La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 L'ICE e i rapporti con Asfor (Associazione Italiana per la Formazione Manageriale): certificazione e coordinamento didattico del Cor.Ce Dott. Mauro Meda.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 L'ICE e i rapporti con Asfor (Associazione Italiana per la Formazione Manageriale): certificazione e coordinamento didattico del Cor.Ce Dott. Mauro Meda."— Transcript della presentazione:

1 1 L'ICE e i rapporti con Asfor (Associazione Italiana per la Formazione Manageriale): certificazione e coordinamento didattico del Cor.Ce Dott. Mauro Meda Segretario Generale ASFOR Roma, 9 maggio 2006

2 FORUM PA 2006 – Dott. Mauro Meda, Segretario Generale ASFOR Chi è ASFOR? associa le più importanti Business School, Corporate University ed Istituzioni formative Pubbliche e Private che operano nel campo della Formazione Manageriale in ambito nazionale ed internazionale.

3 FORUM PA 2006 – Dott. Mauro Meda, Segretario Generale ASFOR Mission ASFOR ASFOR è stata costituita nel 1971 con l’obiettivo di sviluppare e consolidare la cultura di gestione e la formazione manageriale per il rafforzamento del Sistema Formativo in Italia.

4 FORUM PA 2006 – Dott. Mauro Meda, Segretario Generale ASFOR Le attività Progetti Istituzionali Il “Processo di Accreditamento Master” I Gruppi di Lavoro Internazionalizzazione e partecipazione a network Conferenze e Workshops Sponsorship Ricerca sui temi della Formazione e Attività editoriali La Centrale dei Casi ASFOR (oltre 2.000) Per i Giovani laureati: Bando “e-Talenti dell’e-Learning”

5 FORUM PA 2006 – Dott. Mauro Meda, Segretario Generale ASFOR I Gruppi di lavoro ASFOR Rappresentano la principale modalità di funzionamento che caratterizza la vita della Associazione. I Gruppi vengono costituiti ogniqualvolta emergono o vengono segnalati dai Soci temi d'analisi o di ricerca sulle diverse discipline del Management. Sono costituiti da specialisti che realizzano reali momenti di interscambio e di crescita professionale, che si riflettono, in modo positivo, sulla qualità dei prodotti formativi delle Istituzioni di appartenenza.

6 FORUM PA 2006 – Dott. Mauro Meda, Segretario Generale ASFOR I Gruppi di lavoro ASFOR Attualmente sono attivi i seguenti Gruppi di Lavoro riferiti alle seguenti aree: Attività di accreditamento e certificazione nazionale e internazionale Etica e Formazione Manageriale Formazione Manageriale nelle PMI Innovazione Tecnologica e Formazione Manageriale Corporate University e Knowledge Management Osservatorio Formazione Manageriale: il rapporto ASFOR Osservatorio Learning Internazionale Rapporti con le Associazioni nazionali ed internazionali sui temi dello sviluppo delle Risorse Umane Rapporti con le Associazioni Imprenditoriali Rapporti con il Sistema della P.A. Rapporti con il Sistema Universitario e CRUI Ricerche sulla Formazione Manageriale Sviluppo della Formazione Manageriale nel Mezzogiorno

7 FORUM PA 2006 – Dott. Mauro Meda, Segretario Generale ASFOR I Team Europei ASFOR partecipa agli incontri e workgroup con analoghe associazioni che operano nei diversi paesi europei, promossi nell’ambito di “Reti/Network”. ASFOR è membro di EFMD (European Foundation for Management Development) ed in particolare è impegnata attivamente nel progetto EQUAL (European Quality Link) e nel progetto EQUIS (European Quality Improvement System), che rappresenta il Sistema europeo di certificazione delle Business School.

8 FORUM PA 2006 – Dott. Mauro Meda, Segretario Generale ASFOR Soci ASFOR: 71 al ACCADEMIA DI COMUNICAZIONE 2.ACCADEMIA EUROPEA BOLZANO - EURAC 3.AFORISMA S.r.l. 4.ATENEO IMPRESA S.p.A. 5.BERGAMO FORMAZIONE 6.BUREAU VERITAS ITALIA S.p.A. 7.CE.RI.SDI 8.CENTRO DI FORMAZIONE IMPRENDITORIALE PERUGIA 9.CENTRO METID, Politecnico di Milano 10.CESMA - CENTRO ESPERIENZE E STUDI DI MANAGEMENT 11.C.F.M.T. - CENTRO DI FORMAZIONE E MANAGEMENT DEL TERZIARIO 12.CIS - SCUOLA AZIENDALE DI FORMAZIONE SUPERIORE 13.CO.IN.FO. - Consorzio Interuniversitario sulla formazione 14.CONFINDUSTRIA 15.CONSORZIO UNIVERSITARIO IN INGEGNERIA PER LA QUALITA’ E L’INNOVAZIONE – QUINN 16.CONSULMARCHE RISORSE UMANE 17.CTC, CENTRO DI FORMAZIONE MANAGERIALE E GESTIONE D'IMPRESA 18.DIDAGROUP S.p.A. 19.DIREZIONE CENTRALE FORMAZIONE E SVILUPPO COMPETENZE - I.N.P.S. 20.E.B.S. ITALIA S.c.a.r.l. 21.EF CORPORATE LANGUAGE TRAINING 22.ELEA S.p.A. 23.ENI CORPORATE UNIVERSITY S.p.A. - SCUOLA ENRICO MATTEI 24.ERNST & YOUNG BUSINESS SCHOOL SEGUE..

