La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

A cura di: CINA 中華人民共和國 (Repubblica popolare Cinese) Camattari Fabiana Pederiva Lavinia Capuano Vanessa Patti Noemi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "A cura di: CINA 中華人民共和國 (Repubblica popolare Cinese) Camattari Fabiana Pederiva Lavinia Capuano Vanessa Patti Noemi."— Transcript della presentazione:

1 A cura di: CINA 中華人民共和國 (Repubblica popolare Cinese) Camattari Fabiana Pederiva Lavinia Capuano Vanessa Patti Noemi

2 1. Carta d’identità 2. Dove si trova la Cina? 3. Quali sono i suoi confini? 4. E’ bagnata dal mare? Da quale/i? 5. Ci sono i rilievi? Quali sono i più importanti? 6. Sono presenti dei fiumi e dei laghi? Qual è il loro nome? 7. Che tipo di clima è presente in Cina? E quale/i ambiente/i? 8. Da che vegetazione è composta? 9. Quali animali ci sono? 10. Qual è la storia della Cina?

3 Forma di governo Repubblica popolare Suddivisione amministrativa 22 province, 4 municipalità, 5 regioni autonome CapitalePechino (Beiking) Superficie Km 2 Popolazione Densità135 ab./km 2 Popolazione urbana41,8% Indice Sviluppo Umano0,745 (94° posto)

4 La Cina si trova all’estremo Est dell’ Asia

5 MongoliaRussia

6 Vietnam, Birmania, Laos, Bhutan, Nepal

7 Mar cinese orientale Mar cinese occidentale Mar del Giappone

8 A sud la penisola dello Shandong,gli si contrappone formando cosi' una porta d'accesso naturale al Paese ed alla sua capitale Beijing. Ad est e' separato dal Mar Giallo. Nel mar di Bo Hai sfociano il fiume Giallo, lo Hai, il Liao e il Luan. Le acque sono ricche di gamberi giganti e granchi.

9 Nelle zone costiere della provincia del Jiangsu molti i banchi di sabbia. Nelle sue acque sfociano i fiumi Yalujiang, sul confine cino- coreano, e Daedong dalla Corea. Il mar Giallo: ad Ovest bagna le province del Liaoning, dello Shandong e del Jiangsu; ad est la Corea.

10 Il mar Cinese Orientale: a sud del mar Giallo, bagna le regioni del Jiangsu, Zhejiang e Fujian. A sud l'Isola di Taiwan lo separa dal mar Cinese Meridionale.

11 Il mar Cinese Meridionale è situato a sud del paese e' un grande bacino pelagico che bagna al nord le regioni del Fujian, del Guangxi e del Guangdong.

12 L'Himalaya separa il mondo cinese dal mondo indiano.

13 Il Monte Everest è situato sul confine sino-nepalese, ai piedi dell'Himalaya, in direzione Nord.

14 L'Altopiano del Tibet è incorniciato dalle montagne del Karakorum e del Kunlun.

15 La Cina nord-occidentale è occupata da due bacini desertici, separati dalla catena del Tian Shan: il bacino del Tarim a sud, il più grande del paese, ricco di carbone, petrolio e minerali, e la Zungaria a nord.

16 Il confine con la Mongolia è caratterizzato dalla catena dei Monti Altai.

17  Fiume Azzurro  Fiume Giallo  Fiume Heilongjiang  Fiume delle Perle  Fiume Tarim

18 Il Fiume Azzurro è il maggiore fiume della Cina, con una lunghezza di 6300 chilometri. Il Fiume Azzurro è anche una grande arteria del trasporto sull’acqua tra l’est e l’ovest della Cina.

19 Il Fiume Giallo è il secondo grande fiume della Cina, con una lunghezza di 5464 chilometri. Il bacino del Fiume Giallo comprende ricchi pascoli e ampie risorse minerarie, costituendo storicamente una delle più importanti culle dell’antica civiltà cinese.

20 Il Fiume delle Perle è un grande fiume della Cina meridionale, con una lunghezza di 2214 chilometri Il fiume Tarim, nel Xinjiang meridionale, è il più lungo fiume interno della Cina.

21 Circa metà dei laghi della Cina sono salati e offrono rifugio a moltissimi uccelli acquatici. Quasi tutti sono concentrati nella Cina nord- occidentale, nei bacini endoreici dell'altopiano tibetano settentrionale e del bacino dello Zaidan. Il più grande di essi è il Qinghai, uno specchio d'acqua di chilometri quadrati che ogni estate attrae migliaia di uccelli.

