La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Reti Calcolatori 12CDUOA 1 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: 1.2 - 07/10/2014 Esercitazioni.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Reti Calcolatori 12CDUOA 1 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: 1.2 - 07/10/2014 Esercitazioni."— Transcript della presentazione:

1 Reti Calcolatori 12CDUOA 1 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercitazioni

2 Reti Calcolatori 12CDUOA 2 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercitazione - 1

3 Reti Calcolatori 12CDUOA 3 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercitazione 1 Obiettivi dell’esercitazione Comprensione meccanismi di trasmissione dell’informazione su una rete che utilizza come tecnica di commutazione la Commutazione di Pacchetto

4 Reti Calcolatori 12CDUOA 4 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Richiami Teoria Componenti di Ritardo di un pacchetto Tempo di Trasmissione T TX = periodo di tempo in cui il trasmettitore è impegnato ad inviare i bit del pacchetto sul canale. La durata del tempo di trasmissione è il rapporto tra il numero di bit di cui è composto il pacchetto e la velocità di trasmissione espressa in bit/s Tempo di Propagazione T P = tempo necessario ad ogni bit (più precisamente al segnale che lo rappresenta) per percorrere il canale fino al nodo successivo.

5 Reti Calcolatori 12CDUOA 5 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Componenti di Ritardo di un pacchetto b = dimensione in bit del pacchetto r = velocità di trasmissione in bit/s l = lunghezza canale trasmissivo c’ = 2/3 velocità luce ( m/s ) = m/s T X = tempo che intercorre tra dall’inizio della trasmissione di un pacchetto di dimensioni pari a b bit fino all’avvenuta completa ricezione al nodo successivo

6 Reti Calcolatori 12CDUOA 6 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Store-and-forward (memorizza e inoltra) I Nodi di Commutazione intermedi operano in modalità store-and- forward. Un pacchetto trasmesso sul canale entrante deve essere completamente ricevuto prima di poter essere inoltrato sul canale di uscita. Al termine della fase di Ricezione il pacchetto viene elaborato per verificare la correttezza del dato e determinare il canale di instradamento. Questo T e, tempo di elaborazione, può variare da pacchetto a pacchetto, viene comunque considerato costante e trascurabile rispetto agli altri tempi di ritardo

7 Reti Calcolatori 12CDUOA 7 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Queueing (memorizza e inoltra) I pacchetti pronti per essere inoltrati devono attendere prima di essere trasmessi. Questo tempo di attesa in coda T q dipende in media dal carico del canale di uscita. La memoria di uscita normalmente utilizza una politica FIFO ( First In First Out), i pacchetti vengono inoltrati nell’ordine con cui sono stati ricevuti

8 Reti Calcolatori 12CDUOA 8 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Dimensionamento Pacchetto Una Protocol Data Unit (PDU) è l'unità d'informazione o pacchetto scambiata tra due peer entities in un protocollo di comunicazione di un'architettura di rete a strati. La PDU è composta da: Protocol Control Information (PCI), ovvero le informazioni di controllo quali, per esempio gli indirizzi, i numeri di sequenza e i flag; la PCI è generalmente posta in testa alla PDU (header) o in coda (trailer); Service Data Unit (SDU), ovvero i dati da trasmettere. La SDU costituisce il payload della PDU ed è generalmente ottenuta a partire dalle PDU degli strati più in alto nella pila protocollare.

9 Reti Calcolatori 12CDUOA 9 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-1 Si consideri una topologia di rete lineare composta da un singolo canale con velocità di trasmissione pari a 1 Mbit/s [fig. 1.2]. Il nodo S deve trasmettere un file di dimensioni pari a 9500 byte verso il nodo D. Date le ipotesi sotto indicate si determini il tempo necessario affinchè il nodo D riceva completamente il file

10 Reti Calcolatori 12CDUOA 10 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-1 - Ipotesi Non vi sono errori di trasmissione Tempo di propagazione del Canale pari a 5 ms dimensione max dei pacchetti trasmessi sul canale pari a 1500 byte (si trascurino le intestazioni)

11 Reti Calcolatori 12CDUOA 11 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-1 - Soluzione t. Trasmissione = t. Trasmissione Pacchetti + t. Propagazione Numero Pacchetti (*) >> 9500 byte /1500 byte = 6 con resto 500 byte Velocità Trasmissione = 1Mb/s cioè s x bit Pacchetto 1500 byte >> 1500 x 8 x = x = 12 ms Pacchetto 500 byte >> 500 x 8 x = x = 4 ms Tempo Trasmissione = 6 x 12 ms + 1 x 4 ms + 5 ms = 81 ms (*) = Data l’ipotesi di trascurare le intestazioni lo stesso risultato si ha eseguendo il calcolo sui 9500 byte

12 Reti Calcolatori 12CDUOA 12 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-2 Si consideri una topologia di rete lineare composta da una sequenza di due canali con velocità di trasmissione pari a 1 Mbit/s [fig. 1.3]. Il nodo S deve trasmettere un file di dimensioni pari a 9500 byte verso il nodo D attraverso il nodo intermedio N che opera in modalità store-and-forward. Date le ipotesi sotto indicate si determini il tempo necessario affinchè il nodo D riceva completamente il file

13 Reti Calcolatori 12CDUOA 13 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-2 - Ipotesi Non vi sono errori di trasmissione I tempi di elaborazione del nodo N sono trascurabili Il nodo N ha capacità di memorizzazione infinita La lunghezza del primo canale è pari a 400 Km, la lunghezza del secondo canale è pari a 600 Km Dimensione max dei pacchetti trasmessi sul canale pari a 1500 byte (si trascurano le intestazioni)

14 Reti Calcolatori 12CDUOA 14 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-2 - Soluzione Calcolo Tempo Propagazione 2/3 velocità luce nello spazio libero >> (2/3) m/s = m/s 400 km = m ->> m / m/s = s = 2 ms 600 km = 3 ms Tempi di Progagazione : Canale S-N = 2 ms Canale N-D = 3 ms

15 Reti Calcolatori 12CDUOA 15 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-2 - Soluzione Calcolo Tempo Trasmissione 6 Pacchetti da 1500 byte + 1 Pacchetto da 500 byte Velocità Trasmissione 1 Mb/s = s x bit 1500 x 8 x = = 12 ms Tempo Tx Pacchetto1500 byte 500 x 8 x = = 4 ms Tempo Tx Pacchetto 500 byte

16 Reti Calcolatori 12CDUOA 16 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-2 - Soluzione Diagramma temporale

17 Reti Calcolatori 12CDUOA 17 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-2 - Soluzione Diagramma temporale A - Tempo di Propagazione Pacchetto 1 (2 ms) B - Tempo di Trasmissione/Ricezione Pacchetto 1 (12 ms) A B

18 Reti Calcolatori 12CDUOA 18 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-2 - Soluzione Tempo di Propagazione tratta S-N = 2 ms Tempo di Propagazione tratta N-D = 3 ms Tempo di Trasmissione Pacchetto 1500 = 12 ms Tempo di Trasmissione Pacchetto 500 = 4 ms T-Prop (2 ms) + T-Trasm (12 ms) + T-Prop (3 ms) + T-Trasm (12 ms) T-Trasm (12 ms) = 41 ms T-Trasm (12 ms) = 53 ms T-Trasm (12 ms) = 65 ms T-Trasm (12 ms) = 77 ms T-Trasm (12 ms) = 89 ms T-Trasm (4 ms) = 93 ms

19 Reti Calcolatori 12CDUOA 19 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-2- Soluzione Diagramma temporale NOTARE: Il pacchetto 7 viene memorizzato nel nodo N in attesa della fine della trasmissione del pacchetto 6 74 ms 86 ms 78 ms

20 Reti Calcolatori 12CDUOA 20 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-3 Si consideri una topologia di rete lineare composta da due canali con velocità di trasmissione pari,rispettivamente, a 1 Mbit/s e 250 kbit/s [fig. 1.5]. Il nodo S deve trasmettere un file di dimensioni pari a 9500 byte verso il nodo D attraverso il nodo intermedio N che opera in modalità store-and-forward. Date le ipotesi sotto indicate si determini la percentuale del file persa a causa della mancanza di memoria libera nel nodo intermedio

21 Reti Calcolatori 12CDUOA 21 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-3 - Ipotesi Non vi sono errori di trasmissione I tempi di elaborazione del nodo N sono trascurabili Il nodo N può memorizzare al max 2 pacchetti (indipendentemente dalle loro dimensioni), compreso il pacchetto di trasmissione Un pacchetto ricevuto quando la memoria è completamente occupata è scartato e quindi perso I tempi di Propagazione sono pari a 2 ms per il primo canale e 3 ms per il secondo canale La dimensione max dei pacchetti trasmessi sul canale è pari a 1500 byte ( si trascurano le intestazioni )

22 Reti Calcolatori 12CDUOA 22 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-3 - Soluzione 2 ms + 12 ms = 14 ms Esercizio 3- Soluzione S-N T-Prop=2ms T-Trasm(1500)=12ms T-Trasm(500)=4ms N-D T-Prop=3ms T-Trasm(1500)=48ms T-Trasm(500)=16ms 14 ms + 12 ms = 26 ms 26 ms + 12 ms = 38 ms 38 ms + 12 ms = 50 ms 50 ms + 12 ms = 62 ms 62 ms + 12 ms = 74 ms 74 ms + 4 ms = 78 ms

23 Reti Calcolatori 12CDUOA 23 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-3 - Soluzione Esercizio 3- Soluzione Il nodo N termina la ricezione del pack-1 a 14 ms Il pack-1 viene trasmesso al nodo D da 14 ms a 62 ms. Nell’intervallo di tempo ms il nodo N riceve i pack Il pack-2 viene memorizzato i pack vengono persi. All’istante 62ms termina trasmissione pack-1 da N a D, inizia la trasmissione pack-2

24 Reti Calcolatori 12CDUOA 24 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-3- Soluzione Esercizio 3- Soluzione All’istante 62ms termina trasmissione pack-1 da N a D, inizia la trasmissione pack-2. Nel nodo-N si libera spazio per un nuovo pack. Il nodo-N riceve Pack-6 mentre è in corso la trasmissione pack-2 (62 ms – 110 ms). Sono PERSI i pack

25 Reti Calcolatori 12CDUOA 25 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-3- Soluzione Esercizio 3- Soluzione I pack persi sono (pack dim 1500) -> 1500 x 3 =4500 (pack 7 dim 500) 500 x 1 = 500 Totale persi = 5000 bytes Pari a (5000/9500)*100 = 52,6 %

26 Reti Calcolatori 12CDUOA 26 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-4 Si consideri una topologia di rete lineare, analoga alla topologia descritta nell’esercizio precedente, composta da due canali con velocità di trasmissione pari, rispettivamente, a 250 kbit/s e 1 Mbit/s. Sotto le stesse ipotesi dell’esercizio 3, si determini la percentuale del file che è persa dalla rete ed il tempo che trascorre dall’inizio della trasmissione all’istante in cui l’ultimo pacchetto è completamente ricevuto dal nodo D

27 Reti Calcolatori 12CDUOA 27 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-4 - Soluzione Ultimo pack trasmesso Tempo Trasmissione = 313 ms Esercizio 4 - Soluzione S-N T-Prop=3ms T-Trasm(1500)=48ms T-Trasm(500)=16ms N-D T-Prop=2ms T-Trasm(1500)=12ms T-Trasm(500)=4ms ( T-Prop S-N)3 ms ( T-Trasm 1500 bytes )48 ms x 6 = 288 ( T-Trasm 500 bytes )16 ms x 1 = 16 ( T-Prop N-D)2 ms ( T-Trasm 1500 bytes )ininfluente ( T-Trasm 500 bytes )4 ms x 1 = 4 Nessun pacchetto è perso nella rete

28 Reti Calcolatori 12CDUOA 28 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercitazione - 2

29 Reti Calcolatori 12CDUOA 29 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercitazione 2 Obiettivi dell’esercitazione a.Comprensione meccanismi di trasmissione dell’informazione su una rete che utilizza come tecnica di commutazione la Commutazione di Pacchetto b.Scelta dimensionamento fisso-variabile del Pacchetto c.Approfondire caratteristiche Protocolli denominati “ad accesso casuale”

30 Reti Calcolatori 12CDUOA 30 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-5 Si consideri una topologia di rete rappresentata in [fig. 1.7]. I nodi S a e S b devono trasmettere un file di 6000 byte verso il nodo D attraverso un nodo intermedio N operante in modalità store-and-forward. Date le ipotesi sotto indicate si determinino gli istanti di tempo in cui i file da S a e S b sono completamente ricevuti in D

31 Reti Calcolatori 12CDUOA 31 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-5 - Ipotesi Non vi sono errori di trasmissione I tempi di elaborazione del nodo N sono trascurabili Le memorie di uscita del nodo intermedio N sono di tipo FIFO (First-In-First-Out) I tempi di Propagazione su ciascun canale sono pari a 2 ms La dimensione max dei pacchetti trasmessi sul canale è pari a 1500 byte ( si trascurano le intestazioni )

32 Reti Calcolatori 12CDUOA 32 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-5 - Soluzione T-Prop = 2ms S a - N (600 kbit/s) ( bit/s) T-Trasm(1500) = 20 ms S b - N (1 Mbit/s) ( bit/s) T-Trasm(1500) = 12 ms N – D (500 kbit/s) ( bit/s) T-Trasm(1500) = 24 ms

33 Reti Calcolatori 12CDUOA 33 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-5 - Soluzione S a -N S b -N N T-Trasm=20 ms 2 ms (T-Prop) T-Trasm=12 ms 22 ms - Sa(1) 42 ms - Sa(2) 62 ms - Sa(3) 82 ms - Sa(4) 14 ms - Sb(1) 26 ms - Sb(2) 38 ms - Sb(3) 50 ms - Sb(4) 2 ms (T-Prop)

34 Reti Calcolatori 12CDUOA 34 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-5 - Soluzione Sequenza di arrivo: 1 – S b [1] 2 – S a [1] 3 – S b [2] 4 - S b [3] 5 – S a [2] 6 – S b [4] 7 – S a [3] 8 – S a [4] Nodo N incomincia a trasmettere verso D a partire da 14 ms, 2 ms tempo di propagazione. I pack vengono trasmessi nell’ordine in cui vengono ricevuti. Tempo di trasmissione del pack da 1500 bytes è di 24 ms. Ultimo pack Nodo Sb che raggiunge D è il 6^. Tempo = * (*) = 160 ms Ultimo pack Nodo Sa che raggiunge D è l’ 8^. Tempo = * (*) = 208 ms (*)=tempo propagazione da N a D t

35 Reti Calcolatori 12CDUOA 35 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 CANALENODO Richiami Teoria Tempo di ritardo trasmissione di un pacchetto t TOT che intercorre dall’inizio della trasmissione di un pacchetto P di dimensioni b bit da un Nodo sorgente ad un Nodo destinazione. Attraversando n Nodi intermedi e n+1 canali di trasmissione, ciascuno con velocità di trasmissione r i bit/s e lunghezza l i (tempo propagazione pari a c’) su una rete con topologia lineare

36 Reti Calcolatori 12CDUOA 36 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Richiami Teoria Commutazione pacchetto Tecnica di accesso multiplo a ripartizione nel tempo, utilizzata per condividere un canale di comunicazione tra più Nodi in modo non deterministico, specificamente concepita per il trasporto di dati in forma pacchettizzata Commutazione circuito Tecnica di reale connessione fisica tra due stazioni comunicanti realizzata attraverso la connessione di nodi intermedi sulla rete

37 Reti Calcolatori 12CDUOA 37 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Richiami Teoria Circuito virtuale (Virtual Circuit VC) Un VC è normalmente un servizio orientato alla connessione cioè con una modalità di trasferimento a circuito fisso dedicato tra due nodi, per il quale però il trasporto informativo consiste non in flusso continuo di dati oppure suddivisi in slot e trame (TDM), ma nel trasferimento di una sequenza di pacchetti di dati (in formato tipicamente digitale) a richiesta o domanda dell'utente. Compromesso ideale tra Commutazione di Circuito e Commutazione di Pacchetto (si preserva il link statico, ma i dati sono pacchettizzati e trasmessi su domanda, senza preassegnazione)