9 FORUM PA 2006 – Dott. Mauro Meda, Segretario Generale ASFOR 25.EUROS FINANCIAL COMPETENCE 26.FONDAZIONE ANTONIO GENOVESI SALERNO - SDOA 27.FONDAZIONE CUOA 28.FONDIRIGENTI GIUSEPPE TALIERCIO 29.FORMAPER 30.FORMAUTONOMIE S.p.A. 31.FORMEZ 32.GRUPPO TELECOM ITALIA S.p.A. 33.IBM Business Consulting Services 34.ICE - ISTITUTO NAZIONALE PER IL COMMERCIO ESTERO 35.IFOA - ISTITUTO FORMAZIONE OPERATORI AZIENDALI 36.IL SOLE 24 ORE - CENTRO DI FORMAZIONE 37.INFOR - SCUOLA DI FORMAZIONE S.p.A. 38.IREF, IST.O REGIONALE LOMBARDO DI FORMAZIONE PER AMMIN. PUBBLICA 39.IRI MANAGEMENT 40.ISFOR ISTITUTO SUPERIORE DI FORMAZIONE E RICERCA 41.ISIDA 42.ISMO S.r.l. 43.ISTITUTO GUGLIELMO TAGLIACARNE 44.ISTUD 45.ISVOR FIAT S.c.p.A. 46.ITALIA LAVORO 47.LIUC Ricerca e Formazione 48.LUISS Guido Carli Scuola di Management Soci ASFOR: 71 al 2006 SEGUE..

10 FORUM PA 2006 – Dott. Mauro Meda, Segretario Generale ASFOR 49.MASTER IN COMUNICAZIONE E MARKETING DI PUBLITALIA ‘80 50.MASTER UNIVERSITARIO IN GESTIONE DEL RISPARMIO e-Mgierre 51.METE S.r.l 52.MIB SCHOOL OF MANAGEMENT 53.MIDA S.p.A. 54.MIP POLITECNICO DI MILANO 55.PROFINGEST 56.QUADRIFOR, IST. PER LO SVILUPPO DELLA FORMAZIONE DEI QUADRI DEL TERZIARIO 57.SCUOLA DI AMMINISTRAZIONE AZIENDALE - S.A.A. 58.SDA BOCCONI 59.SFERA S.r.l. 60.SMEA – UNIVERSITA’ CATTOLICA DEL SACRO CUORE 61.SOGEA S.C.P.A. SCUOLA DI FORMAZIONE AZIENDALE 62.SPEGEA S.c.a.r.l. -SCUOLA DI PERFEZIONAMENTO IN GESTIONE AZIENDALE 63.STOA' S.C.P.A. – ISTITUTO STUDI PER LA DIREZIONE E GESTIONE D'IMPRESA 64.STOGEA S.r.l. – SCUOLA TOSCANA DI ORGANIZZAZIONE E GESTIONE AZIENDALE 65.SUDGEST S.C.a R.L. 66.SUMMIT S.r.l. 67.SVILUPPO ITALIA CALABRIA - BUSINESS INNOVATION CENTRE ScpA 68.TELECOM ITALIA LEARNING SERVICES SpA 69.TURISMA HOSPITALITY CONSULTING 70.UNIVERSUS CSEI 71.WOLTERS KLUWER S.r.l.-SCUOLA FORMAZIONE IPSOA Soci ASFOR: 71 al 2006

11 FORUM PA 2006 – Dott. Mauro Meda, Segretario Generale ASFOR Corsi effettuati nel 2005: corsi effettuati nel corsi effettuati nel 2005 Incremento del 6% rispetto al 2004

12 FORUM PA 2006 – Dott. Mauro Meda, Segretario Generale ASFOR La ripartizione dei clienti per target group (valori %) Indagine sui Soci Asfor – anno 2005

13 FORUM PA 2006 – Dott. Mauro Meda, Segretario Generale ASFOR Le aree tematiche più richieste per target group PAImpreseGiovaniCorporate 1°Risorse Umane MarketingRisorse Umane 2°AmministrazioneMarketingRisorse UmaneMarketing 3°MarketingAmministrazione 4°ITStrategiaITStrategia 5°StrategiaFinanza Lingue straniere 6°FinanzaITStrategiaOperation

14 14 Il Processo di Accreditamento Master ASFOR: linee guida Dott. Mauro Meda Segretario Generale ASFOR Roma, 9 maggio 2006

15 FORUM PA 2006 – Dott. Mauro Meda, Segretario Generale ASFOR Obiettivo finale: il miglioramento della formazione manageriale Perché accreditare o certificare fornire al mercato dei clienti “istituzioni, imprese e partecipanti” oggettive informazioni riferite all’efficacia del corso/istituzione formativa per un mercato più trasparente attivare all’interno della istituzione un processo continuo di confronto e miglioramento

