza ha fatto uso ieri sera di una dose di eroina dopo aver litigato con la fidanzata. Ha assunto la sua dose abituale e viene in PS per malessere generale Sonnolento, rallentato ma risponde alle domande. Pupille miotiche, respiro regolare, polso valido, ipoteso CODICE: GIALLO Segni iniziali di overdose d’eroina Il rischio di overdose è elevatissimo alla ripresa dell’uso di eroina, al dosaggio abituale, dopo un periodo lungo di astinenza

42 Caso clinico 35 Donna di 26 anni. Giunge in PS con nausea, visione offuscata, malessere diffuso. In terapia con psicofarmaci da un anno. Riferisce assunzione un’ora prima di diverse compresse di benzodiazepine a scopo suicida. Sonnolenta, parla stentatamente e si muove scoordinatamente. Polso, respiro e pressione regolari. PAO=90/50 mmHg CODICE: GIALLOIntossicazione acuta da Benzodiazepine Bisogna agire subito con gastrolusi per impedire il passaggio in circolo delle sostanze ingerite e favorire l’eliminazione e neutralizzazione del farmaco.

43 Caso clinico 36 Uomo di 40 anni, lamenta intensa cefalea nucale insorta bruscamente durante uno sforzo fisico. PARAMETRI: PAO=160/90, FC=53, FR=12, TC= 37,8°C Presenza di vomito, rallentamento ideo-motorio, Rigidità muscolare cervicale con difficoltà alla flessione del capo. Il paziente non ha mai sofferto di cefalea prima. CODICE: ROSSOEmorragia sub-aracnoidea La TAC cerebrale basale conferma la diagnosi.

44 Caso clinico 37 Uomo di 32 anni, dopo episodio simil-influenzale presenta rialzo termico e intensa cefalea con algie al rachide. Arriva bradipsichico, cefalalgico e con fotofobia PAO= 110/70, FC=112, FR= 17, TC= 40,4°C Segni di irritazione meningea con rigidità nucale e decubito a canna di fucile CODICE: ROSSOMeningite La rachicentesi conferma la diagnosi di meningite purulenta

45 Caso clinico 38 Uomo di 29 anni lamenta da un’ora violento dolore in regione orbitaria sinistra. Parametri vitali normali. Lacrimazione e arrossamento dell’occhio sinistro. Rinorrea. Paziente lucido e orientato ma agitato per il dolore. Anamnesi: paziente già seguito presso Centro Cefalee per numerosi episodi cefalalgici simili. CODICE: GIALLOCefalea a grappolo L’attribuzione del codice piuttosto che alla gravità del caso è dovuta al dolore intensissimo che richiede un trattamento precoce

46 Caso clinico 39 Signora di 42 anni, viene per forte mal di testa insorto progressivamente da 12 ore e accompagnato da astenia e nausea. Parametri vitali nella norma. Paziente sofferente ma vigile ed orientata. ANAMNESI: Nessuna crisi precedente. Da qualche giorno in terapia con estroprogestinici. CODICE: GIALLO Cefalea emicranica da estroprogestinici Il codice giallo è motivato dall’insorgenza brusca ed ex-novo di una cefalea intensa e progressiva La TAC esclude lesioni organiche

47 Caso clinico 40 Ragazzo di 25 anni con cefalea insorta dopo una giornata in montagna. PAO= 110/80, FC= 80, FR= 16, TC= 37,8°C Esame obiettivo: esteso eritema solare al volto, senza altre alterazioni CODICE: VERDE Cefalea vasomotoria in eritema solare Nessuna criticità

48 Caso clinico 41 Ragazza di 18 anni con lieve cefalea ed algie cervicali insorte dopo incidente automobilistico (tamponamento) avvenuto sette giorni prima, in cui ha riportato lieve trauma cranico senza perdita di coscienza e colpo di frusta cervicale. Parametri vitali nella norma. Obiettività negativa, salvo lieve dolorabilità alla flesso-estensione del capo. Ha già eseguito rx cervicale senza evidenza di lesioni CODICE: VERDE Cefalea e cervicalgia post-traumatica Nessuna criticità