38 Reti Calcolatori 12CDUOA 38 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-6 Si consideri una topologia di rete lineare che collega un nodo S ad un nodo D mediante due nodi intermedi che operano in modalità store & forward. La rete è quindi composta da C=3 canali, con velocità di trasmissione pari a r=1Mbit/s. Il nodo S trasmette un file di dimensione pari a F=8000 byte, diviso in M=8 pacchetti con intestazione pari a H byte, verso il nodo D. Si supponga che i tempi di propagazione e di elaborazione nei nodi store & forward siano trascurabili

39 Reti Calcolatori 12CDUOA 39 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-6 - Domande 1. Si calcoli il tempo di trasferimento totale del file : Se la rete opera in commutazione di pacchetto con servizio datagram con h=40 byte Se la rete opera in commutazione di pacchetto con servizio circuito virtuale, con h=20 byte e ipotizzando che il tempo necessario a stabilire un circuito virtuale tra i nodi S e D sia pari a t cv 2.Si determini il valore t cv necessario affinchè i tempi di trasferimento del file con servizio datagram e a circuito virtuale siano di pari durata

40 Reti Calcolatori 12CDUOA 40 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-6 - Soluzione Per calcolare il tempo di trasferimento applichiamo la formula sopra riportata. Consideriamo : Tutti i pacchetti hanno pari dimensione Tutti i Canali hanno pari velocità di trasmissione Tempo di propagazione trascurabile Dimensione singolo Pacchetto B = (F/M + h) bit dove : F = Numero totale bit da trasferire M = Numero Pacchetti h = bit di intestazione

41 Reti Calcolatori 12CDUOA 41 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-6 – Soluzione-1 t TOT = C. B/r + ( M-1 ). B/r = B/r. ( M + C -1 ) Tempo necessario per trasmettere il 1^ Pacchetto attraverso C canali divisi da Nodi che operano in modalità Store-and-Forward Tempo necessario per ricevere i rimanenti (M-1) pacchetti che procedono accodati al primo e sono ricevuti di seguito Tempo necessario per trasmettere il 1^ pack attraverso C canali + tempo necessario per ricevere gli (M-1) pack che procedono accodati

42 Reti Calcolatori 12CDUOA 42 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-6 – Soluzione-2 ( in alternativa) t TOT = M. B/r + ( C-1 ). B/r Tempo di Trasmissione di tutti i Pacchetti sul 1^ Canale Tempo di propagazione dell’ultimo pacchetto sui rimanenti C-1 canali Tempo di trasmissione del 1^ pack su TUTTI i Canali + tempo di propagazione dell’ultimo pack sui rimanenti (C-1) canali

43 Reti Calcolatori 12CDUOA 43 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-6 – Soluzione-3 Si determini il valore t cv necessario affinchè i tempi di trasferimento del file con servizio datagram e a circuito virtuale siano di pari durata Commutazione di Pacchetto servizio datagram B=1040 byte >> T. Trasferimento Totale = (8+3-1) = 83.2 ms Commutazione di Circuito B=1020 byte >> T. Trasferimento Totale = (8+3-1) = 81.6 ms a cui si aggiunge un t cv (tempo di apertura del circuito virtuale) Tempi uguali83.2 ms = t cv t cv =1.6 ms

44 Reti Calcolatori 12CDUOA 44 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Richiami Teoria Protocolli ad Accesso Casuale Protocolli ad accesso Casuale prevedono un accesso non coordinato al mezzo fisico da parte degli host. Trasmissioni contemporanee generano un evento denominato collisione che rende necessaria la ritrasmissione dei dati da parte degli host coinvolti nella collisione. La ritrasmissione avviene con un delay scelto in modo casuale per ridurre la probabilità che si verifichi nuovamente la collisione

45 Reti Calcolatori 12CDUOA 45 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Richiami Teoria Protocollo CSMA/CSMA-CD (Carrier Sense Multiple Access)(Carrier Detect) Nel protocollo CSMA un host che deve trasmettere ascolta preventivamente il canale, se è libero trasmette. Se lo sente occupato ritarda la trasmissione secondo queste 3 varianti :  0-persistente. Host attende tempo casuale e riprova  1-persistente. Host attende che il canale sia libero e inizia immediatamente la sua trasmissione  p-persistente. Host attende che il canale sia libero e inizia immediatamente la sua trasmissione con probabilità p

46 Reti Calcolatori 12CDUOA 46 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Richiami Teoria Protocollo CSMA/CSMA-CD (Carrier Sense Multiple Access)(Carrier Detect) Nel protocollo CSMA la collisione è rilevata dalla mancata ricezione della trama di conferma ACK Nel protocollo CSMA-CD l’host che trasmette un pacchetto rimane in ascolto sul canale per rilevare l’eventuale trasmissione di altri host. Se accade ciò l’host interrompe la trasmissione e ritrasmette dopo un tempo casuale. Nel protocollo Ethernet (CSMA-CD 1-persistente) gli host che rilevano collisione inviano in rete una sequenza di jamming per segnalare a tutti che la sequenza appena trasmessa è da scartare

47 Reti Calcolatori 12CDUOA 47 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-7 Si consideri una rete composta da un mezzo fisico broadcast, con velocità di trasmissione pari a 10Mbit/s, su cui sono attestati 3 host che accedono al canale utilizzando il protocollo CSMA 1- persistente [fig. 2.1] Gli Host A e B sono separati da un cavo di lunghezza pari a s=600 m, mentre l’host C è equidistante da A e B. L’host A inizia a trasmettere una trama di dimensioni pari a 64 byte all’istante t 0, mentre l’host B ha una trama di dimensioni pari a 400 byte pronta per la trasmissione all’istante t 1 = t µs

48 Reti Calcolatori 12CDUOA 48 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-7

49 Reti Calcolatori 12CDUOA 49 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-7 - Domande L’host B inizia la trasmissione della trama oppure il meccanismo di ascolto preventivo previsto nel protocollo CSMA inibisce la trasmissione della trama fino al termine della trasmissione della trama trasmessa dall’host A ? In caso di trasmissione da parte dell’host B, si verifica una collisione ? Per quale intervallo di tempo l’host C rileva il canale occupato ( considerando solo la prima trasmissione della trama e non le eventuali successive ritrasmissioni ) ?

50 Reti Calcolatori 12CDUOA 50 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-7 – Soluzione-1 Tempo propagazione A-B : / = = 3 µs Quindi B inizia a trasmettere e le trame di A e B collidono Nodo A trasmette 64 byte : t TX = / 10 7 = 51.2 µs Nodo B trasmette 400 byte: t TX = / 10 7 = 320 µs

51 Reti Calcolatori 12CDUOA 51 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-7 – Soluzione-2 Nodo C rileva canale occupato da t µs a t s µs 1.5 µs tempo di propagazione tratta A-C e B-C

52 Reti Calcolatori 12CDUOA 52 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-8 Si consideri una rete composta da un mezzo fisico broadcast, con velocità di trasmissione pari a 10Mbit/s, su cui sono attestati 3 host che accedono al canale utilizzando il protocollo CSMA 1- persistente [fig. 2.1] Gli Host A e B sono collegati mediante un cavo di lunghezza pari a d=600 m, mentre l’host C è equidistante da A e B. Si ipotizzi che un Host attenda che il canale resti libero per 5 µs prima di iniziare la propria trasmissione ( tempo necessario per verificare la disponibilità del canale ).

53 Reti Calcolatori 12CDUOA 53 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-8 Gli host inviano trame di dimensioni pari a 64 byte secondo il seguente processo di generazione:  Host A ha una trama pronta all’istante t 0  Host B ha una trama pronta all’istante t 1 = t µs  Host C ha una trama pronta all’istante t 2 = t µs

54 Reti Calcolatori 12CDUOA 54 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-8 - Domande  Si verificano delle Collisioni ?  In caso affermativo, quali host sono coinvolti nella collisione

55 Reti Calcolatori 12CDUOA 55 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-8 – Soluzione-1 Tempo propagazione A-C o C-B: / = 1.5 µs Tempo TX 64 byte : t TX = / 10 7 = 51.2 µs t0t0 6.5 µs 8 µs 5µs5µs t0t0 5µs5µs 10 µs 57.7 µs ( ) 5µs5µs 59.2 µs (8+51.2) B non collide con la trasmissione di A perché a 8 µs arriva 1^bit di A quindi B (che inizierebbe a 10 µs) si accorge canale occupato Inizio Tx-B 1.5 µs 51.2 µs

56 Reti Calcolatori 12CDUOA 56 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-8 – Soluzione-2 t0t0 6.5 µs 8 µs 5µs5µs t0t0 5µs5µs 10 µs 57.7 µs ( ) 5µs5µs 59.2 µs (8+51.2) 62.7 µs (57.7+5) 5µs5µs 5µs5µs 59.2 µs (8+51.2) 64.2 µs (59.2+5) 59.2 µs (8+51.2) 64.2 µs (59.2+5) 59.2 µs (8+51.2) 64.2 µs (59.2+5) 59.2 µs (8+51.2) 5µs5µs 64.2 µs (59.2+5) 59.2 µs (8+51.2) B non collide con la trasmissione di A perché a 8 µs arriva 1^bit di A Collidono B e C perché iniziano a trasmettere contemporaneamente a 64.2 µs C si accorge del canale libero a =57.7 µs 1.5 µs

57 Reti Calcolatori 12CDUOA 57 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-9 Si consideri una rete composta da un mezzo fisico broadcast, con velocità di trasmissione pari a 10Mbit/s, su cui sono attestati 3 host che accedono al canale utilizzando il protocollo CSMA/CD. Gli host A e B sono separati da 2000 m di cavo, C è equidistante da A e B. Si ipotizzi che un host attenda che il canale resti libero per 5 µs prima di iniziare la propria trasmissione ( tempo necessario per verificare la disponibilità del canale ). Si ipotizzi che il tempo necessario per rilevare la collisione sia pari a 2 µs e che l’host interrompa immediatamente le trasmissione non appena rilevata la collisione

58 Reti Calcolatori 12CDUOA 58 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-9 - Domande L’host A ha una trama pari a 64 byte pronta per la trasmissione all’istante t 0, mentre l’host B ha una trama di 400 byte pronta per la trasmissione all’istante t 1 = t 0 +5 µs Si risponda alle seguenti domande: 1.L’host B inizia la trasmissione della trama ? 2.In caso affermativo, si verifica una collisione e, se si, questa è rilevata ? 3.Per quale intervallo di tempo l’host C rileva il canale occupato ?

59 Reti Calcolatori 12CDUOA 59 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-9 – Soluzione-1 Tempo propagazione A-B : / = 10 µs Tempo A-TX 64 byte : t TX = / 10 7 = 51.2 µs Tempo B-TX 400 byte : t TX = / 10 7 = 320 µs t0t0 10 µs 15 µs 5µs5µs t0t0 5µs5µs 5µs5µs 5µs5µs 5µs5µs 10 µs B inizia a Trasmettere Dopo 2 µs B interrompe 17 µs 22 µs 20 µs Dopo 2 µs A interrompe Fine teorica Tx A = 56.2 s A inizia a Ricevere Fine teorica Tx A = 56.2 s

60 Reti Calcolatori 12CDUOA 60 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-9 – Soluzione-2 Il Nodo C è impegnato a partire da t µs fino a t µs Per un totale di 17 µs t0t0 10 µs 15 µs 5µs5µs t0t0 5µs5µs 5µs5µs 5µs5µs 5µs5µs 10 µs B inizia a Trasmettere Dopo 2 µs B interrompe 17 µs 22 µs 20 µs Dopo 2 µs A interrompe è in Tx 22 µs Fine teorica A-Tx = 56.2 s 27 µs Arrivo ultimo bit Tx da A

61 Reti Calcolatori 12CDUOA 61 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-9 – Soluzione-3

62 Reti Calcolatori 12CDUOA 62 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Risposte: 1.L’host B inizia la trasmissione della trama ? R : SI 2.In caso affermativo, si verifica una collisione e, se si, questa è rilevata ? R : B rileva collisione a 15 µs e interrompe a 17 µs A rileva collisione a 20 µs e interrompe a 22 µs 3.Per quale intervallo di tempo l’host C rileva il canale occupato ? R : Per un totale di 17 µs Esercizio A-9 – Soluzione-4

63 Reti Calcolatori 12CDUOA 63 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercitazioni - 3

64 Reti Calcolatori 12CDUOA 64 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercitazione 3 Obiettivi dell’esercitazione a.Approfondire caratteristiche Protocolli denominati “ad accesso casuale”

65 Reti Calcolatori 12CDUOA 65 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Richiami Teoria Protocolli ad Accesso Casuale Protocolli ad accesso Casuale prevedono un accesso non coordinato al mezzo fisico da parte degli host. Trasmissioni contemporanee generano un evento denominato collisione che rende necessaria la ritrasmissione dei dati da parte degli host coinvolti nella collisione. La ritrasmissione avviene con un delay scelto in modo casuale per ridurre la probabilità che si verifichi nuovamente la collisione

66 Reti Calcolatori 12CDUOA 66 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Richiami Teoria Protocollo CSMA/CSMA-CD (Carrier Sense Multiple Access)(Carrier Detect) Nel protocollo CSMA un host che deve trasmettere ascolta preventivamente il canale, se è libero trasmette. Se lo sente occupato ritarda la trasmissione secondo queste 3 varianti :  0-persistente. Host attende tempo casuale e riprova  1-persistente. Host attende che il canale sia libero e inizia immediatamente la sua trasmissione  p-persistente. Host attende che il canale sia libero e inizia immediatamente la sua trasmissione con probabilità p

67 Reti Calcolatori 12CDUOA 67 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Richiami Teoria

68 Reti Calcolatori 12CDUOA 68 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Richiami Teoria 0-persistent CSMA La stazione che ha un pacchetto da trasmettere ascolta il canale. Se lo rivela libero inizia la trasmissione. Se il mezzo è occupato, cessa di ascoltare il canale e genera, in modo casuale, un tempo di back- off dopo il quale ritenterà l’accesso.

69 Reti Calcolatori 12CDUOA 69 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Richiami Teoria 0-persistent CSMA In questo modo si riduce la probabilità che più stazioni accedano contemporaneamente non appena il canale diventa libero.

70 Reti Calcolatori 12CDUOA 70 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Richiami Teoria 1-persistent CSMA Ogni stazione ascolta il canale: se lo rivela libero trasmette subito, altrimenti continua ad ascoltarlo finché non diviene libero e subito dopo trasmette

71 Reti Calcolatori 12CDUOA 71 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Richiami Teoria 1-persistent CSMA PROBLEMA : se 2 stazioni generano un pacchetto durante la trasmissione di A, attenderanno entrambe la fine della trasmissione in atto e poi occuperanno entrambe il canale creando una collisione. QUINDI questo sistema funziona con basso valore di traffico e quindi la probabilità che due o più stazioni generino pacchetti durante una trasmissione è molto bassa.

72 Reti Calcolatori 12CDUOA 72 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Richiami Teoria p-persistent CSMA Utilizzato su canali slotted, quando la larghezza degli slot è maggiore o uguale al tempo di propagazione. Se sente il canale LIBERO  trasmette con probabilità p.  Altrimenti non trasmette (quindi con probabilità q=1-p) e aspetta la prossima slot. Se anche questa è idle trasmette o aspetta con probabilità di nuovo p e q Se sente il canale OCCUPATO  Se invece è occupato si comporta come se ci fosse stata una collisione con una procedura di backoff

73 Reti Calcolatori 12CDUOA 73 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Richiami Teoria Protocollo CSMA/CSMA-CD (Carrier Sense Multiple Access)(Carrier Detect) Nel protocollo CSMA la collisione è rilevata dalla mancata ricezione della trama di conferma ACK Nel protocollo CSMA-CD l’host che trasmette un pacchetto rimane in ascolto sul canale per rilevare l’eventuale trasmissione di altri host. Se accade ciò l’host interrompe la trasmissione e ritrasmette dopo un tempo casuale. Nel protocollo Ethernet (CSMA-CD 1-persistente) gli host che rilevano collisione inviano in rete una sequenza di jamming per segnalare a tutti che la sequenza appena trasmessa è da scartare

74 Reti Calcolatori 12CDUOA 74 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-10 Si consideri una rete composta da un mezzo fisico broadcast, con velocità di trasmissione pari a 100Mbit/s (esercizio precedente 10 Mbit/s), su cui sono attestati 3 host che accedono al canale utilizzando il protocollo CSMA/CD. Gli host A e B sono separati da 2000 m di cavo, C è equidistante da A e B. Si ipotizzi che un host attenda che il canale resti libero per 5 µs prima di iniziare la propria trasmissione ( tempo necessario per verificare la disponibilità del canale ). Si ipotizzi che il tempo necessario per rilevare la collisione sia pari a 2 µs e che l’host interrompa immediatamente le trasmissione non appena rilevata la collisione

75 Reti Calcolatori 12CDUOA 75 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-10 - Domande L’host A ha una trama pari a 64 byte pronta per la trasmissione all’istante t 0, mentre l’host B ha una trama di 400 byte pronta per la trasmissione all’istante t 1 = t 0 +5 µs Si risponda alle seguenti domande: 1.L’host B inizia la trasmissione della trama ? 2.In caso affermativo, si verifica una collisione e, se si, questa è rilevata ? 3.Per quale intervallo di tempo l’host C rileva il canale occupato ?