16 FORUM PA 2006 – Dott. Mauro Meda, Segretario Generale ASFOR Il Sistema Universitario italiano a seguito delle Riforme FORMAZIONE MANAGERIALE UNIVERSITA’ Laurea di 1° livello (3 anni) – “LAUREA” IL SISTEMA FORMATIVO MANAGERIALE ASFOR - Master in General Management - Master Specialistici MERCATO DEL LAVORO Master Universitario 1° livello Laurea specialistica di 2° livello (2 anni) “LAUREA MAGISTRALE” Master Universitario 2° livello Dottorato di Ricerca 3° livello (3 anni) - Master in Business Administration (3 anni di esperienza lavorativa )

17 FORUM PA 2006 – Dott. Mauro Meda, Segretario Generale ASFOR Che cos’è un Master in gestione aziendale? E’ un percorso formativo post laurea mirato a fornire: Una visione generale e approfondita delle regole di gestione aziendale; Conoscenze specialistiche di alto livello in uno specifico ambito professionale; I Master in gestione aziendale possono essere organizzati da: School of Management Università I Master universitari si suddividono in:  Master di 1°livello a seguito di una laurea triennale;  Master di 2°livello a seguito di una laurea specialistica;

18 FORUM PA 2006 – Dott. Mauro Meda, Segretario Generale ASFOR Il processo di accreditamento Master, attivo dal 1989, trova i suoi presupposti in un lungo lavoro di analisi e di riflessione sulle diverse esperienze avviate nell'area della formazione post-lauream sia in Italia che all'estero. Sulla base di tali elementi, ASFOR, in accordo con le indicazioni elaborate anche a livello europeo nell’ambito degli appositi organismi associativi (EFMD, EQUAL, CEEMAN) ha individuato tre diverse tipologie di Master: Tipo A. Master in General Management Tipo B. Master Specialistici Tipo C. Master in Business Administration (MBA) Processo di Accreditamento Master ASFOR ha accreditato, con il contributo di due importanti Società di Revisione la Deloitte & Touche e PriceWaterhouseCoopers, 28 Programmi Master

19 FORUM PA 2006 – Dott. Mauro Meda, Segretario Generale ASFOR Processo di Accreditamento Master L’accreditamento ASFOR del programma Master ha una validità massima di 5 anni, al termine dei quali dovrà essere effettato un nuovo Processo di accreditamento. Il Processo di Accreditamento prevede varie fasi e il coinvolgimento dei seguenti organi:  La Commissione Consigliare per l’accreditamento  I Revisori  Il Consiglio Direttivo

20 FORUM PA 2006 – Dott. Mauro Meda, Segretario Generale ASFOR Fasi del Processo di Accreditamento Master Richiesta volontaria da parte della Scuola Analisi della Commissione di Accreditamento Avvio Procedura Nomina Revisori VISITA SUL CAMPO Relazione Valutazione della Commissione di Accreditamento Delibera Consiglio Direttivo

21 FORUM PA 2006 – Dott. Mauro Meda, Segretario Generale ASFOR 28 Master Accreditati ASFOR 1.Accademia di Comunicazione - MASTER IN MARKETING E COMUNICAZIONE D'IMPRESA 2.CIS-Scuola Aziendale di Formazione Superiore - MASTER IN BUSINESS STUDIES 3.EUROS Formazione - MASTER IN GESTIONE BANCARIA 4.Fondazione CUOA - MASTER IN GESTIONE INTEGRATA D’IMPRESA 5.Fondazione CUOA - MASTER IN BANCA & FINANZA 6.ICE - MASTER PER L'INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE "COR.C.E. FAUSTO DE FRANCESCHI“ 7.IFOA - MASTER IN MARKETING E MANAGEMENT DISTRIBUTIVO 8.ISIDA - MASTER IN GENERAL MANAGEMENT 9.ISTUD ISTITUTO STUDI DIREZIONALI – MASTER IN MARKETING MANAGEMENT 10.ISTUD ISTITUTO STUDI DIREZIONALI – MASTER IN RISORSE UMANE E ORGANIZZAZIONE 11.Istituto Guglielmo Tagliacarne - MASTER DI SVILUPPO ECONOMICO SUL TERZIARIO AVANZATO 12.Luiss G.Carli, Scuola di Management - MASTER IN BUSINESS ADMINISTRATION 13.MIB School of Management - MBA IN INTERNATIONAL BUSINESS 14.MIB School of Management - MIRM, MASTER IN INSURANCE & RISK MANAGEMENTMBA 15.MIB School of Management - MTM MASTER IN TOURISM MANAGEMENT 16.MIP Politecnico di Milano – EXECUTIVE MASTER OF BUSINESS ADMINISTRATION 17.MIP Politecnico di Milano - MASTER OF BUSINESS ADMINISTRATION 18.Profingest - MBA,MASTER IN BUSINESS ADMINISTRATION 19.Publitalia '80 - MASTER IN COMUNICAZIONE E MARKETING 20.Scuola di Amministrazione Aziendale, SAA - MASTER IN GENERAL MANAGEMENT 21.SDA Bocconi - MASTER OF BUSINESS ADMINISTRATION 22.SDA Bocconi – SPECIALISED MBA IN INTERNATIONAL ECONOMICS AND MANAGEMENT 23.SDA Bocconi - MASTER PICCOLE IMPRESE 24.SDOA - MASTER IN DIREZIONE D’IMPRESA 25.SOGEA - MASTER IN GESTIONE AZIENDALE 26.SMEA - MASTER IN ECONOMIA DEL SISTEMA AGRO-ALIMENTARE 27.SPEGEA - MASTER IN MANAGEMENT E SVILUPPO IMPRENDITORIALE 28.STOA‘ - MASTER IN DIREZIONE E GESTIONE DI IMPRESA

