La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Università Carlo Cattaneo - LIUC Facoltà di Economia Laurea specialistica A/A 2005-2006 Analisi Finanziaria degli enti pubblici: Il Bilancio dell’ente.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Università Carlo Cattaneo - LIUC Facoltà di Economia Laurea specialistica A/A 2005-2006 Analisi Finanziaria degli enti pubblici: Il Bilancio dell’ente."— Transcript della presentazione:

1 1 Università Carlo Cattaneo - LIUC Facoltà di Economia Laurea specialistica A/A Analisi Finanziaria degli enti pubblici: Il Bilancio dell’ente locale Prof. Francesco Boccia – Prof. Michelangelo Nigro

2 2 © Il quadro di riferimento (da pag.3 a pag.19)  Sistema contabile, finalità e oggetto (pag.3)  La funzione di autorizzazione (pag.4)  Principi di competenza e di cassa (pag.5)  La gestione delle entrate e delle spese (da pag.6 a pag.19) © Gli indicatori di bilancio (da pag.20 a pag.24)9  Composizione delle entrate correnti (pag.20)  Composizione delle spese correnti (pag.21)  Correlazione entrate-spese (pag.22)  Finanziamento degli investimenti (pag.23)  Integrazione con dati extra-bilancio (pag.24) Il bilancio dell’ente locale

3 3 Al sistema contabile si attribuisce la finalità di rappresentare “come si sta svolgendo l’economia della gestione e come e in che misura si soddisfano le attese del soggetto economico” L’oggetto del sistema contabile è rappresentato dai valori generati dallo svolgimento delle attività aziendali Il sistema contabile, finalità e oggetto Il quadro di riferimento

4 4 La fase di previsione non è una fase tecnica, interna al processo decisionale ma assume una rilevanza esterna All’interno di un sistema accentrato, la funzione autorizzativa influisce nei rapporti tra diversi istituti pubblici (Stato e Comune, ad es.) La funzione di autorizzazione Il quadro di riferimento

5 5 Il bilancio di competenza, include l’ammontare delle somme che si autorizza rispettivamente di accertare per le entrate e di impegnare per le uscite, durante il periodo di riferimento, anche se le entrate e le uscite siano poi riscosse o pagate nello stesso periodo o in periodi successivi. Il bilancio di cassa, invece, include l’ammontare delle somme che si prevede rispettivamente di riscuotere per le entrate e di pagare per le uscite durante il periodo di riferimento, indipendentemente dal fatto che i rispettivi accertamenti o impegni si siano giuridicamente realizzati nello stesso periodo o in periodi precedenti. Principi di competenza e di cassa Il quadro di riferimento

6 6 La gestione delle entrate e delle spese Fasi delle entrate (da pag.7 a pag.11)  Accertamento  Riscossione  Versamento residui attivi Fasi della spesa (da pag.12 a pag.17)  Impegno  Liquidazione  Ordinazione e pagamento  Residui passivi  Economie Le fasi di gestione in sintesi (pag.18) Residui ed economie (pag.19) Il quadro di riferimento

7 7 Fasi delle entrate IL BILANCIO, PER LA PARTE ENTRATA, PREVEDE LE SEGUENTI FASI: STANZIAMENTO ACCERTAMENTO RISCOSSIONE VERSAMENTO Il quadro di riferimento

8 8 Accertamento FASE DI GESTIONE DELL'ENTRATA MEDIANTE LA QUALE, SULLA BASE DI IDONEA DOCUMENTAZIONE, VIENE: VERIFICATA LA RAGIONE DEL CREDITO LA SUSSISTENZA DI UN IDONEO TITOLO GIURIDICO INDIVIDUATO IL DEBITORE QUANTIFICATA LA SOMMA DA INCASSARE FISSATA LA RELATIVA SCADENZA Art. 21 Il quadro di riferimento

