La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Facoltà di Economia Università degli Studi di Cagliari Corso di Laurea in Economia e Gestione dei Servizi Turistici Programmazione e Controllo delle Aziende.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Facoltà di Economia Università degli Studi di Cagliari Corso di Laurea in Economia e Gestione dei Servizi Turistici Programmazione e Controllo delle Aziende."— Transcript della presentazione:

1 Facoltà di Economia Università degli Studi di Cagliari Corso di Laurea in Economia e Gestione dei Servizi Turistici Programmazione e Controllo delle Aziende Turistiche Alberto Asquer A.A

2 La funzione di costo: Esprime l'andamento dei costi al variare del livello di attività svolta Livello di attività svolta Costo pieno totale

3 Costi fissi: costanti al variare del livello di attività svolta Livello di attività svolta Costo pieno totale

4 Costi variabili: variano con il livello di attività svolta Livello di attività svolta Costo pieno totale Costi variabili direttamente proporzionali al livello di attività svolta

5 Livello di attività svolta Costo pieno totale Costi variabili più che proporzionali al livello di attività svolta Costi variabili: variano con il livello di attività svolta

6 Livello di attività svolta Costo pieno totale Costi variabili meno che proporzionali al livello di attività svolta Costi variabili: variano con il livello di attività svolta

7 Livello di attività svolta Costo pieno totale parte fissa parte variabile Costi totali: somma di una componente fissa e una variabile

8 Costi “a gradino”: componente fissa, variabile da una scala di attività all’altra Livello di attività svolta Costo pieno totale

9 Livello di attività svolta Costo pieno totale Livello di attività effettiva Capacità produttiva inutilizzata (slack)‏ Costi “a gradino”: componente fissa, variabile da una scala di attività all’altra

10 Il comportamento dei costi: Dai costi totali ai costi medi (o unitari): Quantità prodotta Costo pieno totale Costo pieno unitario Quantità prodotta CT = CF + CV (Q)‏ CU = CT / Q

11 Il comportamento dei costi: Il costo differenziale: Quantità prodotta Costo pieno totale Quantità prodotta CT = CF + CV (Q)‏ CD = CT (n+1) – CT (n)‏ n n +1 CD Costo differ.

12 Il comportamento dei costi: Determinazione della funzione di costo: a) Analisi contabile Conti accesi ai componenti negativi di reddito: - Acquisti di materie prime - Acquisti di materie accessorie - Costi per energia elettrica - Costi per assicurazioni - Costi per il personale - Ammortamenti industriali - etc. Costi variabili Costi fissi Costi misti I conti dei costi sono classificati in base al comportamento dei costi al variare della quantità prodotta

13 Il comportamento dei costi: Determinazione della funzione di costo: b) Approccio parametrico Base di dati raccolti dalle passate esperienze di produzione: …… €1.100Apr €1.600Mar €1.200Feb €1.000Gen Costi totaliQ. prodotteMese Quantità prodotte Costi totali Diagramma di dispersione

14 Il comportamento dei costi: Determinazione della funzione di costo: b) Approccio parametrico Metodo del valore massimo e valore minimo Quantità prodotte Costi totali Diagramma di dispersione

15 Il comportamento dei costi: Determinazione della funzione di costo: b) Approccio parametrico Metodo della regressione dei minimi quadrati Quantità prodotte Costi totali Diagramma di dispersione

16 L’analisi del punto di pareggio: Determinazione del livello di attività al quale il reddito operativo è nullo = del livello minimo di attività per conseguire un profitto Punto di pareggio = Break-even point = Livello di attività al quale Ricavi – Costi totali = 0

17 L’analisi del punto di pareggio: Determinazione del livello di attività al quale il reddito operativo è nullo = del livello minimo di attività per conseguire un profitto Punto di pareggio = Break-even point = Livello di attività al quale Ricavi – Costi variabili – Costi fissi = 0

18 L’analisi del punto di pareggio: Determinazione del livello di attività al quale il reddito operativo è nullo = del livello minimo di attività per conseguire un profitto Punto di pareggio = Break-even point = Livello di attività al quale (Ricavi – Costi variabili) – Costi fissi = 0 Margine di Contribuzione

19 Livello di attività svolta Costo totale Ricavo totale BEP BEP = Punto di pareggio Diagramma costo-volume-profitto (CVP)‏ Ricavi = CV + CF

20 Livello di attività svolta Costo totale Ricavo totale BEP BEP = Punto di pareggio Diagramma costo-volume-profitto (CVP)‏ Ricavi = CV + CF Area della perdita Area dell’utile

21 Livello di attività svolta Costo totale Diagramma costo-volume-profitto (CVP)‏ Ricavo totale BEP BEP = Punto di pareggio Ricavi = CF Costi fissi

22 Livello di attività svolta Costo totale Costi variabili direttamente proporzionali al livello di attività svolta Diagramma costo-volume-profitto (CVP)‏ Ricavo totale BEP BEP = Punto di pareggio Ricavi = CV = 0

23 Livello di attività svolta Costo totale parte fissa parte variabile Diagramma costo-volume-profitto (CVP)‏ Ricavo totale BEP BEP = Punto di pareggio Ricavi = CF + CV

24 Livello di attività svolta Costo totale Diagramma costo-volume-profitto (CVP)‏ Ricavo totale BEP BEP = Punto di pareggio Ricavi = CF + CV BEP