22 FORUM PA 2006 – Dott. Mauro Meda, Segretario Generale ASFOR Distribuzione territoriale dei Master Accreditati ASFOR Regioni con presenza di Master accreditati ASFOR 28 Master accreditati allievi formati ogni anno

23 FORUM PA 2006 – Dott. Mauro Meda, Segretario Generale ASFOR I requisiti minimi e obbligatori Lo schema ASFOR 1 - Obiettivi 2 - Reclutamento e selezione 3 - Processo didattico 4 - Strutture e Aspetti organizzativi 5 - Customer satisfaction 6 - Placement 7 - Finanziamento del programma 8 - La Scuola/Istituzione formativa Il Processo di Accreditamento Master ASFOR

24 FORUM PA 2006 – Dott. Mauro Meda, Segretario Generale ASFOR  Possono essere accreditati solo master che hanno svolto almeno 3 edizioni.  L’accreditamento ha una validità massima di 5 anni. distinguere programmi master di contenuto gestionale aziendale che rispettano una soglia di requisiti, da valutare nel complesso e non singolarmente, dalla miriade di programmi, spesso della durata di pochi giorni e con contenuti ridotti, che pure sono presentati sul mercato con la denominazione master. 1. Obiettivi Il Processo di Accreditamento Master ASFOR

25 FORUM PA 2006 – Dott. Mauro Meda, Segretario Generale ASFOR ASFOR, in accordo con le indicazioni elaborate anche a livello europeo nell’ambito degli appositi organismi associativi quali efmd ed equal, ha individuato 3 diverse tipologie di master di contenuto gestionale/ aziendale: Che cosa si intende per prodotto Master A.MASTER IN GENERAL MANAGEMENT Il Processo di Accreditamento Master ASFOR B. MASTER SPECIALISTICO C. MASTER IN BUSINESS ADMINISTRATION

26 FORUM PA 2006 – Dott. Mauro Meda, Segretario Generale ASFOR corsi con un’impostazione di carattere generale che tocca tutte le principali aree di attività delle aziende MASTER IN GENERAL MANAGEMENT DESTINATI a giovani laureati senza una significativa esperienza lavorativa DURATA MINIMA COMPLESSIVA: ore (inclusi progetti campo e tirocinio in azienda)  le attività didattiche strutturate (lezioni, esercitazioni, lavori di gruppo) devono essere di almeno 800 ore  progetti sul campo: durata minima di 400 ore Il Processo di Accreditamento Master ASFOR

27 FORUM PA 2006 – Dott. Mauro Meda, Segretario Generale ASFOR corsi che servono ad approfondire le conoscenze di una specifica funzione, area dell’azienda o settore di attività pur dedicando sempre un 30% almeno delle ore delle attività didattiche agli aspetti generali del management MASTER SPECIALISTICI DESTINATI a giovani laureati senza una significativa esperienza lavorativa, ma che abbiano conseguito una laurea con contenuti formativi coerenti e significativa rispetto alla specializzazione considerata DURATA MINIMA COMPLESSIVA: 1200 ORE (inclusi progetti campo e tirocinio in azienda)  le attività didattiche strutturate (lezioni, esercitazioni, lavori di gruppo) devono essere di almeno 600 ore  progetti sul campo: durata minima di 400 ore Il Processo di Accreditamento Master ASFOR

28 FORUM PA 2006 – Dott. Mauro Meda, Segretario Generale ASFOR Master che presentano dei programmi formativi di tipo generalistico mirati ad integrare le conoscenze /competenze nelle diverse aree aziendali secondo un’ottica manageriale di tipo strategico MASTER IN BUSINESS ADMINISTRATION - 1/3 DESTINATI a laureati con una significativa esperienza lavorativa di tipo aziendale esperienza minima:  3 anni per chi ha conseguito un diploma di laurea o laurea di i livello  2 anni per chi ha conseguito una laurea specialistica o del vecchio ordinamento se in presenza di candidati con elevati requisiti professionali ed un forte profilo culturale, le scuole potranno valutarne l’ammissione, in via del tutto eccezionale, pur in assenza di una laurea Il Processo di Accreditamento Master ASFOR

29 FORUM PA 2006 – Dott. Mauro Meda, Segretario Generale ASFOR considerato l’attuale contesto italiano e le caratteristiche del mercato MASTER IN BUSINESS ADMINISTRATION - 2/3 il requisito dell’esperienza lavorativa verrà valutato con criteri di gradualità: un minimo del 40% degli ammessi per il 2002 incremento del 10 % annuo un minimo del 70% degli ammessi per il 2005 Il Processo di Accreditamento Master ASFOR

