La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Microeconomia1 I fallimenti del mercato Capitolo 17 Capitolo 16.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Microeconomia1 I fallimenti del mercato Capitolo 17 Capitolo 16."— Transcript della presentazione:

1 Microeconomia1 I fallimenti del mercato Capitolo 17 Capitolo 16

2 Microeconomia2 Sommario del Capitolo 17 1.Informazione asimmetrica 1.Selezione avversa 2.Segnalazione 3.Azzardo morale: il problema principale-agente 2.Esternalità 3.Beni pubblici 1.Informazione asimmetrica 1.Selezione avversa 2.Segnalazione 3.Azzardo morale: il problema principale-agente 2.Esternalità 3.Beni pubblici Capitolo 16

3 Microeconomia3 Informazione asimmetrica In che modo l’informazione imperfetta influenza l’allocazione delle risorse e i prezzi?

4 Microeconomia4 La mancanza di informazione nell’acquisto di un’auto usata aumenta il rischio e diminuisce il valore dell’auto Se compratori e venditori possono distinguere tra auto di alta e bassa qualità ci saranno due mercati Incertezza sulla qualità: Selezione avversa (market for lemons)

5 Microeconomia5 PHPH PLPL QHQH QLQL SHSH SLSL DHDH DLDL 5,000 50,000 Il mercato delle auto di qualità alta e bassa quando i compratori sono in grado di valutare la qualità 10,000 DLDL DMDM DMDM 75,00025,000 Con informazione asimmetrica i compratori non sono in grado di valutare la qualità. Riducono Le aspettative sulla qualità media delle auto usate. La domanda delle auto di alta e bassa qualità si sposta fino a D M. D LM L’incremento di Q L riduce le aspettative e la domanda fino a D LM. Il processo di aggiustamento continua fino a D L. Il problema dei “bidoni”

6 Microeconomia6 Con asimmetria informativa: –I beni di bassa qualità spingono fuori dal mercato quelli di alta qualità –Il mercato non riesce a favorire scambi reciprocamente vantaggiosi –Troppe auto di bassa qualità e poche di alta qualità Selezione avversa: le uniche auto presenti sul mercato saranno quelle di bassa qualità Il problema dei “bidoni”

7 Microeconomia7 Assicurazione medica – Domanda È possibile per le compagnie di assicurazione individuare gli individui con rischio elevato e quelli con rischio basso? – In caso negativo, solo gli individui con rischio alto comprano l’assicurazione. – La selezione avversa rende il mercato dell’assicurazione medica non profittevole. Altri esempi: assicurazione automobilistica (intervento dello stato); mercato del credito (Centrale dei Rischi); commercio al dettaglio, artigiani, ristoranti… Il mercato delle assicurazioni Selezione avversa: implicazioni

8 Microeconomia8 Selezione avversa: implicazioni Domanda – Come possono questi produttori fornire beni di alta qualità in presenza di selezione avversa? Reputazione Standardizzazione

9 Microeconomia9 Il processo attraverso il quale il venditore invia al compratore un segnale sulla qualità del prodotto aiuta a risolvere il problema dell’asimmetria informativa. Segnale forte – Per essere efficace un segnale deve essere più facile da fornire per venditori di alta qualità – Esempio I lavoratori molto produttivi segnalano con livelli di istruzione più elevati Segnalazione

10 Microeconomia10 L’istruzione: –incrementa la produttività –fornisce ai datori di lavoro un segnale sulle capacità dell’individuo. Garanzie: –La disponibilità a riparare gratuitamente beni che si guastino segnala alta qualità –È un segnale efficace perché troppo costoso per i produttori di beni di bassa qualità. Esempi di segnalazione

11 Microeconomia11 Azzardo morale Il rischio morale si presenta quando una parte “assicurata”, le cui azioni non sono osservate, può influenzare la probabilità o l’ammontare di un pagamento associato ad un evento.

