La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

REGIONE: LAZIO - PROVINCIA: ROMA TERRITORIO: 145 Kmq S.LM.: 300 m ABITANTI: 17.474 Comune di BRACCIANO.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "REGIONE: LAZIO - PROVINCIA: ROMA TERRITORIO: 145 Kmq S.LM.: 300 m ABITANTI: 17.474 Comune di BRACCIANO."— Transcript della presentazione:

1 REGIONE: LAZIO - PROVINCIA: ROMA TERRITORIO: 145 Kmq S.LM.: 300 m ABITANTI: Comune di BRACCIANO

2

3 BRACCIANO

4 IL DECENTRAMENTO A BRACCIANO I CONSIGLI DI QUARTIERE E DI FRAZIONE

5 Chi partecipa governa I Consigli di frazione e di quartiere partecipano alla formazione del bilancio di previsione e degli atti relativi a programmi, attività ed iniziative di maggior rilievo attinenti l’area di interesse delle frazioni e dei quartieri stessi.

6 Decentramento = Democrazia Conoscere le esigenze è possibile solo con la partecipazione attiva della cittadinanza che le vive

7 Composizione dei Consigli Sono organi della frazione e dei quartieri, il Consiglio ed il Presidente. Le modalità di elezione degli organi, il loro funzionamento e le rispettive competenze sono disciplinate da apposito regolamento

8 INCONTRO PUBBLICO PER LA PRESENTAZIONE DEL PROGETTO DI DECENTRAMENTO IL DECENTRAMENTO

9 i Consigli: il favore “Il Comune chiede ai cittadini e se deve dire un NO, lo deve anche motivare… è una proposta che dà potere decentrato” “una collaborazione... uno stimolo a partecipare” “sono strumenti nuovi che stanno diffondendosi, oggi esistono ovunque”

10 i Consigli: la resistenza “temo che diventino un filtro intermedio, che allontana ulteriormente i cittadini dall’amministrazione, la vera scelta autonoma sono i comitati di quartiere…burocrazia aggiuntiva”

11 i Consigli: le domande “Quanta adesione c’è sul progetto? Se adesso si fa qualcosa tra 3 anni come va a finire? Cosa ne pensa l’opposizione di questo progetto?”

12 Le esigenze di Bracciano “Bracciano si è estesa in modo esponenziale, ha bisogno di una suddivisione, esistono nuovi quartieri con nuove problematiche” “E’ importante conoscere il luogo, ogni luogo ha le sue caratteristiche e i suoi problemi” “I consigli potrebbero dare voce alla Bracciano, ormai maggioritaria, fuori dal centro storico”

13 Le motivazioni dei consiglieri “Il rapporto scambievole cittadino-amministrazione” “Mi sono candidato per agire da stimolo per il controllo del territorio” “Per entrare nel merito delle cose tecniche, delle infrastrutture” “Per dare il giusto utilizzo al nostro danaro” “Per dare suggerimenti all’amministrazione… Bracciano ha un potenziale turistico enorme e sottovalutato”

14 L’insediamento dei Consigli

15 IL BILANCIO PARTECIPATIVO LE CONSULTAZIONI

16 La partecipazione “La partecipazione è sempre un momento di crescita” “fuori dalla retorica” “per gli ideali, la difesa, la salvaguardia”

17 Cos'è il Bilancio partecipativo? È la possibilità per la cittadinanza di decidere come spendere i soldi pubblici. Fasi del processo 1) I cittadini propongono come investire i soldi pubblici. Ambiti di decisione: 1. Arredo urbano e marciapiedi, 2. parchi e giardini pubblici, 3. illuminazione pubblica, 4. Politiche sociali, il processo di partecipazione

18 per l’arredo urbano e marciapiedi “la creazione degli scivoli per le carrozzine” “collegare Bracciano con le frazioni attraverso la realizzazione di marciapiedi per evitare gli incidenti a pedoni e ciclisti” “la strada che collega il paese al lago è impraticabile: canne, rovi, marciapiedi sconnessi, cassonetti, mancanza di strisce pedonali per attraversare, mancanza di segnaletica, del limite di velocità”

19 per le aree verdi e giardini “meno case, più alberi e più panchine” “è necessario effettuare campagne di sensibilizzazione per mantenere le aree verdi pulite non inquinate, sicure per chi le frequenta. sensibilizzare i cittadini al non gettare carte a terra nei parchi, o sigarette”

20 per l’illuminazione pubblica “utilizzare illuminazione a led o altra forma eco- compatibile con particolare riguardo per le nuove lottizzazioni” “meno luce disposta in modo più intelligente: la sicurezza dei cittadini non si ottiene con l’illuminazione ma con la solidarietà”

21 per le politiche sociali “Bracciano nuova è un aggregato urbano di considerevole entità sul quale mancano strutture socio-culturali e servizi alla persona. Ritengo sia prioritario un intervento che riqualifichi il quartiere.” “Bracciano nuova è un quartiere dormitorio. Dai quartieri dormitorio non è mai venuto niente di buono.”

22 per le iniziative culturali “Concentrare le risorse su poche ma significative manifestazioni” “Agevolare l’inserimento e l’aggregazione della popolazione immigrata con i locali, organizzando giornate dedicate ai diversi paesi di provenienza.”

23 per l’edificazione di strutture pubbliche “Intensificare le strutture pubbliche a Bracciano nuova è diventato indispensabile, manca soprattutto una biblioteca” “La realizzazione di nuove scuole materne, elementari e medie adeguate all’affluenza degli ultimi 15 anni”

24 BRACCIANO

25 LA COMUNICAZIONE IL MATERIALE ONLINE

26 IL SITO

27

28 Consulta Comunale Femminile La Consulta Comunale Femminile è stata istituita con deliberazione consiliare il 12 maggio E' stata presentata circa un mese prima alla cittadinanza femminile e sono stati avviati i lavori di organizzazione e di strutturazione del nuovo organismo istituzionale. Oltre agli incontri assembleari si svolgono riunioni autogestite dei gruppi di lavoro.

29 Politiche di Genere Quando parliamo di popolazione distinta per genere ci riferiamo alle differenze sociali e culturali esistenti tra uomini e donne. Sul riconoscimento di queste identità, maschile e femminile, dei loro bisogni specifici e nella distribuzione delle responsabilità tra uomini e donne, deve fondarsi la promozione dell'uguaglianza. Ciò che ci proponiamo è di svolgere azioni di sensibilizzazione e di conoscenza sui temi della partecipazione delle donne nella vita sociale e lavorativa, tenendo conto degli aspetti connessi alla conciliazione tra i tempi della vita pubblica ed i tempi della vita familiare. L'obiettivo è quello di realizzare buone prassi che portino verso uno sviluppo di qualità nel nostro territorio, fondato su una coscienza civica che rifiuta ogni discriminazione e promuove la cultura della parità tra donne e uomini, e che rappresenta contemporaneamente sia il presupposto che il risultato della partecipazione.

30

31


Scaricare ppt "REGIONE: LAZIO - PROVINCIA: ROMA TERRITORIO: 145 Kmq S.LM.: 300 m ABITANTI: 17.474 Comune di BRACCIANO."

Presentazioni simili


Annunci Google