La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

I Beni Culturali: Robotica per l’archeologia Fiorello CavalliniCasaccia, 23 settembre 2004 APPLICAZIONI E TECNOLOGIE DEI SISTEMI ROBOTICI INTELLIGENTI.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "I Beni Culturali: Robotica per l’archeologia Fiorello CavalliniCasaccia, 23 settembre 2004 APPLICAZIONI E TECNOLOGIE DEI SISTEMI ROBOTICI INTELLIGENTI."— Transcript della presentazione:

1 I Beni Culturali: Robotica per l’archeologia Fiorello CavalliniCasaccia, 23 settembre 2004 APPLICAZIONI E TECNOLOGIE DEI SISTEMI ROBOTICI INTELLIGENTI

2 Robotica per l’ Archeologia: Obiettivi Fruibilità remota delle testimonianze storico-culturali Funzioni di ricerca in ambiente non immediatamente accessibile Recupero e restauro in situ Sorveglianza

3 Robotica per l’ Archeologia: Esigenze Accesso: eliminazione delle limitazioni Ambiente: salvaguardia del contesto del sito Conservazione: pulizia, e restauro in situ Bene Archeologico Accesso Conser- vazione Ambiente

4 Robotica per l’ Archeologia: Contesto Delle Terre emerse Delle Acque Dei Grandi Monumenti

5 Robotica per l’ Archeologia: Vantaggi Disponibilità contemporanea sia allo studioso che al comune visitatore senza i limiti temporali Salvaguardia e tutela del bene Nuove tipologie di Parco: Museo remoto Sviluppo di tecnologie per la conoscenza Continua

6 Robotica per l’ Archeologia: Vantaggi Terre emerse Acque Monumenti:

7 Robotica per l’ Archeologia: Terre emerse limita l’inquinamento ambientale –Grotte: esalazioni di gas (anitride carbonica, ecc) illuminazione (luce artificiale, flash, ecc) –Pavimenti: calpestio (consumo del pavimento)

8 Robotica per l’ Archeologia: Acque Profondità: –superamento dei limiti possibili per operatore umano (tempo e numero delle immersioni) –non utilizzo di attrezzature di assistenza in superficie (navi con operatori in saturazione) –non visibilità ottica assicurata da altri strumenti (sonar)

9 Robotica per l’ Archeologia: Monumenti Accessibilità: –Studio di percorsi in ambienti di dimensioni tali per non essere accessibili dall’uomo ( es. Piramidi) (fonte: Nome: Pyramid Rover Costruttore: iRobot Proprietario: National Geographic Lunghezza: cm 30 Altezza: cm 12,7 Velocità: 1,5 metri/minuto Strumenti: 5 telecamere, radar, microfono, Costo: $

10 Robotica per l’ Archeologia: Tecnologia Strumentazione (Sviluppo e conversione di strumenti esistenti per interventi di studio non distruttivo) Sviluppo prototipi (robot per specifiche funzioni: rilievo, pulizia, sorveglianza) Sviluppo tecnologie di comunicazione (controllo dei robot, fruizione in tempo reale, ecc.)

11 Robotica per l’ Archeologia: attività in corso Componenti e sistemi per monitoraggio e diagnostica dello stato di conservazione di beni culturali o per l’individuazione delle cause di degrado; Tecnologie e strumenti per indagine e diagnosi su beni appartenenti ai patrimoni archeologico, architettonico, artistico, bibliotecario, archivistico, demo- antropologico ;

12 Robotica per l’ Archeologia: Attività FUS/ROB Caratterizzazione di superfici in ambiente terrestre (Visione stereo per ottenere riprese fotografiche di alta qualità da più punti di vista.) Caratterizzazione di superfici in ambiente marino (Visione mediante video-camere stereo da implementare per l’ambiente sottomarino con adeguati sistemi di illuminazione e con la messa a punto di algoritmi di riconoscimento.) Attività di ricerca e campagne dimostrative su terreno emerso (Identificazione della missione tipo, scelta del sito e delle opere da analizzare) continua

13 Robotica per l’ Archeologia: Attività FUS/ROB Survey per identificazione e caratterizzazione siti sottomarini. Ricerca e campagne sperimentali –Sviluppo di tecnologie per la realizzazione di scafi marini per basse e medie alte profondità a costi competitivi (AUV-ROV) –Sviluppo di tecniche di controllo di alto livello per veicolo autonomo –Campagne sperimentali per caratterizzazione dei siti Individuazione e caratterizzazione reperti sottomarini. Ricerche e campagne sperimentali –Studio e realizzazione di un dimostratore di un miniAUV per basse profondità –Ricerca & Sviluppo per un sistema di propulsione ad alta velocità di risposta –Visione artificiale sottomarina finalizzata alla identificazione di sagome di categorie predefinite di oggetti di interesse archeologico

14 Robotica per l’ Archeologia: Esempi (http://misterium.tripod.com) (fonte: (Seaeye Falcon) (Atlas C_Scout)(Mobile Airships)

15 Grazie per l’attenzione Fiorello Cavallini ENEA (Ente per le Nuove tecnologie, l'Energia e l'Ambiente) Unità Tecnico Scientifica Fusione Sezione Robotica Via Anguillarese, S.Maria di Galeria (Roma) Tel Fax e_mail


Scaricare ppt "I Beni Culturali: Robotica per l’archeologia Fiorello CavalliniCasaccia, 23 settembre 2004 APPLICAZIONI E TECNOLOGIE DEI SISTEMI ROBOTICI INTELLIGENTI."

Presentazioni simili


Annunci Google