La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Basi di dati e Web Prof. Stefano Paraboschi Prof. Barbara Pernici.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Basi di dati e Web Prof. Stefano Paraboschi Prof. Barbara Pernici."— Transcript della presentazione:

1 1 Basi di dati e Web Prof. Stefano Paraboschi Prof. Barbara Pernici

2 2 Tecnologie Web Pagine statiche e pagine dinamiche Architetture web: –CGI –Form –Progettazione con Form –Interazione con DB –Architetture complesse

3 3 GATEWAY I server Web possono richiamare qualunque programma –trasmettendo anche eventuali parametri collegamento tra ambiente web e altri ambienti chiamata dei programmi: http, URL, eventuali parametri

4 4 Web server e file Web server FILE SYSTEM - pagine statiche A.html B.htmlC.html D.html Cgi-bin Xyz.exeabc.exe Pagine eseguibili CGI HTTPHTTP Web client (browser)

5 5 Common Gateway Interface Meccanismo che consente al Web Server di eseguire applicazioni esterne in grado di creare pagine dinamicamente Meccanismo che consente al Web Server di eseguire applicazioni esterne in grado di creare pagine dinamicamente

6 6 Caratteristiche di CGI Non e’: Non e’: un linguaggio di programmazioneun linguaggio di programmazione un protocollo di comunicazioneun protocollo di comunicazione Definisce solo un insieme di variabili di ambiente utili alla applicazione (ad es. parametri inviati dal client) Definisce solo un insieme di variabili di ambiente utili alla applicazione (ad es. parametri inviati dal client) %&£$$ pp*&£$

7 7Esecuzione Il server riconosce dall’URl che la risorsa richiesta dal cliente e’ un eseguibile

8 8Esecuzione Il server decodifica i parametri inviati dal cliente e riempie le variabili d’ambiente es: request_method, query_string, content_length, content_type P$&*£

9 9Esecuzione Il server lancia in esecuzione l’applicazione richiesta P$&*£

10 10Esecuzione 4. L 4. L’applicazione stampa la sua risposta sullo standard output (la risposta puo’ essere una pagina web o di altro tipo - il tipo e’ dichiarato nella risposta)

11 11Esecuzione Il server ridireziona lo standard output sulla rete e quindi verso il client

12 12 Invio di parametri a un programma CGI Il client puo’ usare due metodi: GET POST GET: i parametri sono codificati nell’URL POST : i parametri sono spediti al server separatamente, usando il body del messaggio di richiesta HTTP NB: il metodo POST richiede l’uso di un costrutto HTML chiamato FORM

13 13 Form (moduli) Input dall’utente Come: con parametri (

14 14 FORM HTML Esempio: invio al server il nome dell’utente

Dimmi il tuo nome:

15 15 FORM HTML

16 16 FORM HTML Dimmi il tuo nome: Password: docente studente

17 17

18 18 Struttura di un programma CGI leggi le variabili d’ambiente leggi le variabili d’ambiente stampa codice HTML stampa codice HTML elabora stampa intestazione MIME stampa intestazione MIME cout << “Content-type: text/html” << endl << endl;

19 19 Decodifica dei parametri leggi la variabile Request_method leggi la variabile Request_method leggi la variabile Query_string leggi la variabile Query_string GET leggi la variabile content_length leggi la variabile content_length leggi content_length caratteri da standard input leggi content_length caratteri da standard input POST Valore?

20 20 Programmi eseguibili per selezionare pagine Per accedere a pagine riservate per accedere a servizi –per accedere a basi di dati

21 21 A Web page (containing a list of links)

22 22 A “unique” page-scheme: ProfessorListPage ProfessorListPage ProfessorList Name ToProfP

23 23 An ADM Scheme ProfessorListPage ProfessorList Name ToProfP ProfessorPage Name Position Address ResearchList Area ToResP

24 24 Heterogeneous Union and Forms

25 25 Heterogeneous Union and Forms in ADM ProfessorListPage ProfessorList Name ToProfP ProfessorPage Name Position Address ResearchList Area ToResP Name Submit U SearchProfPage

26 26 Maintenance The Schemes help designers to maintain the hypertext structure Maintenance activities correspond to apply scheme transformations: –introduce multilevel lists –introduce forms –split pages –...