12 Microeconomia12 Determinazione del premio di assicurazione antincendio – Valore magazzino € – Probabilità di un incendio: 0,005 con un programma di prevenzione che costa €50 0,01 senza il programma Premio (equo) con programma di prevenzione: €  0,005=€500 Azzardo morale

13 Microeconomia13 Una volta assicurato il proprietario del magazzino non ha più incentivo a far frequentare ai dipendenti il programma di prevenzione, perciò la probabilità di perdita è.01 Il premio di 500 condurrà ad una perdita poichè la perdita attesa è di (0,01  ) Azzardo morale

14 Microeconomia14 In molti paesi i depositi bancari degli individui sono assicurati dallo stato (fino ad un certo limite). Durante l’attuale crisi, in alcuni paesi, alcune istituzioni finanziarie sono state salvate dai rispettivi governi Che incentivi daranno queste misure ai banchieri? Azzardo morale nel settore del credito

15 Microeconomia15 Relazione di agenzia – Il benessere di una persona dipende da ciò che fa un’altra persona Agente – Persona che agisce Principale – Persona che subisce gli effetti dell’azione dell’agente Il principale non ha informazione completa riguardo le azioni dell’agente Esempi: managers nelle imprese pubbliche e private (distinzione tra proprietà e controllo); relazione tra lavoratore e datore di lavoro. Il problema Principale-Agente

16 Microeconomia16 Obiettivo: disegnare uno schema di retribuzione che allinei gli obiettivi di agente e principale Problema: il ricavo dipende dal comportamento di un lavoratore ma anche da altri fattori casuali Monitorare il lavoratore e valutarne il comportamento è una soluzione? Spesso non lo è a causa di alti costi di monitoraggio Incentivi nel contesto Principale-Agente

17 Microeconomia17 Sforzo basso€10,000 €20,000 (a=0) Sforzo alto€20,000€40,000 (a=1) Caso fortunato Esempio Caso sfortunato

18 Microeconomia18 I proprietari non possono determinare se c’è stato sforzo alto o basso quando ricavi sono pari a 20,000. Come dare l’incentivo a esercitare lo sforzo adeguato? Obiettivo del lavoratore massimizzare salario meno costo dello sforzo –Costo = 0 se sforzo basso –Costo = 10,000 se sforzo alto w(R) = salario lavoratore dipende solo dal risultato (sola cosa osservabile e verificabile) Esempio

19 Microeconomia19 Una struttura di incentivi che remunera il risultato collegato ad alti livelli di sforzo può indurre l’agente a perseguire gli stessi obiettivi del principale. Incentivi nel contesto Principale-Agente

20 Microeconomia20 Esternalità Definizione: Se le azioni di un’agente impongono costi su altri individui, l’agente esercita una esternalità negativa, mentre se le azioni dell’agente comportano benefici per altri individui, l’agente esercita una esternalità positiva. Esternalità di rete Quando sono presenti delle esternalità, il mercato concorrenziale potrebbe non raggiungere un risultato Pareto efficiente.

21 Microeconomia21 Scenario – Acciaieria che scarica agenti inquinanti nel fiume – Scarichi e agenti inquinanti possono essere limitati riducendo la produzione (funzione di produzione a proporzioni fisse). –Il costo marginale esterno (MEC) è il costo imposto ai pescatori per ogni livello di produzione. –Il costo marginale sociale è MSC=MC+ MEC. Costo esterno

22 Microeconomia22 MC S = MC I D P1P1 Costo sociale aggregate della esternalità negativa P1P1 q1q1 Q1Q1 MSC MSC I In caso esternalità negative, il costo marginal sociale MSC è maggiore del costo marginale. Output dell’impresa Prezzo Output dell'Industria Prezzo MEC MEC I La differenza è Il costo marginale esterno MEC. q* P* Q* L’industria produce Q 1 Mentre il livello Efficiente è Q*. L’impresa produce q 1 mentre il Livello efficiente di output è q*. Costo esterno

23 Microeconomia23 Le esternalità negative incoraggiano imprese inefficienti a rimanere nel mercato e creano produzione in eccesso nel lungo periodo. Costo esterno

