La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Introduzione a C# 1 Carlo Becchi

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Introduzione a C# 1 Carlo Becchi"— Transcript della presentazione:

1 Introduzione a C# 1 Carlo Becchi

2 Introduzione a C# 2 C#: Strumento Principe per.net Primo linguaggio orientato alle componenti della famiglia C/C++ Tutto è DAVVERO un oggetto Unisce potenza, semplicità e chiarezza di C++, Java, VB… Completamente nuovo, non ha vincoli con il passato

3 Introduzione a C# 3 C#: Strumento Principe per.net Indipendente dalla piattaforma e scalabile “Nato con” e “cucito addosso” al.NET Framework Può essere integrato nelle pagine web Completamente Type Safe

4 Introduzione a C# 4 C#: Strumento Principe per.net Standardizzato dall’ECMA Ideato da Anders Hejlsberg e dal team di J++

5 Introduzione a C# 5 In principio fu System.Object

6 Introduzione a C# 6 Tutto è un oggetto In C# tutti i tipi reference, sono derivati dal tipo base System.Object. Ogni oggetto eredita i metodi base da System.Object … ma proprio OGNI* tipo… *Mediante il meccanismo di Boxing

7 Introduzione a C# 7 Tutto è un oggetto using System; class Test { static void Main() { Console.WriteLine(3.ToString()); } ToString restituisce una stinga che rappresenta il valore dell’oggetto

8 Introduzione a C# 8 Tutto è un oggetto In particolare la classe System.Object offre i seguenti metodi: Equals (public, virtual): Permette la comparazione di due oggetti per stabilire se il loro valore è uguale. GetHashCode (public, virtual): Permette ai tipi di restituire un integer a 32bit con segno come codice hash per i suoi oggetti. Si solito viene utilizzato per memorizzare oggetti in una tabella hash. ToString (public, virtual): Permette ad un tipo di fornire in ritorno una stringa che rappresenta il valore dell’oggetto. GetType (public, non-virtual): Restituisce un oggetto che rappresenta il tipo dell’oggetto. MemberwiseClone (protected, non-virtual): Permette al tipo di costruire una nuova istanza che è copia di se stesso. Finalize (protected, virtual): Permette di ripulire dalla memoria gli oggetti del tipo e rilasciare le risorse associate.

9 Introduzione a C# 9 Tutto è un oggetto using System; public class MyClass { public static void Main() { object a; a = 1; // un esempio di boxing Console.WriteLine(a); Console.WriteLine(a.GetType()); Console.WriteLine(a.ToString()); Console.WriteLine(); } Output 1 System.Int32 1

10 Introduzione a C# 10 Hello, World!

11 Introduzione a C# 11 Hello, World! Si utilizza il metodo WriteLine della classe Console, presente nel namespace System contenuto nell’assembly mscorlib.dll. Salutiamo il mondo in C#, VB e C++

12 Introduzione a C# 12 Hello, World: C# // Permette riferimenti semplificati al namespace System using System; // Questa classe esiste solo per ospitare la funzione entry point dell'applicazione class MainApp { // Il metodo statico Main è l'entry point dell'applicazione public static void Main() { // Scrive il testo sulla console Console.WriteLine("Hello World using C#!"); }

13 Introduzione a C# 13 Hello, World: VB ' Permette riferimenti semplificati al namespace System Imports System ' Il Module ospita l'entry point dell'applicazione Public Module modmain ' "Main" è l'entry point dell'applicazione Sub Main() ' Scrive il testo sulla console Console.WriteLine ("Hello World using Visual Basic!") End Sub End Module

14 Introduzione a C# 14 Hello, World: C++ // L'utilizzo dell'assemby mscorlib.dll deve essere specificato! #using // Permette riferimenti semplificati al namespace System using namespace System; // La global function "main" è l'entry point dell'applicazione void main(){ // Scrive il testo sulla console Console::WriteLine("Hello World using Managed Extensions for C++!"); }

15 Introduzione a C# 15 Sviluppo Cross Language

16 Introduzione a C# 16 Sviluppo Cross Language L’interoperabilità tra linguaggi aderenti al CLS è immediata Da una classe base scritta in C++ ne sarà derivata una in VB, dalla quale ne sarà derivata una in IL e da C#…

17 Introduzione a C# 17 VCBase.cpp #using using namespace System; public class VCBase { protected: VCBase(){ Console::WriteLine(" Executing the VCBase::VCBase() constructor"); } public: virtual void Method() = 0; void MethodThatThrows(){ throw(new OutOfMemoryException("We are out of some resource!")); } };

18 Introduzione a C# 18 VBDerived.vb Option Explicit On Option Strict On Imports System Public Class VBDerived Inherits VCBase Public Sub New() Console.WriteLine(" Executing the VBDerived.New() constructor") End Sub Overrides Public Sub Method Console.WriteLine(" Executing the VBDerived.Method() virtual method") End Sub End Class

