La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

IAS 32 e IAS 39: STRUMENTI FINANZIARI VALUTAZIONE E CONTABILIZZAZIONE

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "IAS 32 e IAS 39: STRUMENTI FINANZIARI VALUTAZIONE E CONTABILIZZAZIONE"— Transcript della presentazione:

1 IAS 32 e IAS 39: STRUMENTI FINANZIARI VALUTAZIONE E CONTABILIZZAZIONE
Prof. Alberto Tron Incaricato di Economia Aziendale Università degli Studi di Pisa Dottore Commercialista – Revisore Contabile Membro del Comitato Principi Contabili ANDAF

2 Strumenti finanziari e Principi IAS

3 Strumenti finanziari e Principi IAS
Strumenti finanziari: Esposizione nel bilancio e informazioni integrative IAS 32 Ha la finalità di migliorare la comprensibilità per gli utilizzatori del bilancio della rilevanza degli strumenti finanziari

4 Strumenti finanziari e Principi IAS
39 Strumenti finanziari: Rilevazione e valutazione Ha la finalità di stabilire i principi per rilevare e valutare le attività e le passività finanziarie

5 Strumenti finanziari e Principi IAS
I principi IAS 32 e 39 relativi al riconoscimento ed al trattamento degli strumenti finanziari sono rivoluzionari. Per le società che effettuano un numero elevato di investimenti, per le società che hanno un elevato uso della leva finanziaria, per i finanziatori o per chi utilizza strumenti derivati sia a fini di copertura dei rischi che a fini speculativi, l’introduzione dei nuovi principi solleva problematiche molto più ampie rispetto a qualsiasi altro principio contabile. Coloro che si sono trovati ad adottare tali standards hanno dovuto con ogni probabilità cambiare il metodo di trattamento contabile delle principali attività e passività finanziarie, e procedere a documentare formalmente le attività svolte; questi aspetti comportano cambiamenti sostanziali ai sistemi, ai processi e all’organizzazione aziendale.

6 Ambito di applicazione
IAS 32 Ambito di applicazione Esposizione in bilancio ed illustrazione delle informazioni riguardanti tutti i tipi di strumenti finanziari sia rilevati sia non rilevati Sono esclusi: Partecipazioni in controllate (IAS 27) Partecipazioni in collegate (IAS 28) Partecipazioni in joint venture (IAS 31) Impegni dei datori di lavoro e dei piani pensionistici per tutti i benefici successivi al termine del rapporto (cfr IAS 19 e 26) Impegni dei datori di lavoro per opzioni esercitabili dai dipendenti per acquisto di azioni e per piani per acquisto di azioni Impegni derivanti da contratti di assicurazione

7 Ambito di applicazione
IAS 39 Ambito di applicazione Rilevazione e valutazione di tutti i tipi di strumenti finanziari Sono esclusi: Partecipazioni in controllate (IAS 27) Partecipazioni in collegate (IAS 28) Partecipazioni in joint venture (IAS 31) Diritti e obbligazioni derivanti da contratti di leasing (IAS 17) Diritti e obbligazioni derivanti da contratti di assicurazione Equity instrument della società che predispone il bilancio Contratti di garanzia finanziaria che prevedono il pagamento nel caso di inadempimento del debitore (IAS 37) Contratti che prevedono pagamenti basati sulle variabili climatiche, geologiche e fisiche

8 Concetto di strumento finanziario

9 Concetto di strumento finanziario
IAS 32 Concetto di strumento finanziario Qualsiasi contratto che dia origine a un’attività finanziaria per un’impresa e a una passività finanziaria o a uno strumento rappresentativo di patrimonio netto per un’altra impresa Srtumento finanziario

10 Concetto di attività finanziaria
IAS 32 Concetto di attività finanziaria Disponibilità liquide Diritti contrattuali a ricevere disponibilità liquide (es. crediti verso clienti; effetti attivi; crediti per prestiti; crediti per titoli obbligazionari) Attività finanziaria Diritti contrattuali a ricevere una attività finanziaria Diritti contrattuali a scambiare strumenti finanziari con un’altra impresa a condizioni potenzialmente favorevoli Equity instrument di un’altra impresa