30 FORUM PA 2006 – Dott. Mauro Meda, Segretario Generale ASFOR DURATA MINIMA COMPLESSIVA: 500 ORE PROGETTI SUL CAMPO: non richiede obbligatoriamente attivita’ di tirocinio/stage aziendale, ma e’ tuttavia indispensabile che il corso preveda, oltre ad attivita’ didattiche strutturate, anche la realizzazione di un progetto significativo con le imprese o di un’altra qualificata attivita’ equivalente MASTER IN BUSINESS ADMINISTRATION - 3/3 Il Processo di Accreditamento Master ASFOR

31 FORUM PA 2006 – Dott. Mauro Meda, Segretario Generale ASFOR La Procedura di Ammissione deve prevedere un processo di selezione formalizzato, documentato e finalizzato ad identificare potenzialità, attitudini e motivazioni dei candidati a ricoprire funzioni manageriali 2. Selezione dei Candidati Deve svilupparsi in 3 Fasi Principali : 1.analisi del cv e professionale 2.prove scritte, test psico-attitudinali, prove dinamiche di gruppo 3.colloqui individuali (motivazionali e di orientamento) Il Processo di Accreditamento Master ASFOR

32 FORUM PA 2006 – Dott. Mauro Meda, Segretario Generale ASFOR presenza di una faculty interna, ovvero di un numero di docenti stabili e fortemente incardinati nelle diverse fasi dell’attivita’ formativa, con tutta una serie di caratteristiche: 3. Corpo docente e direzione didattica presenza di un direttore/coordinatore didattico- scientifico con un’esperienza minima di 10 anni e che deve dedicare a tale funzione almeno 20 giornate all’anno - N. TOTALE 10 PERSONE CON IMPEGNO INDIVIDUALE con almeno 5 giornate annue per M. Specialistici ed MGM con almeno 10 giornate annue per gli MBA -RAPPORTO CONTINUATIVO CON LA SCUOLA DA ALMENO 3 EDIZIONI - ESPERIENZA: didattica almeno 3 anni, professionale di almeno 5 - ROTAZIONE ANNUALE: MASSIMO DEL 30% Il Processo di Accreditamento Master ASFOR

33 FORUM PA 2006 – Dott. Mauro Meda, Segretario Generale ASFOR la didattica deve tener conto della necessità di sviluppare non solo conoscenze, ma anche la capacità di utilizzare strumenti e sviluppare comportamenti manageriali. Deve quindi prevedere: 3. Metodologie Didattiche IL NUMERO DEI PARTECIPANTI IN AULA NON DEVE DI NORMA ESSERE INFERIORE A: utilizzo di strumenti gestionali e di metodologie attive; progetti sul campo mirati a verificare la capacità di applicazione degli strumenti in situazioni reali; il10% delle ore d’aula deve essere dedicato a testimonianze e visite/workshop aziendali. 15 unità per i master specialistici a 20 unità per i master in general management e gli MBA. analogamente l’aula non deve superarea le 60 unità Il Processo di Accreditamento Master ASFOR

34 FORUM PA 2006 – Dott. Mauro Meda, Segretario Generale ASFOR il processo di valutazione dell’apprendimento degli allievi deve essere esplicito e finalizzato sin dall’inizio del corso e realizzato in più momenti durante lo svolgimento del programma, evidenziando in modo oggettivo e trasparente i risultati ottenuti dai singoli partecipanti in termini di conoscenze, competenze e comportamenti (manageriali). 3. Processo di Valutazione - esso deve quindi prevedere esplicitamente gli standard minimi di risultato nelle diverse aree didattiche e le azioni conseguenti in caso di esiti negativi o insufficienti. - deve indicare inoltre le condizioni complessive di apprendimento necessarie per il conseguimento del diploma finale, con particolare attenzione alla valutazione del project work. Il Processo di Accreditamento Master ASFOR

35 FORUM PA 2006 – Dott. Mauro Meda, Segretario Generale ASFOR la scuola deve garantire in via continuativa un'assistenza e un sostegno al processo di apprendimento degli allievi mediante un congruo numero di tutor (sia di area didattica che d’aula), in relazione al numero dei partecipanti e alle caratteristiche del corso. per ciascun tutor vanno indicate la qualifica e il numero di ore specificatamente dedicate alle attività di assistenza (che dovrà coprire anche la fase di stage in azienda). 3. Assistenza e Tutorship Il Processo di Accreditamento Master ASFOR

36 FORUM PA 2006 – Dott. Mauro Meda, Segretario Generale ASFOR 3. Ricerca e Materiale Didattico anche ai fini di una crescente qualificazione dei processi didattici del master, particolare importanza viene ad assumere l’attività di ricerca svolta dalla scuola:  sia per l’aggiornamento delle conoscenze e competenze del corpo docente  sia per la produzione di materiale didattico originale da mettere a disposizione dei partecipanti Il Processo di Accreditamento Master ASFOR

37 FORUM PA 2006 – Dott. Mauro Meda, Segretario Generale ASFOR deve avere una sua chiara ed autonoma collocazione e una sua precisa visibilità. l’aula master dove si svolge l’attività didattica deve essere adeguata per superficie, qualità strutturali e dotazioni di attrezzature didattiche sia rispetto agli standard tipici di un corso master accreditato sia rispetto al numero degli allievi e alle caratteristiche del corso. deve essere inoltre disponibile un adeguato numero di aule/spazi appositamente attrezzati per attività di gruppo (di norma un’aula gruppi ogni 6-8 partecipanti). 4. Strutture e Aspetti Organizzativi - Sede didattica Il Processo di Accreditamento Master ASFOR