19 Introduzione a C# 19 ILDerived.il.module extern VBDerived.netmodule.class public auto ansi ILDerived extends [.module VBDerived.netmodule]VBDerived {.method public specialname rtspecialname instance void.ctor() il managed {.maxstack 1.locals init (class System.Object[] V_0) IL_0000: ldarg.0 IL_0001: call instance void [.module VBDerived.netmodule]VBDerived::.ctor() IL_0006: ldstr " Executing the ILDerived::ctor() constructor" IL_000b: call void [mscorlib]System.Console::WriteLine(class System.String) IL_0010: ret }.method public virtual instance void Method() il managed {.maxstack 1.locals init (class System.Object[] V_0) IL_0000: ldstr " Executing the ILDerived::Method() virtual method" IL_0005: call void [mscorlib]System.Console::WriteLine(class System.String) IL_000a: ret }

20 Introduzione a C# 20 CSDerived.cs using System; public class CSDerived:ILDerived{ public CSDerived(){ Console.WriteLine("Executing the CSDerived.CSDerived() constructor"); } override public void Method(){ Console.WriteLine(" Executing the CSDerived.Method() virtual method"); }

21 Introduzione a C# 21 CrossLang.cs class App{ public static void Main(){ CrossObj(); } static void CrossObj(){ // Crea un array di oggetti per immagazzinare quelli definiti //negli altri linguaggi VCBase[] objects = new VCBase[3]; // Carica nella posizione 0 dell'array l'oggetto //creato usando IL Console.WriteLine("\nCreating object: ILDerived"); objects[0] = new ILDerived(); // Carica nella posizione 1 dell'array l'oggetto //creato usando C# Console.WriteLine("\nCreating object: CSDerived"); objects[1] = new CSDerived(); // Carica nella posizione 2 dell'array l'oggetto //creato usando VB Console.WriteLine("\nCreating object: VBDerived"); objects[2] = new VBDerived(); // Chiama il metodo virtuale di ogni oggetto Console.WriteLine("\nCalling Methods"); foreach(VCBase obj in objects){ obj.Method(); } } }

22 Introduzione a C# 22

23 Introduzione a C# 23 Boxing ed Unboxing dei Value

24 Introduzione a C# 24 Boxing ed Unboxing dei Value Il Boxing dei value è un concetto essenziale nel sistema dei tipi del C#. Con il boxing e l’unboxing si può realizzare un collegamento tra i value type e i reference type permettendo che il valore di un value type sia convertito da e verso un oggetto. Convertire un value type in un reference type è detto Boxing, il processo inverso Unboxing. Il Boxing avviene automaticamente quando un value type è utilizzato in una locazione che richiederebbe l’uso di un oggetto. Il Boxing di un value type consiste nell’allocare l’istanza di un oggetto e copiare il valore nell’istanza.

25 Introduzione a C# 25 Boxing ed Unboxing dei Value using System; class Test { static void Main() { int i = 1; object o = i; // boxing // verifica che o sia davvero un int if (o is int) { Console.Write("O is an int"); } int j = (int) o; // unboxing }

26 Introduzione a C# 26 Boxing ed Unboxing dei Value

27 Introduzione a C# 27 Boxing ed Unboxing dei Value

28 Introduzione a C# 28 Boxing ed Unboxing dei Value using System; public class UnboxingTest { public static void Main() { int intI = 123; object o = intI; // Riferimenti a oggetti incompatibili producono // InvalidCastException try { int intJ = (short) o; Console.WriteLine("Unboxing OK."); } catch (InvalidCastException e) { Console.WriteLine("{0} Error: Incorrect unboxing.",e); } } } Boxing Scorretto: Errore di Runtime

29 Introduzione a C# 29 Differenze tra Value e Reference Type

30 Introduzione a C# 30 Differenze tra Value e Reference Type Reference Type allocati nel Managed Heap, l’operatore restituisce l’indirizzo di memoria dell’oggetto (GC) Value Type allocati nello stack del thread, la variabile che rappresenta l’oggetto ne contiene direttamente il valore (nessuna GC)

31 Introduzione a C# 31 Differenze tra Value e Reference Type using System; // E' un tipo Reference (a causa del 'class') class RefType { public int x; } // E' un tipo Value (a causa del 'struct') struct ValType { public int x; } class App { static void Main() { RefType rt1 = new RefType(); // Allocato nell'heap ValType vt1 = new ValType(); // Allocato nello stack rt1.x = 10; // Cambia il riferimento a cui punta vt1.x = 10; // Cambiato il valore nello stack RefType rt2 = rt1; // Copia il solo puntatore ValType vt2 = vt1; // Alloca nello stack e copia i membri rt1.x = 20; vt1.x = 20; Console.WriteLine("rt1.x = {0}, rt2.x = {1}", rt1.x, rt2.x); Console.WriteLine("vt1.x = {0}, vt2.x = {1}", vt1.x, vt2.x); Console.Write("Press Enter to close window..."); Console.Read(); } }