22 Data l'immensa estensione del territorio cinese, il Paese presenta una grande varietà di micro-climi. Anche le precipitazioni variano molto.

23 L'inverno cinese mostra in gennaio temperature di circa -7-9°C. L'estate è invece molto umida e piovosa. Nella Cina del Nord il clima è continentale: caldo d'estate, freddo d'inverno, con stagioni intermedie molto ridotte; la primavera, che dura solo il mese di aprile, e l'autunno sono le stagioni che consentono di evitare le forti variazioni climatiche cinesi.

24 Nella Cina centrale il clima è sub-tropicale, con venti molto miti ed estati molto piovose, e assume tratti marcatamente tropicali nelle zone più meridionali.

25 Nella Cina meridionale il clima è monsonico con venti freddi e secchi in autunno-inverno, venti caldi e umidi in primavera-estate. Le piogge, particolarmente abbondanti durante l'estate, superano i 990 mm annui in quasi tutte le zone della Cina meridionale.

26 La Cina possiede ben oltre specie di piante. L'habitat naturale della Cina è quello delle grandi foreste di bambù, centrali e occidentali del territorio. Tra i fiori della Cina è molto nota la peonia cinese.

27 Sono diffusi le volpi, i procioni e i bassarischi, le antilopi, le gazzelle, i camosci, i cavalli, i cervi, l'alce. Sono numerose le specie di aironi, fagiani e pappagalli. Anche la fauna marina è molto ricca di animali, quali delfini, granchi, gamberetti.

28 Tra gli animali domestici troviamo il bufalo, il cammello, sono presenti nel deserto del Gobi circa 950, e lo yak.

29 Nelle regioni a nord, con il clima subartico, prevalgono foreste di latifoglie come la quercia, l'olmo e l'acero. Le specie di animali presenti in questo Paese sono moltissime, quelle locali sono il panda gigante, che arriva a pesare circa 135 kg, il capriolo d'acqua che si trova unicamente in Cina e in Corea e i rettili come alligatori e salamandre. L'alce dell'Alaska si trova nella Manciuria settentrionale.

30 Nell’estremo Sud e a Sud- Est si trova una limitata zona con un clima tropicale. Nelle regioni del sud c'è una fitta foresta pluviale, dove crescono il ginko, il pino, l'azalea e la camelia, inoltre ci sono anche piante come il lauri, che occupano intere foreste, magnolie e bambù, pianta mangiata dai panda.

31 Nelle regioni meridionali si trovano numerosi tipi di scimmie, orsi, tigri, leopardi.

32 Tra il '500 e il '600, la Cina venne attaccata dai giapponesi, ma dopo alcuni anni di guerra i cinesi, alleati con i coreani, riuscirono a respingere l'invasione. Nel 1706 la Cina divenne un impero vastissimo e duraturo.

33 Nel 1912 scoppiano insurrezioni armate, che portarono alla proclamazione della repubblica. Poi scoppiò una guerra civile che durò più di 10 anni e dopo nuove lotte interne, la difesa contro l'invasione giapponese e lo scoppio della Seconda guerra mondiale, nel 1949 Mao Zedong, capo del partito comunista, sale al potere, instaurando un regime totalitario che durò più di 30 anni.

34 1. Quanti abitanti ci sono in Cina? 2. Com’è distribuita la popolazione? 3. Qual è la capitale della Cina? E le altre città importanti? 4. Qual è il tasso di natalità? Di mortalità? 5. Ci sono più giovani o più anziani? Qual è la speranza di vita? 6. Qual è il tasso di emigrazione? Di immigrazione? 7. Com’è l’ISU? A che posto si classifica questo Paese? 8. Quali culture sono presenti? Ci sono poche o tante etnie? 9. Che lingua si parla? Ci sono dei dialetti? 10. CURIOSITA’: Come sono fatti i caratteri cinesi?

35 La Cina ha una popolazione di circa 1,3 miliardi di abitanti; la sua popolazione rappresenta circa un quinto dell'intera popolazione mondiale. Gli abitanti si concentrano soprattutto nelle regioni orientali e nelle pianure. La densità è di circa 137 persone per Km², anche se ovviamente c’è una gran differenza tra le diverse zone.