38 FORUM PA 2006 – Dott. Mauro Meda, Segretario Generale ASFOR la scuola deve disporre di idonee dotazioni quantitative e qualitative di materiale bibliografico ad uso dei partecipanti, come:  libri/manuali;  cd-rom;  abbonamenti a quotidiani economici, a periodici economici, a riviste specializzate;  abbonamenti on-line a banche dati. devono essere disponibili sale di lettura e/o spazi analoghi attrezzati in cui i partecipanti possano studiare individualmente o in gruppo possibilmente anche oltre il normale orario delle attività d’aula. 4. Strutture e Aspetti Organizzativi - Biblioteca e sale di lettura Il Processo di Accreditamento Master ASFOR

39 FORUM PA 2006 – Dott. Mauro Meda, Segretario Generale ASFOR si ritiene opportuna la disponibilità di almeno 1 pc ogni 2 partecipanti al corso, collegati in rete e con accesso ad internet. ogni partecipante deve poter disporre di una casella di posta elettronica. va inoltre prevista la presenza di stampanti e di fotocopiatrici a disposizione degli studenti per le loro esigenze - Dotazioni informatiche e attrezzature di supporto 4. Strutture e Aspetti Organizzativi Il Processo di Accreditamento Master ASFOR

40 FORUM PA 2006 – Dott. Mauro Meda, Segretario Generale ASFOR importanza di alcuni fondamentali servizi a favore degli allievi: - dalla segreteria - all’ufficio stage e placement - cui compete il compito di assistere e guidare i partecipanti nei rapporti con le aziende o con il mondo del lavoro. - e’ altresì auspicabile la presenza di altri supporti quali servizi per il tempo libero, servizi di accomodation, ecc.. - Sede didattica 4. Strutture e Aspetti Organizzativi Il Processo di Accreditamento Master ASFOR

41 FORUM PA 2006 – Dott. Mauro Meda, Segretario Generale ASFOR La scuola deve favorire lo sviluppo di una associazione di ex alunni del master mettendo a disposizione le necessarie risorse organizzative. Tale associazione, oltre a svolgere un ruolo di collegamento tra scuola e diplomati del master, dovrebbe affiancare la scuola nell’organizzazione di incontri ed eventi sulle tematiche di management. - Sede didattica 4. Strutture e Aspetti Organizzativi Il Processo di Accreditamento Master ASFOR

42 FORUM PA 2006 – Dott. Mauro Meda, Segretario Generale ASFOR il partecipante al Master, visto quale utente del prodotto formativo offerto, deve avere la possibilità di esprimere le sue valutazioni in merito al processo didattico e al grado di soddisfazione personale percepito. la scuola deve rilevare periodicamente, con appositi questionari, tali elementi, anche al fine di introdurre eventuali miglioramenti nei processi realizzati dopo la conclusione di ogni edizione del corso ASFOR si riserva di verificare con un proprio formulario e su base campionaria giudizi e valutazioni dei partecipanti sull’esperienza formativa vissuta 5. Customer satisfaction Il Processo di Accreditamento Master ASFOR

43 FORUM PA 2006 – Dott. Mauro Meda, Segretario Generale ASFOR Al termine del Master vi deve essere da parte della Direzione un’adeguata azione di placement, in quanto la percentuale dei diplomati occupati, l'80% entro 6 mesi dal termine del corso, rappresenta per ASFOR un indicatore dell’efficacia e della coerenza del percorso formativo proposto, rispetto alle reali richieste del sistema economico e del mercato del lavoro 6. Placement Il Processo di Accreditamento Master ASFOR

44 FORUM PA 2006 – Dott. Mauro Meda, Segretario Generale ASFOR Le scuole dovranno indicare esplicitamente:  le principali voci di costo  le fonti di copertura finanziaria dei programmi  i ricavi derivanti dalle rette pagate dagli allievi  eventuali borse di studio messe a disposizione da imprese e sponsor  fondi e contributi a qualunque titolo versati alla Scuola per la realizzazione del programma Master, esclusi i prestiti con obbligo irrevocabile di rimborso. In ossequio al principio che il Master deve soddisfare una effettiva domanda di mercato, di norma il corso deve prevedere una contribuzione diretta dei partecipanti. 7. Finanziamento del Programma Il Processo di Accreditamento Master ASFOR

45 FORUM PA 2006 – Dott. Mauro Meda, Segretario Generale ASFOR Si ritiene essenziale poter esprimere un giudizio sulla scuola che realizza il prodotto. La scuola deve fornire una esauriente relazione contenente chiare indicazioni in merito a: 8. La Scuola/ Istituzione Formativa  missione e strategia (comprese eventuali alleanze e accordi con altre scuole)  struttura organizzativa e governance  portafoglio prodotti  relazioni con le imprese  grado di internazionalizzazione  gli obiettivi perseguiti  il ruolo della Scuola nel proprio ambiente di riferimento  il contributo da essa fornito alla crescita e alla qualificazione delle risorse umane orientate a percorsi gestionali nelle aziende La valutazione di ASFOR concernerà in particolare, oltre alla situazione in essere, il percorso evolutivo della scuola. Il Processo di Accreditamento Master ASFOR