32 Introduzione a C# 32 Differenze tra Value e Reference Type

33 Introduzione a C# 33 Differenze tra Value e Reference Type RefType rt1 = new RefType(); ValType vt1 = new ValType(); rt1.x = 10; vt1.x = 10; RefType rt2 = rt1; ValType vt2 = vt1; rt1.x = 20; vt1.x = 20; rt1.x vt1.x vt2.x rt2.x rt1.x vt1.x 20 rt2.x

34 Introduzione a C# 34 Delegate

35 Introduzione a C# 35 Delegate Un oggetto delegate contiene informazioni necessarie a richiamare uno specifico metodo di un dato oggetto. Corrispondente “Type Safe” e Object oriented del Function Pointer Permettono l’esecuzione dei Callback in maniera sicura Sono definiti in runtime e si riferiscono solo a metodi e non ad una intera classe.

36 Introduzione a C# 36 Delegate Un istanza di un delegate incapsula uno o più metodi, ognuno noto come callable entity. L’oggetto delegate può essere passato al codice che richiama il metodo in esso incapsulato senza sapere in compile time quale metodo sarà invocato. L’unica cosa che richiede al metodo che incapsula è di essere compatibile con il tipo del delegate

37 Introduzione a C# 37 Delegate delegate void SimpleDelegate(); Dichiarazione class Test { static void A() { System.Console.WriteLine("Test.A"); } static void Main() { SimpleDelegate d = new SimpleDelegate(A); d(); }

38 Introduzione a C# 38 Delegate void MultiCall(SimpleDelegate d, int count) { for (int i = 0; i < count; i++) d(); } Il metodo Multicall non considera il tipo del metodo di destinazione per il delegate SimpleDelegate, la sua accessibilità o il fatto che esso sia o meno statico. Tutto ciò che importa che sia compatibile con SimpleDelegate

39 Introduzione a C# 39 class DChatServer { public delegate void OnMsgArrived(String message); private static OnMsgArrived onMsgArrived; private DChatServer() {} public static void ClientConnect(OnMsgArrived onMsgArrived) { DChatServer.onMsgArrived = (OnMsgArrived) Delegate.Combine(DChatServer.onMsgArrived, onMsgArrived); } public static void ClientDisconnect(OnMsgArrived onMsgArrived) { DChatServer.onMsgArrived = (OnMsgArrived) Delegate.Remove(DChatServer.onMsgArrived, onMsgArrived); } public static void SendMsg(String msg) { // Invia un messaggio a TUTTI i client SendMsg(msg, null); } public static void SendMsg(String msg, Object excludeClient) { // Invia un messaggio a tutti i client tranne 'excludeClient' if (excludeClient == null) { onMsgArrived(msg); } else { Delegate[] DelegateList = onMsgArrived.GetInvocationList(); for (int i = 0; i < DelegateList.Length; i++) { if (DelegateList[i].Target != excludeClient) { ((OnMsgArrived) DelegateList[i])(msg); } } } } }

40 Introduzione a C# 40 class DChatClient { private void onMsgArrived(String msg) { Console.WriteLine("Msg arrived (Client {0}): {1}", clientName, msg); } private String clientName; public DChatClient(String clientName) { this.clientName = clientName; DChatServer.ClientConnect(new DChatServer.OnMsgArrived(onMsgArrived)); } public void Dispose() { DChatServer.ClientDisconnect(new DChatServer.OnMsgArrived(onMsgArrived)); GC.SuppressFinalize(this); } ~DChatClient() { Dispose(); }

41 Introduzione a C# 41 private static void DelegateChatServerDemo() { Console.WriteLine("Demo start: Delegate Chat Server."); DChatClient cc1 = new DChatClient("1"); DChatClient cc2 = new DChatClient("2"); DChatClient cc3 = new DChatClient("3"); DChatServer.SendMsg("Hi to all clients"); DChatServer.SendMsg("Hi to all clients except client 2", cc2); // Sconnette esplicitamente i client dal chat server. // Se questo non viene fatto, la memoria dei client potrebbe // non essere liberata finché il server attivo, ovvero fino // alla chiusura dell'applicazione cc1.Dispose(); cc2.Dispose(); cc3.Dispose(); Console.WriteLine("Demo stop: Delegate Chat Server."); }

