La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

© G. Altana/A.Cutillo Presidenza italiana del Consiglio UE: aspetti programmatici e organizzativi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "© G. Altana/A.Cutillo Presidenza italiana del Consiglio UE: aspetti programmatici e organizzativi."— Transcript della presentazione:

1 © G. Altana/A.Cutillo Presidenza italiana del Consiglio UE: aspetti programmatici e organizzativi

2 © G. Altana/A.Cutillo La Presidenza del Consiglio: a) rotazione fra gli SM Il Consiglio è presieduto a turno da ciascuno dei 28 Stati membri, per 6 mesi Il Consiglio è presieduto a turno da ciascuno dei 28 Stati membri, per 6 mesi Nel semestre, la Presidenza dirige le riunioni ad ogni livello, propone orientamenti ed elabora i compromessi necessari all’adozione di decisioni da parte del Consiglio Nel semestre, la Presidenza dirige le riunioni ad ogni livello, propone orientamenti ed elabora i compromessi necessari all’adozione di decisioni da parte del Consiglio Per promuovere la continuità dei lavori del Consiglio, le presidenze semestrali collaborano strettamente a gruppi di tre Per promuovere la continuità dei lavori del Consiglio, le presidenze semestrali collaborano strettamente a gruppi di tre Il «trio» di Presidenze elabora un programma comune di attività del Consiglio, per 18 mesi Il «trio» di Presidenze elabora un programma comune di attività del Consiglio, per 18 mesi

3 © G. Altana/A.Cutillo 20 novembre 2013 La Presidenza del Consiglio: b) P. permanenti 1 formazione del Consiglio non è presieduta dalla Presidenza semestrale: il Consiglio «Affari Esteri» 1 formazione del Consiglio non è presieduta dalla Presidenza semestrale: il Consiglio «Affari Esteri» CAE è presieduto dall’alto rappresentante per gli affari esteri e la politica di sicurezza (C. Ashton) CAE è presieduto dall’alto rappresentante per gli affari esteri e la politica di sicurezza (C. Ashton) SEAE presiede ≈ 20 gruppi di lavoro (PESC/PSDC) SEAE presiede ≈ 20 gruppi di lavoro (PESC/PSDC)

4 © G. Altana/A.Cutillo 20 novembre 2013 l. 5 giugno 1984, n. 208 Attribuisce al Ministero degli Affari Esteri l’organizzazione ed il finanziamento della Presidenza

5 © G. Altana/A.Cutillo Cosa fa la Presidenza a Bruxelles  Presiede 9 formazioni consiliari (Ministri)  Presiede COREPER (Ambasciatori)  Presiede circa 150 Gruppi (Funzionari)  Cura i “triloghi” legislativi  Rappresenta il Consiglio presso le altre Istituzioni UE

6 © G. Altana/A.Cutillo Cosa fa la Presidenza in Italia  Organizza e presiede i Consigli Informali (Ministri)  Organizza e presiede +/- 200 riunioni, eventi e gruppi (funzionari)  Cura programma culturale

7 © G. Altana/A.Cutillo Un semestre “affollato”  Si insedia il PE (Luglio)  Scade la Commissione (Ottobre)  Nuovo AR (Ottobre)  Nuovo Presidente CE (Novembre)

8 © G. Altana/A.Cutillo Una Presidenza “sobria”  Niente sprechi  Poco tempo = poche idee forti  Realismo & Ambizione

9 © G. Altana/A.Cutillo 20 novembre 2013 Scadenze  Luglio 2013, avvio del Trio di Presidenze  Novembre 2013, calendario Consigli  Gennaio 2014, prima bozza Programma Trio (per ogni configurazione consiliare)  Giugno 2014, CAG approva programma Trio  1 luglio 2014, Programma Italia

10 © G. Altana/A.Cutillo Priorità Italiane 1)Crescita/occupazione 2)Completamento UEM 3)Progredire nell’allargamento (Balcani e Turchia) 4)Verso una difesa comune 5)Mediterraneo 6)Macroregioni Adriatico-Ionica e Alpina 7)Emigrazione, asilo 8)Transizione istituzionale 9)Legittimità democratica

11 © G. Altana/A.Cutillo Ricadute Nazionali 1)Promuovere l’Interesse Nazionale 2)Rafforzare l’Italia in Europa 3)Avanzare i dossier di nostro interesse 4)Sinergia con Expo )“Broker” cariche istituzionali

12 © G. Altana/A.Cutillo Parametri della pianificazione  Centro di gravità a MILANO  Riunioni informali Consiglio, gruppi di lavoro, ASEM  Enfatizzare sinergie con EXPO 2015  Picchi di attività: luglio e settembre (informali); ottobre (ASEM)

13 © G. Altana/A.CutilloCRITICITA’ SEDE DA INDIVIDUARE E ALLESTIRE SEDE DA INDIVIDUARE E ALLESTIRE IMPATTO SULLA CITTA’ IMPATTO SULLA CITTA’ AEROPORTI AEROPORTI ALBERGHI ALBERGHI ASSENZA BASE MAE ASSENZA BASE MAE ASSENZA AMBASCIATE ASSENZA AMBASCIATE SICUREZZA SICUREZZA

14 © G. Altana/A.Cutillo SINERGIE NECESSARIE: PREFETTURA PREFETTURA COMUNE, REGIONE COMUNE, REGIONE EXPO 2015 EXPO 2015 IMPRENDITORI IMPRENDITORI CONSOLATI ESTERI CONSOLATI ESTERI ENTI CULTURALI ENTI CULTURALI

15 © G. Altana/A.Cutillo Vertice ASEM Milano, ottobre 2014 Milano, ottobre 2014 A latere, business forum A latere, business forum

16 © G. Altana/A.Cutillo RISORSE 2013, 1,5 milioni €, impegnati 1,4 2013, 1,5 milioni €, impegnati 1, milioni € (Legge di Stabilità, Art. 1 - Comma 273) + 10 milioni per altre Amministrazioni milioni € (Legge di Stabilità, Art. 1 - Comma 273) + 10 milioni per altre Amministrazioni milioni milioni Totale 69,5 milioni Totale 69,5 milioni

17 Un rapido confronto SemestrePaeseCosto (€) Secondo 2008Francia171 mln ≈ Secondo 2009Svezia110 mln Primo 2011Ungheria85 mln Secondo 2011Polonia115 mln ≈ Primo 2012Danimarca35/40 mln Secondo 2012Cipro46 mln ≈ Primo 2013Irlanda42/60 mln Secondo 2013Lituania62 mln Attuale 2014Grecia50 mln Primo 2015Lettonia100 mln

18 Bilancio del semestre © G. Altana/A.Cutillo semestre-di-presidenza-italiana-del- consiglio-dell-ue-1-luglio-31-dicembre- 2014/


Scaricare ppt "© G. Altana/A.Cutillo Presidenza italiana del Consiglio UE: aspetti programmatici e organizzativi."

Presentazioni simili


Annunci Google