La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La norma ISO 2384 Lingua e Traduzione Spagnola I – Mod. B a.a. 2009/2010.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La norma ISO 2384 Lingua e Traduzione Spagnola I – Mod. B a.a. 2009/2010."— Transcript della presentazione:

1 La norma ISO 2384 Lingua e Traduzione Spagnola I – Mod. B a.a. 2009/2010

2 ISO e UNI ISO: International Organization for Standardization, Ginevra, ISO: International Organization for Standardization, Ginevra, UNI: Ente Nazionale di Uniformazione, Milano. UNI: Ente Nazionale di Uniformazione, Milano.

3 ISO 2384 “Documentation-Presentation of Translations”, 1977, approvata da 24 paesi (tra cui l’Italia). “Documentation-Presentation of Translations”, 1977, approvata da 24 paesi (tra cui l’Italia).

4 Punto n. 4 Elementi obbligatori e facoltativi di ogni traduzione. Elementi obbligatori e facoltativi di ogni traduzione. Tipi di pubblicazioni: libri, periodici, articoli di periodici, brevetti. Tipi di pubblicazioni: libri, periodici, articoli di periodici, brevetti. Traduzioni complete o parziali, ma non abstract. Traduzioni complete o parziali, ma non abstract.

5 Libri: elementi obbligatori (traduzione) Libri: elementi obbligatori (traduzione) il nome e cognome dell'autore/i dell'originale; il nome e cognome dell'autore/i dell'originale; la traduzione del titolo dell'originale; la traduzione del titolo dell'originale; il tipo di traduzione: se completa, parziale o ridotta (in questi ultimi due casi, occorre specificare quali sono le parti tradotte e indicare quelle omesse); il tipo di traduzione: se completa, parziale o ridotta (in questi ultimi due casi, occorre specificare quali sono le parti tradotte e indicare quelle omesse); ente responsabile della traduzione, nome e cognome del traduttore o dei traduttori e del redattore capo, o del redattore scientifico o dell'editore della traduzione; ente responsabile della traduzione, nome e cognome del traduttore o dei traduttori e del redattore capo, o del redattore scientifico o dell'editore della traduzione;

6 Libri: elementi obbligatori (traduzione) editore, luogo e data; editore, luogo e data; International Standard Book Number (ISBN), numero attribuito a ogni pubblicazione non periodica, che contiene indicazioni sul paese di pubblicazione, l'editore e il titolo; International Standard Book Number (ISBN), numero attribuito a ogni pubblicazione non periodica, che contiene indicazioni sul paese di pubblicazione, l'editore e il titolo; specifica dei diritti esclusivi di traduzione. specifica dei diritti esclusivi di traduzione.

7 Libri: elementi facoltativi (traduzione) Libri: elementi facoltativi (traduzione) la lingua della traduzione; la lingua della traduzione; la traduzione del titolo della collana o collezione. la traduzione del titolo della collana o collezione.

8 Libri: elementi obbligatori (originale) il titolo in lingua originale; il titolo in lingua originale; il luogo e la data di pubblicazione in lingua originale; il luogo e la data di pubblicazione in lingua originale; il numero dell'edizione (prima, seconda ecc.); il numero dell'edizione (prima, seconda ecc.); l'editore; l'editore; la lingua dell'originale; la lingua dell'originale; L'ISBN. L'ISBN.

9 Libri: elementi facoltativi (originale) È facoltativo specificare il titolo della collana o collezione e il numero del documento originale all'interno della collana È facoltativo specificare il titolo della collana o collezione e il numero del documento originale all'interno della collana

10 Periodici Per periodico si intende qualsiasi pubblicazione abbia una ricorrenza di qualsiasi tipo. Per periodico si intende qualsiasi pubblicazione abbia una ricorrenza di qualsiasi tipo.

11 Periodici: elementi obbligatori (traduzione) il titolo del periodico nella lingua della traduzione; il titolo del periodico nella lingua della traduzione; il tipo di traduzione: se completa, parziale o ridotta (in questi ultimi due casi, occorre specificare quali sono le parti tradotte e indicare quelle omesse); il tipo di traduzione: se completa, parziale o ridotta (in questi ultimi due casi, occorre specificare quali sono le parti tradotte e indicare quelle omesse); chi è responsabile della traduzione: persona, azienda, redattore o editore; chi è responsabile della traduzione: persona, azienda, redattore o editore; anno di pubblicazione e indicazione del volume, numero delle pagine; anno di pubblicazione e indicazione del volume, numero delle pagine; editore; editore; ISSN, International Standard Serial Number, omologo dell'ISBN per i periodici. ISSN, International Standard Serial Number, omologo dell'ISBN per i periodici.