42 Introduzione a C# 42 class DChatServer { public delegate void OnMsgArrived(String message); private static OnMsgArrived onMsgArrived; private DChatServer() {} public static void ClientConnect(OnMsgArrived onMsgArrived) { DChatServer.onMsgArrived = (OnMsgArrived) Delegate.Combine(DChatServer.onMsgArrived, onMsgArrived); } public static void ClientDisconnect(OnMsgArrived onMsgArrived) { DChatServer.onMsgArrived = (OnMsgArrived) Delegate.Remove(DChatServer.onMsgArrived, onMsgArrived); } public static void SendMsg(String msg) { // Invia un messaggio a TUTTI i client SendMsg(msg, null); } public static void SendMsg(String msg, Object excludeClient) { // Invia un messaggio a tutti i client tranne 'excludeClient' if (excludeClient == null) { onMsgArrived(msg); } else { Delegate[] DelegateList = onMsgArrived.GetInvocationList(); for (int i = 0; i < DelegateList.Length; i++) { if (DelegateList[i].Target != excludeClient) { ((OnMsgArrived) DelegateList[i])(msg); } } } } }

43 Introduzione a C# 43 private static void DelegateChatServerDemo() { Console.WriteLine("Demo start: Delegate Chat Server."); DChatClient cc1 = new DChatClient("1"); DChatClient cc2 = new DChatClient("2"); DChatClient cc3 = new DChatClient("3"); DChatServer.SendMsg("Hi to all clients"); DChatServer.SendMsg("Hi to all clients except client 2", cc2); // Sconnette esplicitamente i client dal chat server. // Se questo non viene fatto, la memoria dei client potrebbe // non essere liberata finché il server attivo, ovvero fino // alla chiusura dell'applicazione cc1.Dispose(); cc2.Dispose(); cc3.Dispose(); Console.WriteLine("Demo stop: Delegate Chat Server."); }

44 Introduzione a C# 44 class DChatClient { private void onMsgArrived(String msg) { Console.WriteLine("Msg arrived (Client {0}): {1}", clientName, msg); } private String clientName; public DChatClient(String clientName) { this.clientName = clientName; DChatServer.ClientConnect(new DChatServer.OnMsgArrived(onMsgArrived)); } public void Dispose() { DChatServer.ClientDisconnect(new DChatServer.OnMsgArrived(onMsgArrived)); GC.SuppressFinalize(this); } ~DChatClient() { Dispose(); }

45 Introduzione a C# 45 class DChatServer { public delegate void OnMsgArrived(String message); private static OnMsgArrived onMsgArrived; private DChatServer() {} public static void ClientConnect(OnMsgArrived onMsgArrived) { DChatServer.onMsgArrived = (OnMsgArrived) Delegate.Combine(DChatServer.onMsgArrived, onMsgArrived); } public static void ClientDisconnect(OnMsgArrived onMsgArrived) { DChatServer.onMsgArrived = (OnMsgArrived) Delegate.Remove(DChatServer.onMsgArrived, onMsgArrived); } public static void SendMsg(String msg) { // Invia un messaggio a TUTTI i client SendMsg(msg, null); } public static void SendMsg(String msg, Object excludeClient) { // Invia un messaggio a tutti i client tranne 'excludeClient' if (excludeClient == null) { onMsgArrived(msg); } else { Delegate[] DelegateList = onMsgArrived.GetInvocationList(); for (int i = 0; i < DelegateList.Length; i++) { if (DelegateList[i].Target != excludeClient) { ((OnMsgArrived) DelegateList[i])(msg); } } } } }

46 Introduzione a C# 46 private static void DelegateChatServerDemo() { Console.WriteLine("Demo start: Delegate Chat Server."); DChatClient cc1 = new DChatClient("1"); DChatClient cc2 = new DChatClient("2"); DChatClient cc3 = new DChatClient("3"); DChatServer.SendMsg("Hi to all clients"); DChatServer.SendMsg("Hi to all clients except client 2", cc2); // Sconnette esplicitamente i client dal chat server. // Se questo non viene fatto, la memoria dei client potrebbe // non essere liberata finché il server attivo, ovvero fino // alla chiusura dell'applicazione cc1.Dispose(); cc2.Dispose(); cc3.Dispose(); Console.WriteLine("Demo stop: Delegate Chat Server."); }

47 Introduzione a C# 47 class DChatServer { public delegate void OnMsgArrived(String message); private static OnMsgArrived onMsgArrived; private DChatServer() {} public static void ClientConnect(OnMsgArrived onMsgArrived) { DChatServer.onMsgArrived = (OnMsgArrived) Delegate.Combine(DChatServer.onMsgArrived, onMsgArrived); } public static void ClientDisconnect(OnMsgArrived onMsgArrived) { DChatServer.onMsgArrived = (OnMsgArrived) Delegate.Remove(DChatServer.onMsgArrived, onMsgArrived); } public static void SendMsg(String msg) { // Invia un messaggio a TUTTI i client SendMsg(msg, null); } public static void SendMsg(String msg, Object excludeClient) { // Invia un messaggio a tutti i client tranne 'excludeClient' if (excludeClient == null) { onMsgArrived(msg); } else { Delegate[] DelegateList = onMsgArrived.GetInvocationList(); for (int i = 0; i < DelegateList.Length; i++) { if (DelegateList[i].Target != excludeClient) { ((OnMsgArrived) DelegateList[i])(msg); } } } } }