11 Concetto di passività finanziaria
IAS 32 Concetto di passività finanziaria Obbligazioni contrattuali a consegnare disponibilità liquide (es. debiti verso fornitori; effetti passivi; debiti per prestiti; crediti per titoli obbligazionari) Obbligazioni contrattuali a consegnare una attività finanziaria Passività finanziaria Obbligazioni contrattuali a scambiare strumenti finanziari con un’altra impresa a condizioni potenzialmente sfavorevoli

12 Concetto di “fair value”
IAS 32 Concetto di “fair value” E’ il corrispettivo al quale un bene può essere scambiato, o una passività estinta, tra parti consapevoli e disponibili, in un’operazione fra terzi Se esiste un mercato attivo (per volumi, frequenza ed operatori disponibili ad effettuare scambi) il “fair value” corrisponde al valore di mercato. Se esiste un mercato ma esso non è attivo le quotazioni devono essere rettificate al “fair value” 266 Fair value

13 Concetto di “fair value”
IAS 32 Concetto di “fair value” Il principio presume che il fair value possa essere attendibilmente determinato per la gran parte delle attività finanziarie classificate come disponibili per la vendita o possedute per essere negoziate, con l’eccezione degli strumenti di patrimonio netto (azioni, opzioni su azioni) di società non quotate 266 Fair value

14 Concetto di strumento finanziario
IAS 32 Concetto di strumento finanziario ASSETS = LIABILITIES + EQUITY Qualsiasi contratto che rappresenti una partecipazione residua nell’attivo di un’impresa al netto di tutte le sue passività Equity Relazione contrattuale Attività Passività Equity o

15 Esposizione in bilancio

16 Esposizione in bilancio
IAS 32 Esposizione in bilancio Passività e patrimonio netto L’emittente di uno strumento finanziario deve classificare lo strumento, o le sue componenti, come passività o patrimonio netto in conformità al contenuto sostanziale dell’accordo contrattuale al momento della rilevazione iniziale e delle definizioni di passività finanziaria e di strumento rappresentativo di patrimonio netto

17 Esposizione in bilancio
IAS 32 Esposizione in bilancio Classificazione degli strumenti composti da parte dell’emittente L’emittente di uno strumento finanziario contenente sia un elemento di passività sia un elemento di patrimonio netto deve classificare distintamente le componenti dello strumento

18 Esposizione in bilancio
IAS 32 Esposizione in bilancio Azioni proprie Qualora un’entità riacquisti gli strumenti rappresentativi del capitale conferito, quegli strumenti («azioni proprie») devono essere dedotti dal capitale. Nessun utile o perdita deve essere rilevato nel conto economico all’acquisto, vendita, emissione o cancellazione degli strumenti rappresentativi di capitale di un’entità. Tali azioni proprie possono essere acquistate e detenute dall’entità o da altri membri del gruppo consolidato. Il corrispettivo pagato o ricevuto deve essere rilevato direttamente a patrimonio

19 Esposizione in bilancio
IAS 32 Esposizione in bilancio Interessi, dividendi, oneri e proventi Interessi, dividendi, oneri e proventi relativi a uno strumento finanziario o suo componente, classificato come passività finanziaria, devono essere rilevati nel CE come costi o ricavi Le distribuzioni ai possessori di uno strumento finanziario classificato come equity instrument devono essere addebitate dall’emittente direttamente al patrimonio netto

20 Esposizione in bilancio
IAS 32 Esposizione in bilancio Compensazione di attività e passività finanziarie Un’attività e una passività finanziaria vanno compensate e il saldo netto rilevato nello SP quando l’impresa: ha un diritto legale a compensare gli importi contabilizzati intende estinguere per il residuo netto, o realizzare l’attività e contemporaneamente estinguere la passività

21 Informazioni integrative

22 Informazioni integrative
IAS 32 Informazioni integrative Misura, rischi e scopi Per qualsiasi strumento finanziario, rilevato o non rilevato in bilancio, occorre fornire informazioni su: misura in cui sono utilizzati rischi loro associati scopi perseguiti dall’impresa Par. 56

23 Informazioni integrative - rischi
IAS 32 Informazioni integrative - rischi Rischio di prezzo Rischio valutario Rischio su tassi di interesse Rischio di mercato Rischio di credito Rischio che un partecipante a uno strumento finanziario non adempia a un’obbligazione e causi una perdita finanziaria all’altro partecipante Rischio di liquidità Rischio che l’impresa abbia difficoltà nel reperire fondi per far fronte agli impegni derivanti dagli strumenti finanziari Rischio sui flussi finanziari Rischio che l’ammontare dei futuri flussi finanziari collegati a uno strumento finanziario monetario fluttui

