La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

I depositi bancari parte II Corso “Sistema finanziario”

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "I depositi bancari parte II Corso “Sistema finanziario”"— Transcript della presentazione:

1 I depositi bancari parte II Corso “Sistema finanziario”

2 Raccolta in euro delle banche italiane (valori in milioni di €) dic-07 lug-10 v.a.% % Depositi da residenti ,7% ,3% depositi in c/c ,4% ,5% depositi e CD con durata prestabilita ,3% ,7% depositi rimborsabili con preavviso ,7% ,0% pronti contro termine ,3% ,1% Depositi da non residenti ,7% ,9% area euro ,0% ,1% resto del mondo ,8% ,8% Totale depositi ,5% ,2% Obbligazioni ,5% ,8% Totale Raccolta ,0% ,0%

3 Passività delle banche residenti in Italia (gen.2010) v.a.% Depositi ,2% di cui debiti verso banche residenti ,2% debiti verso clientela residente ,5% debiti verso banche non residenti ,8% debiti verso clientela non residente ,8% Obbligazioni ,1% Capitale e riserve ,0% altre passività ,6% passività totali ,0%

4 Depositi di Banche e Bancoposta distrib. per area geografica, dati in milioni di euro (marzo 2010) TOTALE ,0% ITALIA NORD-OCCIDENTALE ,4% Piemonte ,7% Valle d’Aosta ,3% Liguria ,8% Lombardia ,6% ITALIA NORD-ORIENTALE ,0% Trentino-Alto Adige ,7% Veneto ,1% Friuli-Venezia Giulia ,3% Emilia-Romagna ,8% ITALIA CENTRALE ,0% Marche ,4% Toscana ,7% Umbria ,2% Lazio ,6% ITALIA MERIDIONALE ,9% Abruzzo ,0% Molise ,5% Campania ,1% Puglia ,4% Basilicata ,8% Calabria ,1% ITALIA INSULARE ,8% Sicilia ,9% Sardegna ,9%

5 Il Fondo Interbancario di tutela dei depositi Consorzio obbligatorio di diritto privato Garantisce i depositanti delle consorziate Le consorziate si impegnano a fornire le risorse finanziarie necessarie per le finalità del Fondo Aderiscono al Fondo tutte le banche italiane, a eccezione di quelle di credito cooperativo, aderenti al Fondo di Garanzia dei depositanti del credito cooperativo Il principio dell’adesione obbligatoria a un sistema di garanzia dei depositanti è stabilito dal Testo Unico Bancario

6 La garanzia dei depositanti La normativa comunitaria prevede un livello minimo di garanzia di euro per singolo depositante Il legislatore italiano ha previsto un livello di garanzia massimo di ,38 euro per depositante La protezione riguarda i depositi nominativi in euro e in valuta, gli assegni circolari e i titoli ad essi assimilabili Conti cointestati: il livello massimo di tutela offerta è pari a ,38 euro per ciascuno dei cointestatari. Sono previsti casi di esclusione dalla garanzia (cfr. slide successiva)

7 Sono esclusi dalla tutela del Fondo, tra l’altro: I depositi rimborsabili al portatore Le obbligazioni e i crediti derivanti da operazioni in titoli I depositi delle amministrazioni dello Stato e degli enti pubblici territoriali I depositi effettuati dalle banche, dalle compagnie di assicurazione, dagli OICR e i depositi effettuati da altre società dello stesso gruppo bancario I depositi, anche effettuati per interposta persona, dei componenti gli organi sociali e dell’alta direzione I depositi, anche effettuati per interposta persona, dei soci che detengono almeno il 5% del capitale sociale della banca I depositi per i quali il depositante ha ottenuto dalla consorziata, a titolo individuale, tassi e condizioni che hanno concorso a deteriorare la situazione finanziaria della consorziata stessa, in base a quanto accertato dai commissari liquidatori

8 Il mercato interbancario tassi dell’8/10/2010 (fonte: sole24ore) NomeFixingFixing Pr. Euribor 1S Euribor 2S Euribor 3S Euribor 1M Euribor 2M Euribor 3M Euribor 4M1.02 Euribor 5M Euribor 6M Euribor 7M Euribor 8M Euribor 9M1.34 Euribor 10M1.38 Euribor 11M Euribor 1Y1.47

9 Overnight (O/N): un trasferimento iniziale di fondi da effettuare nella stessa giornata di negoziazione e restituzione nella Giornata Lavorativa immediatamente successiva Tomorrow next (T/N): trasferimento iniziale di fondi da effettuare nella Giornata Lavorativa immediatamente successiva a quella di negoziazione e restituzione nella seconda Giornata Lavorativa successiva a quella di negoziazione Spot next (S/N): trasferimento iniziale di fondi da effettuare nella seconda Giornata Lavorativa successiva a quella di negoziazione e restituzione nella terza Giornata Lavorativa successiva Depositi a tempo: trasferimento iniziale di fondi da effettuare nella seconda Giornata Lavorativa successiva al giorno di negoziazione e restituzione ad una scadenza predeterminata Depositi Broken Date: contratti con Valuta iniziale e Valuta finale liberamente concordate tra i contraenti senza vincoli di standardizzazione Fonte: e-mid.it (2010) Contratti di deposito negoziabili sull’e-Mid (Comparto Euro)


Scaricare ppt "I depositi bancari parte II Corso “Sistema finanziario”"

Presentazioni simili


Annunci Google