La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia PROTEZIONE CIVILE DELLA REGIONE Servizio prevenzione, controllo e pronto intervento MANUFATTO DI DIVERSIONE IDRAULICA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia PROTEZIONE CIVILE DELLA REGIONE Servizio prevenzione, controllo e pronto intervento MANUFATTO DI DIVERSIONE IDRAULICA."— Transcript della presentazione:

1 1 Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia PROTEZIONE CIVILE DELLA REGIONE Servizio prevenzione, controllo e pronto intervento MANUFATTO DI DIVERSIONE IDRAULICA DAL CANALE MALGHER AL FIUME LIVENZA, IN COMUNE DI MEDUNA DI LIVENZA (TV) (OPI CD3/ ) BETA Studio srl - Via Monte Sabotino, 2/A Ponte San Nicolò, Padova (ITALIA) Tel Fax Conferenza dei Servizi: Palmanova, 26 marzo 2008 Ordinanza del Presidente Consiglio dei Ministri 11 febbraio 2006 n.3495

2 2 Motivazioni CANALE MALGHER - MANUFATTO DI DIVERSIONE IDRAULICA Intervento motivato dalla situazione di emergenza di cui l’Ordinanza del Presidente dei Consiglio dei Ministri, OPCM n del “Disposizioni urgenti di protezione civile dirette a fronteggiare i danni conseguenti agli eventi alluvionali, verificatisi il giorno 9 settembre 2005 nel territorio della regione autonoma Friuli-Venezia Giulia”, con la quale è stato individuato il Commissario Delegato per il superamento dell’emergenza. La Regione Autonoma del Friuli Venezia Giulia e la Regione del Veneto, hanno inserito le problematiche idrauliche del fiume Lemene tra quelle da risolvere attraverso una reciproca collaborazione interistituzionale, finalizzata al coordinamento degli interventi di difesa dal rischio idrogeologico nonché della gestione del patrimonio idrico, che vedono coinvolti i bacini idrografici rientranti in entrambi i territori regionali (Lemene, Livenza, Tagliamento), approvando il: “Protocollo d’intesa per la riduzione del Rischio idrogeologico del fiume Lemene interessato dall’evento alluvionale del 9 settembre 2005”. Protocollo d’intesa

3 3 Nubifragio del 9 settembre 2005 CANALE MALGHER - MANUFATTO DI DIVERSIONE IDRAULICA Fiume Veneto: situazione allagamenti zona centro (piazza Marconi)

4 4 Nubifragio del 9 settembre 2005 CANALE MALGHER - MANUFATTO DI DIVERSIONE IDRAULICA Fiume Sile a Panigai (comune di Pravisdomini)

5 5 Nubifragio del 9 settembre 2005 CANALE MALGHER - MANUFATTO DI DIVERSIONE IDRAULICA Confluenza tra Fiume e Sile – incile canale Malgher

6 6 Nubifragio del 9 settembre 2005 CANALE MALGHER - MANUFATTO DI DIVERSIONE IDRAULICA Situazione canale Malgher in territorio della Regione Veneto

7 7 Soluzione ottimale CANALE MALGHER - MANUFATTO DI DIVERSIONE IDRAULICA La scelta progettuale ottimale per conseguire gli obiettivi di riduzione del livello di rischio idraulico, è risultata essere quella di realizzare un dispositivo di diversione idraulica, funzionante mediante sollevamento meccanico, in grado di deviare una parte delle acque di piena che si propagano lungo il canale Postumia-Malgher-Fosson verso il fiume Livenza. L’impianto sarà realizzato in località Meduna di Livenza (TV), mediante costruzione di: - - un canale di collegamento idraulico tra Malgher e Livenza; - - un impianto di sollevamento meccanico della capacità di 30 m³/s.