24 Microeconomia24 Esternalità positive portano invece ad una produzione insufficiente, come mostra il caso della manutenzione migliorativa di un immobile. Benefici esterni

25 Microeconomia25 MC P1P1 Livello di manutenzione Valore D Altro esempio di esternalità positiva: spesa in ricerca e sviluppo q1q1 MSB MEB Con esternalità positive (i benefici della manutenzione per i vicini), il beneficio marginale sociale MBS è maggiore del beneficio marginale D q*q* P* Chi ripara la casa investe q 1 in manutenzione. Il livello efficiente q* è invece più alto Benefici esterni

26 Microeconomia26 Ipotesi: – il fallimento del mercato è l’inquinamento –Tecnologia di produzione a proporzioni fisse Si deve ridurre la produzione per ridurre le emissioni Si può usare una tassa sul prodotto per ridurlo – Si possono sostituire tra loro i fattori adottando una diversa tecnologia Come correggere i fallimenti del mercato

27 Microeconomia27 Livello di emissioni Dollari per unità di Emissione MCA E* Il livello efficiente di emissioni è 12 (E*) dove MCA = MSC. Ipotesi: 1) Mercati concorrenziali 2) Le decisioni di produzione ed emissione sono indipendenti 3) l’impresa sceglie l’output che massimizza I profitti Nel punto E o il costo marginale di abbattimento delle emissioni è maggiore del costo marginale sociale. E0E0 Nel punto E 1 il beneficio marginale è maggiore del costo marginale sociale. E1E1 Livello efficiente di emissioni MSC Perché il punto E* è più efficiente del punto con emissioni nulle?

28 Microeconomia28 Gli standard di emissione Stabilire un limite legale alle emissioni pari a E* (12) Fatto rispettare attraverso sanzioni pecunarie o penali Ha l’effetto di aumentare il costo di produzione ed il prezzo necessario per entrare nel mercato Imposta sulle emissioni Tassa applicata a ogni unità di emissioni prodotta Opzioni per ridurre le emissioni a E*

29 Microeconomia29 Permessi di emissione negoziabili – I permessi aiutano a sviluppare un mercato concorrenziale per le esternalità. Il regolatore determina il livello di emissioni ed il numero di permessi I permessi sono negoziabili Le imprese che incontrano maggiori difficoltà nell’abbattere le emissioni acquistano i permessi da quelle che vi riescono con maggiore facilità (vedi lucido 14) Domanda – Cosa può limitare l’efficienza di quest’approccio? Opzioni per ridurre le emissioni a E*

30 Microeconomia30 Diritti di proprietà Definizione: Un diritto di proprietà è il controllo esclusivo sull’uso di un bene o di una risorsa, senza interferenze da parte di altri soggetti. L’assegnazione dei diritti di proprietà fa sì che la regolamentazione non sia l’unico modo per risolvere il problema delle esternalità: Alternativa: Negoziazione privata + sistema giudiziario –Norme giuridiche descrivono il modo in cui i singoli o le imprese possono disporre delle loro proprietà –Esempio Se i pescatori hanno un diritto di proprietà sull’acqua (pulita) del fiume potrebbero pretendere che l’impresa paghi nel caso inquini il fiume. Questo limita la convenienza dell’impresa ad inquinare.

31 Microeconomia31 Contrattazione ed efficienza economica – È possibile raggiungere l’efficienza economica, anche in assenza di intervento pubblico, se le esternalità riguardano un numero limitato di parti e i diritti di proprietà sono ben specificati. – Attraverso il pagamento del prezzo l’inquinatore è costretto ad internalizzare il costo sopportato della controparte  soluzione efficien Esternalità e diritti di proprietà

32 Microeconomia32 Il teorema di Coase Se le le parti possono negoziare tra di loro senza costi, l’assegnazione di diritti di proprietà comporta un’allocazione efficiente delle risorse. L’efficienza si consegue a prescindere da come sono stati assegnati i diritti di proprietà. La distribuzione delle risorse dipende da chi possiede i diritti di proprietà. Capitolo 17

33 Microeconomia33 Il teorema di Coase Capitolo 17 L’azienda A alleva bestiame, il quale ogni tanto finisce a vagabondare sul terreno dell’azienda agricola B. L’azienda B subisce un danno (esternalità negativa), che può essere evitato costruendo un recinto per il bestiame. Si supponga che la negoziazione non sia costosa per le parti. Verificare il teorema di Coase quando il costo del recinto è €2000 e il valore del danno è €1000.