76 Reti Calcolatori 12CDUOA 76 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-10 – Soluzione-1 Tempo propagazione : / = 10 µs Tempo A-TX 64 byte : t TX = / 10 8 = 5.12 µs Tempo B-TX 400 byte : t TX = / 10 8 = 32.0 µs t0t0 10 µs 15 µs 5µs5µs t0t0 5µs5µs 5µs5µs 5µs5µs 5µs5µs 10 µs B inizia a Trasmettere Dopo 2 µs B interrompe 20 µs 17 µs Fine Tx A = s B rileva COLLISIONE µs

77 Reti Calcolatori 12CDUOA 77 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-10 – Soluzione-2 A trasmette, arriva su B a 15 µs B inizia a 10 µs quindi canale libero >> collisione B rileva collisione t µs e interrompe a 17 µs A finisce TX prima che arrivi Tx-B quindi A non rileva collisione t0t0 10 µs 15 µs 5µs5µs t0t0 5µs5µs 5µs5µs 5µs5µs 5µs5µs 10 µs B inizia a Trasmettere Dopo 2 µs B interrompe 22 µs 20 µs 17 µs Fine Tx A = µs 5.12 µs

78 Reti Calcolatori 12CDUOA 78 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-10 – Soluzione-3 C inizia a rilevare canale occupato t µs + 5 µs C finisce di rilevare canale occupato t µs + 5 µs Totale = 12 µs 17 µs derivano da t µs (tempo a cui arriva Tx-A) + 2 µs delay prima di interruzione t0t0 10 µs 15 µs 5µs5µs t0t0 5µs5µs 5µs5µs 5µs5µs 5µs5µs 10 µs B inizia a Trasmettere Dopo 2 µs B interrompe 20 µs 17 µs Fine Tx A = s 5µs5µs 20 µs

79 Reti Calcolatori 12CDUOA 79 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Risposte: 1.L’host B inizia la trasmissione della trama ? R : SI 2.In caso affermativo, si verifica una collisione e, se si, questa è rilevata ? R : B rileva collisione a 15 µs e interrompe a 17 µs A NON rileva collisone 3.Per quale intervallo di tempo l’host C rileva il canale occupato ? R : Per un totale di 12 µs Esercizio A-10 – Soluzione-4

80 Reti Calcolatori 12CDUOA 80 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-11 Si consideri una rete composta da un mezzo fisico broadcast, con velocità di trasmissione pari a 100Mbit/s, su cui sono attestati 3 host che accedono al canale utilizzando il protocollo CSMA/CD. Gli host A e B sono separati da una distanza d mentre C è posto a distanza pari a d/4 dall’host A. L’host A inizia la trasmissione di una trama di dimensioni pari a 800 byte all’istante t 0, mentre l’host B ha una trama di dimensioni pari a 1000 byte pronta alla trasmissione all’istante t 1 = t µs. In caso di collisione, questa è rilevata da un host in un tempo pari a 2 µs. Quando un host ha terminato di rilevare una collisione cessa immediatamente di trasmettere

81 Reti Calcolatori 12CDUOA 81 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-11 - Domande Si risponda alle seguenti domande: 1.Quale è il valore massimo di d che consente sia ad A che a B di rilevare la collisione ? 2.Con il valore di d determinato, si calcoli quanto tempo dopo l’avvenuta collisione l’host C rileva il canale libero ?

82 Reti Calcolatori 12CDUOA 82 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-11 – Soluzione-1 t0t0 tptp t0t0 Tempo A-TX 800 byte : t TX = / 10 8 = 64 µs Tempo B-TX 1000 byte : t TX = / 10 8 = 80 µs 5µs5µs 64 µs T p = Tempo Propagazione Incognito

83 Reti Calcolatori 12CDUOA 83 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-11 – Soluzione-2 A per rilevare collisione deve ricevere almeno 2 µs prima che finisca (t µs) Tx-B deve essere <= t µs - 2 µs t µs - 2 µs=t 0 +5 µs + t P t P = 64 µs - 2 µs - 5 µs = 57 µs Vel.Propagazione = d = µs = m t0t0 tptp t0t0 5µs5µs 64 µs 64 µs - 2 µs

84 Reti Calcolatori 12CDUOA 84 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-11 – Soluzione-3 B rileva collisione t 0 +57µs+2µs = t 0 +59µs C finisce di ricevere tx da A a t 0 + (57/4)µs + 64 µs = t µs B trasmette fino a quando non rileva collisione (57 µs +2 µs) B-C arriva a t 0 + (57)(3/4) µs + 57 µs µs = µs C è libero da µs t0t0 tptp t0t0 5µs5µs 64 µs 64 µs - 2 µs 57 µs 59 µs78.24 µs

85 Reti Calcolatori 12CDUOA 85 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Risposte: 1.Quale è il valore massimo di d che consente sia ad A che a B di rilevare la collisione ? R : d = m 2.Con il valore di d determinato, si calcoli quanto tempo dopo l’avvenuta collisione l’host C rileva il canale libero ? R : C è libero da µs Esercizio A-11 – Soluzione-4

86 Reti Calcolatori 12CDUOA 86 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-12 Si consideri una rete composta da un mezzo fisico broadcast, con velocità di trasmissione pari a 10Mbit/s, su cui sono attestati 3 host che accedono al canale utilizzando il protocollo CSMA/CD. Gli host A e B sono collegati per mezzo di un cavo di lunghezza pari a m, mentre l’host C è equidistante da A e B. Si ipotizzi che il tempo necessario a rilevare la collisione sia pari a 2 µs.

87 Reti Calcolatori 12CDUOA 87 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-12 - Domande Si risponda alle seguenti domande: 1.Quale è la dimensione minima D min delle trame trasmesse dagli host della rete per garantire un corretto funzionamento del protocollo CSMA-CD,ovvero un funzionamento che consente ad un host che ha trasmesso una trama coinvolta in una collisione di rilevarla ?

88 Reti Calcolatori 12CDUOA 88 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-12 - Domande 2. Si ipotizzi che l’host A inizi a trasmettere una trama di dimensioni pari a 4. D min all’istante t 0 e che l’host B abbia una trama di dimensioni pari a 10. D min pronta per la trasmissione all’istante t 1 =t 0 +13µs. Si determini se l’host B inizia la trasmissione della trama, e, in caso affermativo, quanti bit ha già trasmesso l’host A nel momento in cui rileva la collisione ( e quindi interrompe la trasmissione).

89 Reti Calcolatori 12CDUOA 89 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-12 – Soluzione-1 t0t0 t0t0 Corretto funzionamento protocollo CSMA- CD presuppone che un host sia ancora in fase di trasmissione della propria trama per almeno 2 µs dopo la ricezione della trama trasmessa da un altro host, generante la collisione T ab = = 20 µs tempo di propagazione T min = 2. T ab + 2 µs T min = 42 µs Con velocità di 10 Mbit/s Trama = 420 bit

90 Reti Calcolatori 12CDUOA 90 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-12 – Soluzione-2 t0t0 t0t0 Host A trasmetteTrama 4. D min =1640 bit Host A Tx per 164 µs Host B trasmette da 13µs a 22µs Il primo bit di B arriva ad A a 13µs + 20µs = 33µs A rileva il conflitto ed interrompe a 33µs + 2µs = 35µs Tx=35µs b/s = 350 bit t 1 =t 0 +13µs t 3 =33µs t 2 =13µs+164µs t 5 =35µs t 2 =t 0 +20µs t=33µs t 4 =20µs+2µs t 2 =t 0 +20µs

91 Reti Calcolatori 12CDUOA 91 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Risposte: 1.Quale è la dimensione minima Dmin delle trame trasmesse dagli host della rete per garantire un corretto funzionamento R : 420 bit 2.Si determini se l’host B inizia la trasmissione della trama, e, in caso affermativo, quanti bit ha già trasmesso l’host A nel momento in cui rileva la collisione ( e quindi interrompe la trasmissione). R : SI, 350 bit Esercizio A-12 – Soluzione-3

92 Reti Calcolatori 12CDUOA 92 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-13 Si consideri una rete composta da un mezzo fisico broadcast, con velocità di trasmissione pari a 100Mbit/s, su cui sono attestati 4 host CSMA/CD che operano in modalità 1-persistente. Gli host A e D sono separati da una distanza d,A e C sono a distanza d/2, e B è equidistante da A e C.

93 Reti Calcolatori 12CDUOA 93 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-13 Si facciano le seguenti ipotesi : Una stazione trasmette se il mezzo rimane libero per 2 µs Le stazioni trasmettono solo trame di dimensione minima, pari a 100 byte In caso di collisione, questa viene rilevata da un host in un tempo di 2 µs, dopo il quale l’host cessa di trasmettere ed invia una sequenza di jamming di 50 byte

94 Reti Calcolatori 12CDUOA 94 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-13 Gli host A e la C iniziano a trasmettere una trama (ne inviano il primo bit sul canale) all’istante t 0 =0.L’host B ha una trama pronta per la trasmissione a t 1 =3µs; infine, l’host D ha una trama pronta a t 2 =5µs. Si calcoli il massimo valore di d tale per cui qualsiasi collisione è rilevata. Con il valore di d appena determinato, si disegni un diagramma temporale e si calcoli in quali istanti t B e t D, rispettivamente, gli host B e D iniziano a trasmettere, indicando se collidono tra loro

95 Reti Calcolatori 12CDUOA 95 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-13 – Soluzione-1 Vel.Tx = 100 MBits/s = 10 8 bit/s Frame 100 byte T tx = = = 8µs tempo di trasmissione di una Frame Durata min della frame per rilevare la collisione è T tx,min = 2. t d + 2 µs t d è il tempo di propagazione sul mezzo alla distanza d Ora t d = d / c’ da cui T tx,min - 2 µs = 2. d / c’ (T tx,min - 2 µs). c’/2 = d max d max = ( 8µs - 2 µs) / 2 [m/s] = m d max = 600 m

96 Reti Calcolatori 12CDUOA 96 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-13 – Soluzione-2 A e C iniziano a trasmettere una trama (ne inviano il primo bit sul canale) all’istante t 0 =0. B ha una trama pronta per la trasmissione a t 1 =3µs; infine, D ha una trama pronta a t 2 =5µs. t0t0 t0t0 t AD = [m] / c’ [m/s] t AD = / s = 3 µs t AB = 2/3 t AD = 0.75 µs t BC = 2/3 t AD = 0.75 µs t CD = 1/2 t AD = 1.5 µs t AC = 1/2 t AD = 1.5 µs A e C iniziano a Tx a t 0 B inizia a 3 µs D inizia a 5 µs t 1 = 1.5µs t 1 =3.5µs = (1.5µs + 2µs) t 1 =7.5µs = (3.5µs + 4µs) t 1 =1.5µs t 1 =6.5µs t 1 =10.5µs jamming

97 Reti Calcolatori 12CDUOA 97 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-13 – Soluzione-3 t0t0 t0t0 A e C iniziano a Tx A rileva collisione a 1.5µs + 2µs e parte la sequenza di jamming che dura 4µs B deve iniziare a 3µs ma canale occupato D deve iniziare a 5µs ma occupato da Tx A fino a 6.5µs B trova libero a 7.5µs µs aspetta 2µs e inizia a Tx t 1 =1.5 µs t 3 =7.5µs = (3.5µs + 4µs) t=1.5µs t 4 =6.5µs = (3.5 µs + 3 µs) jamming t 2 =3.5µs = (1.5µs + 2µs) t 5 =8.25µs (7.5 µs µs) t 6 =10.25µs (8.25 µs + 2 µs) T1 = A rileva collisione T2 = A inizia JAMMING T3 = Fine JAMMING di A T4 = D riceve primo bit di A T5 = B trova canale libero T6 = B inizia a trasmettere T7 = D riceve ultimo bit JAMMING T8 = D inizia a trasmettere t 7 =10.5µs (7.5 µs + 3 µs) t 8 =12.5µs (10.5 µs + 2 µs)

98 Reti Calcolatori 12CDUOA 98 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-13 – Soluzione-4

99 Reti Calcolatori 12CDUOA 99 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Risposte: 1.Si calcoli il massimo valore di d tale per cui qualsiasi collisione è rilevata. R : d = 600 m 2.Con il valore di d appena determinato, si disegni un diagramma temporale e si calcoli in quali istanti t B e t D, rispettivamente, gli host B e D iniziano a trasmettere, indicando se collidono tra loro R : B =10.25µs D=12.5µs e collidono Esercizio A-13 – Soluzione-5

100 Reti Calcolatori 12CDUOA 100 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercitazioni - 4

101 Reti Calcolatori 12CDUOA 101 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercitazione 4 Obiettivi dell’esercitazione a.Approfondire caratteristiche Protocolli denominati “ad accesso casuale”

102 Reti Calcolatori 12CDUOA 102 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-14 Si consideri una rete composta da un mezzo fisico broadcast, con velocità di trasmissione pari a 10Mbit/s, su cui sono attestati 3 host che accedono al canale utilizzando il protocollo CSMA/CD. Gli host A e B sono separati da una distanza d, mentre l’host C è equidistante da A e B. Si consideri trascurabile il tempo necessario a rilevare la disponibilità del canale : un host inizia a t x non appena rileva canale libero.L’host A inizia la trasmissione di una trama di 64 byte all’istante t 0, mentre l’host B ha una trama di 200 byte pronta per trasmettere all’istante t 1 =t 0 +4µs. Una collisione è rilevata da un host in un tempo di acquisizione pari a 2µs

103 Reti Calcolatori 12CDUOA 103 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-14 Domande : 1.Il massimo valore di d che consente sia all’host A che all’host B di rilevare la collisione 2.Con il valore di d determinato si calcoli per quanto tempo l’host C rileva il canale occupato dall’inizio delle trasmissioni di A e B e quando le trasmissioni di A e B terminano

104 Reti Calcolatori 12CDUOA 104 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-14 – Soluzione-1 Tempo TX host A = [bit] [bit/s] = 51.2µs Tempo TX host B = [bit] [bit/s] = 160µs A iniziaTx all’istante t 0 - B inizia Tx all’istante t 0 +4µs 1.B inizia a trasmettere dopo A, perché A rilevi la collisione il primo bit trasmesso da B deve arrivare ad A all’istante = t µs – 2µs. Quindi( t 0 + 4µs + t d ) <= (t µs – 2µs) d/c’ = 51.2µs - 2µs - 4µs = 45.2 µs d = 45.2µs [m/s] = m Tempo di propagazione primo bit da B 2 µs prima che A finisca di Trasmettere

105 Reti Calcolatori 12CDUOA 105 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-14 – Soluzione-2 t0t0 t0t0 d = 9040mt d = 45.2µs d/2 = 4520mt d/2 = 22.6µs t 1 =t µs 4 µs T a-start =t µs A trasmette per 51.2µs B trasmette per 160µs Tempo occupazione C 73.8µs – 22.6µs = 51.2µs t 2 =t µs+2µs=47.2µs t 3 =t 0 +4µs+45.2µs=49.2µs Primo bit tx da A arriva a B a t µs B smette di trasmettere a t 2 = 47.2µs t0t0 4 µs