8 8 Valutazione dei benefici CANALE MALGHER - MANUFATTO DI DIVERSIONE IDRAULICA Obiettivo: “Ridurre il livello di rischio idraulico nel territorio incluso nel sistema idrografico Fiume-Sile (bacino del fiume Lemene) nonché nel territorio limitrofo al canale Malgher, evidenziato dall’episodio alluvionale del giorno 9 settembre 2005”. Benefici dell’intervento valutati mediante analisi del sistema idrografico (modello idrologico HEC-HMS, e modello idraulico HEC-RAS, entrambi sviluppati dall’Hydrologic Engineering Center dell’US Army Corps of Engineers, Davis, USA). Taratura: Stazioni di misura idrometeorologiche e rilievo laseraltimetrico nelle aree di esondazione. (Regione FVG - Protezione Civile) Stazioni di misura idrometeorologiche e Misure correntometriche c/o Corbolone (ARPAV)

9 9 CANALE MALGHER - MANUFATTO DI DIVERSIONE IDRAULICA Catasto austriaco Il corso naturale del Sile proseguiva in direzione Sud-Ovest per confluire nel Livenza in località Meduna, dopo aver raccolto le acque del Fiume. La prima configurazione del canale Malgher prevedeva lo spostamento dell’immissione alcuni chilometri a valle, proprio nel punto in cui sorgerà l’impianto di sollevamento. IMMISSIONE DEL MALGHER NEL LIVENZA

10 10 CANALE MALGHER - MANUFATTO DI DIVERSIONE IDRAULICA Catasto dell’Agenzia del Territorio Antica immissione del Malgher nel Livenza Arginatura di raccordo Ubicazione: circa 3 km a valle della confluenza tra Fiume e Sile.

11 11 CANALE MALGHER - MANUFATTO DI DIVERSIONE IDRAULICA Regime freatimetrico Falda freatica imposta dai livelli dei due corsi d’acqua. Massima escursione dovuta alle piene del Livenza. 1) 1) Ambito golenale Malgher 2) 2) Zona interclusa 3) 3) Ambito golenale Livenza  MALGHER LIVENZA Studio sul Regime freatimetrico tra fiume Livenza e canale Malgher. (Groundwater Modeling System – SEEP2D) 32

12 12 CANALE MALGHER - MANUFATTO DI DIVERSIONE IDRAULICA Planimetria generale L’impianto si compone dei seguenti elementi: canale di adduzione; vasca di carico; elettropompe ad elica ad asse verticale e motore sommerso; condotte di mandata per il superamento del rilevato arginale del fiume Livenza; vasca e canale di restituzione; edificio idraulico per alloggiamento trasformatori, quadri elettrici, generatore di corrente di emergenza e sala comandi.

13 13 CANALE MALGHER - MANUFATTO DI DIVERSIONE IDRAULICA Profilo generale dell’impianto CANALE DI ADDUZIONE DAL MALGHER  VASCA DI CARICO  SUPERAMENTO ARGINALE  VASCA DI RESTITUZIONE Impianto dotato di n. 8+1 elettropompe ad elica sommergibili di portata 3750 l/s cad. Potenza assorbita in fase di esercizio (prevalenza 4.00 m)= 1760 kW + access. Volume di scavo: m³ Volume cls per strutture: =3000 m³

14 14 CANALE MALGHER - MANUFATTO DI DIVERSIONE IDRAULICA Edificio idraulico LIVENZA MALGHER Prospetto Sud (verso Nord) Edificio per alloggiamento trasformatori, generatore di emergenza, quadri elettrici e sala comando.

15 15 CANALE MALGHER - MANUFATTO DI DIVERSIONE IDRAULICA Vasca di carico (in connessione idraulica con il canale Malgher) Quota fondo vasca: 0.80 m s.m.m. Quota ordinaria nel Malgher: 1.50 m s.m.m. Quota min. attacco pompe: 3.50 m s.m.m. Prevalenza geodetica = 2.00 m Prevalenza totale = 3.72 m Prevalenza di progetto = 4.00 m Impianto dotato di n. 8+1 elettropompe ad elica sommergibili. Portata 3750 l/s cad. Potenza assorbita in fase di accensione (prevalenza 8.20 m)= 320 kW/cad. Potenza assorbita in fase di esercizio (prevalenza 4.00 m)= 220 kW/cad.

