La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La documentazione attraverso la multimedialità. Obiettivi della documentazione “L’obiettivo della documentazione è far conoscere ciò che è stato fatto.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La documentazione attraverso la multimedialità. Obiettivi della documentazione “L’obiettivo della documentazione è far conoscere ciò che è stato fatto."— Transcript della presentazione:

1 La documentazione attraverso la multimedialità

2 Obiettivi della documentazione “L’obiettivo della documentazione è far conoscere ciò che è stato fatto per poter fare” “La documentazione è comunicazione di conoscenze, offerte sotto forma di dati elaborati con criteri rigorosi e procedure omogenee” (Paolo Bisogno – 1997)

3 P erché documentare?

4 Rapporto UNESCO del 1996 (a cura di Jacques Delors) Importanza del significato dell’informazione e della documentazione nel sistema scolastico in funzione della qualità L’insegnamento deve fare i conti con la scuola parallela costituita dalla società dell’informazione

5 5 Verso una società dell’informazione e della conoscenza Strategia di Lisbona (Consiglio Europeo, marzo 2000) “diventare l’economia basata sulla conoscenza più competitiva e dinamica del mondo, in grado di realizzare un crescita economica sostenibile con i nuovi e migliori posti di lavoro e una maggiore coesione sociale” eEurope (per diffondere le TIC) eLearning (per l’integrazione della TIC nei sistemi d’istruzione) eGovernment (per rendere la pubblica amministrazione più veloce ed efficiente) eHealth (per migliorare i servizi di telesalute) “eDocumentation” ???

6 6 La documentazione tradizionale vs la documentazione multimediale Documentazione tradizionale Approccio “archivistico- biblioteconomico” Ottica della raccolta e della conservazione Documentazione multimediale Approccio dinamico, interattivo in una logica di sistema Capacità di rappresentare altri aspetti: l’innovazione, il “clima”, le relazioni Ottica di condivisione e di disseminazione

7 7 La competenza multimediale Tre principali aspetti: La “biografia dei media” capacità di comprendere e riflettere sull’influenza dei media sul proprio sviluppo La pratica personale dei media, ad es. il personal computer La pedagogia dei media, cioè l’uso dei media nell’attività formativa

8 8 Documentazione multimediale Utilizzo di diversi tipi di codice (testuale, audiovisivo, interattivo) GOLD B29/Esperienza.dochttp://gold.indire.it/datafiles/BDP- GOLD B29/Esperienza.doc Un’esperienza eTwinning Coinvolgimento della parte cognitiva e affettiva del soggetto Ipertestualità e navigazione per obiettivi Documentazione orientata all’utente e non autoreferenziale

9 9 Documentazione multimediale KM (Knowledge Management) KS (Knowledge Sharing) Persone Tecnologie Processi

10 10 Web writing Digital writing Scrittura testuale per il web Web writing (Jakob Nielsen) Scrittura intesa come sinergia di codici Brevità Microcontent (titoli, sottotitoli semplici e informativi, link, ecc.) Linguaggio riferito all’utente Punteggiatura Colore Grassetto Sintassi Verdana

11 11 Gold e Il progetto PR.i.MUL.E (Processi Innovativi Multimediali Educativi) Nato del 2006 da un processo di ricerca collaborativo INDIRE/IRRE: “Si può documentare senza nuovi linguaggi e senza tener conto delle nuove tecnologie?” “Si possono individuare strumenti e modalità innovativi per la rappresentazione della conoscenza” Il progetto PR.I.MUL.E/GOLD prevedrà 3 livelli e la coesistenza della documentazione tradizionale e multimediale: 1° livello: Gold (+ tool) aperto a tutti 2° livello: Gold, con selezione regionale 3° livello: Gold multimediale

12 12 I partner del progetto PR.I.MUL.E INDIRE e alcuni IRRE (Istituti Regionali di Ricerca Educativa): –Basilicata –Calabria –Emilia-Romagna –Friuli-Venezia-Giulia –Lazio –Lombardia –Marche –Puglia –Sardegna –Sicilia –Toscana –Umbria –Valle d’Aosta –Veneto

13 13 Interrogativi sulla documentazione multimediale rispetto alle esperienze didattiche disseminazione delle esperienze (sistema di alert, newsletter, liste di distribuzione, analisi dei log files ecc.) trasferibilità dell’esperienza costruzione collaborativa della conoscenza, concetto di innovazione legato al contesto L’esperienza deve essere “reale” o può rappresentare situazioni fittizie ma comunque evocative? Costi elevati (tecnologie e competenze)

14 14 Interrogativi sulla documentazione multimediale nella scuola Chi documenta, il docente, gli studenti, l’esperto... Il punto di vista Dobbiamo differenziare la documentazione a seconda del target Come gestire i diritti della documentazione multimediale (filosofia del copyleft: gioco di parole su “copyright”, diritto d’autore, che non significa "libertà di copiare", ma possibilità di utilizzo citando la fonte Problematica della privacy

15 15 Interrogativi della documentazione multimediale nella scuola Concetto di “usabilità cognitiva”: è più importante essere efficaci nella comunicazione o rispondere ad un bisogno educativo? Concetto di accessibilità Concetto di Digital writing

16 16 Immagini Suoni eil.php Software per l’elaborazione di file multimediali (software per la trasformazione di file audio wave in.mp3) (software per il montaggio di sequenze video) Moviemaker, wnloads/updates/moviemaker2.mspx wnloads/updates/moviemaker2.mspx Risorse utili alla documentazione multimediale 1/2

17 17 Risorse utili alla documentazione multimediale 2/2 Creazione di blog Creazione di Podcasting Digital Storytelling ook.html Lavagna condivisa WHITEBOARD_FINALE.htmhttp://www.bdp.it/galleria/docu/tutorial/whiteboard/ WHITEBOARD_FINALE.htm (tutorial di Indire) /Marratech%20Freehttp://www.freeonline.org/gratis/s /Marratech%20Free (Marratech) (Breeze) Illuminate

18 18 Bibliografia e sitografia LÉVY P., L'intelligenza collettiva. Per un'antropologia del Cyberspazio, Feltrinelli, Milano, 1996 POSTAI S., Siti che funzionano, Milano HOPS Libri, NIELSEN J., Use it, San Francisco, Morgan Kaufmann, ISO, Documentation and information: ISO standard handbook 1, Ginevra, ISO, 1988 SPECCHIA A., La documentazione scolastica. La scuola tra memoria e futuro, Roma, Anicia, 2001, FEDERIGHI P., glossario dell’educazione degli adulti in Europa, I quaderni di Eurydice,n CARLINI F., Parole di carta e di web, Ecologia della comunicazione.Einaudi, 2004 ANICHINI, A. Testo, scrittura, editoria multimediale.Nuove tecnologie, nuovi scrittori, nuovi lettori e nuove piattaforme di comunicazione sono all'origine di un inedito contesto multimediale, Apogeo, 2003 Proia F.I blog come strumenti didattici, Webzine di Indire "IR-Innovazione e Ricerca R, 2004 Le fotografie sono tratte dalla banca dati DIA/INDIRE

19 19 Grazie! Antonella Turchi INDIRE


Scaricare ppt "La documentazione attraverso la multimedialità. Obiettivi della documentazione “L’obiettivo della documentazione è far conoscere ciò che è stato fatto."

Presentazioni simili


Annunci Google