106 Reti Calcolatori 12CDUOA 106 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-14 – Soluzione-3 t0t0 t0t0 4 µs T a-end =t µs+51.2µs=73.8µs t 4 =t µs+45.2µs=92.4µs T b-end =t µs+47.2µs=69.8µs t 2 =t 0 +4µs+45.2µs=49.2µs A smette di trasmettere a t µs = 51.2µs L’ultimo bit trasmesso da A arriva in C a 73.8µs L’ultimo bit trasmesso da B arriva in C a 69.8µs

107 Reti Calcolatori 12CDUOA 107 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Risposte: 1.Il massimo valore di d che consente sia all’host A che all’host B di rilevare la collisione R : d = m 2.Con il valore di d determinato si calcoli per quanto tempo l’host C rileva il canale occupato dall’inizio delle trasmissioni di A e B e quando le trasmissioni di A e B terminano R : C rileva canale occupato per (73.8 µs – 22.6µs)=51.2 µs A termina a 51.2µs B termina a 47.2µs Esercizio A-14 – Soluzione-4

108 Reti Calcolatori 12CDUOA 108 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-15 Si consideri una rete locale composta da un mezzo fisico broadcast, con velocità di trasmissione pari a 10Mbit/s, su cui sono attestati 3 host A, B e C che accedono al canale utilizzando il protocollo CSMA/CD 1-persistente. I 3 host sono collegati da un hub H [fig. 2.6] I collegamenti tra host e hub sono realizzati con cavi UTP (Untwisted Twin Pair) bidirezionali di lunghezza pari a L a,L b e L c Si consideri L a pari a 500m e L c pari a 200m

109 Reti Calcolatori 12CDUOA 109 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-15

110 Reti Calcolatori 12CDUOA 110 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-15 Si ipotizzi che: Un host attenda che il canale sia libero per 2µs prima di iniziare la propria trasmissione, il tempo necessario all’acquisizione dell’effettiva disponibilità di canale Un host impieghi 3µs per rilevare un’eventuale collisione L’hub introduca un ritardo di rigenerazione del segnale pari a 2µs

111 Reti Calcolatori 12CDUOA 111 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-15 Ipotizzando che l’host A inizi a trasmettere il primo bit di una trama di dimensioni pari a 1000 byte sul canale al tempo t 0 =0 e che l’host B abbia una trama pronta per la trasmissione al tempo t 1 =4µs, si risponda alle seguenti domande: 1. Si determini L b,max, la lunghezza massima ammissibile del cavo di collegamento dell’host B all’hub, ovvero la distanza che garantisce che NON si verifichi una collisione tra le trame di A e B

112 Reti Calcolatori 12CDUOA 112 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A Se L b =L b,max + 50m (e quindi la collisione è inevitabile), qual è la lunghezza minima in bit della trama trasmessa dall’host A affinchè A rilevi la collisione? 3. Nelle condizioni indicate al punto 2 quanti bit corretti l’host C riceve prima di ricevere il primo bit della trama soggetto alla collisione?

113 Reti Calcolatori 12CDUOA 113 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-15 – Soluzione-1 Tx 10 Mbit/s Trama 1000 byte = bit Tx = [bit] / 10 7 [bit/s]= s=800µs L a pari a 500m e L c pari a 200m Tempo propagazione L a = [m] / [m/s] = 2.5µs Tempo propagazione L c = [m] / [m/s] = 1.0µs Tempo rigenerazione hub H = 2µs Tempo di rilevazione canale libero = 2µs >> t 0 Host A >> t 1 =4µs Host B 1.Condizione perché non ci sia collisione è che Host B rilevi la trasmissione dell’Host A prima che Host B inizi la trasmissione t d,La + t Hub + t d,Lb <= 4µs + 2µs Quindi t d,Lb = 6µs – 2.5µs – 2µs = 1.5µs L b = [m/s] [s] = 300 m

114 Reti Calcolatori 12CDUOA 114 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-15 – Soluzione-2 Tx 10 Mbit/s Trama 1000 byte = bit Tx = [bit] / 10 7 [bit/s]= s=800µs L a pari a 500m e L c pari a 200m Tempo propagazione L a = [m] / [m/s] = 2.5µs Tempo propagazione L c = [m] / [m/s] = 1.0µs Tempo rigenerazione hub H = 2µs Tempo di rilevazione canale libero = 2µs 2. Allungando di 50m il t d,Lb = 1.75µs A rileva la collisione quando riceve 1^ bit trasmesso da B cioè dopo un tempo pari a t d,Lb + t Hub + t d,La + 3µs = 1.75µs + 2µs + 2.5µs + 3µs = 9.25µs B inizia a trasmettere a 4µs + 2µs = 6µs A deve trasmettere fino a quando riceve 1^ bit trasmesso da B >> 6µs µs = 15.25µs Con velocità tx di 10 Mb/s in 15.25µs >> [s] [bit/s] = 153 bit

115 Reti Calcolatori 12CDUOA 115 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-15 – Soluzione-3 L a pari a 500m, L b pari a 350 m, L c pari a 200m Tempo propagazione L a = [m] / [m/s] = 2.5µs Tempo propagazione L c = [m] / [m/s] = 1.0µs Tempo propagazione L b = [m] / [m/s] = 1.75µs Tempo rigenerazione hub H = 2µs Tempo di rilevazione canale libero = 2µs 3. Primo bit trasmesso da A arriva a C con t 0 + t d,La + t Hub + t d,Lc t A-C = 2.5µs + 2µs + 1.0µs = 5.5µs Primo bit trasmesso da B arriva a C con t 2 + t d,Lb + t Hub + t d,Lc t B-C = 6µs µs + 2µs + 1µs = 10.75µs C riceve bit per (10.75µs – 5.5µs) = 5.25µs = [s] [bit/s] = 53 bit

116 Reti Calcolatori 12CDUOA 116 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Risposte: 1.Si determini Lb,max, la lunghezza massima ammissibile del cavo di collegamento dell’host B all’hub, ovvero la distanza che garantisce che NON si verifichi una collisione tra le trame di A e B R : Lb = 300 m 2.Se Lb=Lb,max + 50m (e quindi la collisione è inevitabile), qual è la lunghezza minima in bit della trama trasmessa dall’host A affinchè A rilevi la collisione? R : 153 bit Esercizio A-15 – Soluzione-4

117 Reti Calcolatori 12CDUOA 117 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Risposte: 1.Nelle condizioni indicate al punto 2 quanti bit corretti l’host C riceve prima di ricevere il primo bit della trama soggetto alla collisione? R : 53 bit Esercizio A-15 – Soluzione-5

118 Reti Calcolatori 12CDUOA 118 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-16 Si consideri una rete locale composta da quattro host A, B, C, e D che accedono al canale utilizzando protocollo CSMA/CD 1- persistente. I 4 nodi sono collegati ad un Hub (dispositivo H in fig. 2.7). I collegamenti tra host ed hub sono realizzati medianti cavi UTP bidirezionali di lunghezza pari a L a, L b, L c e L d rispettivamente. La velocità di trasmissione è pari a 10 Mbit/s. Si considerino L a,L b,L c pari a 300m e L d pari a 500m

119 Reti Calcolatori 12CDUOA 119 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-16

120 Reti Calcolatori 12CDUOA 120 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-16 Ipotesi: Un nodo attende che il canale resti libero per 2µs prima di iniziare la propria trasmissione, tempo necessario ad acquisire l’effettiva disponibilità del canale. un nodo impiega 3µs a rilevare un’eventuale collisione; quando questo avviene, il nodo interrompe immediatamente la trasmissione in corso l’hub introduce un ritardo di rigenerazione del segnale pari a 2µs tutte le trame hanno una dimensione pari a 800 byte

121 Reti Calcolatori 12CDUOA 121 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-16 Il traffico generato dagli host si articola nel seguente modo L’host D inizia a trasmettere il primo bit di una trama al tempo t 0 = 0 ( si ipotizzi D abbia già rilevato canale libero per 2µs) L’host A ha trama pronta per la trasmissione al tempo t 1 = 2µs L’host B ha trama pronta per la trasmissione al tempo t 2 = 3µs L’host C ha trama pronta per la trasmissione al tempo t 3 = 11µs

122 Reti Calcolatori 12CDUOA 122 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-16 Domande : Si determinino gli istanti di tempo in cui gli host A, B, C e D iniziano la trasmissione della propria trama e si indichino quali di queste trasmissioni hanno successo, senza considerare eventuali ritrasmissioni.

123 Reti Calcolatori 12CDUOA 123 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-16 – Soluzione-1 Tx 10 Mbit/s Trama 800 byte = bit Tx = [bit] / 10 7 [bit/s]= s=640µs L a, L b, L c pari a 300m e L d pari a 500m Tempo propagazione L a, L b, L c = [m] / [m/s] = 1.5µs Tempo propagazione L d = [m] / [m/s] = 2.5µs Tempo rigenerazione hub H = 2µs Tempo di rilevazione canale libero = 3µs >> t 0 Host D >> t 1 =2µs Host A >> t 2 =3µs Host B >> t 3 =11µs Host C

124 Reti Calcolatori 12CDUOA 124 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-16 – Soluzione-2 Il primo bit trasmesso da D raggiunge A (oppure B oppure C ) nel seguente tempo T D-A = T D-B = T D-C = 2.5µs [t p tratto L d ] + 2µs + 1.5µs [t p tratto L a ] = 6µs Il primo bit trasmesso da A raggiunge B (oppure A-C ) nel seguente tempo T A-B = T A-C = 1.5µs + 2µs + 1.5µs = 5µs Host A inizia trasmettere a t 0 +2µs, aspetta 2µs quindi si arriva a t 0 +4µs, a questo punto non è ancora arrivato il primo bit trasmesso a t 0 da D (arriva a t 0 +6µs) per cui A trasmette e dopo 2µs si ha la collisione.

125 Reti Calcolatori 12CDUOA 125 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-16 – Soluzione-3 Host B inizia trasmettere a t 0 +3µs, aspetta 2µs quindi si arriva a t 0 +5µs, a questo punto non è ancora arrivato il primo bit trasmesso a t 0 da D (arriva a t 0 +6µs) per cui B trasmette e dopo 1µs si ha la collisione Host A e Host B rilevano la collisione a t 0 +6µs, interrompono dopo 3µs, cioè a t 0 +9µs Host D rileva la collisione dovuta dalla trasmissione dell’Host A e questo a (t 0 +2µs)+2µs+6µs, aspetta 3µs prima di interrompere la trasmissione a t 0 +13µs Host C riceve le trasmissioni di A e B agli istanti (t 0 + 2µs) + 2µs + 5µs = 9µs (A) e (t 0 + 3µs) + 2µs + 5µs = 10µs (B) Quindi la trasmissione dell’Host C viene inibita, dovrebbe incominciare a t 0 +11µs 6µs= µs= tempo di ascolto canale libero

126 Reti Calcolatori 12CDUOA 126 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-16 – Soluzione-4 Host A e Host B rilevano la collisione a t 0 +6µs, interrompono dopo 3µs, cioè a t 0 +9µs Host C attende che il canale si liberi, Host A e Host B trasmettono fino a t 0 +9µs a questi si deve aggiungere 5µs (tempo propagazione), per cui C trova il canale occupato fino a t 0 +14µs per la trama trasmessa da A e B. Fino a t µs + 6µs = t 0 +19µs per la trama trasmessa da D Al tempo t 0 +19µs+2µs = 21µs l’Host C INIZIA LA TRASMISSIONE 5µs=

127 Reti Calcolatori 12CDUOA 127 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Risposte: 1.Si determinino gli istanti di tempo in cui gli host A, B, C e D iniziano la trasmissione della propria trama e si indichino quali di queste trasmissioni hanno successo, senza considerare eventuali ritrasmissioni. R: A= 4µs B= 5µs C= 21µs D=0µs Ha successo la sola trasmissione dell’Host C Esercizio A-16 – Soluzione-5

128 Reti Calcolatori 12CDUOA 128 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercitazioni - 5

129 Reti Calcolatori 12CDUOA 129 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercitazione 5 Obiettivi dell’esercitazione a.Protocolli a Finestra

130 Reti Calcolatori 12CDUOA 130 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercitazione 5 – Teoria-1 Protocollo a FINESTRA è un algoritmo che regola la trasmissione di un flusso di pacchetti dati tra un nodo trasmettitore ed un nodo ricevitore. Il numero massimo di pacchetti inviabili senza conferme, da parte del trasmettitore è detto finestra di trasmissione W T Lo spazio di memoria del ricevitore dedicato alla memorizzazione dei pacchetti ricevuti viene denominato finestra di ricezione W R

131 Reti Calcolatori 12CDUOA 131 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercitazione 5 – Teoria-2 I Protocolli a FINESTRA sono classificati in 3 categorie : Stop & Wait : W T =1, W R =1 Go-Back-N : W T > 1, W R =1 Selective-repeat : W T > 1, W R >1 Stop&Wait, un mittente manda un solo frame alla volta. Dopo che ogni frame è stato inviato, non viene inviato più nulla sino a quando il mittente non riceve un segnale ACK.

132 Reti Calcolatori 12CDUOA 132 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercitazione 5 – Teoria-2 Go-Back-N, il processo mittente continua a mandare un numero di Frame specificato da una grandezza della finestra di trasmissione anche senza ricevere alcun pacchetto di ACK dal ricevitore. Selective Repeat, nel protocollo Go back N il ricevitore può accettare solo PDU in sequenza. Accettare PDU corrette, ma fuori sequenza, migliora le prestazioni >> Selective repeat Il protocollo Selective Repeat usa finestra di trasmissione e finestra di ricezione di dimensioni maggiori di 1 (di solito di pari dimensione

133 Reti Calcolatori 12CDUOA 133 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercitazione 5 – Teoria-3 RTT. Intervallo di tempo tra l’istante di trasmissione del primo bit del pacchetto dati e l’istante di tempo di completa ricezione dell’ACK corrispondente Nell’ipotesi che W T < RTT si può affermare che V MAX = W T /RTT

134 Reti Calcolatori 12CDUOA 134 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-17 Si calcoli, in modo approssimato, la massima velocità di trasferimento, in bit/s, di un file di dimensioni pari a 1 Gbyte tra un nodo localizzato in Italia ed un nodo localizzato in California. Si ipotizzi che: la finestra di trasmissione (W T ) sia pari a 10kbyte i ritardi di accodamento, di elaborazione e di store-and-forward negli apparati di commutazione intermedi siano trascurabili la distanza tra i due nodi sia pari a km

135 Reti Calcolatori 12CDUOA 135 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-17 – Soluzione-1 Italia-California Km = 10 7 m Tempo di Propagazione T pr = 10 7 [m] / [m/s] = [s] RTT ( Round Trip Time ) = 2. T pr Finestra Trasmissione 10 kbyte = 10 4 [byte] V max = W T / RTT = [bit] / [s] = [bit] = 800 kbit/s

136 Reti Calcolatori 12CDUOA 136 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Si consideri una topologia di rete lineare composta da un singolo canale con velocità di trasmissione pari a 1 Mbit/s. Il nodo sorgente deve trasmettere un file di 9500 byte verso il nodo destinazione. Si ipotizzi: la rete sia scarica e non vi siano errori di trasmissione il tempo di propagazione sul canale sia pari a 5 ms Esercizio A-18

137 Reti Calcolatori 12CDUOA 137 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Si ipotizzi: la dimensione massima dei pacchetti trasmessi sul canale, comprendenti 40 byte di intestazione, sia di 1500 byte si utilizzi un protocollo Stop & Wait i pacchetti di riscontro (ACK) abbiano dimensione trascurabile Si determini il tempo necessario affinchè la destinazione riceva completamente il file corretto Esercizio A-18

138 Reti Calcolatori 12CDUOA 138 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-18 – Soluzione-1 File da trasmettere byte Frame = byte ( 40 di intestazione ) >> dati 1460 byte Numero di frame da trasmettere 9500 / 1460 = 6,5 circa 6 frame-A da 1500 ( per un totale di 8760 byte di dato ) 1 frame-B da 780 ( per un totale di 740 byte di dato ) Tempo tx frame-A [bit] / 10 6 [bit/s] = s = 12 ms Tempo tx frame-B [bit] / 10 6 [bit/s] = = 6.2 ms Tempo di Propagazione = 5 ms