49 Caso clinico 42 Signore di 58 anni, giunge a piedi in PS lamentando da alcuni giorni cefalea frontale che aumenta in ortostatismo e con i movimenti del capo. Parametri vitali: PAO= 120/80, FC=85, TC= 37,8°C EO: vigile, orientato, rinorrea, iperemia congiuntivale, dolorabilità alla pressione sovraorbitaria. Da alcuni giorni lamenta malessere generale con sindrome influenzale, in precedenza sinusite CODICE: BIANCO Sinusite frontale Nessuna criticità

50 Caso clinico 43 Signora di 58 anni, lamenta cefalea diffusa, di cui soffre da molto tempo. Parametri vitali normali. EO normale. Anamnesi: uso eccessivo di FANS e analgesici, sedativi ed antidepressivi. La cefalea si riferisce più ad un senso di peso al capo che ad un vero e proprio dolore CODICE: BIANCOCefalea cronica quotidiana di tipo muscolo-tensiva Nessuna criticità

51 Caso clinico 44 Ragazzo di 7 anni ha sfondato il vetro di una finestra parecchi minuti fa. Sanguina da una ferita alla coscia destra, i pantaloni sono intrisi completamente di sangue CODICE: ROSSO Ferita penetrante al segmento prossimale di un arto La rimozione dei vestiti rivela una ferita di 6 cm alla coscia destra da cui geme abbondante sangue rosso vivo che si arresta alla compressione. (Sanguinamento verosimilmente arterioso) FC= 120, PAO=100/70 FR= 18 (paziente stabile da un punto di vista emodinamico e respiratorio) Si incannulano due vene periferiche e si inizia infusione di Ringer. Si nota assenza dei polsi a valle della ferita Diagnosi finale: lesione dell’arteria femorale.

52 Caso clinico 45 Ragazzo di 25 anni portato in PS dopo scontro frontale della sua auto contro un muro. La centrale 118 avverte che il paziente non indossava le cinture e l’auto è parecchio deformata. E’ stato trovato riverso sul volante e il parabrezza era sfondato (probabilmente dalla testa del paziente). CODICE: GIALLO Politrauma (codice attribuito prima dell’arrivo dell’ambulanza) All’arrivo in PS paziente confuso, GCS=13, lamenta dolore addominale. PAO iniziale=80/-, FR=22 Il codice diventa ROSSO (GCS <14 ed ipotensione) La pressione risale dopo infusione con FC di 120 bpm. Rx torace mostra scomparsa del profilo aortico e allargamento del mediastino. TC cranio negatica. Ecografia addome negativa. La TAC conferma la ROTTURA dell’AORTA TORACICA

53 Caso clinico 46 Uomo di 27 anni. Coinvolto in incidente automobilistico. FR= 14, PAO= 110/70, FC= 88. Le pupille reagiscono pigramente alla luce e gli occhi si aprono solo agli stimoli dolorosi. Non esegue ordini ma si lamenta. Arto superiore destro deformato. Entrambi gi arti inferiori sono debolmente estesi. CODICE: ROSSOPolitrauma con verosimile Trauma Cranico Commotivo Anche la sola apertura degli occhi al dolore denota un GCS inferiore a 14 (in questo caso è 9) per cui il codice è necessariamente rosso. Il paziente non altre problematiche toraciche, addominali e pelviche. La tac cranio conferma multipli focolai contusivi ed edema diffuso Viene intubato e portato in terapia intensiva

54 Caso clinico 47 Donna 56enne, coinvolta in urto frontale tra auto, indossava le cinture e lamenta solo dolore addominale Il marito che viaggiava con lei è deceduto nell’incidente. CODICE: GIALLOTrauma addominale Codice assegnato per il meccanismo del trauma (decesso di un altro passeggero) GCS=15, PAO= 110/70, FC= 105, FR= 16 (paziente stabile nei suoi parametri vitali) All’obiettività contrattura della parete addominale, al’ecografia versamento, rx torace negativo. La laparatomia evidenzierà una rottura di ansa ileale, tipica nei pazienti con lesioni da cintura di sicurezza