34 Microeconomia34 Il teorema di Coase Capitolo 17 I diritti di proprietà sono assegnati ad A: il proprietario B può pagare €2000 per il recinto o accettare il danno di €1000. Chiaramente a B conviene accettare il danno e quindi il recinto non viene costruito. I diritti di proprietà sono assegnati a B: il proprietario A può spendere €2000 per costruire il recinto o risarcire il danno di €1000. E’ chiaro che sceglie di indennizzare B e quindi il recinto non viene costruito. Con entrambe le modalità di assegnazione dei diritti il risultato è lo stesso: il bestiame pascolerà liberamente. È economicamente efficiente non costruire il recinto, perchè il suo costo è maggiore del danno provocato dal bestiame.

35 Microeconomia35 Il teorema di Coase I costi di negoziazione possono essere elevati; Numero elevato di soggetti danneggiati; Informazione incompleta/asimmetrica. Capitolo 17

36 Microeconomia36 Domanda – In quali casi il governo dovrebbe subentrare alle imprese e fornire beni e servizi? Beni pubblici

37 Microeconomia37 Beni pubblici Definizione: Un bene non rivale è un bene il cui consumo da parte di un individuo non riduce la quantità che può essere consumata da altri individui. Definizione: Un bene non escludibile è un bene che una volta prodotto, è accessibile a tutti i consumatori; nessuno può essere escluso dal consumo del bene. Definizione: Un bene non rivale è un bene il cui consumo da parte di un individuo non riduce la quantità che può essere consumata da altri individui. Definizione: Un bene non escludibile è un bene che una volta prodotto, è accessibile a tutti i consumatori; nessuno può essere escluso dal consumo del bene.

38 Microeconomia38 Definizione: I beni pubblici sono beni non rivali e non escludibili. Beni pubblici

39 Microeconomia39 La domanda di beni pubblici Dato che i beni pubblici sono non rivali, il beneficio marginale sociale di un bene pubblico è dato dalla somma verticale delle curve di domanda individuali.

40 Microeconomia40 D1D1 D2D2 D Quando un bene è non rivale, il beneficio marginale di consumo dato dalla curva D, è determinato per somma verticale delle curve di domanda individuali del bene Output 0 Beneficio (euro) $4.00 $5.50 $7.00 Costo marginale $1.50 La quantità efficiente in corrispondenza di MC = MB per 2 unità di prodotto MB è $ $4.00 = $5.50 L’offerta efficiente di un bene pubblico

41 Microeconomia41 Esempio Consumatore 1: P 1 = Q Consumatore 2: P 2 = Q Si supponga che il costo marginale del bene pubblico sia €240. Si determini algebricamente il livello efficiente di produzione del bene pubblico. Sommando P 1 e P 2, otteniamo MSB = P 1 + P 2 = (100 – Q) + (200 – Q) = Q L’offerta efficiente di un bene pubblico

42 Microeconomia42 L’offerta efficiente di un bene pubblico Ponendo MSB = MC, abbiamo: Q = 240 Ossia Q = 30 Ponendo MSB = MC, abbiamo: Q = 240 Ossia Q = 30

43 Microeconomia43 Definizione: Un free rider è un individuo che non paga per un bene non escludibile, prevedendo che altri contribuiranno per la sua fornitura. Soluzioni al problema del free rider Free Rider


Scaricare ppt "Microeconomia1 I fallimenti del mercato Capitolo 17 Capitolo 16."

Presentazioni simili


Annunci Google