139 Reti Calcolatori 12CDUOA 139 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/ ms 22ms=17ms +5ms 17ms = 5ms +12ms Esercizio A-18 – Soluzione-2

140 Reti Calcolatori 12CDUOA 140 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Ciclo trasmissione Frame 5 ms + 12 ms + 5ms = 22ms 5 ms tempo Propagazione 12 ms tempo Trasmissione 5 ms tempo propagazione ACK Esercizio A-18 – Soluzione-3 6 Frame = 6 * 22 = 132ms Frame residuo = 5ms + 6.2ms = 11.2 ms Tempo Totale di Ricezione = ms

141 Reti Calcolatori 12CDUOA 141 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Risposte: 1.Si determini il tempo necessario affinchè la destinazione riceva completamente il file corretto R : 143.2ms Esercizio A-18 – Soluzione-4

142 Reti Calcolatori 12CDUOA 142 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-19 Si consideri una topologia di rete lineare composta da un singolo canale con velocità di trasmissione pari a 1 Mbit/s. Il nodo sorgente deve trasmettere un file di byte verso il nodo di destinazione. Si supponga che : la rete sia scarica un errore di trasmissione pregiudichi la ricezione del pacchetto 3 ( pacchetti numerati secondo sequenza 0,1,2,3 ) il tempo di propagazione sul canale sia pari a 5ms

143 Reti Calcolatori 12CDUOA 143 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-19 Si supponga che : il tempo di propagazione sul canale sia pari a 5ms la dimensione massima dei pacchetti trasmessi sul canale, compresi 40 byte di intestazione, sia pari a 1500 byte si usi un protocollo Stop & Wait con timeout pari a 40 ms ( si ipotizzi che il timer inizi a contare quando il pacchetto è stato completamente trasmesso) i pacchetti di riscontro (ACK) abbiano dimensioni trascurabili Si determini il tempo necessario affinchè il ricevitore riceva completamente il file corretto

144 Reti Calcolatori 12CDUOA 144 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-19 – Soluzione-1 File da trasmettere byte Frame = byte ( 40 di intestazione ) >> dati byte Numero di frame da trasmettere 9500 / 1460 = 6,5 circa 6 frame-A da 1500 ( per un totale di 8760 byte di dato ) 1 frame-B da 780 ( per un totale di 740 byte di dato ) Ciclo trasmissione Frame = 5 ms + 12 ms + 5ms = 22ms

145 Reti Calcolatori 12CDUOA 145 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-19 – Soluzione-2 Tempo tx frame-A = 12 ms Tempo tx frame-B = 6.2 ms Tempo di Propagazione = 5 ms 0 – 0 ms 1 – 22 ms 2 – 44 ms 3 – 66 ms

146 Reti Calcolatori 12CDUOA 146 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-19 – Soluzione-3 Errore Pack ms + 12 ms = 78 ms Timeout = 40ms 78ms + 40 ms = 118 ms Ripetizione trasmissione Pack3 3 – 118 ms 4 – 140 ms 5 – 162 ms Pack6 184 ms + 5 ms ms = ms Tempo Tx Pack6

147 Reti Calcolatori 12CDUOA 147 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Risposte: 1.Si determini il tempo necessario affinchè il ricevitore riceva completamente il file corretto R : 195.2ms Esercizio A-19 – Soluzione-4

148 Reti Calcolatori 12CDUOA 148 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-20 Si ripeta l’esercizio 18 per la topologia di figura 3.3, composta da due canali con velocità di trasmissione e tempi di propagazione indicati. Il protocollo Stop & Wait agisce tra nodo sorgente e nodo destinazione (S e D), mentre il nodo di commutazione N opera in modalità store-and-forward

149 Reti Calcolatori 12CDUOA 149 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-20 – Soluzione-1 File da trasmettere byte Frame = byte ( 40 di intestazione ) >> dati byte Numero di frame da trasmettere 9500 / 1460 = 6,5 circa 6 frame-tipo 1 da 1500 ( per un totale di byte di dato ) 1 frame-tipo 2 da 780 ( per un totale di 740 byte di dato )

150 Reti Calcolatori 12CDUOA 150 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-20 – Soluzione-2 Canale A tratta S-N Tempo tx frame-tipo 1 = ( ) / ( ) = = 24 ms Tempo tx frame-tipo 2 = ( ) / ( ) = = 12,4 ms Tempo di Propagazione = 5 ms Canale B tratta N-D Tempo tx frame-tipo 1 = ( ) / ( ) = = 12 ms Tempo tx frame-tipo 2 = ( ) / ( ) = = 6,2 ms Tempo di Propagazione = 10 ms

151 Reti Calcolatori 12CDUOA 151 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-20 – Soluzione-3 Tempo Totale tx frame-tipo 1 S-N = 24 ms + 5 ms N-D = 12 ms + 10 ms Propagazione ACK S-N + N-D = 15 ms Totale = 66 ms Tempo Totale tx frame-tipo 2 S-N = 12.4 ms + 5 ms N-D = 6.2 ms + 10 ms ( non viene conteggiato ACK perché il calcolo è relativo al tempo di ricezione da parte del Ricevitore ) Totale = 33.6 ms

152 Reti Calcolatori 12CDUOA 152 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-20 – Soluzione-3 t0t0 29ms 5ms5ms 29ms+10ms=39ms 39ms+12ms =51ms 61ms 66ms ACK 6 frame x 66 ms = 396 ms 1 frame x 33.6 = 33.6 ms TOTALE = 429.6ms

153 Reti Calcolatori 12CDUOA 153 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-20 – Soluzione-3 Risposte: Si determini il tempo necessario affinchè il ricevitore riceva completamente il file corretto  R : Tempo Totale = 429.6ms

154 Reti Calcolatori 12CDUOA 154 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercitazioni - 6

155 Reti Calcolatori 12CDUOA 155 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercitazione 6 Obiettivi dell’esercitazione A.Protocolli a Finestra B.Addressing Classful

156 Reti Calcolatori 12CDUOA 156 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/ networkhost Struttura gerarchica a due livelli  Parte network (MSBs)  Parte host (LSBs)  Esempio Esercitazione 6 – Teoria-2

157 Reti Calcolatori 12CDUOA 157 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercitazione 6 – Teoria 1 Classe A 0Network Host Classe B 10Network Host Classe C 110Network Host reti, 2 24 host per rete – Indirizzi reti, 2 16 host per rete – Indirizzi reti, 2 8 host per rete – Indirizzi Classe D 1110Multicast Address 031 Classe E 1111Reserved 031 Indirizzi Indirizzi Indirizzamento Classful

158 Reti Calcolatori 12CDUOA 158 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercitazione 6 – Teoria 2Indirizzamento Classful Dato l’esempio ( /24) abbiamo un indirizzo network pari a " " fisso, mentre l'ultimo byte può variare tra 0 e 255. Il primo indirizzo disponibile in ogni range (con bit a 0 dove la netmask è a 0) è detto "network address", mentre l'ultimo indirizzo disponibile in ogni range (con bit a 1 dove la netmask è a 1) è detto "broadcast address". Nel nostro esempio abbiamo: indirizzo: /24 network: /24 broadcast:

159 Reti Calcolatori 12CDUOA 159 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercitazione 6 – Teoria 3Classi IP riservate ✗ /8 ⇒ classe di loopback L'intera classe A che inizia con 127. è riservata per il loopback, ogni macchina su ogni rete risolverà su sé stessa ogni indirizzo che inizi per "127." ✗ /8 ⇒ Privata L'intera classe A che inizia con 10. è privata, da usarsi solo in LAN (reti locali) ✗ /12 ⇒ Private 16 classi B contigue, da /16 fino a /16, sono private. ✗ /16 ⇒ Private 256 Classi C contigue, da /24 fino a /24, sono private

160 Reti Calcolatori 12CDUOA 160 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-21 Si ripeta l’esercizio 19 per la topologia di figura 3.3, composta da due canali con velocità di trasmissione e tempi di propagazione indicati. Il protocollo Stop & Wait agisce tra nodo sorgente e nodo destinazione (S e D), mentre il nodo di commutazione N opera in modalità store-and-forward

161 Reti Calcolatori 12CDUOA 161 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-21 – Soluzione-1 File da trasmettere 9500 byte Frame = 1500 byte ( 40 di intestazione ) >> dati 1460 byte Numero di frame da trasmettere 9500 / 1460 = 6,5 circa 6 frame-tipo 1 da 1500 ( per un totale di 8760 byte di dato ) 1 frame-tipo 2 da 780 ( per un totale di 740 byte di dato )

162 Reti Calcolatori 12CDUOA 162 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-21 – Soluzione-2 Canale A tratta S-N Tempo tx frame-tipo 1 = ( ) / ( ) = = 24 ms Tempo tx frame-tipo 2 = ( ) / ( ) = = 12.4 ms Tempo di Propagazione = 5 ms Canale B tratta N-D Tempo tx frame-tipo 1 = ( ) / ( ) = = 12 ms Tempo tx frame-tipo 2 = ( ) / ( ) = = 6.2 ms Tempo di Propagazione = 10 ms

163 Reti Calcolatori 12CDUOA 163 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-21 – Soluzione-3 Numero tot. Pacchetti da Tx = ^ pacchetto fine tx dopo 24 ms, inizia contare timer timeout, scatta timeout a = 64 ms 1^ pacchetto riceve ACK dopo (10+5) + (10+5) = 66 ms Timeout 64 ms SCATTA prima della ricezione dell’ACK >> ritrasmissione L’ACK della ritrasmissione viene scartato dal ricevitore perché riferito a pack già trasmesso. Ritrasmissione = 88 ms, mentre ritrasmette Tx riceve ACK, rimane in coda. Tempo totale di trasmissione dei 3 (0-1-2) pacchetti >> 3 x 88 = 264 ms Il pacchetto 3 è perso, inizia la ritrasmissione a = 328 ms Dal questo momento si procede regolarmente con la trasmissione dei rimanenti 3 pacchetti quindi 328+(3x88) = 592 ms Tutti i pacchetti sono tx 2 volte, il 3^ pacchetto 3 volte

164 Reti Calcolatori 12CDUOA 164 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-21 – Soluzione-4 Numero tot. Pacchetti da Tx = Ultimo pacchetto viene trasmesso a partire da 592 ms Tempo tx = = ms Non c’è ritrasmissione xchè ciclo completo è : = 48.6 ms Mentre timeout scatta dopo = 52.4 ms

165 Reti Calcolatori 12CDUOA 165 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-21 – Soluzione-5 a 24ms – End TX-1 1^ Pacch. 66ms- 1^ ACK 1^-ACK 64ms –Timeout – Start TX-1R 88ms – End TX-1R – Start TX 2 1^ Pacch. -R 2^ Pacch.

166 Reti Calcolatori 12CDUOA 166 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-22 Si consideri la topologia di rete lineare in figura 3.4, composta da due canali con velocità di trasmissione pari, rispettivamente, a 1 Mbit/s e 500 kbit/s. I tempi di propagazione sui due canali sono pari, rispettivamente, a 2 ms e 3 ms. Il nodo S deve trasmettere un file di dimensione pari a 9500 byte verso il nodo D attraverso un nodo intermedio N che opera in modalità store-and-forward. La trasmissione da S a N non prevede di utilizzare un protocollo a finestra, mentre la trasmissione da N a D è regolata da un protocollo a finestra di tipo Stop&Wait

167 Reti Calcolatori 12CDUOA 167 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-22 Si supponga che : la rete sia scarica e non vi siano errori di trasmissione i tempi di elaborazione del nodo N siano trascurabili il nodo N sia in grado di memorizzare al max 2 pacchetti (indipendentemente dalle dimensioni ) il nodo N scarti un pacchetto ricevuto se non sono disponibili posizioni libere in memoria il nodo N conservi in memoria un pacchetto fino a quando non ne sia confermata la ricezione la dimensione max dei pacchetti trasmessi sul canale sia pari a 1500 byte (trascurare intestazioni ) le dimensioni dei pacchetti ACK sia trascurabile

168 Reti Calcolatori 12CDUOA 168 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-22 Si disegni il diagramma temporale delle trasmissioni dei pacchetti sui due canali e si determini : 1.La percentuale del file che viene persa 2.La dimensione minima della memoria del buffer (misurata in numero di pacchetti) che consentirebbe la trasmissione del file senza perdite.

169 Reti Calcolatori 12CDUOA 169 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-22 – Soluzione-1 File da trasmettere 9500 byte Frame = 1500 byte ( TRASCURARE intestazione ) Numero di frame da trasmettere : 6 frame-tipo 1 da frame-tipo 2 da 500 Trasmissione da S a N no protocollo a finestra, Trasmissione da N a D protocollo a finestra di tipo Stop&Wait

170 Reti Calcolatori 12CDUOA 170 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-22 – Soluzione-2 I pacchetti da S ad N vengono trasmessi senza nessun meccanismo di conferma (ACK), vengono esclusi errori di trasmissione per cui i pacchetti possono essere persi solo per mancanza di capacità di memoria del nodo N ( max 2 pacchetti ) Tratta S-N Frame tipo 1 : tx=12 ms prop.=2 ms >> Totale = 14 ms Frame tipo 2 : tx=4 ms prop.=2 ms >> Totale = 6 ms Tratta N-D Frame tipo 1 : tx=24 ms prop.=3 ms >> Totale = 27 ms Frame tipo 2 : tx=8 ms prop.=3 ms >> Totale = 11 ms

171 Reti Calcolatori 12CDUOA 171 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-22 – Soluzione-3 S-N : Frame tipo 1 : tx=12 ms N-D : Frame tipo 1 : tx=24 ms S-N : Frame tipo 2 : tx=4 ms N-D : Frame tipo 2 : tx=8 ms perso 3-perso 4 5-perso 6 26 ms 38 ms 50 ms 62ms 74 ms 78 ms 14 ms 38 ms ms 2 ms3 ms 44 ms 74 ms 4 98 ms 104 ms 6 17 ms 41 ms

172 Reti Calcolatori 12CDUOA 172 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-22 – Soluzione-4

173 Reti Calcolatori 12CDUOA 173 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-22 – Soluzione-5 Il pack 2 è perso perché ricevuto dal nodo N quando la memoria contiene i pacchetti 0 ( in trasmissione ) e 1 Il pack 3 è perso perché è ricevuto dal nodo N quando la memoria contiene i pacchetti 0 ( in attesa ACK ) e 1 Il pack 5 è perso perché è ricevuto dal nodo N quando la memoria contiene i pacchetti 1 ( in trasmissione) e 4

174 Reti Calcolatori 12CDUOA 174 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio B-1 Ipotizzando un indirizzamento classful, indicare se gli indirizzi seguenti sono indirizzi di rete oppure di host; indicare inoltre la loro classe di appartenenza IndirizzoE’ di reteClasse di appartenenza

175 Reti Calcolatori 12CDUOA 175 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 IndirizzoE’ di reteClasse di appartenenza RETEB RETEC NOA RETEA RETEC NOB D E D Esercizio B-1 – Soluzione-1 Classe A utilizza 3 byte per Host Classe B utilizza 2 byte per Host

176 Reti Calcolatori 12CDUOA 176 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio B-2 Realizzare un piano di indirizzamento classful per la rete in figura 350 host 120 host

177 Reti Calcolatori 12CDUOA 177 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio B-2 – Soluzione-1 Rete R1 350 host, quindi una rete di classe B ( 2 16 host, ) >> Prima Classe B disponibile Rete R2 120 host, basta una rete di classe C ( 2 8 host, 256) >> prima Classe C disponibile Rete R3 2 host, basta una rete classe C >> seconda Classe C disponibile

178 Reti Calcolatori 12CDUOA 178 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/ host 120 host Esercizio B-2 – Soluzione-3 R R2 – R3 –

179 Reti Calcolatori 12CDUOA 179 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio B-3 Realizzare un piano di indirizzamento classful per la rete in figura. Si utilizzino indirizzi privati. R3 R1 R2 R5 R4 R6 34 host 287 host 253 host 100 host ISDN 10 Host N1 N2 N3N4 N6 N10 N9 N5 N7 N8 Cl. A /8 Cl. B da /16 fino a /16, Cl. C contigue, da /24 fino a /24

180 Reti Calcolatori 12CDUOA 180 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 reteOsservazioni N1 Classe C34 Host N2 Classe C ( R1-R2) N3 Classe C ( R1-R3) N4 Classe C ( R3-R2) N5 Classe C (ISDN 10 host)10 Host N6 Classe C100 Host N7 Classe C ( R6-R4) N8 Classe C ( R5-R6) N9 Classe B287 Host N10 Classe B253 Host Esercizio B-3 – Soluzione-1

181 Reti Calcolatori 12CDUOA 181 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 reteNetwork Address N1 Classe C (34 host) N2 Classe C ( R1-R2) N3 Classe C ( R1-R3) N4 Classe C ( R3-R2) N5 Classe C (ISDN 10 host) N6 Classe C (100 host) N7 Classe C ( R6-R4) N8 Classe C ( R5-R6) N9 Classe B (287 host) N10 Classe B (253 host) Esercizio B-3 – Soluzione-2

182 Reti Calcolatori 12CDUOA 182 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercitazioni - 7

183 Reti Calcolatori 12CDUOA 183 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercitazione 7 Obiettivi dell’esercitazione A.Protocolli a Finestra B.Addressing classless

184 Reti Calcolatori 12CDUOA 184 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercitazione 8 – Teoria-3 I Protocolli a FINESTRA sono classificati in 3 categorie : Stop & Wait : W T =1, W R =1 Go-Back-N : W T > 1, W R =1 Selective-repeat : W T > 1, W R >1 Stop&Wait, un mittente manda un solo frame alla volta. Dopo che ogni frame è stato inviato, non viene inviato più nulla sino a quando il mittente non riceve un segnale ACK. Go-Back-N, il processo mittente continua a mandare un numero di Frame specificato da una grandezza della finestra di trasmissione anche senza ricevere alcun pacchetto di ACK dal ricevitore.