36 AnnoPopolazionePostoCambiamento Data delle Informazioni July ,50%July ,00%July ,59%July ,60%July ,62%July ,64%July ,63%July ,49%July 2011

37 La popolazione è sparsa in modo molto irregolare; la maggior parte della popolazione è infatti concentrata nelle province orientali e nelle città (l’urbanizzazione è in continua crescita), mentre a Ovest vi è una densità bassissima.

38 Gli orientali hanno una piega di pelle nell’angolo interno dell’occhio, è per questo che hanno la caratteristica forma a mandorla. L’hanno ereditata dai loro antenati che si adattarono alle fredde temperature della Siberia, al vento e alla luce riflessa dalla neve.

39 Nel XX secolo la Cina ebbe una fortissima crescita della popolazione, che raggiunse il miliardo di individui intorno al Ma negli ultimi anni si è registrato un calo del tasso di crescita dovuto in gran parte al governo che ha iniziato a controllare le nascite: ha legalizzato l'aborto e ha imposto un limite al numero dei figli.

40 La Cina è un Paese definito “giovane”, perché oltre il 20% della popolazione appartiene alla fascia di età compresa dai 0 ai 14 anni, il 70% appartiene alla fascia dai 15 ai 65 anni, a meno del 10% appartengono i settantacinquenni.

41 Dati demograficiCinaItalia Tasso di natalità12,4‰9,5‰ Tasso di mortalità6,5‰9,4‰ Incremento naturale5,9‰0,1‰ Mortalità infantile24,2‰4,7‰ Speranza di vita (M/F) 71/74 anni 78/84 anni

42 La Cina è il Paese che è migliorato di più negli ultimi 40 anni e oggi si piazza all’89° posto nella classifica generale dell’Indice di Sviluppo Umano. I dati cinesi dell’ISU sono i seguenti:  Il PIL pro capite; il reddito nazionale lordo è di dollari;  L’iIstruzione; il tasso di alfabetizzazione sopra i 15 anni è del 98%;  La salute è migliorata del 18%.

43 La Cina riconosce 56 gruppi etnici; l’etnia prevalente in Cina è quella Han a cui appartiene il 93% della popolazione. Le grandi minoranze etniche comprendono come ad esempio gli Zhuang, gli Hui, gli Uiguri (turchi), gli Yi, i Miao, i Tibetani,i Mongoli, i Coreani e molti altri.

44 In Cina si contano in totale 292 lingue, a causa dei numerosi gruppi etnici del popolo cinese La lingua ufficiale è il mandarino standar ed è la lingua che fa parte della famiglia Han. Con il mandarino sono utilizzate altre lingue cinesi, come lo Yue o cantonese, il Wu, il Minbei, il Minnan…

45 -è composto da circa 3000 ideogrammi che possono essere pronunciate applicando 4 toni diversi -non esiste il genere di una parola (maschile, femminile) -i verbi non hanno tempi ma si usa una unica forma.

46 I governi in Cina hanno favorito la diffusione dell’ateismo e oltre il 60% della popolazione si dichiara non credente. Tra il restante 40%, molti seguono il il confucianismo, il taoismo e il buddhismo; inoltre ci sono cristiani e musulmani.

47 i n passato l’emigrazione di massa cinese fu causata dalle guerre e dalla carestia e gli immigranti erano contadini analfabeti; Le migrazioni cinesi costituiscono uno dei più importanti flussi migratori internazionali. oggi gli emigrati sono ricchi, ed emigrano all’estero dove trovano migliori scuole per i loro figli e schemi pensionistici più vantaggiosi.

48 -è la capitale della Cina, conosciuta con il nome Beijing. -occupa ,25 km² e ha oltre 17 milioni di abitanti -si trova al Nord della Cina. -è riconosciuta come il centro politico, culturale e scientifico

49 Pechino è la capitale della Cina sin dai tempi più antichi, dal 1406, a seguito delle rivolte promosse dall’imperatore Yongle contro il governo di Nanchino, la “capitale del Sud.” La città di Pechino ha cambiato nome molte volte, ad esempio dal 1928 al 1949 la città era conosciuta come Peiping.

50 Pechino ha molto da offrire ai turisti: è infatti divisa in due parti; - la vecchia Pechino con templi e palazzi antichi, tra cui la Città Proibita e la Piazza Tian’an Men; - la nuova Pechino; città moderna con grattacieli, centri commerciali.

51 -è abbreviata in Hù, che vuol dire “sul mare” -è situata sulla costa, si affaccia sul Mar Cinese Orientale -ha un porto aperto ai traffici di tutto il mondo.

