La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

© ABB Group April 23, 2015 | Slide 1 Interruttori di MT in vuoto Distribuzione secondaria VD4/R - VD4/S – VD4/UniMix – VD4/UniAir 1VCP000270 – Rev. A –

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "© ABB Group April 23, 2015 | Slide 1 Interruttori di MT in vuoto Distribuzione secondaria VD4/R - VD4/S – VD4/UniMix – VD4/UniAir 1VCP000270 – Rev. A –"— Transcript della presentazione:

1 © ABB Group April 23, 2015 | Slide 1 Interruttori di MT in vuoto Distribuzione secondaria VD4/R - VD4/S – VD4/UniMix – VD4/UniAir 1VCP – Rev. A – IT – Presentation –

2 © ABB Group April 23, 2015 | Slide 2  Cabine di distribuzione secondaria  Cabine di trasformazione MT/BT  Cabina per consegna di energia MT all’utente  Distribuzione elettrica residenziale extraurbana  Industrie di piccole e medie dimensioni  Ospedali  Centri commerciali  Metropolitane  Aereoporti  Impianti sportivi VD4 laterale con comando EL Campo di applicazione

3 © ABB Group April 23, 2015 | Slide 3 VD4 laterale con comando EL Principali caratteristiche e versioni Ser ie Disposizione del comando construzione (quadro ABB ) Interasse poli (mm) 12 kV17.5 kV24 kV a de- stra a sini- stra A 800 A 1250 A 630 A 800 A 1250 A 630 A 800 A 1250 A VD4/R X fisso (---) XX ……………………… VD4/L X fisso (---) XX ……………………… rimovibile per quadro UniSwitch 12.5 VD4/S X X ……………………… rimovibile per quadro UniMix 12.5 VD4/UniMix X X … … … rimovibile / estraibile per quadro UniAir VD4/UniAir X X ……………………… NOTE: VD4/UniAir non disponibile per UniAir versione Arco Interno

4 © ABB Group April 23, 2015 | Slide 4 VD4 laterale con comando EL Tensione nominale [kV] 1217,524 Corrente nominale [A] Classe secondo IEC S1 ( M2, E2, C2 ) Manovre meccaniche (a vuoto)15000 Numero di interruzioni alla corrente nominale Numero di interruzioni alla corrente di corto circuito 25 kA50 (2) 20 kA20 (1) 70 (2) 16 kA20 (1) 100 (2) 20 (1) 100 (2) 20 (1) 100 (2) 12.5 kA20 (1) 100 (2) 20 (1) 100 (2) 20 (1) 100 (2) Interruzione di trasformatori MT/BT a vuoto [A] 10 Interruzione di cavi a vuoto [A] Note Le prestazioni dell’interruttore possono essere limitate dal quadro in cui è inserito (vedere la slide precedente) (1) Polo embedded P4S con bottiglia in vuoto VG5 (2) Polo embedded P4S con bottiglia in vuoto VG4

5 © ABB Group April 23, 2015 | Slide 5 VD4 laterale con comando EL Principali caratteristiche  Comando meccanico EL, già largamente apprezzato perchè applicato e sperimentato sulle serie in vuoto VD4 e Vmax  Uguali versioni del VD4 laterale con comando ESH  Uguali dimensioni del VD4 laterale con comando ESH  Intercambiabilità fisica con il VD4 laterale con comando ESH  Intercambiabilità elettrica con il VD4 laterale con comando ESH  Gli stessi poli embedded impiegati con il VD4 laterale con comando ESH  Costruzione fissa con comando laterale sia destro, sia sinistro e interasse poli 230 o 300 mm  Leva carica molle di chiusura inglobata nel comando  Montaggio semplice e rapido degli accessori  A richiesta, relè massima corrente con sensori amperometrici a bordo interruttore  Rispondenza alle IEC  Sequenza di operazioni O - 0.3” - CO -15” - CO

6 © ABB Group April 23, 2015 | Slide 6 VD4 laterale con comando EL Esempio: VD4/R distanza polare 230 mm, comando laterale destro equipaggiato con relè massima corrente e sensori di corrente