55 Caso clinico 48 Uomo, 56 anni, colpisce violentemente il volante del suo camioncino in in incidente stradale. Arriva in paziente diaforetico con dolore al torace. PAO= 100/40 mmHg. FR= 40 atti al minuto. CODICE: ROSSO Distress respiratorio in trauma toracico Esame obiettivo: assenza di suoni respiratori a destra, timpanismo e deviazione della trachea a sinistra. Classico esempio di pneumotorace iperteso. Dopo drenaggio del PNX la FR scende a 18, la PAO sale a 120/90 e la FC è di 100 bpm

56 Caso clinico 49 Operaio 28enne, tre giorni fa ha urtato violentemente la fronte contro una impalcatura di ferro praticandosi una ferita già suturata e medicata. Accusa formicolii alle ultime due dita di sinistra da ieri. CODICE: GIALLO Parestesie in pregresso trauma cranico Il codice è assegnato per la comparsa di segni neurologici (parestesie), anche se il trauma è di 3 giorni fa. L’esame neurologico rivela ipostenia del bicipite e del brachiale, assenza del riflesso tendineo bicipitale. Una Rx del rachide cervicale rivela la frattura scomposta di C7 !!!!

57 Caso clinico 50 Urto frontale tra due auto, coinvolte 5 persone che vengono trasportate insieme in PS da ambulanze non medicalizzate in circa 4 minuti. Paziente A: uomo, 52 anni, guidava un’auto, senza cinture, stato di incoscienza, evidenti fratture facciali. Respiro rumoroso e deformità braccio destro. PAO=110/90, FC=98, FR=8 Paziente B: Donna, 22 anni, dolore addominale ed alla gamba destra. PAO=90/40, FC=130, FR=20 Paziente C: Donna, 26 anni, urla istericamente, escoriazioni avam- bracci. PAO=120/80, FC=76, FR=12 Paziente D: Bambino, 8 anni, difficile estricazione, era cosciente, adesso si lamenta soltanto, non parla e risponde al dolore. PAO=100/60, FC=90, FR=10 Paziente E: Uomo, 33 anni, guidava l’altra auto, dolore gamba destra. PAO=110/90, FC=96, FR=15 Codice ROSSO Per il GCS e la FR Via aerea (A), intubazione Codice ROSSO Instabilità circolatoria (ipotensione) Circolo (C): perdità stimata 1500 cc Codice VERDE Paziente stabile, trauma minore Codice ROSSO Per il GCS Grave problema neurologico, forse da intubare Codice VERDE Paziente stabile, trauma minore

58 Caso clinico 51 Ragazzo 23enne, accompagnato dai genitori, indossa abiti sgualciti e presenta escoriazioni e ferite da taglio alle mani. Atteggiamento ostile ed insofferente. I familiari spiegano che nel pomeriggio ha distrutto senza motivo apparente l’automobile del fratello, si è convinto a venire in ospedale per medicare le ferite. Ha sempre goduto di benessere, lavora come operaio, frequenta una palestra. Da 3-4 giorni è irascibile, insonne e diceva di avere poteri sovrannaturali CODICE: ROSSO Episodio maniacale in disturbo dell’umore Un episodio maniacale così anche l’insorgenza acuta di schizofrenia rappresenta una della poche vere emergenze psichiatriche. Il paziente potrebbe agitarsi da un momento all’altro (cogliere l’attimo di calma)

59 Caso clinico 52 Donna di 45 anni, accompagnata dal marito. Da due giorni irrequietezza motoria, tensione nervosa, difficoltà ad articolare la parola, bocca asciutta, tremori alle mani. Da 15 giorni ha iniziato terapia psichiatrica con aloperidolo per una imprecisata forma di “esaurimento” CODICE: GIALLOEffetti collaterali da neurolettico

60 Caso clinico 53 Uomo di 60 anni, giunge solo in PS. Sintomatologia vaga: insonnia, calo dell’appetito, maldigestione, dolori diffusi, cefalea, astenia. Nessuna malattia precedente. Non assume farmaci. E’ preoccupato per la sua salute e teme di avere una brutta malattia. Tendenza al pianto durante il colloquio, si scopre che è stato messo in pensione da pochi mesi! CODICE: VERDEDepressione reattiva


Scaricare ppt "Caso clinico 1 Uomo di 78 anni con dolore addominale da 2 giorni Dolore localizzato in sede periombelicale, molto intenso Alvo chiuso da tre giorni (il."

Presentazioni simili


Annunci Google