52 -è una regione amministrativa speciale della Cina, formata da una penisola nel mar Cinese meridionale -la sua popolazione è di persone. -è un importante centro commerciale e finanziario, turistico e aeroportuale ed ha collegamenti con tutta l'Asia orientale.

53 -è una municipalità autonoma, che si estende per km² -ha una popolazione superiore ai abitanti. -è molto importante sotto il profilo commerciale e industriale - il suo porto è il più importante delle province del Nord.

54 -ha 31 milioni di abitanti -sorge tra la Cina ricca e industrializzata e la Cina povera delle regioni occidentali.

55 1. La Cina è sviluppata? Quale settore è il più sviluppato? 2. Il settore primario 3. Il settore secondario? 4. Il terziario? 5. Il terziario avanzato?

56 Per più di 200 anni l’economia della Cina si è basata su un metodo feudale; c’erano i proprietari terrieri che comandavano, i poveri che lavoravano la terra e l’imperatore, che dominava su tutti. L’economia cinese è basata oggi sull’agricoltura, sul commercio,industrie, sulle risorse minerali, sulle risorse forestali e sull’allevamento.

57 L'agricoltura tradizionale continua ad essere importante per il Paese perchè è una grande risorsa economica. I terreni coltivabili misurano solo il 10% di tutto il territorio, e si trovano soprattutto nelle regioni orientali. L'agricoltura è molto legata al commercio visto che molte piantagioni vengono esportate.

58 Visto che i terreni coltivabili non erano e non sono molti, la popolazione cinese decise di sfruttare al massimo i pochi spazi che avevano. Questo metodo portò ad un raddoppio del raccolto ma molto presto i terreni si impoverirono; a questo punto si decise di ripristinare la coltivazione troppo intensa. In seguito si videro i risultati: il raccolto era abbastanza equilibrato e le attrezzature moderne possono essere usate con efficacia.

59 La maggior parte dei terreni agricoli è destinata alla produzione alimentare di: - riso, per cui la Cina è la prima esportatrice al mondo - frumento - mais, che occupa circa il 20% delle aree coltivato - avena Altre colture di poca importanza sono la patata, gli ortaggi e la frutta, la soia, gli arachidi, il sesamo e il girasole.

60 L'allevamento rappresenta una risorsa molto importante per l'economia ed il commercio. L'allevamento più diffuso è quello dei suini; nelle regioni occidentali, i pastori allevano ovini, caprini e cammelli; nelle zone più elevate del Tibet si allevano gli yak, che forniscono latte, carne, vestiario, con la pelle, e combustibile, con lo sterco.

61 Nonostante la pesca sia praticata tuttora con metodi rudimentali, la Cina è uno dei migliori produttori di pesce del mondo. Nel Paese sono presenti numerosi allevamenti di carpe, alimento molto usato e gradito dai cinesi.

62 Questo Paese possiede una grande varietà di risorse minerarie: gli unici minerali non presenti sono il vanadio, il cromo e il cobalto. I giacimenti sono distribuiti in tutta la Cina, ma le aree più ricche sono la Manciuria, nel Liadong.

63 L'industria è rappresentata dalla produzione di locomotive, trattori, macchinari per l'industria estrattiva e per la raffinazione del petrolio. L'industria petrolchimica: produzione fibre sintetiche, prodotti farmaceutici e materiale plastico, inoltre si produce concime azotato. Si produce anche molta elettricità.

64 Un tempo i prodotti di consumo richiesti dalla popolazione rurale venivano forniti da una cooperativa incaricata della commercializzazione dei prodotti. Inoltre si esportano animali da allevamento. Per quanto riguarda il commercio estero, nel 1979 la Cina abolì alcune restrizioni aprendo la strada all'investimento e a un aumento degli scambi commerciali.

65 view&id=813&Itemid=142

66 /luglio/default.aspxhttp://www.focusjunior.it/Cose_curiose/Focus_Junior_risponde/2010 /luglio/default.aspx e sparendo/ e sparendo/  TERRA! 3, Alla scoperta dei paesaggi, dei popoli e dei paesi del mondo, DeAGOSTINI, pagine  GEO Scuola 3, Giro del Mondo, GIUNTI Scuola, pagine


Scaricare ppt "A cura di: CINA 中華人民共和國 (Repubblica popolare Cinese) Camattari Fabiana Pederiva Lavinia Capuano Vanessa Patti Noemi."

Presentazioni simili


Annunci Google