24 Informazioni integrative
IAS 32 Informazioni integrative Strategie di rischio intraprese dalla direzione Occorre indicare gli obiettivi e le procedure di gestione dei rischi finanziari, incluse le strategia di copertura di ciascuna tipologia di operazioni previste per le quali è utilizzato il metodo contabile della copertura (hedge accounting)

25 Informazioni integrative
IAS 32 Informazioni integrative Clausole contrattuali, condizioni generali e principi contabili Per ogni categoria di attività e passività finanziaria e equity instrument, rilevati o non rilevati, occorre fornire dettaglio su: ammontare e natura degli strumenti clausole e condizioni generali che possano influire su importo, tempi e certezza dei flussi principi contabili e metodi adottati Occorre inoltre descrivere il tipo di contabilizzazione (data negoziazione o data valuta)

26 Informazioni integrative
IAS 32 Informazioni integrative Fair Value Per ogni categoria di attività e passività finanziaria, rilevata o non rilevata, occorre fornire informazioni sul fair value o segnalare l’eventuale impossibilità di determinare il fair value in modo attendibile Ulteriori dati sono richiesti nel caso di attività finanziarie iscritte a un valore superiore al fair value

27 Classificazione degli strumenti finanziari

28 Classificazione degli strumenti finanziari
IAS 39 Classificazione degli strumenti finanziari HFT [Held for Trading]

29 Classificazione degli strumenti finanziari
IAS 39 Classificazione degli strumenti finanziari acquistate con lo scopo di generare profitti dalla fluttuazione dei prezzi in un’ottica di breve periodo è nella consuetudine dell’impresa indipendentemente dal motivo dell’acquisto sempre se di tratta di strumenti finanziari derivati non di copertura HFT [Held for Trading]

30 Concetto di strumento derivato
IAS 39 Concetto di strumento derivato E’ uno strumento finanziario: il cui valore cambia in relazione ai cambiamenti di tassi, cambi, corso dei titoli, prezzi delle materie prime, indici, che richiede un investimento iniziale nullo o molto piccolo che viene regolato a una data futura Strumento derivato

31 Classificazione degli strumenti finanziari
IAS 39 Classificazione degli strumenti finanziari HFT [Held for Trading] HTM [Held to Maturity]

32 Classificazione degli strumenti finanziari
IAS 39 Classificazione degli strumenti finanziari Comportano pagamenti fissi o determinabili con una scadenza prefissata L’impresa ha la capacità di detenere l’attività finanziaria fino alla scadenza L’impresa non è disposta a vendere l’attività finanziaria prima della scadenza ( ) HTM [Held to Maturity]

33 Classificazione degli strumenti finanziari
IAS 39 Classificazione degli strumenti finanziari HFT [Held for Trading] HTM [Held to Maturity] LROE [Loans and Receivables Originated by the Entity]

34 Classificazione degli strumenti finanziari
IAS 39 Classificazione degli strumenti finanziari Sono attività e passività originate (e non acquistate) dall’impresa fornendo denaro, beni, servizi Non possono essere classificati tra gli investimenti detenuti fino a scadenza Non c’è intenzione di vendere a breve termine (p266) LROE [Loans and Receivables Originated by the Entity]

35 Classificazione degli strumenti finanziari
IAS 39 Classificazione degli strumenti finanziari HFT [Held for Trading] HTM [Held to Maturity] LROE [Loans and Receivables Originated by the Entity] AFS [Available for Sales]

36 Classificazione degli strumenti finanziari
IAS 39 Classificazione degli strumenti finanziari Accoglie, in via residuale,: tutto ciò che non è negoziazione, investimenti detenuti fino a scadenza, prestiti e crediti originati dall’impresa AFS [Available for Sales]

37 Classificazione degli strumenti finanziari
IAS 39 Classificazione degli strumenti finanziari HFT [Held for Trading] HTM [Held to Maturity] Classificazioni delle attività e delle passività finanziarie LROE [Loans and Receivables Originated by the Entity] AFS [Available for Sales]