48 Introduzione a C# 48 private static void DelegateChatServerDemo() { Console.WriteLine("Demo start: Delegate Chat Server."); DChatClient cc1 = new DChatClient("1"); DChatClient cc2 = new DChatClient("2"); DChatClient cc3 = new DChatClient("3"); DChatServer.SendMsg("Hi to all clients"); DChatServer.SendMsg("Hi to all clients except client 2", cc2); // Sconnette esplicitamente i client dal chat server. // Se questo non viene fatto, la memoria dei client potrebbe // non essere liberata finché il server attivo, ovvero fino // alla chiusura dell'applicazione cc1.Dispose(); cc2.Dispose(); cc3.Dispose(); Console.WriteLine("Demo stop: Delegate Chat Server."); }

49 Introduzione a C# 49 class DChatClient { private void onMsgArrived(String msg) { Console.WriteLine("Msg arrived (Client {0}): {1}", clientName, msg); } private String clientName; public DChatClient(String clientName) { this.clientName = clientName; DChatServer.ClientConnect(new DChatServer.OnMsgArrived(onMsgArrived)); } public void Dispose() { DChatServer.ClientDisconnect(new DChatServer.OnMsgArrived(onMsgArrived)); GC.SuppressFinalize(this); } ~DChatClient() { Dispose(); }

50 Introduzione a C# 50 class DChatServer { public delegate void OnMsgArrived(String message); private static OnMsgArrived onMsgArrived; private DChatServer() {} public static void ClientConnect(OnMsgArrived onMsgArrived) { DChatServer.onMsgArrived = (OnMsgArrived) Delegate.Combine(DChatServer.onMsgArrived, onMsgArrived); } public static void ClientDisconnect(OnMsgArrived onMsgArrived) { DChatServer.onMsgArrived = (OnMsgArrived) Delegate.Remove(DChatServer.onMsgArrived, onMsgArrived); } public static void SendMsg(String msg) { // Invia un messaggio a TUTTI i client SendMsg(msg, null); } public static void SendMsg(String msg, Object excludeClient) { // Invia un messaggio a tutti i client tranne 'excludeClient' if (excludeClient == null) { onMsgArrived(msg); } else { Delegate[] DelegateList = onMsgArrived.GetInvocationList(); for (int i = 0; i < DelegateList.Length; i++) { if (DelegateList[i].Target != excludeClient) { ((OnMsgArrived) DelegateList[i])(msg); } } } } }

51 Introduzione a C# 51 Delegate

52 Introduzione a C# 52 MultiThread

53 Introduzione a C# 53 Essendo la gestione dei processi gestita dal CLR, l’accesso a queste funzionalità da C# è molto semplice Il namespace System.Threading fornisce metodi per creare, eseguire, gestire e sincronizzare thread MultiThread

54 Introduzione a C# 54 MultiThread using System; using System.Threading; class App { //Codice del metodo eseguito nel primo Thread public static void MyThreadMethod1() { for ( int i = 0; i<=30; i++ ) { Console.WriteLine("thread 1"); } //Codice del metodo eseguito nel secondo Thread public static void MyThreadMethod2() { for ( int j = 0; j<=30; j++ ) { Console.WriteLine("thread 2"); }

55 Introduzione a C# 55 MultiThread static void Main() { //Crea il primo thread Thread thread1 = new Thread(new ThreadStart(MyThreadMethod1)); //Avvia il primo thread thread1.Start(); //Crea il secondo thread Thread thread2 = new Thread(new ThreadStart(MyThreadMethod2)); //Avvia il secondo thread thread2.Start(); //Durante l'esecuzione dei 2 thread esegue un terzo ciclo for ( int i = 0; i<=30; i++ ) { Console.WriteLine("Main Thread"); }

56 Introduzione a C# 56 MultiThread

57 Introduzione a C# 57 Remoting

58 Introduzione a C# 58 Remoting Il Remoting fornisce una struttura che consente agli oggetti di interagire tra di loro anche se risiedono su diversi application domain La comunicazione avviene attraverso canali Prima che i messaggi tra le applicazioni remote vengano inviati sui canali vengono codificati: –In binario per le applicazioni critiche –In XML dove è essenziale interoperabilità I messaggi XML utilizzano sempre SOAP

59 Introduzione a C# 59 Remoting I servizi di Remoting offerti dal framework nascondono al programmatore la complessità dei metodi di chiamata remoti. Quando un client attiva un oggetto remoto ne riceve un proxy con il quale interagisce Per prima cosa si registra un canale di comunicazione (HTTP, TCP), poi diventa possibile registrare gli oggetti remoti

60 Introduzione a C# 60 Remoting Per la registrazione di un oggetto remoto servono i seguenti dati: –Il nome del tipo di oggetto remoto. –L'oggetto URI (Uniform Resource Identifier) che i client utilizzeranno per individuare l'oggetto. –La modalità oggetto richiesta per l'attivazione da server, che può essere SingleCall o Singleton.