9 9 Riscossione MATERIALE INTROITATO DA PARTE DEL TESORIERE (o di altri eventuali incaricati) DELLE SOMME DOVUTE ALL'ENTE Art. 24 Il quadro di riferimento

10 10 Versamento TRASFERIMENTO DELLE SOMME RISCOSSE NELLE CASSE DELL'ENTE Art. 25 Il quadro di riferimento

11 11 Residui attivi SOMME ACCERTATE E NON RISCOSSE ENTRO IL TERMINE DELL’ESERCIZIO Art. 33 Il quadro di riferimento

12 12 Fasi della spesa IL BILANCIO, PER LA PARTE SPESA, PREVEDE LE SEGUENTI FASI: STANZIAMENTO PRENOTAZIONE IMPEGNO LIQUIDAZIONE ORDINAZIONE e PAGAMENTO Il quadro di riferimento

13 13 Impegno FASE DI GESTIONE DELLA SPESA MEDIANTE LA QUALE, A SEGUITO DI OBBLIGAZIONE GIURIDICAMENTE PERFEZIONATA, VIENE: DETERMINATA LA SOMMA DA PAGARE DETERMINATO IL SOGGETTO CREDITORE INDICATA LA RAGIONE DEL DEBITO COSTITUITO IL VINCOLO SULLE PREVISIONI DI BILANCIO Art. 27 Il quadro di riferimento

14 14 Liquidazione FASE ATTRAVERSO LA QUALE, IN BASE AI DOCUMENTI ED AI TITOLI ATTI A COMPROVARE IL DIRITTO ACQUISITO DEL CREDITORE, SI DETERMINA LA SOMMA CERTA E LIQUIDA DA PAGARE NEI LIMITI DELL'AMMONTARE DELL'IMPEGNO ASSUNTO Art. 28 Il quadro di riferimento

15 15 Ordinazione e pagamento DISPOSIZIONE IMPARTITA, MEDIANTE IL MANDATO DI PAGAMENTO, AL TESORIERE DELL'ENTE LOCALE DI PROVVEDERE AL PAGAMENTO DELLE SPESE Art. 29 Il quadro di riferimento

16 16 Residui passivi SOMME IMPEGNATE E NON PAGATE ENTRO IL TERMINE DELL’ESERCIZIO Art. 34, C. 1 Il quadro di riferimento

17 17 Economie SOMME STANZIATE MA NON IMPEGNATE ENTRO IL TERMINE DELL’ESERCIZIO Art. 34, C. 3 Il quadro di riferimento

18 18 Fasi di gestione in sintesi Competenza Impegno Pagamento VersamentoStanziamento ENTRATE BILANCIO Stanziamento Accertamento PrevisioneTesoriere Riscossione Liquidazione e ordinazione SPESE Cassa Il quadro di riferimento

19 19 Residui ed economie RESIDUI ATTIVI SOMME ACCERTATE E NON RISCOSSE ENTRO IL TERMINE DELL’ESERCIZIO RESIDUI PASSIVI SOMME IMPEGNATE E NON PAGATE ENTRO IL TERMINE DELL’ESERCIZIO ECONOMIE SOMME STANZIATE MA NON IMPEGNATE ENTRO IL TERMINE DELL’ESERCIZIO Il quadro di riferimento

20 20 Gli indicatori di bilancio Composizione delle entrate correnti

21 21 Gli indicatori di bilancio Composizione delle spese correnti

22 22 Gli indicatori di bilancio Correlazione entrate - spese

23 23 Gli indicatori di bilancio Finanziamento degli investimenti

24 24 Entrata Spesa Gli indicatori di bilancio Integrazione con dati extra-bilancio


Scaricare ppt "1 Università Carlo Cattaneo - LIUC Facoltà di Economia Laurea specialistica A/A 2005-2006 Analisi Finanziaria degli enti pubblici: Il Bilancio dell’ente."

Presentazioni simili


Annunci Google