12 Periodici: elementi facoltativi (traduzione) la lingua della traduzione; la lingua della traduzione; luogo e data di pubblicazione della traduzione; luogo e data di pubblicazione della traduzione; informazioni su come ci si può procurare la traduzione (numero identificativo, data, prezzo). informazioni su come ci si può procurare la traduzione (numero identificativo, data, prezzo).

13 Periodici: elementi obbligatori (originale) titolo del periodico in originale; titolo del periodico in originale; anno di pubblicazione, indicazione del volume, del numero e della parte e degli altri elementi bibliografici (se diversi da quelli della traduzione); anno di pubblicazione, indicazione del volume, del numero e della parte e degli altri elementi bibliografici (se diversi da quelli della traduzione); lingua del documento originale; lingua del documento originale; dopo le pagine della traduzione, tra parentesi le pagine del documento originale; dopo le pagine della traduzione, tra parentesi le pagine del documento originale; ISSN. ISSN.

14 Periodici: elementi facoltativi (originale) È facoltativo indicare il luogo di pubblicazione dell'originale, ma è indispensabile farlo se ciò è determinante per individuare il periodico. È facoltativo indicare il luogo di pubblicazione dell'originale, ma è indispensabile farlo se ciò è determinante per individuare il periodico.

15 Contributi o articoli Quando un libro è formato da testi di vari autori, ogni testo viene chiamato «contributo», mentre «articolo» è un contributo pubblicato su un periodico. Quando un libro è formato da testi di vari autori, ogni testo viene chiamato «contributo», mentre «articolo» è un contributo pubblicato su un periodico.

16 C. o A.: elementi obbligatori (traduzione) il nome e cognome dell'autore/i dell'originale specificandone il ruolo; il nome e cognome dell'autore/i dell'originale specificandone il ruolo; traduzione del titolo dell'articolo; traduzione del titolo dell'articolo; il tipo di traduzione: se completa, parziale o ridotta (in questi ultimi due casi, occorre specificare quali sono le parti tradotte e indicare quelle omesse); il tipo di traduzione: se completa, parziale o ridotta (in questi ultimi due casi, occorre specificare quali sono le parti tradotte e indicare quelle omesse); ente responsabile della traduzione, nome e cognome del traduttore o dei traduttori e del redattore capo, o del redattore scientifico o dell'editore della traduzione; ente responsabile della traduzione, nome e cognome del traduttore o dei traduttori e del redattore capo, o del redattore scientifico o dell'editore della traduzione;

17 C. o A.: elementi facoltativi (traduzione) la lingua della traduzione; la lingua della traduzione; luogo e data di pubblicazione della traduzione. luogo e data di pubblicazione della traduzione.

18 C. o A.: elementi obbligatori (originale) titolo dell'articolo in lingua originale; titolo dell'articolo in lingua originale; titolo del periodico in lingua originale; titolo del periodico in lingua originale; anno di pubblicazione, dati sul volume, sul numero, sulla parte, sulle pagine e altri particolari di carattere bibliografico; anno di pubblicazione, dati sul volume, sul numero, sulla parte, sulle pagine e altri particolari di carattere bibliografico; ISSN o ISBN. ISSN o ISBN.

19 C. o A.: elementi facoltativi (originale) È facoltativo indicare il luogo di pubblicazione dell'originale, ma è indispensabile farlo se ciò è determinante per individuare il periodico. È facoltativo indicare il luogo di pubblicazione dell'originale, ma è indispensabile farlo se ciò è determinante per individuare il periodico.

20 Brevetti e documenti simili: elementi obbligatori (traduzione) tipo di documento; tipo di documento; paese di pubblicazione; paese di pubblicazione; numero di identificazione; numero di identificazione; nome dei paesi degli aspiranti o titolari, individui o aziende; nome dei paesi degli aspiranti o titolari, individui o aziende; traduzione del titolo. traduzione del titolo.

21 Brevetti e documenti simili: elementi obbligatori (originale) il titolo del documento; il titolo del documento; la lingua del documento originale. la lingua del documento originale.

22 Brevetti e documenti simili: elementi facoltativi numero, data e paese della richiesta; numero, data e paese della richiesta; numero e data di registrazione; numero e data di registrazione; numero e data della pubblicazione; numero e data della pubblicazione; data del brevetto; data del brevetto; lingua della traduzione; lingua della traduzione; data di pubblicazione della traduzione. data di pubblicazione della traduzione.

23 Adesione alla struttura dell’originale Vanno rispettati i paragrafi, la loro eventuale numerazione e la suddivisione del testo originale in frasi (evidentemente la norma in questo punto si riferisce a testi tecnici, capitolati ecc.). Vanno rispettati i paragrafi, la loro eventuale numerazione e la suddivisione del testo originale in frasi (evidentemente la norma in questo punto si riferisce a testi tecnici, capitolati ecc.). Eventuali differenze di contenuto tra traduzione e originale vanno specificate, spiegando se si tratta di omissioni, correzioni, riduzioni o aggiunte al testo, all'indice o alla bibliografia. Eventuali differenze di contenuto tra traduzione e originale vanno specificate, spiegando se si tratta di omissioni, correzioni, riduzioni o aggiunte al testo, all'indice o alla bibliografia.