61 Introduzione a C# 61 Remoting SigleCall –Un oggetto SingleCall crea un'istanza di classe per ogni chiamata del client, anche se le chiamate provengono dallo stesso client. –L'invocazione successiva, sarà sempre servita da una differente istanza del server anche se la precedente non è stata ancora riciclata dal sistema. Singleton –Un oggetto Singleton invece non presenta mai più di una istanza contemporaneamente –Se una istanza è già esistente la richiesta viene soddisfatta da quella istanza. Se l'istanza non esiste, alla prima richiesta viene creata dal server e tutte le successive richieste vengono soddisfatte da quella istanza.

62 Introduzione a C# 62 server.cs using System; using System.Runtime.Remoting; using System.Runtime.Remoting.Channels; using System.Runtime.Remoting.Channels.Tcp; namespace RemotingSamples { public class Sample { public static int Main(string [] args) { // Crea e registra un nuovo canale Tcp TcpChannel chan = new TcpChannel(8085); ChannelServices.RegisterChannel(chan); // Il metodo RegisterWellKnownServiceType permette di registrare l’oggetto per la // futura attivazione [PARAMETRI (Tipo, URI, metodo di attivazione)] RemotingConfiguration.RegisterWellKnownServiceType (Type.GetType("RemotingSamples.HelloServer,object"), "SayHello", WellKnownObjectMode.SingleCall); System.Console.WriteLine("Hit to exit..."); System.Console.ReadLine(); return 0; }

63 Introduzione a C# 63 object.cs using System; using System.Runtime.Remoting; using System.Runtime.Remoting.Channels; using System.Runtime.Remoting.Channels.Tcp; namespace RemotingSamples { public class HelloServer : MarshalByRefObject { public HelloServer() { Console.WriteLine("HelloServer activated"); } public String HelloMethod(String name) { Console.WriteLine("Hello.HelloMethod : {0}", name); return "Hi there " + name; }

64 Introduzione a C# 64 client.cs using System; using System.Runtime.Remoting; using System.Runtime.Remoting.Channels; using System.Runtime.Remoting.Channels.Tcp; namespace RemotingSamples { public class Client { public static int Main(string [] args) { TcpChannel chan = new TcpChannel(); ChannelServices.RegisterChannel(chan); // Il client localizza l’oggetto remoto passando tipo e URL HelloServer obj = (HelloServer)Activator.GetObject(typeof(RemotingSamples.HelloServer), "tcp://localhost:8085/SayHello"); if (obj == null) System.Console.WriteLine("Could not locate server"); else Console.WriteLine(obj.HelloMethod("Carlo")); return 0; }

65 Introduzione a C# 65

66 Introduzione a C# 66 Accesso alle API di Windows

67 Introduzione a C# 67 Accesso alle API di Windows using System; using System.Runtime.InteropServices; class MainApp { [DllImport("user32.dll", EntryPoint="MessageBox", SetLastError=true, CharSet=CharSet.Auto)] public static extern int MessageBox(int hWnd, String strMessage, String strCaption, uint uiType); public static void Main() { MessageBox( 0, "Saluti da WinAPI!", ".NET Tutorial", 0 ); }

68 Introduzione a C# 68 Accesso alle API di Windows

69 Introduzione a C# 69 Exception try { // codice che può portare ad un errore } catch (Exception Type [ variable ]) { // codice che deve essere eseguito quando avviene l'errore } finally { // codice da eseguire che avvenga o meno // l'errore }

70 Introduzione a C# 70 Exception using System; using System.IO; public class App { public static void Main() { FileStream fs = null; try { fs = new FileMode.Open); } catch (Exception e) { Console.WriteLine(e.Message); } finally { if (fs != null) fs.Close(); }

71 Introduzione a C# 71 C# & ADO.NET Interazione con i DataBase

72 Introduzione a C# 72 C# & ADO.NET

73 Introduzione a C# 73 C# & ADO.NET

74 Introduzione a C# 74 C# & ADO.NET

75 Introduzione a C# 75 C# & ADO.NET

76 Introduzione a C# 76 C# & ADO.NET

77 Introduzione a C# 77 Lettura dati da SQL Server

78 Introduzione a C# 78 using System; using System.Data.SqlClient; public class Test { public static void Main() { Test t=new Test(); t.Run(); } public void Run() { SqlConnection conn = new SqlConnection("Data Source=BARIBAL; Integrated Security=SSPI; Initial Catalog=master"); SqlCommand cmd = new SqlCommand("SELECT * FROM emp_test", conn); try { conn.Open(); // Utilizziamo la classe DataReader per leggere la // tabella un record per volta, e via via stamparne // il contenuto sulla console SqlDataReader myReader = cmd.ExecuteReader(); Console.WriteLine("Code \t Emp. Name \t Emp. Phone"); Console.WriteLine(" ");