16 16 CANALE MALGHER - MANUFATTO DI DIVERSIONE IDRAULICA Sistema di alimentazione La vasca è suddivisa in n.3 gruppi, ciascuno dei quali alloggia n.3 elettropompe. Ogni gruppo è dotato di un sistema separato di alimentazione (trasformatore di corrente elettrica, quadro, ecc.).

17 17 CANALE MALGHER - MANUFATTO DI DIVERSIONE IDRAULICA Condotte di mandata Diametro interno 1200 mm Lunghezza m (escluso tubo contenitore e diffusore) Acciaio Fe430B (verniciato) Spessore 10 mm

18 18 CANALE MALGHER - MANUFATTO DI DIVERSIONE IDRAULICA Sistemazione arginale Sistemazione della superficie arginale con geogriglie antierosione, intasate di materiale arido.

19 19 CANALE MALGHER - MANUFATTO DI DIVERSIONE IDRAULICA Struttura di attraversamento condotte Struttura in c.a. realizzata, in opera, sulla banca esterna dell’argine Livenza per garantire continuità della viabilità demaniale. La struttura è sostenuta da setti portanti “a telaio”, per consentire il massimo spazio alle operazioni di manutenzione.

20 20 CANALE MALGHER - MANUFATTO DI DIVERSIONE IDRAULICA Vasca di restituzione Struttura in c.a., interrata, realizzata in opera, con soglia di regolazione finale per mantenere i diffusori delle condotte in condizioni sommerse. Parapetto di protezione solo sul muro contro argine (parallelo alla direzione della corrente del Livenza)

21 21 CANALE MALGHER - MANUFATTO DI DIVERSIONE IDRAULICA Protezione spondale fiume Livenza Difesa a massi non cementati, da realizzare in prossimità dell’opera di restituzione, su entrambe le sponde del fiume Livenza.

22 22 CANALE MALGHER - MANUFATTO DI DIVERSIONE IDRAULICA Esempi di sgrigliatore a pettine semovente

23 23 CANALE MALGHER - MANUFATTO DI DIVERSIONE IDRAULICA Esempio di impianto similare Vista panoramica di una vasca di carica dotata di sgrigliatore automatico.

24 24 CANALE MALGHER - MANUFATTO DI DIVERSIONE IDRAULICA P.R.G.C. Meduna di Livenza Z.T.O. E2 (Zona Territoriale Omogenea) “Aree agricola di primaria importanza per la funzione agricola-produttiva”. Fascia di rispetto fluviale (delimitata come previsto dal punto 6 dell’art.27 della L.R. 61/85).

25 25 CANALE MALGHER - MANUFATTO DI DIVERSIONE IDRAULICA Siti della rete Natura 2000 IT Ambito fluviale del Livenza e corso Inferiore del Monticano (SIC) IT Ambito fluviale del Livenza (ZPS) La possibilità che l’intervento produca effetti negativi significativi sui siti della rete Natura 2000 è stata esclusa come riportato nella Valutazione di Incidenza.

26 26 CANALE MALGHER - MANUFATTO DI DIVERSIONE IDRAULICA Piani di Assetto Idrogeologico (PAI) AREA INTERVENTO La perimetrazione del Piano stralcio per l’Assetto Idrogeologico del bacino del fiume Livenza riporta una classe di pericolosità “elevata” (P3). Il Piano stralcio per l’Assetto Idrogeologico del bacino del fiume Lemene non riporta alcuna perimetrazione di pericolosità idraulica.

