La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ASL FG1 OSPEDALE MASSELLI MASCIA SAN SEVERO (FG) STRUTTURA COMPLESSA DI CHIRURGIA DIRETTORE : L. FERROZI COMPLICANZE E SEQUELE DOPO CHIRURGIA DELLA MALATTIA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ASL FG1 OSPEDALE MASSELLI MASCIA SAN SEVERO (FG) STRUTTURA COMPLESSA DI CHIRURGIA DIRETTORE : L. FERROZI COMPLICANZE E SEQUELE DOPO CHIRURGIA DELLA MALATTIA."— Transcript della presentazione:

1 ASL FG1 OSPEDALE MASSELLI MASCIA SAN SEVERO (FG) STRUTTURA COMPLESSA DI CHIRURGIA DIRETTORE : L. FERROZI COMPLICANZE E SEQUELE DOPO CHIRURGIA DELLA MALATTIA EMORROIDARIA nostra esperienza L. FERROZZI MONTECATINI TERME 25 – 28 MAGGIO 2005

2 La tecnica di correzione del prolasso emorroidario e il controllo dei sintomi connessi alla insorgenza delle emorroidi e’ stata introdotta in Germania fin dagli inizi del 1998

3 Questa metodica, in seguito codificata da Longo, grazie anche all’introduzione di suturatrici meccaniche dedicate, si è rapidamente diffusa tanto che al giorno d’oggi si possono contare circa interventi eseguiti

4 Inizialmente, a fronte degli indubbi vantaggi ottenuti (minor dolore, cura e/o miglioramento significativo dei sintomi preoperatori, minore incidenza di recidive, maggiore compliance per il paziente, ecc)…

5 …sono state segnalate complicanze anche molto serie (soprattutto emorragie precoci)

6 Questi problemi, dopo rigorosi follow-up su casistiche molto ampie, sono stati ricondotti soprattutto ad una non corretta utilizzazione della metodica, e ad errori di indicazione

7 NOSTRA ESPERIENZA 349 CASI ( MARZO 1999 –DICEMBRE 2004 )

8 tecnicaN°% Milligan – Morgan9828 Emorroidopessi sec. Longo TOTALE (MARZO 1999 – DICEMBRE 2004)

9 INDICAZIONI: Stadi sintomatici II – III – IV CONTROINDICAZIONI: Fistola anale, ascessi, stenosi anale, prolasso rettale molto spesso

10 COMPLICANZE

11 DOLORE 9085%104% RECIDIVA 1212%104% SANGUINAMENTO 66%83,5% SOILING 8078%63% STENOSI 22%10,5% COMPLICANZE (MARZO 1999 – DICEMBRE 2004) 98 CASI Milligan Morgan 251 CASI Longo

12 CONSIDERAZIONI

13 Dall’analisi dei risultati a breve/ medio termine e con le giuste indicazioni, il nostro orientamento attuale nella terapia della malattia emorroidaria è decisamente orientato verso la emorroidopessi sec. Longo per una serie di motivazioni

14 -Guarigione e/o miglioramento significativo dei sintomi, senza rimozione dei cuscinetti emorroidari - Ripristino dell’anatomia e della fisiologia del canale anale

15 -Presenta un minor grado di complicanze - Permette una ripresa più rapida delle normali attività del paziente Rispetto alla Chirurgia Tradizionale

16 GRAZIE PER L’ATTENZIONE


Scaricare ppt "ASL FG1 OSPEDALE MASSELLI MASCIA SAN SEVERO (FG) STRUTTURA COMPLESSA DI CHIRURGIA DIRETTORE : L. FERROZI COMPLICANZE E SEQUELE DOPO CHIRURGIA DELLA MALATTIA."

Presentazioni simili


Annunci Google