79 Introduzione a C# 79 // Ad ogni record letto... // (perchè in questo caso legge l'intera riga) while (myReader.Read()) { //... estrae i valori e li stampa a schermo Console.WriteLine("{0}\t{1}\t\t{2}", myReader.GetInt32(0), myReader.GetString(1), myReader.GetString(2)); } // Chiude il DataReader myReader.Close(); // Chiude la Connessione conn.Close(); } catch(Exception e) { Console.WriteLine("Exception Occured -->> {0}",e); }

80 Introduzione a C# 80

81 Introduzione a C# 81 Lettura dati da SQL Server mediante OleDB Data Provider

82 Introduzione a C# 82 using System; using System.Data.OleDb; class OleDbTest{ public static void Main() { OleDbConnection aConnection = new OleDbConnection("Provider=SQLOLEDB.1; Persist Security Info=False; User ID=sa;Initial Catalog=northwind;Data Source=BARIBAL"); OleDbCommand aCommand = new OleDbCommand("select * from orders", aConnection); try{ aConnection.Open(); OleDbDataReader aReader = aCommand.ExecuteReader(); Console.WriteLine("This is the returned data from Northwind's Orders table"); while(aReader.Read()){ Console.WriteLine("{0}\t{1}", aReader.GetInt32(0),aReader.GetString(1)); } aReader.Close(); aConnection.Close(); } catch(OleDbException e) { Console.WriteLine("Error: {0}", e.Errors[0].Message); }

83 Introduzione a C# 83

84 Introduzione a C# 84 Alcune operazioni più avanzate Modifiche al database “northwind” su SQL Server

85 Introduzione a C# 85 Popolare un DataSet // Crea un DataSet (una cache) per memorizzare i dati da elaborare DataSet objDataSet = new DataSet("OrderAdmin"); // Ora bisogna riempire la tabella, creando un // comando SELECT * dalla tabella Orders… string strOrders = "SELECT * FROM Orders "; SqlCommand objOrderCommand = new SqlCommand(strOrders,objSqlConnection); // e un DataAdapter nel quale mappare la tabella SqlDataAdapter objOrdAdapter = new SqlDataAdapter(); objOrdAdapter.TableMappings.Add("Table","Orders"); // connettere il SqlCommand e l'SqlDataAdapter objOrdAdapter.SelectCommand = objOrderCommand; // e riempire il DataSet precedentemente creato objOrdAdapter.Fill(objDataSet);

86 Introduzione a C# 86 Update DataTable objOrdTable = objDataSet.Tables["Orders"]; DataTable objODTable = objDataSet.Tables["Order Details"]; // Ora aggiona il record della tabella Orders che ha OrderID=10248 foreach(DataRow objRow in objOrdTable.Rows) {string strID = objRow["OrderID"].ToString(); string strShip = "HMS Invisible"; if(strID == "10248" ) {// Imposta le modifiche string strUpDate = "UPDATE Orders SET ShipName = "+"'"+strShip+"'"; strUpDate+=" WHERE OrderID = " + strID; objRow["ShipName"]=strShip ; // Crea il comando SQL appropriato per l'aggiornamento objOrdAdapter.UpdateCommand = new SqlCommand(strUpDate,objSqlConnection); // Esegue l'aggiornamento objOrdAdapter.Update(objDataSet,"Orders"); Console.WriteLine("Update done"); }

87 Introduzione a C# 87 Cancellare un record DataTable objOrdTable = objDataSet.Tables["Orders"]; DataTable objODTable = objDataSet.Tables["Order Details"]; // Cancella i record dalla tabella Order Details che hanno OrderID for(int i=0;i

88 Introduzione a C# 88 Inserire un record // Inserisce un nuovo record nella tabella con OrderID = // Per far questo si crea un oggetto DataRow con il metodo NewRow di DataTable, // si riempe la riga con i dati appropriati e la si inserisce in DataTable. DataRow objODRow = objODTable.NewRow(); objODRow["OrderID"] = 10248; objODRow["ProductID"] = 63; objODTable.Rows.Add(objODRow); // Ora aggiorniamo anche la sorgente... string strInsert = "INSERT INTO [Order Details] (OrderID,ProductID,UnitPrice,Quantity,Discount) VALUES(10248,63,33.4,100,0.20)"; objODAdapter.InsertCommand = new SqlCommand(strInsert,objSqlConnection); objODAdapter.Update(objDataSet,"Order Details"); Console.WriteLine("Insert done");