7 © ABB Group April 23, 2015 | Slide 7 VD4 laterale con comando EL 1 Dispositivo di protezione PR521 o REF 601 (a richiesta) 2 Pulsante di chiusura 3 Pulsante di apertura 4 Segnalatore interruttore aperto/chiuso 5 Leva incorporata per la carica manuale della molla di chiusura 6 Segnalatore molla di chiusura carica (indicatore giallo) e scarica (indicatore bianco) 7 Terminali di media tensione 8 Polo dell’interruttore 9 Sensore di corrente per dispositivo di protezione PR521 o REF 601 (se previsto) 10 Contamanovre 11 Blocco a chiave 12 Sede dell’esclusore meccanico dello sganciatore di minima tensione

8 © ABB Group April 23, 2015 | Slide 8 VD4 laterale con comando EL Confronto con VD4 laterale con comando ESH Svantaggi:  Diversa forma del cofano comando; ciò impatta solo sulla versione per quadro UniAir con tenuta all’arco interno che potrà perciò essere fornito solo con l’interruttore laterale HD4  Comando ed accessori diversi da quelli della serie HD4 con comando laterale  Diversa posizione dei pulsanti di manovra e degli indicatori meccanici; ciò impatta sulla porta del quadro UniSwitch quando è richiesta la manovra manuale a porta chiusa; l’UniSwitch dovrà essere fornito con porta idonea al VD4 con comando laterale tipo EL

9 © ABB Group April 23, 2015 | Slide 9 VD4 laterale con comando EL Confronto con VD4 laterale con comando ESH Vantaggi:  Sono disponibili tutte le versioni e costruzioni del precedente interruttore con comando ESH  Uguali comando ed accessori delle serie VD4 e Vmax  Versione fisso con comando laterale sinistro (p.230 e p.300 mm)  Morsettiera con parte sconnettibile (vedere la slide seguente)

10 © ABB Group April 23, 2015 | Slide 10 VD4 laterale con comando EL  Nuova morsettiera per versione fissa  La parte rimovibile permette il preassemblaggio e cablaggio del penzolo  L’OEM può assemblare il pannello e completare i circuiti BT inclusi quelli dell’interruttore  L’introduzione nel comando del penzolo con spine già collegate è possibile grazie al connettore PG apribile in due metà  Al ricevimento dell’interruttore, la connesione dei circuiti BT di controllo è semplice ed immediata  La manutenzione futura dell’interruttore è facilitata perchè non è necessario scablare la morsettiera per sconnettere i circuiti ausiliari.

11 © ABB Group April 23, 2015 | Slide 11 VD4/R – VD4/L p.230 / 300 mm Accessoriamento base  Pulsanti di apertura e di chiusura  Sganciatore di apertura  Indicatore meccanico di interruttore aperto/chiuso  Indicatore meccanico molla di chiusura carica/scarica  Blocco a chiave in aperto  Contamanovre  5 contatti ausiliari (dei quali uno è usato per diseccitare lo sganciatore di apertura)  Leva incorporata nel comando per la carica manuale della molla di chiusura  Dispositivo meccanico di antirichiusura  Morsettiera dotata di una parte rimovibile

12 © ABB Group April 23, 2015 | Slide 12 VD4/S p.210 mm Accessoriamento base  Pulsanti di apertura e di chiusura  Sganciatore di apertura  Indicatore meccanico di interruttore aperto/chiuso  Indicatore meccanico molla di chiusura carica/scarica  Blocco a chiave in aperto  Contamanovre  5 contatti ausiliari (dei quali uno è usato per diseccitare lo sganciatore di apertura)  Terminali superiori ed inferiori predisposti per la connessio- ne rispettivamente dell’interruttore di manovra-sezionatore SFG e alle sbarre di partenza del quadro UniSwitch  Cappellotti isolanti da installare sulla parte superiore dei poli (dopo aver connesso le sbarre ai terminali superiori)  Terminali inferiori isolati

13 © ABB Group April 23, 2015 | Slide 13 VD4/S p.210 mm Accessoriamento base  Apposito connettore (presa con 58 poli maschio) fissato sul lato destro del cofano comando; il connettore è dotato di blocco che non consente la manovra manuale se non viene inserita la spina dotata di apposito pin isolante di sblocco  Pin isolante di sblocco da inserire nella spina (con 58 poli femmina) per disabilitare il blocco che non consente la manovra manuale se non viene inserita la spina nella presa posta sul comando  Leva incorporata nel comando per la carica manuale della molla di chiusura  Dispositivo meccanico di antirichiusura  Base dotata di ruote.../.