46 46 Rapporto ASFOR 2005: La Formazione Manageriale in Italia Osservatorio Learning Internazionale ASFOR Dott. Mauro Meda Segretario Generale ASFOR Roma, 9 maggio 2006

47 FORUM PA 2006 – Dott. Mauro Meda, Segretario Generale ASFOR Agenda Le caratteristiche dell’indagine I temi emersi Le sfide

48 FORUM PA 2006 – Dott. Mauro Meda, Segretario Generale ASFOR Agenda Le caratteristiche dell’indagine I temi emersi Le sfide

49 FORUM PA 2006 – Dott. Mauro Meda, Segretario Generale ASFOR Obbiettivi Obbiettivo primario è di investigare non solo sulla realtà italiana al fine di capire gli scenari evolutivi della formazione manageriale attraverso un campione di aziende di riferimento

50 FORUM PA 2006 – Dott. Mauro Meda, Segretario Generale ASFOR Il metodo Un questionario strutturato su 21 domande quali-quantitative per un campione di aziende significativo EsteroItalia

51 FORUM PA 2006 – Dott. Mauro Meda, Segretario Generale ASFOR Il Campione Partecipanti all’indagine in base all’area geografica Partecipanti all’indagine in base al numero dei dipendenti Direttori del Personale e Responsabili della Formazione ci hanno fornito i dati attraverso interviste dirette e questionari elettronici

52 FORUM PA 2006 – Dott. Mauro Meda, Segretario Generale ASFOR Agenda Le caratteristiche dell’indagine I temi emersi Le sfide

53 FORUM PA 2006 – Dott. Mauro Meda, Segretario Generale ASFOR 8 temi della realtà Italiana Ricerca delle sinergie e dell’allineamento al business: ancora spazi per migliorare l’integrazione con i capi azienda e anche con il sistema di sviluppo delle persone Formazione “a pioggia”: in prevalenza sulle competenze professionali e su metodolologie operative (lingue, sicurezza, pc…) Focalizzazione sull’execution delle strategie, minore attenzione all’innovazione e alla valorizzazione dei talenti Prevalenza delle metodologie “classiche”: le nuove metodologie formative iniziano a far sentire la propria presenza Consapevolezza della necessità di misurare i ritorni formativi in termini di risultati di business ma sono ancora pochi gli esempi Budget 2006: sostanzialmente stabili, ma con una forte attenzione ai costi e all’attenzione ottimale delle risorse Centralità delle scuole di management e delle grandi società di consulenza: aumenta il peso dei manager docenti Outsourcing: inizia ad interessare le aziende italiane partendo dalle attività a minor valore aggiunto (singoli progetti, tecnologie, facilities..)

54 FORUM PA 2006 – Dott. Mauro Meda, Segretario Generale ASFOR Ricerca delle sinergie e dell’allineamento al business: ancora spazi per migliorare l’integrazione con i capi azienda e anche con il sistema di gestione delle persone Italia Estero Collaborazione con i responsabili di business: Oggi Tra 3 anni Collaborazione con i capi azienda: Oggi Tra 3 anni Integrazione sistema di gestione R.U. Oggi Tra 3 anni La formazione: leva di business per il breve termine?; con i CEO:scarsa visibilità / problema di status? Scarsa propositività sui temi chiave del business? CEO: non corretto peso alla formazione? Buona integrazione con i responsabili di business, ma quale è il ruolo della funzione personale? La sfida: Da business partner operativo a business partner strategico

55 FORUM PA 2006 – Dott. Mauro Meda, Segretario Generale ASFOR Formazione “a pioggia”: in prevalenza sulle competenze professionali e su metodologie operative (lingue, sicurezza, ecc..). Gran parte delle aziende sia italiane (69.05) che estere (82.6%) fa formazione per tutti i dipendenti Italia Estero Competenze professionali e di mestiere Relazioni con il cliente Altro (lingue estere, sicurezza, …) Vendite, commerciali, dealer Qualità e metodologie per la produzione / servizi Information Technology

56 FORUM PA 2006 – Dott. Mauro Meda, Segretario Generale ASFOR Focalizzazione sull’execution delle strategie, minore attenzione all’innovazione e alla valorizzazione dei talenti Italia 0, Estero Aggiornare il know how dei dirigenti Sviluppare la nuova generazione di leader Implementare i progetti strategici Migliorare le competenze tecniche Promuovere l’innovazione Tendenza ad utilizzare la formazione per rispondere a pressioni “per l’immediato”: scarsa attenzione al futuro di medio termine (talenti, innovazione…). Ci attendiamo un cambiamento di rotta per l’Italia nei prossimi anni ?

57 FORUM PA 2006 – Dott. Mauro Meda, Segretario Generale ASFOR Prevalenza delle metodologie “classiche”: le nuove metodologie formative iniziano a far sentire la propria presenza Italia Estero Soltanto aula Oggi Tra 3 anni E learning Oggi Tra 3 anni Vi sono situazioni molto differenziate secondo il settore in Italia. In generale, c’è un ritardo nell’utilizzo delle nuove tecnologie rispetto all’estero. Scarso utilizzo delle altre metodologie (Action learning, outdoor, coaching, business television…) Come migliorare il mix di metodologie utilizzate ?

