La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

«PICCOLE MANI SU UN GRANDE PROGETTO». PICCOLE MANI SU UN GRANDE PROGETTO «PICCOLE MANI» 2002 - 2015 SULMONA 2012 BARCELLONA 2010 PRAGUE 2007 MANNHEIM.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "«PICCOLE MANI SU UN GRANDE PROGETTO». PICCOLE MANI SU UN GRANDE PROGETTO «PICCOLE MANI» 2002 - 2015 SULMONA 2012 BARCELLONA 2010 PRAGUE 2007 MANNHEIM."— Transcript della presentazione:

1 «PICCOLE MANI SU UN GRANDE PROGETTO»

2 PICCOLE MANI SU UN GRANDE PROGETTO «PICCOLE MANI» SULMONA 2012 BARCELLONA 2010 PRAGUE 2007 MANNHEIM 2012 LLEIDA 2004 CESENA 2009 BARCELONA 2014 SULMONA 2015

3 PCCOLE MANI SU UN GRANDE PROGETTO

4 PICCOLE MANI SU UN GRANDE PROGETTO «Spiegamelo e prima o poi lo dimenticherò. Fammi vedere e forse lo ricorderò. Coinvolgimi, fammelo fare e non solo lo capirò ma saprò farlo per sempre.» Creare motivazioni/occasioni per fare, operare e imparare. Rendere lo studente protagonista del progetto: farlo sentire il «vero proprietario» della «sua» impresa. Decisioni vincolanti: nome dell’impresa, logo, tipo di attività, azienda madrina, prodotti, catalogo e tutti gli altri aspetti della fase di start- up.

5 PICCOLE MANI SU UN GRANDE PROGETTO Importanza del gruppo / classe, cioè «non io», ma «noi»: gli studenti agiscono come gruppo, non come individui; ogni decisione viene presa collettivamente. Importanza dell’identità: scelte scaturite in maniera naturale dalla vita e dall’esperienza dello studente e connesse alla storia, alla cultura, alle tradizioni e all’economia della città e del territorio. Importanza del fare: laboratorio, documenti, prodotti, catalogo, campagne di marketing, relazioni con città e territorio – attività commerciali, banche, uffici, imprese…. Fiere internazionali: progettazione stand, preparazione di video, di volantini, di offerte speciali, di attività specifiche, di incontri con altre imprese…..

6 PICCOLE MANI SU UN GRANDE PROGETTO Nome del progetto: CONFETTI PANFILO SERAFINI ( dal nome della scuola) Logo: Due angeli SERAFINI che suonano MUSICA ( i confetti sono associati a occasioni di gioia e felicità perché sono regali per celebrazioni, quali matrimoni, battesimi, lauree e per ricorrenze Attività: Incentrata sulla commercializzazione di CONFETTI e di ELABORAZIONI e CREAZIONI basate sui confetti. Attività identitaria/significativa: identificazione tra Sulmona e confetti ; la produzione confettiera è vitale per Sulmona da- circa 7- secoli; è parte integrante delle tradizioni, dell’economia, della storia, della cultura e della vita di Sulmona

7 PICCOLE MANI SU UN GRANDE PROGETTO Learning by doing : imparo facendo. TESTIMONIANZA 1 Una delle «piccole mani», Andrea Leone, 12 anni Abbiamo progettato, disegnato e dipinto noi le nostre T-shirt per la Fiera Internazionale di Praga Questo mi ha aiutato a migliorare in Arte e Tecnologia.

8 PICCOLE MANI SU UN GRANDE PROGETTO TESTIMONIANZA 2 Quando siamo nel nostro laboratorio, noi impariamo e il tempo vola. Abbiamo compiti da eseguire, obiettivi da raggiungere: possiamo muoverci liberamente all’interno del laboratorio, usiamo strumenti diversi – il computer, un programma, la stampante, lo scanner, il fax, la calcolatrice, la riga o la matita – e li scegliamo noi in base alle esigenze per quel tipo di compito, di attività, discutiamo e ci confrontiamo con i nostri «colleghi» e prendiamo decisioni in merito al progetto specifico. Quando ci troviamo nella nostra aula…….. beh, è molto diverso e ci annoiamo…… talvolta. «Piccole Mani» al lavoro nel laboratorio

9 PICCOLE MANI SU UN GRANDE PROGETTO TESTIMONIANZA 3 A me piace disegnare, mettere le mie idee su carta. Lavorare al catalogo, disegnare i prodotti, preparare volantini per campagne di marketing o fiere internazionali, usare il computer e programmi specifici come PowerPoint, Publisher e altri: tutto è stato davvero impegnativo, ma anche gratificante. L’attività mi ha aiutato nelle materie scolastiche: matematica, geometria, tecnologia, informatica, arte, italiano e inglese. Una delle «piccole mani», Davide Salvatore, 11 anni, Ufficio Marketing