89 Introduzione a C# 89 Creare una relazione DataColumn objDCParent; DataColumn objDCChild; // Crea una DataRelation per collegare le tabelle Orders e Order Details DataRelation objDR; // Riempiamo i due DataColumn dichiarati in precedenza objDCParent=objDataSet.Tables["Orders"].Columns["OrderID"]; objDCChild=objDataSet.Tables["Order Details"].Columns["OrderID"]; // Per creare una relazione (DataRelation) denominata "OJoinOD" tra le due //colonne // OrderID delle tabelle Orders e Order Details objDR=new DataRelation("OJoinOD", objDCParent,objDCChild); objDataSet.Relations.Add(objDR);

90 Introduzione a C# 90 Utilizzare la relazione // Ora usiamo la relazione per stampare il ProductID prelevato da Order Details // alla quale si è acceduto fornendo l'OrderID della tabella Orders. // Al valore della colonna ProductID di Order Details ci si arriva seguendo la relazione. // Per ogni riga nelle righe di Orders... foreach(DataRow objRow in objOrdTable.Rows) {//... se l'OrderID è pari a string strOrderID = objRow["OrderID"].ToString(); if(strOrderID=="10248") {//... Scrivi l'OrderID... Console.WriteLine("Order Id:"+strOrderID); //... e per ogni riga nelle righe figlie della relazione OJoinOD... // (ovvero per ogni riga di Order Details che ha OrderID=10248) // (GetChildRows preleva le richieste righe figlie //del DataRow seguendo la relazione indicata) foreach(DataRow objChild in objRow.GetChildRows(objDataSet.Relations["OJoinOD"])) {//... scrivi il ProductID string strProductID=objChild["ProductID"].ToString(); Console.WriteLine(strProductID); }

91 Introduzione a C# 91

92 Introduzione a C# 92

93 Introduzione a C# 93..stavolta davvero!

94 Introduzione a C# 94 Bibliografia e Fonti >>In principio fu System.Object *Documentazione Microsoft di accompagnamento a.NET Framework SDK >>Hello, World *Documentazione Microsoft di accompagnamento a.NET Framework SDK >>Sviluppo Cross Language *Documentazione Microsoft di accompagnamento a.NET Framework SDK >>Boxing ed Unboxing dei Value *Documentazione Microsoft di accompagnamento a.NET Framework SDK *http://www.oreillynet.com/pub/a/dotnet/2001/06/07/csharp_java.html?page=4 *http://www.c-sharpcorner.com/Language/BoxNUnBoxGAG.asp

95 Introduzione a C# 95 Bibliografia e Fonti >>Differenza tra Value e Reference Type *Documentazione Microsoft di accompagnamento a.NET Framework SDK >>Delegate *Documentazione Microsoft di accompagnamento a.NET Framework SDK *http://www.ciol.com/content/technology/csharptutor/ asp *http://www.codeguru.com/cs_delegates/AS-Delegates.html *http://www.devx.com/premier/mgznarch/vbpj/2001/09sep01/ce0109/ce asp *http://msdn.microsoft.com/msdnmag/issues/01/06/net/net0106.asp

96 Introduzione a C# 96 Bibliografia e Fonti >>MultiThread *Documentazione Microsoft di accompagnamento a.NET Framework SDK *http://www.c-sharpcorner.com/2/mt_beginner1.asp *http://www.oreillynet.com/pub/a/dotnet/2001/08/06/csharp.html *http://www.csharphelp.com/archives/archive128.html *http://www.codeproject.net/dotnet/multithread.asp *http://www.crackinguniversity2000.it/dotnet/Visual%20Studio_NET%20_NET%20Framework.htm >>Remoting *http://msdn.microsoft.com/library/default.asp?url=/library/en-us/dndotnet/html/hawkremoting.asp >>C# & ADO.NET *http://www.csharphelp.com/archives/archive103.html *http://www.c-sharpcorner.com/Database/DBOpsInADOPA.asp Tutti gli articoli citati sono di proprietà dei rispettivi autori.

97 Introduzione a C# 97 Credits Progetto eseguito nell’ambito del corso di “Basi di Dati” –Realizzato da Carlo Becchi –Tutor del progetto: Ing. Mauro Coccoli –Docente del corso: Prof. Antonio Boccalatte Laboratorio di Informatica DIST- Siemens/ORSI –http://www.lido.dist.unige.it Aprile 2002

98 Introduzione a C# 98 Garbage Collection e Statement Using using System; public class Test : IDisposable { //Constructor method per la classe public Test() {Console.WriteLine( "Calling the Constructor Method...." ); } //Finalization method per la classe ~Test() {Console.WriteLine( "Calling the Finalization Method...." ); } public void Hello() { Console.WriteLine( "Hello Everyone." ); } //Dispose method per la classe public void Dispose() { Console.WriteLine( "Calling the Dispose Method..." ); //Supressing the Finalization method call GC.SuppressFinalize(this); }} public class TestMain { static public void Main() { using (Test t = new Test() ) { t.Hello(); } }}


Scaricare ppt "Introduzione a C# 1 Carlo Becchi"

Presentazioni simili


Annunci Google