La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Lavoratori, salari e disoccupazione nell’economia moderna

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Lavoratori, salari e disoccupazione nell’economia moderna"— Transcript della presentazione:

1 Lavoratori, salari e disoccupazione nell’economia moderna
Capitolo 5 Lavoratori, salari e disoccupazione nell’economia moderna

2 Figura 14.1 - Andamento dei salari reali e della produttività
in Italia nel periodo Guardando al grafico colpisce in particolare la rapida crescita sia della produttività sia dei salari reali nel corso degli anni ’60; dal decennio successivo in poi entrambi hanno subito invece un forte rallentamento, assumendo tassi di crescita addirittura negativi per quanto riguarda i salari reali, a partire dagli anni ’90 in poi. I dati più recenti, in particolare quelli relativi al 2002 e al 2003 (questi ultimi non riportati sul grafico) mostrano segni di ripresa.

3 Figura 14.2 - Tasso di partecipazione, di occupazione
e di disoccupazione (scala a destra), Italia ( ).

4 Figura 14.3 - Tasso di partecipazione, di occupazione e di
disoccupazione (scala a destra), EU-15 ( ).

5 Figura 14.4 - Tasso di partecipazione,
di occupazione e di disoccupazione, USA. ( ).

6

7 Figura 14.5 - Curva di domanda di lavoro.
La curva di domanda di lavoro ha pendenza negativa. Man mano che il salario cresce, il numero di lavoratori assunti dalle imprese diminuisce.

8

9 Figura 14.6 - Un incremento del prezzo relativo del prodotto fa aumentare la domanda di lavoro.
Un incremento del prezzo relativo del prodotto dei lavoratori accresce il valore del loro prodotto marginale, determinando uno spostamento verso destra della curva di domanda di lavoro.

10

11 Figura 14.7 - Una produttività più elevata fa aumentare la
domanda di lavoro. Una produttività più alta fa crescere il prodotto marginale dei lavoratori e (nell’ipotesi che il prezzo di vendita rimanga invariato) il valore dello stesso. Quando questo accade, l’impresa assume un numero maggiore di lavoratori qualunque sia il salario reale, determinando uno spostamento verso destra della curva di domanda di lavoro.

12 Figura 14.8 - L’offerta di lavoro.
La curva di offerta del lavoro ha pendenza positiva perché, in generale, la disponibilità degli individui a lavorare cresce man mano che il salario reale aumenta.

13 Figura 14.9 - Un miglioramento della produttività fa aumentare il salario reale.
Un incremento della produttività fa crescere la domanda di lavoro, spostando la rispettiva curva da D a D’. Il salario reale aumenta da w a w’, l’occupazione da N a N’.

14

15 Figura 14.10 - Effetto della globalizzazione sulla domanda di lavoratori di due industrie.
Inizialmente i salari reali nei due settori sono uguali ed equivalgono a w. Dopo un’espansione degli scambi commerciali, (a) la domanda di lavoratori nell’industria di importazione (tessile) diminuisce, facendo scendere i salari reali e l’occupazione, mentre (b) la domanda di lavoratori nell’industria di esportazione (software) aumenta, facendo salire i salari reali e l’occupazione.

16 Figura 14.11 - L’effetto del progresso tecnologico skill-biased sulla disuguaglianza salariale.
La figura mostra gli effetti di un cambiamento tecnologico di tipo skill-biased che accresce il prodotto marginale dei lavoratori qualificati e riduce quello dei lavoratori non qualificati. Ne deriva un aumento della domanda di manodopera specializzata, con corrispondente incremento delle retribuzioni (b), e una parallela riduzione della domanda di manodopera non specializzata, Accompagnata da una contrazione delle retribuzioni (a). La disuguaglianza salariale aumenta.

17 Figura 14.12 - Un salario minimo previsto per legge può creare disoccupazione.
Se, per quanto riguarda i lavoratori con un basso livello di specializzazione, il salario minimo wmin eccede quello corrispondente all’equilibrio del mercato (w), ne deriva una disoccupazione pari alla differenza tra il numero di individui disponibili a lavorare percependo la retribuzione minima, NB, e quello che i datori di lavoro sono pronti ad assumere, NA.

18 Figura 14.13 - Andamento dei tassi di disoccupazione in
Europa occidentale nel periodo Nei principali paesi dell’Europa occidentale da oltre vent’anni si registrano tassi di disoccupazione elevati. Fonte: Tassi di disoccupazione standardizzati, Bureau of Labor Statistics (http://www.stats.bls.gov).


Scaricare ppt "Lavoratori, salari e disoccupazione nell’economia moderna"

Presentazioni simili


Annunci Google