38 Classificazione degli strumenti finanziari
IAS 39 Classificazione degli strumenti finanziari CATEGORIE ELEMENTI SOGGETTIVI ELEMENTI OGGETTIVI HFT Strumento finanziario designato dall’entità come HFT (management intent) Contratto o acquisto finalizzato a conseguire un profitto dalla variazione a breve termine nei prezzi e nei margini di mercato Rilevazione iniziale (ogni strumento finanziario può essere designato come HFT quando è rilevato inizialmente) Portafoglio che presenta un rapido turnover (fa parte di un portafoglio di specifici strumenti finanziari gestiti unitariamente per i quali c’è evidenza di manifestazione di utili nel breve periodo) Derivato (tranne i derivati di copertura) HTM Effettiva intenzione di possedere fino a scadenza Effettiva capacità di possedere fino a scadenza (capacità finanziaria di supportare tale decisione) Attività finanziarie con pagamenti fissi e determinabili e scadenza fissa diversi da HFT e LROE

39 Classificazione degli strumenti finanziari
IAS 39 Classificazione degli strumenti finanziari CATEGORIE ELEMENTI SOGGETTIVI ELEMENTI OGGETTIVI LROE Prestiti e crediti originati dall’impresa Attività finanziarie con pagamenti fissi e determinabili Non sono quotate in un mercato attivo Attività finanziarie create dall’entità fornendo contante, beni o servizi direttamente al debitore AFS Attività finanziarie di pronta smobilizzazione Categoria residuale in cui confluiscono le attività finanziarie non classificate come LROE, HTM, HFT

40 Iscrizione in bilancio e rilevazione

41 Rilevazione iniziale Iscrizione in bilancio Rilevazione iniziale IAS
39 Rilevazione iniziale Iscrizione in bilancio Quando, e solo quando, l’impresa diviene parte del contratto che identifica lo strumento finanziario Rilevazione iniziale Valutazione al costo Attività – Fair Value del corrispettivo pagato Passività – Fair Value del corrispettivo ricevuto Inclusione dei costi di transazione Attività – Costi direttamente attribuibili al processo di acquisizione Passività – Costi direttamente attribuibili al processo di emissione

42 Rilevazione iniziale Costo Costi di transazione IAS 39
Prezzo di mercato o, se non disponibile, valore dei flussi di cassa attesi attualizzati al tasso di mercato prevalente per strumenti similari, di un emittente con pari merito di credito Costi di transazione Tutti i costi marginali direttamente attribuibili all’acquisizione o alla dismissione dell’attività o della passività

43 Costi interni amministrativi
IAS 39 Rilevazione iniziale Costi di transazione Costi diretti come fees e commissioni ad agenti, advisors, brokers e dealers, pagati ad agenzie e commissioni di vigilanza e controllo, contributi dovuti ad organi regolamentari e alle Borse valori, transfer taxes Costi interni amministrativi Costi di mantenimento Costi per uscire o vendere la transazione (premi o sconti o financing costs) SI NO

44 Successivamente Successivamente alla rilevazione iniziale
IAS 39 Successivamente Successivamente alla rilevazione iniziale Tutte le attività e passività finanziarie sono valutate al “fair value” con variazioni a conto economico a patrimonio netto (per le attività finanziarie disponibili per la vendita) ad eccezione …

45 Rilevazione iniziale ad eccezione …
IAS 39 Rilevazione iniziale ad eccezione … investimenti detenuti fino a scadenza prestiti e crediti originati dall’impresa qualsiasi attività finanziaria il cui fair value non può essere attendibilmente determinato Le passività che non sono detenute a scopo di negoziazione … che sono iscritte e mantenute al costo ammortizzato

46 Concetto di costo ammortizzato
IAS 32 Concetto di costo ammortizzato Il costo ammortizzato di un’attività o passività finanziaria è il valore iniziale al netto dei rimborsi di capitale, aumentato o diminuito dall’ammortamento complessivo utilizzando il criterio dell’interesse effettivo su qualsiasi differenza tra il valore iniziale e quello a scadenza, e dedotta qualsiasi riduzione (operata direttamente o attraverso l’uso di un accantonamento) a seguito di una riduzione di valore o di irrecuperabilità. Costo ammortizzato


Scaricare ppt "IAS 32 e IAS 39: STRUMENTI FINANZIARI VALUTAZIONE E CONTABILIZZAZIONE"

Presentazioni simili


Annunci Google