27 27 Maintenance: example

28 28 Tecnologie per l’integrazione Web/Basi di dati

29 29 Web & basi di dati : Obiettivi: ottenere la generazione dinamica di pagine a partire da dati contenuti in una base di datiottenere la generazione dinamica di pagine a partire da dati contenuti in una base di dati sfruttare i pregi di Web e basi di dati, aggirandone i difettisfruttare i pregi di Web e basi di dati, aggirandone i difetti

30 30 Pregi e difetti di basi di dati e Web pro contro semplicesemplice portabileportabile abasso costo indipendenteindipendente dalle interfacce ipermedialeipermediale basatobasato su file staticostatico modellimodelli dei dati linguaggilinguaggi di interrogazione funzionifunzioni di amministazione complessecomplesse proprietarieproprietarie navigazione e presentazione assentinavigazione e presentazione assentiWeb basi di dati

31 31 Programma CGI Programma CGI Web server CGI gatewaygateway DBMS via DBMS API, embedded SQL, ODBC...

32 32Invocazione Il cliente specifica nell’URL il nome del programma da eseguire Il programma deve stare in una posizione precisa (di solito il direttorio cgi-bin) root cgi-bin xyz.exe

33 33 Esempio di CGI per accesso a DB main(char Cognome[]) { …. OMESSO CODICE PER LEGGERE VARIABILI IL CUI SCOPO E’ INSERIRE NELLA VARIABILE :Cognome il COGNOME USATO NELL’INTERROGAZIONE …. char Nome[20], Dipartimento[20], Citta[20]; char Indirizzo[60]; int Age, Stipendio; $ open connection to NewCompanyDB $ select Nome, Dipart, Citta, Indirizzo, Stipendio into :Nome, :Dipart, :Citta, :Indirizzo, :Stipendio from Impiegato I, Sede S where I.Sede = S.Citta and Cognome = :Cognome ; $ close connection...

34 34 if (sqlcode == 0){ printf(" \n %s %s",Nome,Cognome, " \n \n"); printf(" %s %s",Nome,Cognome," \n"); printf(" \n"); printf(" Dipartimento : %s", Dipartimento," \n"); printf(" Citta : %s",Citta,“ \n"); printf(" Indirizzo : %s", Indirizzo," \n"); printf(" Stipendio : %u", Stipendio," \n"); printf(" Progetti in corso \n"); printf(" \n \n "); } else { printf(" \n Error \n \n"); printf("niente impiegato %s\n",Cognome," \n "); }

35 35 Programma CGI per l’accesso a DB PRO –portabilità: usa solo standard aperti: URL, HTTP, CGI, HTML (attenzione però all’accesso al DB) CONTRO –prestazioni: creazione di un sotto- processo per ogni richiesta –aperture e chiusure ripetute della connessione con la base di dati

36 36 Form e CGI come interfacce di applicazioni Per applicazioni di qualsiasi tipo Problemi: –identificazione utente, sicurezza –affidabilita’, transazioni –sessioni –numero di processi attivati, operazioni di apertura e chiusura

37 37 Simulazione sessioni HTTP consente di richiedere una pagina alla volta Simulazione di sessioni: –con hidden parameters nelle form –con cookie (max 4KB) (inviato nell’intestazione della risposta e memorizzato come parte della configurazione del browser) e dizionario stato clienti

38 38 Processo CGI: FAST-CGI Processo CGI: FAST-CGI Il web server genera il processo fast-cgi in fase di inizializzazione Il processo esegue una routine di inizializzazione e si pone in attesa Ad ogni richiesta, il web server apre una connessione verso il processo fast-cgi Il processo genera output sulla connessione http con il client passatagli dal server http Il processo fast-cgi chiude la connessione e rimane in attesa di nuove connessioni