14 © ABB Group April 23, 2015 | Slide 14 VD4/UniMix p.230 mm Accessoriamento base  Pulsanti di apertura e di chiusura  Sganciatore di apertura  Indicatore meccanico di interruttore aperto/chiuso  Indicatore meccanico molla di chiusura carica/scarica  Blocco a chiave in aperto  Contamanovre  5 contatti ausiliari (dei quali uno è usato per diseccitare lo sganciatore di apertura)  Leva incorporata nel comando per la carica manuale della molla di chiusura  Dispositivo meccanico di antirichiusura VD4/UniMix-F ha la morsettiera dotata di una parte rimovibile VD4/UniMix-R ha la base dotata di ruote e il penzolo con spina 58 pin per i circuiti ausiliari.../.

15 © ABB Group April 23, 2015 | Slide 15 VD4/UniAir p.300 mm Accessoriamento base  Pulsanti di apertura e di chiusura  Sganciatore di apertura  Indicatore meccanico di interruttore aperto/chiuso  Indicatore meccanico molla di chiusura carica/scarica  Blocco a chiave in aperto  Contamanovre  5 contatti ausiliari (dei quali uno è usato per diseccitare lo sganciatore di apertura)  Leva incorporata nel comando per la carica manuale della molla di chiusura  Dispositivo meccanico di antirichiusura Ogni versione UniAir prevede poi un diverso completamento (vedere la slide successiva)

16 © ABB Group April 23, 2015 | Slide 16 VD4/UniAir p.300 mm Accessoriamento base  VD4/UniAir ha la base dotata di ruote, la leva di sblocco che mantiene bloccato l’interruttore nello scomparto, il penzolo con spina 58 poli per i circuiti ausiliari, i terminali superiori ed inferiori predisposti con pinze per la connessione al sezionatore a monte e alle sbarre (o TA DIN) a valle del quadro UniAir unità P1/E  VD4/UniAir-2R ha la base dotata di ruote, la leva di sblocco che mantiene bloccato l’interruttore nello scomparto, il penzolo con spina 58 poli per i circuiti ausiliari, i terminali superiori ed inferiori predisposti con pinze per la connessione al sezionatore a monte e a valle del quadro UniAir unità P1E/2R...../.

17 © ABB Group April 23, 2015 | Slide 17 VD4/UniAir p.300 mm Accessoriamento base  VD4/UniAir-A ha la base dotata di ruote, la leva di sblocco che mantiene bloccato l’interruttore nello scomparto, il penzolo con spina 58 poli per i circuiti ausiliari, i terminali superiori fissi ed i terminali inferiori predisposti con pinze per la connessione alle sbarre/TA a monte e al sezionatore a valle del quadro UniAir unità P1/A  VD4/UniAir-F è sprovvista di ruote e penzolo, ha la morsettiera dotata di una parte rimovibile e solo i terminali superiori predisposti con pinze per la connessione al sezionatore a monte, mentre i terminali inferiori fissi sono predisposti per la connessione alle sbarre TA a valle del quadro UniAir unità P1/F

18 © ABB Group April 23, 2015 | Slide 18 VD4/R-L-S-UniMix-UniAir Accessori a richiesta  Sganciatore di chiusura  Sganciatore supplementare di apertura  Motore per la carica della molla di chiusura  Interruttore termomagnetico di protezione del motore carica molla di chiusura  Contatto di segnalazione dello stato interruttore termomagnetico di protezione del motore carica molla (segnalazione interruttore chiuso o in alternativa segnalazione interruttore aperto)  Contatti di segnalazione dello stato della molla di chiusura (segnalazione sia di molla carica, sia di molla scarica)

