La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Sistemi di elaborazione dell’informazione Modulo 2 -Protocolli di rete TCP/IP Unità didattica 7 -Instradamento dinamico Ernesto Damiani Lezione 5 – Metriche.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Sistemi di elaborazione dell’informazione Modulo 2 -Protocolli di rete TCP/IP Unità didattica 7 -Instradamento dinamico Ernesto Damiani Lezione 5 – Metriche."— Transcript della presentazione:

1 Sistemi di elaborazione dell’informazione Modulo 2 -Protocolli di rete TCP/IP Unità didattica 7 -Instradamento dinamico Ernesto Damiani Lezione 5 – Metriche OSPF

2 Struttura di LSA Come TTL Uguale LS Age Link State ID Advertising Router Seq. No OptionsType=1 Checksum Lenght Padding Number of links Link ID Link Type Optional TOS More Links Num TOSMetric Link Data

3 Gestione della reinizializzazione Quando un nodo viene reinizializzato, non conosce il suo numero di sequenza. Manda a tutti il suo stato di collegamento con numero di sequenza 0. Invia una richiesta dello stato dei collegamenti ai suoi vicini. I vicini rispondono con gli LSA più aggiornati che hanno, compreso l’LSA di quel nodo rilevato prima del momento del crash. –In questo caso, il nodo aggiorna il suo numero di sequenza. Ogni volta che un router ottiene una nuova informazione, la manda a tutti.

4 Scoperta dei vicini I router eseguono il multicast di pacchetti Hello OSPF su tutte le interfacce in grado di gestire OSPF. Se due router condividono un collegamento, possono diventare vicini. Una volta diventati vicini, i router scambiano i loro database OSPF CSPF Hello CSPF Hello: I heard Scenario: il router si riavvia

5 La scoperta di vicini e la sincronizzazione dei database

6 Scoperta dei vicini e sincronizzazione DB CSPF Hello CSPF Hello: I heard Scenario: il router si riavvia Una volta scoperti i vicini, i nodi scambiano i loro DB. Scoperta di adiacenza Invia la descrizione del DB vuota. Descrizione del DB Invia la descrizione del DB (la descrizione contiene solo intestazioni LSA). Conferma la ricezione di descrizione.

7 Problemi di sicurezza OSPF Un attaccante potrebbe inviare LSA falsi. –Bisogna eliminare qualunque LSA proveniente da qualsiasi altra sorgente diversa dal vicino e usare l’autenticazione. Se un router è compromesso, potrebbe annunciare un costo basso a tutti i nodi che invieranno pacchetti a questo nodo e la rete smetterebbe di funzionare.

8 Metriche (1) ARPANET: il costo del collegamento comprendeva la lunghezza della coda del router (vista come una misura della congestione). –La simulazione dimostra che questa metrica non funziona, perché troppo reattiva alla congestione. Costo statico: basta usare il ritardo (Juniper).

9 Metriche (2) Metrica dinamica: deve assicurare che i costi del collegamento non oscillino troppo bruscamente. –Non può esistere più di un fattore di differenza 7 tra il collegamento più costoso e quello meno costoso. –Il costo di un collegamento può variare solo di un fattore di 3 tra due rilevazioni. –Il costo dipende solo dall’utilizzo a carichi moderati o alti. –Gli aggiornamenti si inviano quando il costo supera una certa soglia.

10 Type Of Service (TOS) Un pacchetto di dati può identificare il tipo di servizio che vuole. Il router può fornire instradamenti differenti a seconda del TOS. Per supportare ciò, OSPF permette che il costo del collegamento dipenda dal TOS. Non viene utilizzato molto. FINE


Scaricare ppt "Sistemi di elaborazione dell’informazione Modulo 2 -Protocolli di rete TCP/IP Unità didattica 7 -Instradamento dinamico Ernesto Damiani Lezione 5 – Metriche."

Presentazioni simili


Annunci Google