25 Ricavi di vendita = Costi variabili + Costi fissi Q p = Q cvu + CF Q (p – cvu) = CF Q = CF / (p – cvu) Margine di contribuzione e copertura dei costi fissi: Determinazione analitica della quantità al BEP

26 Ricavi di vendita = Costi variabili + Costi fissi k = Costi variabili / Ricavi di vendita (%) Ricavi di vendita = k (Ricavi di vendita) + Costi fissi RdV (BEP) = CF / (1-k) Margine di contribuzione e copertura dei costi fissi: Determinazione analitica dei ricavi al BEP

27 Struttura dei costi e BEP: Livello di attività svolta Costo totale parte fissa parte variabile Ricavo totale BEP BEP = Punto di pareggio Ricavi = CF + CV

28 Struttura dei costi e BEP: Livello di attività svolta Costo totale parte fissa parte variabile Ricavo totale BEP BEP = Punto di pareggio Ricavi = CF + CV Se variano i costi fissi (in aumento)‏

29 Struttura dei costi e BEP: Livello di attività svolta Costo totale parte fissa parte variabile Ricavo totale BEP BEP = Punto di pareggio Ricavi = CF + CV Se variano i costi fissi (in diminuzione)‏

30 Struttura dei costi e BEP: Livello di attività svolta Costo totale parte fissa parte variabile Ricavo totale BEP BEP = Punto di pareggio Ricavi = CF + CV

31 Struttura dei costi e BEP: Livello di attività svolta Costo totale parte fissa parte variabile Ricavo totale BEP BEP = Punto di pareggio Ricavi = CF + CV Se variano i costi variabili unitari (in aumento)‏

32 Struttura dei costi e BEP: Livello di attività svolta Costo totale parte fissa parte variabile Ricavo totale BEP BEP = Punto di pareggio Ricavi = CF + CV Se variano i costi variabili unitari (in diminuzione)‏

33 Struttura dei costi e BEP: Livello di attività svolta Costo totale parte fissa parte variabile Ricavo totale BEP BEP = Punto di pareggio Ricavi = CF + CV

34 Struttura dei costi e BEP: Livello di attività svolta Costo totale parte fissa parte variabile Ricavo totale BEP BEP = Punto di pareggio Ricavi = CF + CV Se variano i prezzi (in aumento)‏

35 Struttura dei costi e BEP: Livello di attività svolta Costo totale parte fissa parte variabile Ricavo totale BEP BEP = Punto di pareggio Ricavi = CF + CV Se variano i prezzi (in diminuzione)‏

36 Struttura dei costi e Leva Operativa: Livello di attività svolta Costo totale Ricavo totale BEP Q0Q0 Utile Scenario: l’azienda opera ad un certo livello Q di attività > BEP U0U0

37 Struttura dei costi e Leva Operativa: Livello di attività svolta Costo totale Ricavo totale BEP Se varia il livello di attività, in quale misura varia l’utile operativo? Maggiore utile ? Maggiore attività Q0Q0 U0U0 Q1Q1 U1U1 Leva Operativa = Var. % RO / Var. % Q

38 Leva Operativa: sviluppo della formula LO = ( Var.U / U 0 ) / (Var.Q / Q 0 ) LO = [(U 1 – U 0 ) / U 0 ] / [(Q 1 – Q 0 ) / Q 0 ] LO = [(U 1 – U 0 ) / U 0 ]. [Q 0 / (Q 1 – Q 0 )] Definizione di Leva Operativa Sviluppo dei Var. Inversione del rapporto

39 Leva Operativa: sviluppo della formula LO = ( Var.U / U 0 ) / (Var.Q / Q 0 ) LO = [(U 1 – U 0 ) / U 0 ] / [(Q 1 – Q 0 ) / Q 0 ] LO = [(U 1 – U 0 ) / U 0 ]. [Q 0 / (Q 1 – Q 0 )] Dato che U = MC – CF (mc Q 1 – CF) – (mc Q 0 – CF) Q 0 LO = (mc Q 0 – CF) (Q 1 – Q 0 ) Sviluppo del valore dell’utile

40 LO = (Var. U / U 0 ) / (Var. Q / Q 0 ) LO = [(U 1 – U 0 ) / U 0 ] / [(Q 1 – Q 0 ) / Q 0 ] LO = [(U 1 – U 0 ) / U 0 ]. [Q 0 / (Q 1 – Q 0 )] Dato che U = MC – CF (mc Q 1 – CF) – (mc Q 0 – CF) Q 0 LO = (mc Q 0 – CF) (Q 1 – Q 0 ) (mc Q 1 – mc Q 0 ) Q 0 LO = (mc Q 0 – CF) (Q 1 – Q 0 ) mc (Q 1 – Q 0 ) Q 0 LO = (mc Q 0 – CF) (Q 1 – Q 0 ) Sottrazione CF mc in evidenza

41 mc (Q 1 – Q 0 ) Q 0 LO = (mc Q 0 – CF) (Q 1 – Q 0 ) mc Q 0 LO = (mc Q 0 – CF) MC 0 LO = U 0 Sostituzioni


Scaricare ppt "Facoltà di Economia Università degli Studi di Cagliari Corso di Laurea in Economia e Gestione dei Servizi Turistici Programmazione e Controllo delle Aziende."

Presentazioni simili


Annunci Google