185 Reti Calcolatori 12CDUOA 185 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-23 Si consideri la topologia di rete lineare composta da un singolo canale con velocità di trasmissione pari a 1 Mbit/s. Il nodo sorgente S deve trasmettere un file di dimensione pari a byte verso il nodo destinazione D. Si supponga che: la rete sia scarica e non vi siano errori di trasmissione il tempo di propagazione sul canale sia pari a 20 ms la dimensione max dei pacchetti trasmessi sul canale, compresi i 40 byte di intestazione, sia di byte si utilizzi un protocollo Go-Back-N con finestra di trasmissione W T = 3 pacchetti di dimensione max la dimensione dei pacchetti di ACK sia trascurabile

186 Reti Calcolatori 12CDUOA 186 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-23 Si determini : il tempo T R necessario affinchè il nodo D riceva completamente il file il valore minimo di W T che permette di ridurre T R al minimo la velocità di trasferimento del file quando si adotta il valore di W T sopra calcolato

187 Reti Calcolatori 12CDUOA 187 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014

188 Reti Calcolatori 12CDUOA 188 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-23 – Soluzione-1 File da trasmettere byte Frame = 1500 byte ( 40 byte di intestazione ) = 1460 byte Tempo di propagazione 20 ms Numero di frame da trasmettere : 8 frame-tipo 1 da ( ) 1 frame-tipo2 da ( ) Tx frame-1 = / 10 6 = 12 ms Tx frame-2 = / 10 6 = 3 ms (2.88 ms arrotondato a 3) Trasmissione da S a D protocollo a finestra di tipo Go-Back-N con finestra di trasmissione W T = 3

189 Reti Calcolatori 12CDUOA 189 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-23 – Soluzione-2 ACK Pacchetto-0 arriva dopo = 52 ms Tx primi 3 pacchetti 12 x 3 = 36 ms Dopo la trasmissione dei primi 3 pacchetti il Tx aspetta fino a 52 ms. Tempo totale di ricezione pacchetti = 56 ms Tempo totale di ricezione pacchetti = 108 ms Tempo totale di ricezione pacchetti = 148 ms Tempo totale di ricezione pacchetto = 151 ms 56ms 72ms 108ms 124ms

190 Reti Calcolatori 12CDUOA 190 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-23 – Soluzione-3 Perché non ci siano interruzioni di trasmissione il primo ACK deve arrivare con la TX in corso. Primo ACK arriva a 52 ms. Ogni pacchetto impiega 12 ms per essere trasmesso quindi a 52 ms si sta trasmettendo il 5^ pacchetto. W T = 5 Vel. Tx = / ( ) Vel. Tx = kbit/s Meno della velocità nominale causa byte di intestazione

191 Reti Calcolatori 12CDUOA 191 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-24 Si consideri la topologia di rete lineare composta da un singolo canale con velocità di trasmissione pari a 10 Mbit/s che connette un nodo S ad un nodo D. Il nodo S deve trasmettere un file di 30 kbyte verso D. Si supponga che : la rete sia scarica il tempo di propagazione sia pari a 3 ms la dimensione massima dei pacchetti trasmessi sul canale, comprendenti 40 byte di intestazione, sia di 500 byte sia usato il protocollo a finestra Go-Back-N con ACK di dimensione trascurabile in caso di errore, i pacchetti persi siano recuperati mediante un timeout di 100 ms.

192 Reti Calcolatori 12CDUOA 192 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-24 Con le ipotesi sopra citate, si calcoli il più piccolo valore della finestra di trasmissione WT che permette di minimizzare il tempo di trasferimento del file nel caso in cui non vi siano errori sul canale. Quindi con il valore di finestra di trasmissione appena determinato, calcolare il tempo necessario al trasferimento del file nel caso in cui il pacchetto con numero di sequenza 15 sia perso

193 Reti Calcolatori 12CDUOA 193 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-24 – Soluzione-1 File da trasmettere byte Frame = 500 byte ( 40 byte di intestazione ) = 460 byte Tempo di propagazione 3 ms Numero di frame da trasmettere : 65 frame-tipo 1 da (460+40) 1 frame-tipo 2 da ( ) Tx frame-1 = / 10 7 = 0.4 ms Tx frame-2 = / 10 7 = 0.1 ms (0.112 ms arrotondato a 0.1) Trasmissione da S a D protocollo a finestra di tipo Go-Back-N

194 Reti Calcolatori 12CDUOA 194 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-24 – Soluzione ms 4.2 ms 4.6 ms 5.0 ms 5.4 ms 5.8 ms 3.4 ms 3 ms 0.4 ms 0.8 ms 1.2 ms 1.6 ms 2.0 ms 2.4 ms 2.8 ms ms 6.4 ms Fine ricezione 1^ pacchetto 3.4 ms ACK = = 6.4 ms Al tempo 6.4 ms tx 6.4/0.4 = 16 pacchetti W T >= 16 Va in errore 15^ pacchetto ( n.14), quindi corretto fino a n = 29 pacchetto trasmesso da finestra, poi si arresta tx perché non riceve ACK Primi 30 pacchetti (0-29) = 30 x 0.4 = 12 ms Timeout = 100 ms + 3 ms (propagazione) Ritrasmissione = 16 x 0.4 = 6.4 ms Trasmissione = 35 x 0.4 = 14 ms Trasmissiome 65 =.1 ms TOTALE = ( ) = ms

195 Reti Calcolatori 12CDUOA 195 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercitazione 7 – Teoria-1 Network Host 0 n Indirizzo Netmask Subnetting: i problemi  Esaurimento della classe B  Impossibilità di ottenere reti con una dimensione intermedia rispetto alle classi previste (A, B, C)  Difficile da capire  Host, subnet, network Indirizzamento classless  Idea: rendere la divisione tra network e host flessibile  Classi: vengono completamente abolite

196 Reti Calcolatori 12CDUOA 196 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercitazione 7 – Teoria-2 Netmask e Prefix Length: sostanzialmente la stessa cosa Prefix Length: più compatto, più intuitivo Valori leciti in ognuno dei bytes Prefix Length che compongono la netmask: (ultimo byte)  (256) /24  (128) /25  (64) /26  (32) /27  (16) /28  (8) /29  (4) /30  (2) /31  (1) /32 non usabili nell’ultimo byte della netmask

197 Reti Calcolatori 12CDUOA 197 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio  Sia data una rete con 10 host: si determini il prefix length (e la netmask) necessaria per gestire questa rete. Soluzione  12 indirizzi richiesti (10 + directed broadcast + network)  Rete /28 (16 indirizzi), netmask Host Netmask 27 NetworkHost Esercitazione 7 – Teoria-3

198 Reti Calcolatori 12CDUOA 198 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio B-4-1 Realizzare un piano di indirizzamento classful per la rete in figura. Si utilizzino indirizzi privati. 205 host 60 host 61 host 12 host4 host 300 host N1 N2 N3 N4N5 N6 N1-2 N1-6 N2-3 N1-3 N6-5 N5-3 N3-4

199 Reti Calcolatori 12CDUOA 199 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 reteNetwork Address N1 Classe C (205 host) N2 Classe B (300 host) N3 Classe C ( 60 host) N4 Classe C ( 12 host) N5 Classe C (4 host) N6 Classe C (61 host) N1-2 Classe C N2-3 Classe C N3-4 Classe C N5-3 Classe C N6-5 Classe C N1-6 Classe C N1-3 Classe C Esercizio B-4-2

200 Reti Calcolatori 12CDUOA 200 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/ host 60 host 61 host 12 host4 host 300 host Esercizio B-4-3 Soluzione.

201 Reti Calcolatori 12CDUOA 201 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio B-5-1 Ipotizzando un indirizzamento classless, definire la netmask e il prefix length da assegnare a ipotetiche reti contenenti il numero di host indicati. Numero HostNetmaskPrefix Length

202 Reti Calcolatori 12CDUOA 202 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio B-5-2 Numero HostIndirizzi RichiestiNetmaskPrefix Length / / / / / / / / / /21 Soluzione

203 Reti Calcolatori 12CDUOA 203 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio B-6-1 Ipotizzando un indirizzamento classless e supponendo di avere a disposizione l’address range /16, definire delle reti adatte a contenere il numero di host indicati. Si utilizzi la sintassi “networkID/prefix length”. Indicare anche l’indirizzo broadcast per ognuna di tale reti. Numero HostReteIndirizzo Broadcast

204 Reti Calcolatori 12CDUOA 204 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio B-6-2 x (256) /24 x (128) /25 x (64) /26 x (32) /27 x (16) /28 x (8) /29 x (4) /30 x (2) /31 x (1) / (512) / (1024) / (2048) /21

205 Reti Calcolatori 12CDUOA 205 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio B-6-3 Soluzione Numero HostReteIndirizzo Broadcast / a.b.c a.b.c a.b.c / a.b.c a.b.c a.b.c / a.b.c a.b.c a.b.c / a.b.c a.b.c / a.b.c – 0000 a.b.c a.b.c

206 Reti Calcolatori 12CDUOA 206 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio B-6-4 Soluzione Numero HostReteIndirizzo Broadcast / a.b a.b a.b / a.b a.b a.b / a.b.c a.b.c a.b.c / a.b.c a.b.c / a.b a.b a.b

207 Reti Calcolatori 12CDUOA 207 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercitazioni - 8

208 Reti Calcolatori 12CDUOA 208 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercitazione 8 Obiettivi dell’esercitazione A.Protocolli a Finestra B.Addressing classless

209 Reti Calcolatori 12CDUOA 209 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercitazione 8 – Teoria-2 Netmask e Prefix Length: sostanzialmente la stessa cosa Prefix Length: più compatto, più intuitivo Valori leciti in ognuno dei bytes Prefix Length che compongono la netmask: (ultimo byte)  (256) /24  (128) /25  (64) /26  (32) /27  (16) /28  (8) /29  (4) /30  (2) /31  (1) /32 non usabili nell’ultimo byte della netmask

210 Reti Calcolatori 12CDUOA 210 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-25 Si consideri la topologia di rete lineare composta da un singolo canale con velocità di trasmissione pari a 1 Mbit/s che connette un nodo S ad un nodo D. Il nodo S trasmette un file di byte verso D. Si supponga che : la rete sia scarica un errore di trasmissione pregiudichi la ricezione del pacchetto 4 (num. 0,1,2,3,4) il tempo di timeout sia pari a 100ms

211 Reti Calcolatori 12CDUOA 211 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-25 tempo di propagazione sul canale sia pari a 20ms la dimensione massima dei pacchetti trasmessi sul canale, comprendenti 40 byte di intestazione, sia di 1500 byte si utilizzi un protocollo Go-Back-N con WT=3 Con le ipotesi sopra citate, si calcoli tempo T R necessario affinchè il nodo D riceva completamente e correttamente il file

212 Reti Calcolatori 12CDUOA 212 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-25 – Soluzione-1 File da trasmettere byte Frame = 1500 byte ( 40 byte di intestazione ) = 1460 byte Tempo di propagazione 20 ms Numero di frame da trasmettere : 8 frame-tipo 1 da ( ) 1 frame-tipo2 da ( ) Tx frame-1 = / 10 6 = 12 ms Tx frame-2 = / 10 6 = 3 ms (2.88 ms arrotondato a 3) Trasmissione da S a D protocollo a finestra di tipo Go-Back-N con finestra di trasmissione W T = 3

213 Reti Calcolatori 12CDUOA 213 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-25 – Soluzione-2 ACK Pacchetto-0 arriva dopo = 52 ms Tx primi 3 pacchetti 12 x 3 = 36 ms Dopo la trasmissione dei primi 3 pacchetti il Tx aspetta fino a 52 ms. Il 4^ ACK relativo al pacchetto 3 arriva a 104ms, abilita alla tx del pacchetto 6, fine tx 116ms Timeout scatta a 116ms + 100ms = 216ms La ritrassmissione dura da 216ms a 252ms, poi si arresta in attesa di ACK pacchetto 4-R che arriva a 268ms. Rimangono il 7 e l’8. Ultimo bit ricevuto a 303ms ( ms ) 52ms ms 104ms 72ms ms 216ms 4-R 5-R 6-R 252ms 248ms 268ms 12ms 24ms 36ms ms 303ms

214 Reti Calcolatori 12CDUOA 214 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-26 Si consideri la rete ed il protocollo a finestra descritto nell’esercizio 25. Nell’ipotesi in cui il trasferimento dati tra S e D sia continuo, ovvero si debba trasferire un file di dimensione infinita: Si calcoli il throughput (traffico smaltito) medio misurato sul canale t c ed il throughput medio misurato dall’utente t u con una finestra di trasmissione pari a W T = 3 Si calcoli minimo di WT che permette di massimizzare il throughput ed il valore del throughput medio sul canale e dall’utente in queste condizioni

215 Reti Calcolatori 12CDUOA 215 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-26 – Soluzione-1 La trasmissione avviene in cicli di durata pari a 52 ms In ogni ciclo sono trasmessi: byte = 4500 byte byte = 4380 byte t c, throughput sul canale : / ca 692 kbit/s t u, throughput utente : /0.052 ca 674 kbit/s Osservare t u =t c. 1460/1500 Se WT=5 t c diventa pari alla capacità del canale, 1 Mbit/s Quindi t u =0.97 Mbit/s

216 Reti Calcolatori 12CDUOA 216 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio B-7-1 Indicare quali delle coppie “indirizzo IP / prefix length” identificano una rete valida Coppia IP / Prefix LengthRete Valida / / / / / / / / / / /21

217 Reti Calcolatori 12CDUOA 217 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio B-7-2 Soluzione Coppia IP / Prefix Length Rete Valida /24 /24 = SI /24 NO /30 /30 = x.36 = SI /29/29 = x.36 = NO /28/28 = x.32 = SI /27/27 = x.32 = SI /23 /23 = = NO /31/31 = x.0 =NO!!! /23/23 = = SI /21 /21 = = SI /21 /21 = = NO

218 Reti Calcolatori 12CDUOA 218 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Realizzare un piano di indirizzamento classless per la rete in figura utilizzando l’address range /22. Si assegnino gli indirizzi alle varie reti in modo che siano tutti contigui e si supponga che non si preveda di espandere il numero di host in futuro 300 host 120 host Esercizio B-9A-1