58 FORUM PA 2006 – Dott. Mauro Meda, Segretario Generale ASFOR Italia Estero Scuole di management Oggi Grandi società di consulenza e formazione Oggi Manager interni Situazioni differenziate tra pubblico e privato: spesso il pubblico, preferisce esperti e docenti scelti individualmente. È confermata la buona collaborazione con i responsabili di business. Innovazione contenuto: la responsabilità delle Scuole di management e delle grandi società di consulenze (individuazione, codificazione e condivisione delle best practices,…) come fonti dell’innovazione. Centralità delle scuole di management e delle grandi società di consulenza: aumenta il peso dei manager docenti

59 FORUM PA 2006 – Dott. Mauro Meda, Segretario Generale ASFOR Italia Oggi /3 anni 3.3  Estero Oggi 3 anni Progettazione ed erogazione di specifici programmi Infrastrutture tecnologiche Aspetti amministrativi e organizzativi Attività strategiche (formulazione di strategie, analisi dei bisogni, gestione di progetti ad alto impatto) Intera funzione formazione OUTSOURCING: ritardo italiano dovuto a timori per la perdita del controllo ? mancata comprensione del significato ? Outsourcing: inizia ad interessare le aziende italiane partendo dalle attività a minor valore aggiunto (singoli progetti, tecnologie, facilities..)

60 FORUM PA 2006 – Dott. Mauro Meda, Segretario Generale ASFOR Italia Estero Attraverso ricerche esterne Questionari di soddisfazione Valutazione dell’apprendimento Valutazione attraverso gli indicatori di performance Valutazione sulle performance dell’organizzazione (su esempi specifici) Consapevolezza dell’importanza della valutazione dei ritorni: generalizzato utilizzo dei primi due livelli di Kirkpatrick,ma tendenza a integrare la formazione con il sistema premiante. Conferma la formazione collegata alle attività operativa. Carattere episodico della valutazione sulle performance organizzative: difficoltà di misurazione, costi elevati, forse, l’ambiguità consente di poter continuare a svolgere le attività secondo la routine. Ruolo dei SOCI ASFOR per far capire l’importanza di valutare i risultati della formazione in termini di maggiore efficacia ? Consapevolezza della necessità di misurare i ritorni formativi in termini di risultati di business ma sono ancora pochi gli esempi

61 FORUM PA 2006 – Dott. Mauro Meda, Segretario Generale ASFOR Agenda Le caratteristiche dell’indagine I temi emersi Le sfide

62 FORUM PA 2006 – Dott. Mauro Meda, Segretario Generale ASFOR Riprendiamo alcune sfide del futuro suggerite dagli intervistati accompagnare processi di cambiamento migliorare l'integrazione tra formazione e altri strumenti di gestione delle risorse umane sviluppare competenze strategiche contenimento dei costi accompagnare cambiamenti organizzativi legame strategia / formazioneformare la nuova generazione di manager e-learning/contenimento costi competenze manageriali totaliaiutare la trasformazionemanager più attivi nella strategia ridurre problemi logistici (distanze) seguire il cambiamento con metodi formativi adeguati cambio generazione manager formare più rapidamente cambiare cultura aziendaleDefinire un sistema di riferimento unitario per la programmazione e il controllo dell'intero processo ….. nuovi managerdiversificazione metodologie learning gestire il cambiamentoDefinire un sistema di riferimento unitario per la programmazione e il controllo dell'intero processo formativo, dall'analisi dei fabbisogni alla … Contribuire con la massima efficacia a facilitare, attraverso la formazione, l'implementazione delle.. livelli di apprendimento più rapidi seguire il cambiamento con metodi formativi adeguati

63 FORUM PA 2006 – Dott. Mauro Meda, Segretario Generale ASFOR La sfida di ASFOR su questi temi COLLEGARE GLI ASSOCIATI E LA FMG ITALIANA ALLE ESIGENZE DEI CLIENTI iN UNCONFRONTO REALE CON I BEST PERFORM. INTERNAZIONALI ASFOR Ponte tra Mercato utente finale e fornitori ASFOR svilupperà ulteriormente le attività di ricerca coinvolgendo sempre più i Clienti/Fruitori. Verrà attivato nel 2006 un Focus G. coninvolgendo le Imprese che hanno partecipato all'indagine e allargando ad altre che hanno dimostrato un'interesse (circa 50 Imprese italiane) Qualità e valutazione dell’efficacia della formazione manageriale sono stretatmente collegate, Responsabilità Sociale Confronto non deve limitarsi a proporre un'offerta, o meglio la proposta formativa dovrà essere costruita sempre più insieme e sviluppando strategie del dove andare Ruolo di guida delle istituzioni FMG


Scaricare ppt "1 L'ICE e i rapporti con Asfor (Associazione Italiana per la Formazione Manageriale): certificazione e coordinamento didattico del Cor.Ce Dott. Mauro Meda."

Presentazioni simili


Annunci Google