La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

A cura dei Volontari Formatori per la Sicurezza SEMINARIO INFORMATIVO DIRETTIVE APPLICATIVE DEL D.LGS. 81/2008 per le Organizzazioni di Volontariato di.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "A cura dei Volontari Formatori per la Sicurezza SEMINARIO INFORMATIVO DIRETTIVE APPLICATIVE DEL D.LGS. 81/2008 per le Organizzazioni di Volontariato di."— Transcript della presentazione:

1 A cura dei Volontari Formatori per la Sicurezza SEMINARIO INFORMATIVO DIRETTIVE APPLICATIVE DEL D.LGS. 81/2008 per le Organizzazioni di Volontariato di Protezione Civile

2 DI COSA PARLIAMO? Riferimenti normativi Applicazioni delle normative Gestione attrezzature in comodato d'uso Gestione dei magazzini Esempi di modulistica

3 RIFERIMENTI NORMATIVI D.Lgs. 3 Agosto 2009 n° 106 Modifiche al D.Lgs 81/08 D.Lgs. 9 Aprile 2008 n° 81 Art 3 comma 3 bis Decreto 13 aprile 2011 Riguarda la salute e la sicurezza dei volontari di protezione civile

4 RIFERIMENTI NORMATIVI Decreto 12 gennaio 2012 Scenari e attività di protezione civile Decreto 25 novembre 2013 Modifiche dell'Allegato 3 – controllo sanitario Conferenza Unificata del 25 luglio 2002 Disposizioni Specifiche per attività di AIB Visite mediche

5 RIFERIMENTI NORMATIVI Decreto del Capo del Dipartimento n°82 06/04/2012 Criteri di massima per lo svolgimento delle attività formative Accordo Stato Regioni 22/02/2012 Individuazione attrezzature da lavoro con specifica abilitazione Delibera Regionale n°97 31/03/2010 Valutazione dei rischi e DPI per attività A.I.B.

6 RIFERIMENTI NORMATIVI Decreto 13 aprile 2011 Art 1 – definizioni e Art 4 comma 1 Organizzazione di volontariato di protezione civile Informazione Informazione Formazione Formazione Addestramento Addestramento Controllo sanitario Controllo sanitario

7 RIFERIMENTI NORMATIVI Decreto 13 aprile 2011 Art 2 – campo di applicazione Le Associazioni di volontariato: Operano con interventi immediati anche in assenza di pianificazione Organizzano uomini, mezzi e logistica per immediata operatività

8 RIFERIMENTI NORMATIVI Decreto 13 aprile 2011 Art 2 – campo di applicazione Le Associazioni di volontariato: Operano in condizioni di imprevedibilità e impossibilità di valutare tutti i rischi Possono derogare dalle formalità del D.Lgs. 81/2008

9 RIFERIMENTI NORMATIVI Decreto 13 aprile 2011 Art 2 – campo di applicazione Le Organizzazioni di volontariato: Operano in condizioni di imprevedibilità e impossibilità di valutare tutti i rischi Possono derogare dalle formalità del D.Lgs. 81/2008

10 RIFERIMENTI NORMATIVI Il volontario sia dotato di attrezzature e DPI idonei per lo specifico impiego DECRETO 13 aprile 2011 Art 4 comma 2 prevede: c

11 RIFERIMENTI NORMATIVI Non sono luoghi di lavoro le sedi, le attività di formazione, esercitazione ed intervento DECRETO 13 aprile 2011 Art. 4 comma 3 – Prevede:

12 RIFERIMENTI NORMATIVI Controllo sanitario (art. 4 comma 1) corsi informativi da tenersi ogni 5 anni Sorveglianza sanitaria (art. 5) è obbligatoria rispetto al massimo di giorni in attività ordinarie o in attività emergenziali DECRETO 13 aprile 2011 modificato D.P.C.M. 25/11/2013

13 RIFERIMENTI NORMATIVI DECRETO 12 Gennaio 2012 Allegato 1- Indirizzi comuni per l'individuazione di: Scenari di rischio di protezione civileScenari di rischio di protezione civile Compiti svolti dai volontariCompiti svolti dai volontari Allegato 2 – Indirizzi comuni per lo svolgimento di: Attività di informazioneAttività di informazione Attività di formazioneAttività di formazione Attività di addestramentoAttività di addestramento

14 RIFERIMENTI NORMATIVI Individua gli scenari di rischio di protezione civile DECRETO 12 Gennaio 2012 Il volontario non fa un’opera teatrale Le attività del volontario NON SONO UN GIOCO……..

15 SCENARI –Rischio Vulcanico - Eventi atmosferici avversi

16 Rischio idrogeologico –AlluvioniSCENARI - Frane

17 SCENARI - Rischio Incendio Boschivo - Rischio sismico

18 SCENARI Assistenza ambiente acquatico Assistenza ambiente impervio,ipogeo o montano

19 SCENARI solo in supporto Assistenza Chimico,Industriale e Nucleare Assistenza trasporti

20 Operatività ordinaria SCENARI con assenza di rischi specifici Attività addestrativa, formativa o di informazione alla popolazione

21 SCENARI con assenza di rischi specifici Attività ricerca persone disperse/scomparse

22 Principali compiti svolti dai volontari Assistenza alla popolazione (anche sanitaria) Logistica, uso mezzi e attrezzature, comunicazioni radio Preparazione e somministrazione pasti Prevenzione e lotta attiva contro gli incendi boschivi Attività amministrative di segreteria Attività formative Attività subacquea Attività cinofilia

23 COME FARE INFORMAZIONE/FORMAZIONE Le Organizzazioni devono: Elaborare piani formativi- Programmare la formazione dei volontari rispetto alle attività svolte Delibera DGR 1193/2014 Programmare i corsi- Definirne gli obiettivi, identificare il responsabile, predisporre i registri DGR 136/2010 Allegato A Assegnazione delle docenze

24 COME GESTIRE LE ATTREZZATURE E I MEZZI Le Organizzazioni devono: - Effettuare le manutenzioni periodiche - Tenere i registri delle manutenzioni effettuate - Conservare i libretti di uso e manutenzione - Addestrare i volontari per l'uso di attrezzature specifiche (accordo del 22/02/2012) - Programmare gli aggiornamenti obbligatori per le attrezzature specialistiche

25 COME GESTIRE I MAGAZZINI Le Organizzazioni devono: Identificare il/i referente/i della gestione Redigere e tenere aggiornato l'elenco materiali e mezzi presenti Redigere protocolli di controllo per entrata e uscita materiali e mezzi Notificare al referente della gestione i volontari abilitati all'utilizzo dei mezzi specialistici

26 COSA SIGNIFICA SICUREZZA ? Suscitare consapevolezza e coscienza Intraprendere un percorso nuovo

27 COMPORTAMENTI DI AUTOTUTELA  Indossare i DPI e utilizzarli correttamente  Segnalare eventuali comportamenti NON corretti

28 COMPORTAMENTI DI AUTOTUTELA  Rispettare le procedure operative esistenti e le istruzioni ricevute

29 COMPORTAMENTI DI AUTOTUTELA  Prima di operare su qualsiasi scenario di intervento analizzare i rischi connessi  Operare in squadre

30 NON ROMPERTI LA TESTA… USALA!!! A cura dei Volontari Formatori per la Sicurezza

31 GRAZIE DELL'ATTENZIONE


Scaricare ppt "A cura dei Volontari Formatori per la Sicurezza SEMINARIO INFORMATIVO DIRETTIVE APPLICATIVE DEL D.LGS. 81/2008 per le Organizzazioni di Volontariato di."

Presentazioni simili


Annunci Google