19 © ABB Group April 23, 2015 | Slide 19 VD4/R-L-S-UniMix-UniAir Accessori a richiesta  Protezione del pulsante di apertura (la manovra del pulsante di apertura avviene solo mediante uno speciale attrezzo)  Protezione del pulsante di chiusura (la manovra del pulsante di chiusura avviene solo mediante uno speciale attrezzo)  Protezione dei pulsanti di apertura e di chiusura (la manovra dei pulsanti di apertura e di chiusura avviene solo mediante uno speciale attrezzo)  Blocco a lucchetti dei pulsanti di apertura e di chiusura; accetta sino a tre lucchetti - non forniti - con diametro 4 mm.; il blocco è disponibile in alternativa con:  lucchettabilità indistinta di entrambi i pulsanti  lucchettabilità separata del pulsante di apertura e/o di chiusura

20 © ABB Group April 23, 2015 | Slide 20 VD4/R-L-S-UniMix-UniAir Accessori a richiesta  Sganciatore di minima tensione con a richiesta:  segnalazione elettrica intervento minima tensione (a scelta tra sganciatore di minima tensione eccitato o diseccitato)  esclusore meccanico  ritardatore elettronico (da installare esternamente all’interruttore)  In alternativa al pacchetto di 5 contatti:  10 o 15 contatti ausiliari per le serie VD4/R, VD4/L, VD4/UniMix-F, UniAir-F  10 o 12 contatti ausiliari per le serie VD4/S, VD4/UniMix-R, UniAir, UniAir-R, UniAir-2R, UniAir-A  Ruote in sostituzione delle staffe di fissaggio per le serie VD4/R e VD4/L (il montaggio è a cura del cliente)

21 © ABB Group April 23, 2015 | Slide 21 VD4/R-L-S-UniMix-UniAir Accessori a richiesta  Applicazione, a bordo interruttore, dello sganciatore massima corrente PR 521 e dei suoi sensori amperometrici di fase:  versione LSI con 2 o 3 sensori e con/senza TA esterno toroidale per corrente omopolare (montaggio esterno all’interruttore)  versione LSIG con 2 o 3 sensori con/senza TA esterno toroidale per corrente omopolare (montaggio esterno all’interruttore)  Unità di prova TT2 per verificare la funzionalità della catena di sgancio dell’insieme relè PR521 e solenoide di apertura

22 © ABB Group April 23, 2015 | Slide 22 VD4/R-L-S-UniMix-UniAir Accessori a richiesta  Applicazione, a bordo interruttore, dello sganciatore massima corrente REF 601 e dei suoi sensori amperometrici di fase:  versione IEC (curve NI, EI, VI, LI, RI secondo IEC ) con funzioni LSIG, 2 o 3 sensori corrente di fase, con/senza TA esterno toroidale per corrente omopolare (montaggio esterno all’interruttore), con/senza comunicazione  per mercato Italiano, versione CEI 0-16 con 3 sensori corrente di fase e TA esterno toroidale per corrente omopolare, con/senza comunicazione

23 © ABB Group April 23, 2015 | Slide 23 VD4/R-L-S-UniMix-UniAir Con REF 601 e sensori K7  Il dispositivo di protezione REF 601 non può funzionare abbinato al solenoide di apertura (-MO3)  Il REF 601 versione IEC apre l’interruttore tramite lo sganciatore di apertura (che fa parte della dotazione di serie dell’interruttore laterale)  Il REF 601 versione CEI 0-16, per essere conforme alla CEI 0-16, invece apre l’interruttore tramite lo sganciatore di minima tensione che diventa perciò un accessorio obbligatorio del REF 601 versione CEI 0-16  L’unità REF 601 ha i pulsanti per comando elettrico di apertura e di chiusura interruttore; il comando elettrico di apertura è sempre operativo perché l’interruttore è fornito di serie con lo sganciatore di apertura; perché anche il comando elettrico di chiusura sia operativo, occorre richiedere il montaggio dello sganciatore di chiusura

24 © ABB Group April 23, 2015 | Slide 24 VD4/R-L-S-UniMix-UniAir Con REF 601 e sensori K7  La tensione di alimentazione dello sganciatore di minima tensione deve essere uguale alla tensione di alimentazione dello sganciatore di apertura e dello sganciatore di chiusura (se richie- sto) e deve essere la stessa che va ad alimentare il REF 601.  Per il funzionamento del REF 601 versione IEC, l’interruttore deve essere equipaggiato con due o tre sensori di corrente K7; a richiesta è disponibile il trasformatore toroidale esterno; tre sensori K7 sono installabili sino a 24 kV ed interasse poli 230 mm  Tre sensori K7 sono necessari per eseguire le funzioni di protezione 50N e 51N con sommatoria vettoriale delle correnti di fase; qualora le funzioni 50N e 51N vengano eseguite con trasformatore di corrente toroidale esterno, possono essere installati solo due sensori K7  Si consiglia l’impiego del trasformatore toroidale esterno per valori molto bassi della soglia 51N (soglia minima 5% della corrente nominale primaria del trasformatore toroidale esterno; con la sommatoria vettoriale interna si può arrivare solo al 20% della corrente nominale impostata sul REF 601; si possono impostare 4 correnti nominali: A.)