27 27 CANALE MALGHER - MANUFATTO DI DIVERSIONE IDRAULICA Stato ambientale dei corsi d’acqua Fonte ARPAV Regione Veneto Qualità acque canale Malgher: dati insuff. (acque di origine risorgiva  conoidi Cellina - Meduna) Qualità acque fiume Livenza: SUFFICIENTE Frequenza di funzionamento molto bassa (Tr=10 anni) Volumi d’acqua trasferiti al Livenza trascurabili. Dall’analisi del P.T.A. non emergono interrelazioni in contrasto con le finalità del progetto e le scelte progettuali adottate.

28 28 CANALE MALGHER - MANUFATTO DI DIVERSIONE IDRAULICA Aspetti paesaggistici L’intervento è inserito in un macro ambito morfologico definito dal Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale (P.T.C.P.) della Provincia di Treviso come: Unità di Paesaggio P8 – (Pianura) Superficie di Ambito Territoriale: km² Le interazioni con il paesaggio sono state valutate con Relazione Paesaggistica (D.P.C.M del 12 dicembre 2005 e D.Lgs.vo. 22 gennaio 2004 n° 42 “Codice dei beni culturali e del paesaggio”).

29 29 CANALE MALGHER - MANUFATTO DI DIVERSIONE IDRAULICA Aspetti paesaggistici Territorio caratterizzato dagli interventi di bonifica idraulica. Area interclusa dalle arginature del canale Malgher e del fiume Livenza. Area prevalentemente incolta (demanio idrico). Area golenale fiume Livenza Area interclusa tra arginature

30 30 CANALE MALGHER - MANUFATTO DI DIVERSIONE IDRAULICA Altri documenti consultati Documenti consultati: Piano di Sviluppo Regionale (P.S.R.) Piano Territoriale Regionale di Coordinamento (P.T.R.C.) Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale (P.T.C.P.) Piano Regolatore Generale Comunale (P.R.G.C.) di Meduna di Livenza e Motta di Livenza Piano Regionale di Attività di Cava (P.R.A.C.) Il Piano Generale di Bonifica e di Tutela del Territorio Rurale (P.G.B.T.T.R. dei Consorzi di Bonifica “Pedemontano Sinistra Piave” e “Cellina – Meduna”) Piani di Assetto Idrogeologico (PAI) Il Piano di Tutela delle Acque (PTA) della Regione del Veneto Programma triennale ( ) ed elenco annuale dei lavori pubblici - Opere di competenza regionale Il Piano Triennale di Interventi per l’adeguamento della rete viaria della Regione del Veneto Piano faunistico venatorio Carta archeologica del Veneto

31 31 CANALE MALGHER - MANUFATTO DI DIVERSIONE IDRAULICA Indagini geognostiche Prove in sito: sondaggi verticali a carotaggio continuo, spinti alla profondità di 25.0 metri; prove penetrometriche statiche con punta meccanica (C.P.T.); prove di permeabilità in sito, tipo Lefranc. Prove in laboratorio: caratterizzazione granulometrica dei terreni incoerenti; determinazione dei parametri fisici e geomeccanici dei terreni coesivi. I risultati delle indagini hanno evidenziato una stratigrafia di materiali prevalentemente argillosi, intervallati da strati limosi e sabbiosi.

32 32 CANALE MALGHER - MANUFATTO DI DIVERSIONE IDRAULICA Indagini geognostiche Prova di compressione ELL Prove edometrica

33 33 CANALE MALGHER - MANUFATTO DI DIVERSIONE IDRAULICA Analisi idrologica - idraulica Analisi svolta mediante l’utilizzo di modelli matematici: Modello idrologico HEC-HMS per valutazione dei deflussi dai bacini Fiume e Sile; Modello idrologico per valutazione effetti di laminazione area di Panigai (attuale e progetto); Modello idraulico HEC-RAS per profili idrometrici nel canale Malgher. Portate, livelli e tempi di permanenza delle acque.


Scaricare ppt "1 Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia PROTEZIONE CIVILE DELLA REGIONE Servizio prevenzione, controllo e pronto intervento MANUFATTO DI DIVERSIONE IDRAULICA."

Presentazioni simili


Annunci Google