La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Riccardo Ridi (Università Ca’ Foscari, Venezia) & Claudio Gnoli (Università di Pavia) 7° Incontro ISKO Italia Bologna - 20 Aprile 2015.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Riccardo Ridi (Università Ca’ Foscari, Venezia) & Claudio Gnoli (Università di Pavia) 7° Incontro ISKO Italia Bologna - 20 Aprile 2015."— Transcript della presentazione:

1 Riccardo Ridi (Università Ca’ Foscari, Venezia) & Claudio Gnoli (Università di Pavia) 7° Incontro ISKO Italia Bologna - 20 Aprile 2015

2 OGGETTIVA! Marcia J. Bates (1942-) Graduate School of Education and Information Studies (Los Angeles) (discussione in varie riviste) SOGGETTIVA! Birger Hjørland (1947-) Royal School of Library and Information Science (Copenhagen)

3 SIA OGGETTIVA CHE SOGGETTIVA! Claudio Gnoli (1969-) Università di Pavia Riccardo Ridi (1963-) Università di Venezia (Journal of Documentation 2014/3) INFORMAZIONE (1) = DATI (OGGETTIVI) INFORMAZIONE (2) = CONOSCENZA (SOGGETTIVA)

4 OGGETTIVI! (ma paradossalmente soggettivi) (Bibliotime 2012/1) discussione fra Claudio Gnoli, Paola Rescigno, Riccardo Ridi e Alberto Salarelli, introdotti da Michele Santoro SOGGETTIVI! (ma paradossalmente oggettivi)

5 (discussione in vari libri e riviste ) Nuovo realismo (Maurizio Ferraris, 1956-) Post-modernismo & Costruttivismo (Nelson Goodman, ) Realismo negativo (Umberto Eco, 1932-) ma in realtà tutti costruttivisti moderati

6 Realismo ipotetico (Franz M. Wuketits, 1955-) (Konrad Lorenz, ) Realismo critico (Roy Bhaskar, )

7 livelli di realtà oggettivi & connessi (Roberto Poli 2007) livelli di realtà soggettivi & incommensurabili (Massimo Piattelli Palmarini 1984)

8 livelli di realtà di Michael Kleineberg (Berlin School of Library and Information Science, 1978-) (2° International Hartmann Conference, Trento 2014) che partono da quelli di Nicolai Hartmann ( )….

9 livelli di realtà di Michael Kleineberg (Berlin School of Library and Information Science, 1978-) (2° International Hartmann Conference, Trento 2014) ….e diventano quelli di Ken Wilber (1949-) OGGETTIVI O SOGGETTIVI?

10 alcuni recenti tendenze e autori realisti nell’organizzazione della conoscenza: Integrative Levels Classification (2004) The León Manifesto (2007) Claudio Gnoli, Michael Kleineberg e Rick Szostak – 13. International ISKO Conference – Krakow 2014

11 dimensioni della knowledge organization: α: realtà in sé [mistica] β: fenomeni [ontologia] γ: prospettive [epistemologia] δ: supporti [bibliologia, epigrafia...] ε: collezioni [biblioteconomia, museologia...] ζ: utenti [sociologia]

12 alcuni argomenti a favore di un costruttivismo moderato (né realismo né irrealismo) nell’organizzazione della conoscenza

13 impossibilità di “uno sguardo da nessun luogo” (cfr. Thomas Nagel, 1986) difficoltà nel separare i fenomeni dalle prospettive e i fatti dai valori i dati e le discipline sono impregnati di teoria gli aspetti oggettivi delle cose ci sfuggono, mentre quelli soggettivi e sociali possiamo almeno parzialmente conoscerli e classificarli (cfr. noumeno/fenomeno di Immanuel Kant, 1781) le discipline le creiamo noi, i loro oggetti no la conoscenza di cui si occupano biblioteche, archivi, musei, università, aziende, associazioni e famiglie non è solo quella scientifica (né solo quella descrivibile scientificamente, né solo quella veridica) KOS (knowledge organization systems) diversi per scopi diversi

14 persino le classificazioni della realtà più barocche (come quella del panpsichista Ken Wilber) possono risultare utili per risolvere problemi particolari (come quello del rapporto fra mente e corpo) in fin dei conti il metro con cui giudicare ogni organizzazione della conoscenza (così come qualsiasi altra impresa umana) è quello della sua utilità sociale

15 GRAZIE


Scaricare ppt "Riccardo Ridi (Università Ca’ Foscari, Venezia) & Claudio Gnoli (Università di Pavia) 7° Incontro ISKO Italia Bologna - 20 Aprile 2015."

Presentazioni simili


Annunci Google