39 39 FAST-CGI: vantaggi FAST-CGI: vantaggi Migliori prestazioni: creazione di processi fast-cgi solo in fase di inizializzazione Mantenimento dello stato: la persistenza del processo fast-cgi consente di superare la natura stateless di http Disponibilita’: distribuito gratuitamente da Open Market come fast-cgi library

40 40 Applicazione server dispatcher Processo CGI Processo CGIDBMS Web server CGI dispatcher gateway

41 41 Processo CGI Processo CGI PRO –evita apertura e chiusura della connessione ad ogni richiesta –sfrutta le ottimizzazioni del DBMS –basato su standard CGI CONTRO –prestazioni: tempo di commutazione tra processi diversi (dispatcher - server) –complessita’ realizzativa dell’interfaccia tra dispatcher e applicazione server

42 42 GATEWAY Gateway Web-base di dati CLIENT DBMS HTTP server

43 43 Realizzazione di applicazioni su web Una molteplicita’ di soluzioni possibili Applicazioni –Lato server –Lato client

44 44 Una gerarchia di soluzioni Gateway su client su Server estensioneesterna basato su API estensioneinterna proprietario processo CGI programmaCGI basato su CGI

45 45 Architetture di servizi on line basati su Web Architettura di base clienti dinamici web applications soluzioni complesse

46 46 Architettura di base BROWSER WEB SERVER LOCAL FILE SYSTEM

47 47 Server API Server API Web server DBMS Gateway API API = interfaccia per estendere il server con servizi non standard

48 48 Scripted page Una scripted page è un file memorizzato nel file system del Web server che contiene degli script interpretabili Gli script interagiscono con oggetti sul server e alla fine producono un output HTML Una scripted page è molto simile ad una pagina HTML standard ma include dei tag/token speciali che sono interpretati dal server Esempi: Microsoft’s Active Server Pages (ASP) e Java Server Pages (JSP) e PHP

49 49 Applicazioni su web (server side) BROWSER WEB SERVER DATABASE JAVA SERVLET, API ASP JSP PHP Scripted page HTML page Scripting lato server CGI eseguibili

50 50 Tecnologie lato client Javascript Applet Java Microsoft ActiveX

51 51 Javascript Linguaggio che permette di scrivere script all’interno di pagine web … Non ha niente a che fare con Java Gli script vengono eseguiti lato client dal browser Gli script possono accedere a oggetti del documento e proprietà del browser, modificandoli dinamicamente –Es: cambio colore al passaggio del mouse

52 52 Clienti dinamici scripting lato client BROWSER HTML Script Compiled modules DOM

53 53 Applicazioni complesse: un esempio di modulo intelligente client CAP Web server Richiesta form Risposta 3 minuti Risposta con form con inclusione script per completare citta’ da CAP

54 54 CAP Web server Sottomissione form invocata da script Java Risposta 3 secondi Risposta con form ricostruito con completamento citta’ da CAP Seconda soluzione CAP ROMA

55 55 Web server L’oggetto comunica direttamente con l’application server Risposta < 1 sec Oggetto distribuito che comunica direttamente con un oggetto sul lato server e restituisce la citta’ dato il CAP Terza soluzione CAP Application server

56 56 Tecnologie Web Pagine statiche e pagine dinamiche Architetture web: –CGI –Form –Progettazione con Form –Interazione con DB –Architetture complesse

57 57 Bibliografia Libro Basi di Dati Cap. 14 Tutorial on line da sito Per approfondimenti: –Conallen, “Progettazione Web con UML”, Addison Wesley


Scaricare ppt "1 Basi di dati e Web Prof. Stefano Paraboschi Prof. Barbara Pernici."

Presentazioni simili


Annunci Google