10 PICCOLE MANI SU UN GRANDE PROGETTO TESTIMONIANZA 4 Il Progetto di Simulazione d’Impresa ci ha messo in contatto con il mondo del lavoro. Abbiamo partecipato a stage formativi presso la Cassa di Risparmio dell’Aquila – gruppo BPER – e presso l’Agenzia delle Entrate di Sulmona. Una delle esperienze più significative è stata presso la nostra azienda madrina, il Confettificio Pareggi. Per meglio prepararci alla Fiera Internazionale di Barcellona 2014, il personale dell’Azienda Pareggi è venuto nel nostro laboratorio di simulimpresa e ci ha dato suggerimenti e indicazioni per la progettazione dello stand e per le strategie in fiera. Il personale è stato molto disponibile e l’azienda ci ha fornito i confetti e gli altri prodotti per arredare il nostro stand. «Piccole mani», Sadri Zekiri, Aleksej Ferretti, Enrica Ciccarelli, Maria Pascal, Luigi Renzella, Flavia Ragusa e Chiara De Santis. L’azienda madrina: il Confettificio Pareggi.

11 PICCOLE MANI SU UN GRANDE PROGETTO TESTIMONIANZA 5 La nostra Impresa ha partecipato a 11 Fiere Internazionali, in Italia e all’estero. Per noi le esperienze delle fiere di Mannheim 2012 in Germania e di Barcellona 2014 in Spagna sono state una grande opportunità di crescita. Pensiamo di aver imparato più e meglio in due giorni di fiera che in uno o due mesi di scuola in classe. Per esempio le due fiere ci hanno dato la possibilità di praticare il nostro inglese. Tutti noi abbiamo imparato più inglese comunicativo, inglese in una situazione reale. Le attività della fiera ci hanno obbligato a parlare inglese e noi lo abbiamo fatto: abbiamo «imparato» a parlare inglese parlando inglese. Noi abbiamo presentato la nostra impresa in inglese sia a Mannheim, sia a Barcellona. Imparare facendo: semplice. «Piccole mani» Luigi Renzella, Flavia Ragusa, Chiara De Santis e Martina Di Monaco Le Fiere Internazionali

12 PICCOLE MANI SU UN GRANDE PROGETTO TESTIMONIANZA 6 Ognuno di noi ha cooperato e ha dato un aiuto durante le attività. Tutti ci siamo sentiti parte di una squadra e di un progetto e ognuno di noi si è sentito importante. Le parole d’ordine sono state: lavoro di squadra, cooperazione e aiuto reciproco. Lavorare in e come squadra, aver successo e raggiungere obiettivi in e come squadra è molto importante: rafforza la fiducia e l’autostima, ti motiva alla grande e la paura di sbagliare diminuisce. Confrontarsi e affrontare le situazioni in squadra e come gruppo unito, le rende più semplici e meno difficoltose da affrontare. «Piccole mani» Claudio Di Braccio, Antonio Ramunno e Luca Meo Lavoro di squadra: «noi», non «io»

13 PICCOLE MANI SU UN GRANDE PROGETTO Riva del Garda 2004, Lleida 2005, Montesilvano 2006, Praga 2007, Barcellona 2008, Cesena 2009, Barcellona 2010, Praga 2011, Monfalcone 2012, Mannheim 2012, Barcellona 2014

14 PICCOLE MANI SU UN GRANDE PROGETTO

15

16 https://www.youtube.com/watch?v=flB1M6NTHio https://www.youtube.com/watch?v=_v0qnvLi72I https://www.youtube.com/watch?v=7ycPNWQHDlo https://www.youtube.com/watch?v=ahY0xKJ0Qok https://www.youtube.com/watch?v=vndtxc-O1V8 https://www.youtube.com/watch?v=rCMEwWllIiI https://www.youtube.com/watch?v=IeUfRhnwyuo https://www.youtube.com/watch?v=v82dPY3V7mw

17 17 Sviluppo di ABILITA’, CAPACITA’ e COMPETENZE TRASVERSALI SOCIALI RELAZIONALI COOPERAZIONEDECISIONALIPROATTIVE PIANIFICAZIONE ORGANIZZATIVE ASSERTIVEDIALETTICHE SELETTIVE PICCOLE MANI SU UN GRANDE PROGETTO SIMULAZIONE D’IMPRESA

18 18 ITALIANO LINGUE STRANIERE GEOGRAFIAMATEMATICASCIENZE STORIA INFORMATICAMUSICATECNOLOGIA STORIA PICCOLE MANI SU UN GRANDE PROGETTO ARTE Simulazione d’Impresa e Curricolo scolastico SIMULAZIONE D’IMPRESA


Scaricare ppt "«PICCOLE MANI SU UN GRANDE PROGETTO». PICCOLE MANI SU UN GRANDE PROGETTO «PICCOLE MANI» 2002 - 2015 SULMONA 2012 BARCELLONA 2010 PRAGUE 2007 MANNHEIM."

Presentazioni simili


Annunci Google