219 Reti Calcolatori 12CDUOA 219 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio B-9A – Soluzione-1 Nel caso di /22 abbiamo 1024 indirizzi disponibili N1 / host N2 / host N3 /30 4 host Consumo 644 indirizzi 300 host 120 host R1 N1N2 N3

220 Reti Calcolatori 12CDUOA 220 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Notazione binaria Tipo di impiego Rete N1/23 con 300 host N3 Rete punto-punto Rete N2/25 con 120 host Notazione decimale puntata Indirizzo Gateway = broadcast -1 Esercizio B-9A – Soluzione-2

221 Reti Calcolatori 12CDUOA 221 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio B-9A – Soluzione-3 Soluzione / host 120 host R1 N1 N2 N / / /

222 Reti Calcolatori 12CDUOA 222 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Realizzare un piano di indirizzamento classless per la rete in figura utilizzando l’address range / host 120 host Esercizio B-9B-1

223 Reti Calcolatori 12CDUOA 223 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/ host 120 host R1 N10/24 N2/25 N3/30 N12/26 47 host Abbiamo a disposizione una /23 quindi 512 indirizzi. I 300 host richiederebbero una /23, quindi dobbiamo partizionare N1 = N10 (253 Host) + N11 (47 Host) Esercizio B-9B – Soluzione-1

224 Reti Calcolatori 12CDUOA 224 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 /24 (N10) gtw = = 254 /25 (N2) x gtw = = 126 /26 (N12) xx gtw = = 190 /30 (N3) xxxx xx gtw = = 194 Esercizio B-9B – Soluzione-2

225 Reti Calcolatori 12CDUOA 225 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 LIS e Netmask Notazione binaria Tipo di impiego Rete N10/24 con 253 host Linea punto-punto Rete N2/25 con 120 host Notazione decimale puntata Esercizio B-9B – Soluzione-3 Rete N11/26 con 47 host

226 Reti Calcolatori 12CDUOA 226 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercitazioni - 9

227 Reti Calcolatori 12CDUOA 227 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercitazione 9 Obiettivi dell’esercitazione A.Addressing classless B.Protocolli a Finestra

228 Reti Calcolatori 12CDUOA 228 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercitazione 9 – Teoria-1 Netmask e Prefix Length: sostanzialmente la stessa cosa Prefix Length: più compatto, più intuitivo Valori leciti in ognuno dei bytes Prefix Length che compongono la netmask: (ultimo byte)  (256) /24  (128) /25  (64) /26  (32) /27  (16) /28  (8) /29  (4) /30  (2) /31  (1) /32 non usabili nell’ultimo byte della netmask

229 Reti Calcolatori 12CDUOA 229 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercitazione 9 – Teoria-2 I Protocolli a FINESTRA sono classificati in 3 categorie : Stop & Wait : W T =1, W R =1 Go-Back-N : W T > 1, W R =1 Selective-repeat : W T > 1, W R >1 Stop&Wait, un mittente manda un solo frame alla volta. Dopo che ogni frame è stato inviato, non viene inviato più nulla sino a quando il mittente non riceve un segnale ACK. Go-Back-N, il processo mittente continua a mandare un numero di Frame specificato da una grandezza della finestra di trasmissione anche senza ricevere alcun pacchetto di ACK dal ricevitore.

230 Reti Calcolatori 12CDUOA 230 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-27 L’host A deve inviare all’host C, collegato da una rete secondo la topologia sotto rappresentata, 6 pacchetti di 500 byte ciascuno (incluse le intestazione) Si ipotizzi che : l’invio di pacchetti da A a B non sia soggetto ad alcun protocollo a finestra l’invio di pacchetti da B a C avvenga con protocollo a finestra ed i pacchetti siano numerati da 0 a 5

231 Reti Calcolatori 12CDUOA 231 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-27 il nodo B operi in modalità store-and-forward con un buffer di dimensione X=4 pacchetti (incluso quello in trasmissione sul link B-C) : un pacchetto il cui primo bit sia ricevuto mentre il buffer B contiene già X=4 pacchetti è da considerarsi perso un pacchetto liberi un posto nel buffer solo quando B ne riceve il relativo ACK dal nodo C non si verifichino errori di trasmissione su nessuno dei due link gli ACK siano di dimensioni trascurabili

232 Reti Calcolatori 12CDUOA 232 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-27 Si risponda alle seguenti domande : 1.Se B e C usassero Stop&Wait, quali pacchetti sarebbero persi per overflow del buffer B 2.Se il buffer di B avesse dimensione infinita ed il protocollo utilizzato tra B e C fosse Go-Back-N con W T =2 pacchetti, quale sarebbe la durata complessiva del trasferimento (istante di consegna al nodo C dell’ultimo bit del pacchetto 5) ? Nel caso di contemporaneità di eventi al nodo B (ad esempio, ricezione di un pacchetto da A e di un ACK da C) se ne valutino gli effetti assumendo che la ricezione dal link A-B avvenga per prima

233 Reti Calcolatori 12CDUOA 233 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-27 – Soluzione-1 File da trasmettere 3000 byte Frame = 500 byte ( intestazione inclusa ) A-B Tempo di propagazione 2 ms B-C Tempo do propagazione 5 ms Numero di frame da trasmettere : 6 Tx frame-AB = / = 5 ms Tx frame-BC = / = 2 ms Trasmissione da A e B protocollo non a finestra Nodo B opera in modalità Store&Forward con buffer dimensione X=4 Trasmissione da B a C protocollo a finestra

234 Reti Calcolatori 12CDUOA 234 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-27 – Soluzione ms 5 7ms 12ms 17ms 22ms 27ms 32ms 12ms 14ms ms 26ms 31ms overflow 2 36ms 38ms 43ms B-C Stop&Wait ACK-0 ricevuto a 19ms, quando B riceve il pack-3 X=4 quindi il pack-4 andrebbe in overflow, ACK-0 libera un pack, B riceve il pack-4. ACK-1 arriva a 31ms, dopo 27ms tempo fine rx pack-4 >> OVERFLOW, il pack 5 viene perso ABC

235 Reti Calcolatori 12CDUOA 235 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-27 – Soluzione ms ms 33ms 2 45ms 38ms 31ms B-C GoBack-N (W T =2) Pack-0 completamente rx da C a 14ms. ACK-0 arriva a B a 19ms Pack-1 tx senza ACK-0 e completamente rx da C a 19ms ACK-0 arriva a B a 19ms da questo momento trasmissione regolata da finestra GoBack-N Ultimo pacchetto ricevuto a 45ms 38ms 19ms 7ms 3 26ms 4 12ms 5 ABC

236 Reti Calcolatori 12CDUOA 236 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-27 – Soluzione-4

237 Reti Calcolatori 12CDUOA 237 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-27 – Soluzione-5

238 Reti Calcolatori 12CDUOA 238 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Realizzare un piano di indirizzamento classless per la rete in figura utilizzando l’address range /23. Si assegnino gli indirizzi alle varie reti in modo che siano contigui e si supponga che non si preveda di espandere il numero di hosts in futuro tranne nel caso della rete inferiore Esercizio B-10-1

239 Reti Calcolatori 12CDUOA 239 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/ host 200 host 70 host prevista espansione R1R2 R3 N1 N2 N3 Esercizio B-10-2

240 Reti Calcolatori 12CDUOA 240 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio B-10 – Soluzione-1 Le reti da indirizzare sono 6 :  N1 – 70 Host - /25  N2 – 200 Host - /24  N3 – 70 Host (con espansione) - /25  N12 – 2 Host - /30  N13 – 2 Host - /30  N23 – 2 Host - /30 Abbiamo un solo bit (il 23^ esimo) per discriminare le reti.

241 Reti Calcolatori 12CDUOA 241 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio B-10 – Soluzione per la rete N per le reti N1,N3,N12,N13,N23 /24 - N /25 – N3 1.x /25 – N1 1.x Non rimane spazio per la altre 3 reti punto-punto,quindi bisogna partizionare

242 Reti Calcolatori 12CDUOA 242 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio B-10 – Soluzione-3 /24 - N route addr = /25 – N3 si lascia così 1.x x= route addr = N1 si partizione in N1A /26 e N1B /27 /26 – N1A 1.xx xx= route addr = /27 – N1B 1.xxx xxx= route addr =

243 Reti Calcolatori 12CDUOA 243 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio B-10 – Soluzione-4 /30 – N12 1.xxxx xx00 xxxxxx= route addr = route addr = /30 – N13 1.xxxx xx00 xxxxxx= route addr = route addr = /30 – N23 1.xxxx xx00 xxxxxx= route addr = route addr =

244 Reti Calcolatori 12CDUOA 244 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio B-10 – Soluzione-3 /24 - N route addr = /25 – N route addr = /26 – N1A route addr = /27 – N1B route addr = /30 – N route addr = /30 – N route addr = /30 – N route addr =

245 Reti Calcolatori 12CDUOA 245 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/ host 200 host 70 host prevista espansione R1 R2 R3 N1A/26 N2/24 Esercizio B-10 – Soluzione / /30 N1B/27 60 host N3/ / / / / /30 N13/30 N12/30 N23/30

246 Reti Calcolatori 12CDUOA 246 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercitazioni - 10

247 Reti Calcolatori 12CDUOA 247 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercitazione 10 Obiettivi dell’esercitazione A.Routing B.Protocolli a Finestra

248 Reti Calcolatori 12CDUOA 248 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercitazione 10 – Teoria-1 Go-Back-N, il processo mittente continua a mandare un numero di Frame specificato da una grandezza della finestra di trasmissione anche senza ricevere alcun pacchetto di ACK dal ricevitore. Selective Repeat, nel protocollo Go back N il ricevitore può accettare solo PDU in sequenza. Accettare PDU corrette, ma fuori sequenza, migliora le prestazioni >> Selective repeat Il protocollo Selective Repeat usa finestra di trasmissione e finestra di ricezione di dimensioni maggiori di 1 (di solito di pari dimensione).

249 Reti Calcolatori 12CDUOA 249 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-28 Due nodi S e D, collegati da un canale punto-punto a 2 Mbit/s, usano un protocollo a finestra Selective Repeat per scambiarsi un file di byte con pacchetti di dimensioni pari a 1250 byte (si trascurino le intestazioni). Il tempo di propagazione tra S e D è pari a 4ms. Il protocollo a finestra prevede W T = W R = 10 pacchetti e timeout pari a 50ms

250 Reti Calcolatori 12CDUOA 250 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-28 Si faccia l’ipotesi che un guasto di rete provochi la perdita dei pacchetti con numeri di sequenza 10, 11, 12, 13 e 14 ( solo alla prima loro trasmissione, non alle successive). Si calcoli il tempo necessario a completare la trasmissione ed il numero di pacchetti duplicati ricevuti da D ( cioè i pacchetti ritrasmessi da S che in realtà erano già nel buffer di ricezione di D )

251 Reti Calcolatori 12CDUOA 251 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-28 – Soluzione-1 W T = W R = 10 Numero Pack da trasmettere / 1250 = 24 pack Velocità di trasmissione / = 5 ms Tempo di propagazione = 4 ms Ricezione ACK 1^ pack = = 13 ms, tempo in cui S trasmette il 3^ pack. Quindi non ci sono interruzioni, tranne nel caso di ritrasmissioni.

252 Reti Calcolatori 12CDUOA 252 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-28 – Soluzione-2 Trasmissione corretta fino al pack 9 compreso ( cioè i primi 10 pack ) Vengono persi i pack La trasmissione continua fino al Pack 19 ( 9+10 finestra W T ) per un totale di 20 pack trasmessi, tempo ms = 100 ms. A questo segue timeout di 50 ms In questo tempo D riceve pack che bufferizza lascia 5 posizioni vuote per pack S riprende a trasmettere il pack 10 a partire da istante 150 ms

253 Reti Calcolatori 12CDUOA 253 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-28 – Soluzione-3 S termina tx del pack 14 ( ultimo dei ritrasmessi ) a 150ms ms= 175ms Quando D riceve il pack 14 completa il buffer ed invia ACK 20, questo perché D aveva ricevuto fino a pack 19 (20^ pack). ACK 20 arriva a S a 175ms + 4ms + 4mas = 183ms S a 183 ms sta tx il pack 16 ( dopo aver tx il pack 15 ), capisce che non deve ritrasmettere e salta direttamente a tx il pack 20 a partire da 185ms

254 Reti Calcolatori 12CDUOA 254 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-28 – Soluzione-4 S tx pack a partire da 185ms quindi = 205ms D finisce la ricezione a 205ms + 4ms = 209ms (*) - Pack 15 e 16 risulteranno duplicati

255 Reti Calcolatori 12CDUOA 255 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercitazione 10 – Teoria-1 TABELLE di INSTRADAMENTO Rete Destinazione : serve per individuare la SOTTORETE ( o insieme di sottoreti ) raggiungibile. Assume il valore DEFAULT nel caso di quegli indirizzi IP per i quali non esiste una REGOLA di instradamento specifico Genmask : serve per individuare la SOTTORETE ( o insieme di sottoreti ) raggiungibile. Assume il valore /0 nel caso di quegli indirizzi IP per i quali non esiste una REGOLA di instradamento specifico Gateway : indirizzo dell’interfaccia del Router a cui inoltrare il pacchetto IP. Se la rete destinazione prevede la consegna diretta ( strato 2) allora si usa il simbolo * Interfaccia : identificativo con cui il Sistema Operativo riconosce l’interfaccia di strato 2 a cui inoltrare il pacchetto.

256 Reti Calcolatori 12CDUOA 256 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercitazione 10 – Teoria-1 COME avviene INSTRADAMENTO Quando un Router deve instradare un pacchetto inizia con l’estrarre dall’IP address il ned_id e questo lo fa utilizzando il campo GENMASK. Se i due net_id, quello calcolato e quello presente nel campo RETE DI DESTINAZIONE sono DIVERSI allora si procede con INSTRADAMENTO. Due le possibilità :  CONSEGNA DIRETTA, strato 2, si inoltra il pacchetto utilizzando il MAC address dell’interfaccia di rete DESTINAZIONE  CONSEGNA INDIRETTA, strato 3, si inoltra il pacchetto ad un altro Router della cui interfaccia rete occorre conoscere il MAC address. Se non è presente nelle tabelle di ARP si ricorre al protocollo ARP per recuperare l’informazione

257 Reti Calcolatori 12CDUOA 257 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Si consideri la rete descritta in figura, composta da 4 LAN, 3 Router e 4 Host 1.Si disegni una possibile topologia fisica 2.Si assegni un indirizzo di Rete a ciascuna LAN 3.Si assegni un indirizzo IP ad ogni interfaccia 4.Si definiscano le Tabella di Instradamento di dimensioni minime che permettano l’instradamento verso qualunque apparato di Rete Esercizio B-32

258 Reti Calcolatori 12CDUOA 258 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio B-32 R1R2 R3 LAN 4 LAN 3LAN 2 LAN 1 Host 4 Host 2 Host 1 Host 3 N S N S S EW

259 Reti Calcolatori 12CDUOA 259 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio B-32 Soluzione - 1 Vengono utilizzati indirizzi Privati con prefix lenght /24 H /24 H /24 H /24 H /24 Host R1N /24 R1S /24 ROUTER 1 R2N /24 R2S /24 ROUTER 2 R3S /24 R3W /24 R3E /24 ROUTER 3

260 Reti Calcolatori 12CDUOA 260 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio B-32 Soluzione /24 R1R2 R3 LAN 4 LAN 3LAN 2 LAN 1 Host 4 Host 2 Host 1 Host 3 N S N S S EW / / / / / / / / / /24

261 Reti Calcolatori 12CDUOA 261 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 HostRete DestinazioneGenmaskGatewayInterfaccia R /24 /0 * R1N R1S R1N Esercizio B-32 Soluzione /24 R1R2 R3 LAN 4 LAN 3LAN 2 LAN 1 Host 4 Host 2 Host 1 Host 3 N S N S S EW / / / / / / / / / /24

262 Reti Calcolatori 12CDUOA 262 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 HostRete DestinazioneGenmaskGatewayInterfaccia R /24 /0 * R2N R2S Esercizio B-32 Soluzione /24 R1R2 R3 LAN 4 LAN 3LAN 2 LAN 1 Host 4 Host 2 Host 1 Host 3 N S N S S EW / / / / / / / / / /24

