La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Anno 2007 2008 Anno 2007 2008 Mattia Fiorin Mattia Fiorin II A II A Politecnico calzaturiero.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Anno 2007 2008 Anno 2007 2008 Mattia Fiorin Mattia Fiorin II A II A Politecnico calzaturiero."— Transcript della presentazione:

1 Anno Anno Mattia Fiorin Mattia Fiorin II A II A Politecnico calzaturiero

2 LA SUOLA Definizione Gamma di applicazioni Caratteristiche di qualità Materiali di composizione Il cuoio Processo produttivo

3 DEFINIZIONE La suola è la parte inferiore della calzatura, quella cioè che sta a diretto contatto con il terreno. È un elemento indispensabile in quanto protegge il piede dal contatto con il suolo.

4 GAMMA DI APPLICAZIONI Ogni tipo di calzatura necessita di un fondo particolare: Scarpe da balloScarpe da ballo

5 Scarpe sportiveScarpe sportive Scarpe da lavoroScarpe da lavoro Scarpe da golfScarpe da golf

6 Scarpe da bambiniScarpe da bambini Scarpe da seraScarpe da sera Scarpe da barcaScarpe da barca

7 CARATTERISTICHE DI QUALITA ’ 1.Traspirabilità 2.Impermeabilità 3.Tenuta allo scivolamento 4.Resistenza all’abrasione 5.Leggerezza 6.Coibentazione 7.Proprietà antiallergiche 8.Estetica 9.Capacità di ancoraggio La qualità di una suola è determinata da:

8 MATERIALE COSTRUTTIVO I materiali più comunemente usati in Riviera del Brenta, per il confezionamento delle suole, sono: TunithTunith. Materiale sintetico.

9 GommaGomma. Ve ne sono di diversi tipi e lavorazioni. ParaPara. Derivato dal lattice della gomma.

10 BufaloBufalo. Usato per scarpe da ballo. CuoioCuoio. Materiale più idoneo e con diversi derivati e sottoprodotti.

11 IL CUOIO È il materiale più idoneo per il confezionamento di una suola destinata a calzature di qualità. I suoi punti di forza sono: TraspirabilitàTraspirabilità Basso peso specificoBasso peso specifico Alto potere termostaticoAlto potere termostatico Resistenza alla perforazioneResistenza alla perforazione Scarso potere isolanteScarso potere isolante Buon ancoraggioBuon ancoraggio Buona tenuta a chiodi e graffeBuona tenuta a chiodi e graffe Facilità ad essere cucitoFacilità ad essere cucito

12 Le suole di cuoio vengono tranciate adoperando mezzi gropponi. Gli spessori vanno da 3 a 6 mm per i fondi da donna e da 4,5 a 6 mm per quelli da uomo.

13 CICLO PRODUTTIVO DEL FONDO IN CUOIO Reparti del suolificio: Modelleria Tranceria Reparto confezionamento Reparto finissaggio Magazzino

14 Modelleria La modelleria ha il compito di creare proposte vincenti di questo componente da abbinare ai diversi tipi di scarpa.

15

16 Terminato il confezionamento del prototipo, si procede con l’applicazione del fondo sulla provetta, apportando eventualmente le opportune modifiche che permetteranno di ottimizzare la base per dar così via alla produzione in serie.

17

18 E così si conclude il viaggio all’interno del meraviglioso mondo dei fondi in cuoio. Mattia fiorin IIAMattia fiorin IIA


Scaricare ppt "Anno 2007 2008 Anno 2007 2008 Mattia Fiorin Mattia Fiorin II A II A Politecnico calzaturiero."

Presentazioni simili


Annunci Google