24 Note e Bibliografia Se i titoli delle opere e degli articoli vengono tradotti, occorre riportare di seguito tra parentesi il titolo in lingua originale. Le note e i commenti del traduttore vanno riportati a piè pagina o a fine testo, accompagnati dalla dicitura «Nota del traduttore» o simili nella lingua in cui si traduce. Se i titoli delle opere e degli articoli vengono tradotti, occorre riportare di seguito tra parentesi il titolo in lingua originale. Le note e i commenti del traduttore vanno riportati a piè pagina o a fine testo, accompagnati dalla dicitura «Nota del traduttore» o simili nella lingua in cui si traduce. Per quanto riguarda la forma in cui va stilata la bibliografia, esistono norme che regolamentano la materia, in particolare la UNI Per quanto riguarda la forma in cui va stilata la bibliografia, esistono norme che regolamentano la materia, in particolare la UNI

25 Formule, equazioni, simboli e unità di misura Di preferenza vengono trascritti senza essere tradotti. Eventuali modifiche vanno segnalate in nota. Di preferenza vengono trascritti senza essere tradotti. Eventuali modifiche vanno segnalate in nota. Se le unità di misura vengono convertite, i valori ottenuti vanno accompagnati dai valori espressi nelle unità di misura originali tra parentesi. Se le unità di misura vengono convertite, i valori ottenuti vanno accompagnati dai valori espressi nelle unità di misura originali tra parentesi.

26 Figure, legende, tabelle È preferibile riportare le figure nel modo e nella posizione in cui appaiono nell'originale. È preferibile riportare le figure nel modo e nella posizione in cui appaiono nell'originale. Didascalie, legenda e simili vanno tradotte integralmente. Didascalie, legenda e simili vanno tradotte integralmente. In caso di riproduzione di figure o tabelle direttamente dall'originale, occorre tradurre relativi testi e note. In caso di riproduzione di figure o tabelle direttamente dall'originale, occorre tradurre relativi testi e note.

27 Nomi di organizzazioni e logo I nomi delle organizzazioni vanno trascritti senza alcuna traduzione, a meno che non si tratti di organizzazioni con nome ufficiale in varie lingue (per esempio Unione Europea, Organizzazione Mondiale della Sanità). Quando l'organizzazione ha nome ufficiale in una sola lingua, è possibile indicare tra parentesi la traduzione nella lingua in cui si traduce alla prima occorrenza del nome in un testo. I nomi delle organizzazioni vanno trascritti senza alcuna traduzione, a meno che non si tratti di organizzazioni con nome ufficiale in varie lingue (per esempio Unione Europea, Organizzazione Mondiale della Sanità). Quando l'organizzazione ha nome ufficiale in una sola lingua, è possibile indicare tra parentesi la traduzione nella lingua in cui si traduce alla prima occorrenza del nome in un testo.

28 Nomi geografici Alcuni toponimi hanno versioni in varie lingue (per esempio Londra, London, Londres, Londen, ecc.), mentre altri hanno una sola versione: in questo caso non vanno adattati alla lingua della traduzione, ma riportati tali e quali. Alcuni toponimi hanno versioni in varie lingue (per esempio Londra, London, Londres, Londen, ecc.), mentre altri hanno una sola versione: in questo caso non vanno adattati alla lingua della traduzione, ma riportati tali e quali.

29 Nome del traduttore Tra gli elementi essenziali per l'identificazione di una traduzione deve sempre comparire il nome del traduttore, (in conformità con il parere della FIT, Fédération Internationale des Traducteurs), eccezion fatta per la traduzione di brevetti e documenti simili. Tra gli elementi essenziali per l'identificazione di una traduzione deve sempre comparire il nome del traduttore, (in conformità con il parere della FIT, Fédération Internationale des Traducteurs), eccezion fatta per la traduzione di brevetti e documenti simili.

30 Diritti di pubblicazione Nell'intestazione della traduzione, insieme agli elementi identificativi del documento originale, occorre che sia presente una dichiarazione che enunci il diritto di pubblicare, con diritti esclusivi o non esclusivi, la traduzione. Nell'intestazione della traduzione, insieme agli elementi identificativi del documento originale, occorre che sia presente una dichiarazione che enunci il diritto di pubblicare, con diritti esclusivi o non esclusivi, la traduzione.

31 Fine


Scaricare ppt "La norma ISO 2384 Lingua e Traduzione Spagnola I – Mod. B a.a. 2009/2010."

Presentazioni simili


Annunci Google