263 Reti Calcolatori 12CDUOA 263 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 HostRete DestinazioneGenmaskGatewayInterfaccia R /24 /0 * R3W R3E R3S R3W Esercizio B-32 Soluzione /24 R1R2 R3 LAN 4 LAN 3LAN 2 LAN 1 Host 4 Host 2 Host 1 Host 3 N S N S S EW / / / / / / / / / /24

264 Reti Calcolatori 12CDUOA 264 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 HostRete DestinazioneGenmaskGatewayInterfaccia R /24 /0 * R1N R1S R1N R /24 /0 * R2N R2S R /24 /0 * R3W R3E R3S R3W Esercizio B-32 Soluzione - 6

265 Reti Calcolatori 12CDUOA 265 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 HostRete DestinazioneGenmaskGatewayInterfaccia H /24 /0 * H4 H /24 /0 * H3 H /24 /0 * H2 H /24 /0 * H1 Esercizio B-32 Soluzione - 7

266 Reti Calcolatori 12CDUOA 266 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Data la rete in figura, ricavare la routing table di R1. Le route debbono essere aggregate tra loro al fine di ottenere il minor numero possibile di entry nella routing table. Gli indirizzi IP sono relativi all’interfaccia di un router, in particolare all’interfaccia più vicina all’indicazione. Esercizio B-3 - 1

267 Reti Calcolatori 12CDUOA 267 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/ / / / / /30 R1 R2R3 Peso: Address range /16 Esercizio B / / / / / / / / /30

268 Reti Calcolatori 12CDUOA 268 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 HostRete DestinazioneGenmaskGatewayInterfaccia R /27 /30 /0 * Esercizio B-3 - Soluzione - 1 I pacchetti diretti a vengono direttamente instradati verso l’interfaccia L’instradamento di DEFAULT passa per l’interfaccia

269 Reti Calcolatori 12CDUOA 269 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Data la rete in figura, ricavare la routing table di R1. Le route debbono essere aggregate tra loro al fine di ottenere il minor numero possibile di entry nella routing table. Gli indirizzi IP sono relativi all’interfaccia di un router, in particolare all’interfaccia più vicina all’indicazione. Esercizio B-6 - 1

270 Reti Calcolatori 12CDUOA 270 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio B R1 R4 R3 R2 Internet 3.182/ / / / / /30 Address range / / / / / /30 Lan 20 Lan 34 Lan 33 Lan 32 Lan 31 Lan / / /30

271 Reti Calcolatori 12CDUOA 271 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio B R1 R4 R3 R2 Internet 3.182/ / / / / /30 Address range / / / / / /30 Lan 20Lan 34 Lan 33 Lan 32 Lan 31 Lan 10 TipoRete dest.Gateway Metrica S / S / S / S / D / D / D / / / /30

272 Reti Calcolatori 12CDUOA 272 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 HostRete DestinazioneGenmaskGatewayInterfaccia R /0 /24 (23) / Esercizio B-6 - Soluzione x/ Lan x/ Lan Lan10 ha PL /23 per cui il net_id è

273 Reti Calcolatori 12CDUOA 273 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 HostRete DestinazioneGenmaskGatewayInterfaccia R /0 /24 (23) /23 /25 (27) Esercizio B-6 - Soluzione x/ Lan x/ Lan x/ Lan x/ Lan Lan3x hanno PL /25 per cui in net_id è

274 Reti Calcolatori 12CDUOA 274 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 HostRete DestinazioneGenmaskGatewayInterfaccia R /0 /24 (23) /23 /25 (27) / Esercizio B-6 - Soluzione / R1-R / R1-R / R2-R / R3-R4 30

275 Reti Calcolatori 12CDUOA 275 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Realizzare un piano di indirizzamento per la rete in figura che massimizzi l’aggregazione di route su R1. Ricavare la risultante routing table di R1 Esercizio B host R2 Address range /16 R3 D C B A E F R1 27 host 10 host 60 host

276 Reti Calcolatori 12CDUOA 276 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Suddividiamo in 2 aree : 1 e 2 Esercizio B-8 - Soluzione - 1 Area 1 Area host R2 1 Peso: 2 Address range /16 R3 D C B A E F R1 27 host 10 host 60 host

277 Reti Calcolatori 12CDUOA 277 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Area 1. Indirizzi necessari Lan A = Lan B = Totale = 153 / 24 Area 2. Indirizzi necessari Lan E = Lan F = Totale = 76 / 25 Esercizio B-8 - Soluzione - 1 Area /24 Area /25

278 Reti Calcolatori 12CDUOA 278 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Piano Indirizzamenti. Area 1 – /24 LAN B (120 Host) /25 LAN A ( 27 Host) /27 LAN C ( 2 Host)/30 (R3-R1) LAN D ( 2 Host)/30 (R1-R2) Esercizio B-8 - Soluzione / LAN B / LAN A / LAN C / LAN D

279 Reti Calcolatori 12CDUOA 279 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Piano Indirizzamenti. Area 2 – /25 LAN E (60 Host) /26 LAN F ( 10 Host) /28 Esercizio B-8 - Soluzione / LAN E / LAN F 2628

280 Reti Calcolatori 12CDUOA 280 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/ host R /25 R3 D C B A E F R1 27 host 10 host 60 host Esercizio B-8 - Soluzione / / / / / / /28

281 Reti Calcolatori 12CDUOA 281 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio B-8 - Soluzione - 5 HostRete DestinazioneGenmaskGatewayInterfaccia R /24 /25 / TipoRete dest.Gateway Metrica S / S / D / D /

282 Reti Calcolatori 12CDUOA 282 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercitazioni - 11

283 Reti Calcolatori 12CDUOA 283 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercitazione 11 Obiettivi dell’esercitazione A.Sniffing

284 Reti Calcolatori 12CDUOA 284 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 ICMP Internet Control Message Protocol Protocollo distinto da IP, ma indispensabile al suo funzionamento  sfrutta l’imbustamento su IP con protocol type 0x01 Garantisce la comunicazione tra gli stack IP di varie macchine per messaggi di servizio Protocollo di segnalazione: non specifica le azioni da intraprendere all’arrivo di un messaggio (error reporting vs error correction)  Verificare lo stato della rete  Riportare anomalie  Scoprire la netmask  Migliorare il routing Esercitazione 11 – Teoria-1

285 Reti Calcolatori 12CDUOA 285 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 ICMP Esercitazione 11 – Teoria-2 OSI Application Presentation Session Transport Network Data Link Physical Non Specificati IP TCP e UDP RPC XDR NFS Internet Protocol Suite ARP e RARP ICMP Protocolli di routing Telnet FTP SMTP SNMP Internet Control Message Protocol

286 Reti Calcolatori 12CDUOA 286 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 DG=Default Gateway ICMP Echo Verifica che un host sia raggiungibile  Un campo Sequence Number verifica la corrispondenza tra il messaggio di Reply e quello di Request  Applicativo PING Esercitazione 11 – Teoria-3

287 Reti Calcolatori 12CDUOA 287 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Intestazione identification: num. di 16 bit nella richiesta, la corrispondente risposta usa lo stesso num. Flags:  Richiesta o risposta  Si chiede la ricorsione  Si può fare la ricorsione  La risposta è authoritative DNS DNS denota il protocollo che regola il funzionamento del servizio DNS Esercitazione 11 – Teoria-3

288 Reti Calcolatori 12CDUOA 288 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 MAC AIP AIP E?? MAC EIP EIP AMAC A Campi più significativi della t rama ARP ARP Req ARP Reply Esercitazione 11 – Teoria-4 ARP – Address Resolution Protocol ARP Request ARP Reply AB EDC AB EDC

289 Reti Calcolatori 12CDUOA 289 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercitazione 11 – Teoria-5 Notazione utilizzata nella rappresentazione della sequenza dei pacchetti LAN : indica la RETE su cui è osservato il pacchetto MAC Sorgente-Destinazione : Indirizzo Ethernet sorgente del pacchetto ( notazione N,S,W,E)., L’indirizzo Ethernet Broadcast è indicato con la notazione FF IP Sorgente-Destinazione: utilizzato solo nel caso in cui il campo dati (Payload) del pacchetto di strato 2 contenga un pacchetto del protocollo IP Payload trasportato : indica il contenuto della SDU (Service Data Unit) di strato IP, se il pacchetto è di tipo IP(ad esempio ICMP request/reply, ICMP Redirect), oppure il contenuto della SDU di strato Ethernet se il pacchetto non è un pacchetto IP (ad esempio ARP-request/reply)

290 Reti Calcolatori 12CDUOA 290 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercitazione 11 – Teoria-6 Notazione utilizzata nella rappresentazione della sequenza dei pacchetti Nel caso ICMP-Request/Reply è utile indicare il numero SEQUENZA Nel caso ARP-Request/Reply si utilizza la seguente notazione: ARP-Req:X.X.X.X? Per richiesta di indirizzo MAC associata all’indirizzo X.X.X.X ARP-Reply:X.X.X.X=Y per rispondere indicando che all’indirizzo X.X.X.X è associato il MAC Y

291 Reti Calcolatori 12CDUOA 291 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Si consideri la rete rappresentata in fig 6.1 in cui i due segmenti di rete, LAN-1 e LAN-2 sono interconnessi dal Router R. Sulla rete LAN-1 si considerino 3 host, H1,H2,H3, mentre sulla rete LAN-2 il solo host H4. L’indirizzo IP assegnato a LAN-1 sia /24, l’indirizzo IP assegnato a LAN-2 sia /24 Esercizio A

292 Reti Calcolatori 12CDUOA 292 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/ Si assegni un indirizzo IP a tutte le interfacce di rete 2.Si assegni un default gateway a ciascun host 3.Si supponga che H1 invii 2 pacchetti ICMP Request all’host H2 e che le tabelle di ARP siano vuote. Si descriva la sequenza di tutti i pacchetti scambiati sulle due reti per permettere l’invio dei 2 pacchetti di ICMP Request 4.Si ripeta l’esercizio del punto precedente nel caso in cui i pacchetti di ICMP Request siano inviati dall’host H4 Esercizio A

293 Reti Calcolatori 12CDUOA 293 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Address range /24 R MRS MRN H1H2H3 MH /24 MH /24MH /24 MH /24 H4 Esercizio A

294 Reti Calcolatori 12CDUOA 294 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-54 – Soluzione 1 LANMAC SorgenteMAC DestinazioneIP SorgenteIP DestinazionePayload trasportato MH1 MH2 MH1 MH2 MH1 MH2 FF MH1 MH2 MH1 MH2 MH ARP-req: ? ARP-reply: =MH2 ICMP-request 1 ICMP-reply 1 ICMP-request 2 ICMP-reply 2 Arp Reply Si supponga che H1 invii 2 pacchetti ICMP Request all’host H2 e che le tabelle di ARP siano vuote. Si descriva la sequenza di tutti i pacchetti scambiati sulle due reti per permettere l’invio dei 2 pacchetti di ICMP Request

295 Reti Calcolatori 12CDUOA 295 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-54 – Soluzione 2 LANMAC SorgenteMAC DestinazioneIP SorgenteIP DestinazionePayload trasportato MH1 MRN MH1 MRS MH4 MRS MH4 MRN FF MH1 MRN FF MRS MH4 MRS MH ARP-req: ? ARP-reply: =MRN ICMP-request 1 ARP-req: ? ARP-reply: =MH4 ICMP-request 1 ICMP-reply 1 Si supponga che H1 invii 2 pacchetti ICMP Request all’host H4 e che le tabelle di ARP siano vuote. Si descriva la sequenza di tutti i pacchetti scambiati sulle due reti per permettere l’invio dei 2 pacchetti di ICMP Request

296 Reti Calcolatori 12CDUOA 296 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Si consideri la rete aziendale disegnata in figura 6.11, composta da 3 LAN Ethernet interconnesse dai router R1,R2,R3. Il router R4 permette l’accesso alla rete Internet pubblica. Si voglia fare un piano di indirizzamento che permetta di collegare circa 50 host su ciascuna LAN. Si ipotizzi che all’azienda siano assegnati i seguenti indirizzi IP : /24 e che tutte le tabelle di ARP siano inizialmente vuote. Esercizio A

297 Reti Calcolatori 12CDUOA 297 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014

298 Reti Calcolatori 12CDUOA 298 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/ Si assegni un indirizzo di rete a ciascuna LAN 2.Si assegni un indirizzo a tutte le interfacce rappresentate in figura 3.Si definiscano le tabelle di instradamento di ciascun host e router 4.Si riportino le intestazioni MAC e IP di tutti i pacchetti scambiati all’interno della rete aziendale quando un utente dell’host H1 invia un segmento TCP di apertura della connessione (SYN) verso un host collegato alla rete Internet pubblica con indirizzo Esercizio A

299 Reti Calcolatori 12CDUOA 299 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A

300 Reti Calcolatori 12CDUOA 300 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio A-66 – Soluzione 1 INTERFACCIAIndirizzo IP H1 H2 H3 R1N R2N R1S R3W R2E R3E R4W R4E / / / / / / / / / / /24 LAN /26 LAN /26 LAN /26

301 Reti Calcolatori 12CDUOA 301 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 HostRete DestinazioneGenmaskGatewayInterfaccia H Default /26 /0 * (R1N) (R2N) H1 H Default /26 /0 * (R1S) (R3W) H2 H Default /26 /0 * (R2E) (R3E) (R4W) H3 R (128) Default /26 /0 * R1N R1S R2N R default /26 /0 * (R1N) (R4W) R2N R2E R2N R2E Esercizio A-66 – Soluzione 2

302 Reti Calcolatori 12CDUOA 302 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 HostRete DestinazioneGenmaskGatewayInterfaccia R default /26 /0 * (R1S) (R4W) R3W R3E R3W R3E R Default /26 /24 /26 /0 * (R2E) (R3E) R4W R4E R4W Esercizio A-66 – Soluzione 2

303 Reti Calcolatori 12CDUOA 303 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 LANMAC SorgenteMAC DestinazioneIP SorgenteIP DestinazionePayload trasportato MH1 MR2N MH1 MR2E MR4W MR2E MR4W MR2N MH1 MR2E FF MH1 MR2N FF MR2E MR4W MR2E MH1 MR2N MR4W ARP-Request: ? ARP-Reply: =MR2N TCP SYN ARP-Request: ? ARP-Reply: =MR4W TCP SYN TCP SYN/ACK TCP ACK R default /26 /0 * (R1N) (R4W) R2N R2E Esercizio A-66 – Soluzione 3 Host H1 invia un segmento TCP di apertura della connessione (SYN) verso un host collegato alla rete Internet pubblica con indirizzo H Default /26 /0 * (R1N) (R2N) H1

304 Reti Calcolatori 12CDUOA 304 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Con l’ipotesi che tutte le cache siano vuote (tranne quella del server DNS) indicare sulla figura le trame che vengono scambiate sulla rete a fronte del comando ping lanciato sull’host A Esercizio B

305 Reti Calcolatori 12CDUOA 305 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 Esercizio B IP: /28 IP: /24 DG: DNS: IP: /24 DNS IP: /24 DG: DNS: IP: /28 DG: DNS: A ping DG=Default Gateway LAN 1 LAN 2

306 Reti Calcolatori 12CDUOA 306 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014 LANIP SorgenteIP DestinazionePayload trasportato (A) (A) (DNS) (DNS) (A) (ROUTER-W) (A) (ROUTER-E) (B) (ROUTER-E) (B) (ROUTER-W) (DG) (ROUTER-W) (B) (ROUTER-E) (B) (ROUTER-E) (A) 1-ARP-Request 2-ARP-Reply 3-DNS-Query 4-DNS-Response (IP Destinazione) 5-ARP-Request 6-ARP-Reply 7-ICMP E-Request 8-ARP-Request 9-ARP-Reply 10-ICMP E-Request 11-ICMP E-Response 12-ICMP E-Response Esercizio B-10– Soluzione 1

307 Reti Calcolatori 12CDUOA 307 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: /10/2014


Scaricare ppt "Reti Calcolatori 12CDUOA 1 Esercitazioni © Monetti Massimo Rel: 1.2 - 07/10/2014 Esercitazioni."

Presentazioni simili


Annunci Google