25 © ABB Group April 23, 2015 | Slide 25 VD4/R-L-S-UniMix-UniAir Con REF 601 e sensori K7  L’unità REF 601 può essere impiegata solo con i sensori K7 del tipo a bobina di Rogowsky forniti da ABB; sono disponibili due tipi costruttivi che differiscono tra loro solo per il materiale del passante interno; la scelta dipende dalla corrente nominale dell’interruttore su cui vanno installati:  KEVCR 24 OC2 R 0101, passante interno di alluminio, previsto per interruttori con corrente nominale fino a 630 A  KEVCR 24 AC2 R 0102, passante interno di rame, previsto per interruttori con corrente nominale 800 e 1250 A  Per il funzionamento del REF 601 versione CEI 0-16, l’interruttore deve essere sempre equipaggiato con tre sensori di corrente K7 e con trasformatore toroidale esterno per la protezione omopolare

26 © ABB Group April 23, 2015 | Slide 26 REF 601 e sensori K7 Vantaggi rispetto a PR521 e TA  Pulsanti per la manovra elettrica locale dell’interruttore (apertura e chiusura)  5 indicatori distinti: “relè funzionante”, “relè in soglia di intervento”, “relè scattato”, “relè intervenuto per supero corrente di fase”, “relè intervenuto per supero corrente di guasto a terra”  Visualizzazione continua della corrente sulla fase più caricata e della corrente di terra  Registrazione del valore delle correnti che hanno causato l’intervento del dispositivo  Memorizzazione del numero di aperture operate dal dispositivo  Registro eventi (memorizzazione dei parametri prima descritti negli ultimi 5 interventi del dispositivo) su memoria non-volatile  Curve "ß = 1" o "ß = 5" e curva “RI” specifica del mercato belga (solo REF 601 versione IEC)  HMI costituita da display LCD e tasti per navigazione facilitata all’interno dei menù “misura”, “registrazione dati”, “registro eventi”, “impostazioni”, “configurazione”, “test”

27 © ABB Group April 23, 2015 | Slide 27 REF 601 e sensori K7 Vantaggi rispetto a PR521 e TA  Quattro ingressi binari per comandare: apertura interruttore, chiusura interruttore, apertura tramite sgancio relè, reset degli indicatori e del display  Un contatto NC per aprire l’interruttore tramite lo sganciatore di minima tensione  Due contatti NA per comandare l’apertura e la chiusura dell’interruttore tramite gli sganciatori di apertura e di chiusura  Versione, a richiesta, con comunicazione seriale RS485 4 fili - protocollo MODBUS RTU  Alimentatore multitensione Vca-cc  Versione conforme alla CEI 0-16 con apertura dell’interruttore tramite sganciatore di minima tensione  2 soli tipi di sensori di corrente legati solo alla corrente nominale dell’interruttore e non alla corrente nominale del relè

28 © ABB Group April 23, 2015 | Slide 28 REF 601 e sensori K7 Criticità rispetto a PR521 e TA  REF 601 non è un relè autoalimentato  I sensori di corrente del REF 601 sono diversi da quelli del PR521  Il REF 601 non è direttamente intercambiabile con PR521 già installato a bordo di un interruttore (sono diversi il supporto, il cofano, la targa frontale, il cablaggio, lo schema elettrico)

29 © ABB Group April 23, 2015 | Slide 29


Scaricare ppt "© ABB Group April 23, 2015 | Slide 1 Interruttori di MT in vuoto Distribuzione secondaria VD4/R - VD4/S – VD4/UniMix – VD4/UniAir 1VCP000270 – Rev. A –"

Presentazioni simili


Annunci Google