La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Obiettivi, abilità, competenze per progettare il proprio futuro a cura dell’ins. Annamaria Bertolino.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Obiettivi, abilità, competenze per progettare il proprio futuro a cura dell’ins. Annamaria Bertolino."— Transcript della presentazione:

1 Obiettivi, abilità, competenze per progettare il proprio futuro a cura dell’ins. Annamaria Bertolino

2  Il percorso di orientamento per la comprensione di sé e delle proprie inclinazioni coinvolge tutte le classi seconde e terze in attività finalizzate alla scelta del percorso scolastico successivo.  La scuola organizza incontri rivolti alle famiglie perchè ritiene fondamentale la loro collaborazione in un momento così delicato della formazione dei propri ragazzi.  Al termine dell’attività la scuola fornirà alle famiglie un consiglio orientativo.

3  E’ l’insieme delle azioni intraprese dalla scuola per orientare gli studenti alla conoscenza del sé e alla scelta degli indirizzi di studio successivi e si realizza facilitando conoscenze, abilità e competenze indispensabili per non navigare a vista (la vela insegna….)

4 Identificata e condivisa la missione, la scuola indirizza le risorse verso questa priorità, catalizzando le energie intellettuali interne, i contributi e le risorse del territorio, le risorse finanziarie e gli strumenti disponibili per il perseguimento di questo obiettivo. Questo incontro apre e esplicita l’avvio di tale percorso

5 La scuola deve essere capace di  proporsi come partner strategico di reti e accordi con il territorio a fini formativi  coinvolgere le famiglie nel progetto formativo  coordinare i diversi soggetti che hanno responsabilità per le politiche dell’istruzione nel territorio.

6  Il territorio è l’area geografica su cui insiste la scuola, sia per quel che riguarda la provenienza degli studenti, sia per i rapporti che essa intrattiene con le istituzioni locali e con altri soggetti esterni. Per un adeguato discorso sull’orientamento è fondamentale definire le caratteristiche sociali e economiche del territorio in cui la scuola opera, conoscerne le risorse, le competenze, l’attenzione per la cooperazione, la partecipazione e l’interazione sociale.

7  E’ fondamentale conoscere le Istituzioni formative rilevanti nel territorio che operano in rete per l’inclusione, per la lotta alla dispersione scolastica, per l’orientamento, per rendere possibile e attuabile la programmazione dell’offerta formativa.

8  La scuola non propone una sequenza di progetti, ma ha come unico progetto di formare una personalità critica e coerente, capace di progettare il proprio fututo, senza mai farsi manipolare.  Le proposte formative vanno tutte verso questa direzione.  Alcuni esempi:

9 l’Istituto Comprensivo ha aperto l’anno scolastico con un’attività di formazione per i docenti  PROGETTO NUOVI OCCHI PER I MEDIA: organizzato dal Sistema Interbibliotecario bresciano, l’Associazione Donne e c. di Rezzato e il Liceo “Leonardo” di Brescia) ed ha continuato con un  Intervento della Polizia postale sul Web in cattedra e su tutti i risvolti giuridici e penali di un uso inconsapevole e inopportuno dei mezzi multimediali rivolto a genitori e studenti.  Legalità e istruzione camminano verso un’unica meta: la formazione della persona coerente e responsabile.

10 Orientarsi per crescere Progetto Orientamento classi 2^ aprile 2015

11  La deriva  Il timone  Dominio dei venti  Orizzonti di senso  Motivazione  Protagonismo nella scelta  Riconoscimento della persona  Gibran, Il giardino del profeta, “Parlaci dell’l’insegnamento”

12 C’è il cibo spazzatura C’è il canale spazzatura C’è il programma spazzatura C’è la musica spazzatura Proponiamo alternative di senso…

13

14

15  La cosa più difficile è ascoltare, apprezzando il contenuto, anche quando non lo si capisce o non lo si condivide.  La cosa più utile è aspettare  La cosa indispensabile è non perdere mai la fiducia

16 Spesso, se non capiti, i ragazzi ci girano le spalle, sembrano allontanarsi da noi, sentendosi incompresi. Volgere le spalle alla realtà è l’altro modo per non affrontarla.

17

18 Diamoci dentro adesso: la scuola, la formazione, la cultura sono gli strumenti.

19  Se anche voi la pensate così propongo, accanto alle parole chiave di questa introduzione, alcuni suggerimenti bibliografici, perché il miglior modo per far capire a nostro figlio che lo studio è importante e passa attraverso una lettura attenta, è proprio tornare o continuare a leggere in prima persona.

20  Imparo ad imparare  Curiosità, interesse, passione,  Intelligenti si diventa  Niente paura  La fatica non è un deterrente  Roberto Casati “Contro il colonialismo digitale” Istruzioni per continuare a leggere  Editori Laterza

21  Abilità è abitudine a fare dopo aver progettato  È voglia di mettere in campo le proprie conoscenze  È possibilità di mettersi in gioco  È la disinvoltura con cui mi presento  Sono io con quello che so fare

22  Ho studiato, ci provo e me la cavo da solo  A vela ho imparato a prendere con me l’attrezzatura giusta per l’occasione  Nella vita voglio utilizzare quello che a scuola ho imparato Massimo Recalcati, L’ora di lezione


Scaricare ppt "Obiettivi, abilità, competenze per progettare il proprio futuro a cura dell’ins. Annamaria Bertolino."

Presentazioni simili


Annunci Google