La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Centro Regionale di Programmazione Il Processo di Progettazione Integrata in Sardegna.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Centro Regionale di Programmazione Il Processo di Progettazione Integrata in Sardegna."— Transcript della presentazione:

1 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Centro Regionale di Programmazione Il Processo di Progettazione Integrata in Sardegna

2 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Centro Regionale di Programmazione Obiettivi generali Rilancio strategico della Progettazione integrata con il fine di: Conseguire massimo valore aggiunto in termini di sviluppo, creazione di reddito e nuova occupazione Finalizzare strategicamente le risorse del POR e degli altri strumenti di finanziamento non ancora programmati Creare le condizione per utilizzare al meglio le risorse nel prossimo periodo di programmazione Sostenere e rafforzare i processi di cooperazione istituzionale e di partenariato tra gli attori dello sviluppo locale.

3 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Centro Regionale di Programmazione Azioni Strategiche “Per il conseguimento di questi obiettivi sarà adottata una strategia articolata nelle seguenti cinque azioni e nelle relative linee di intervento”(Par.1.6 CdP) : Azioni per l’inclusione sociale Azioni per la competitività del sistema regionale. Azioni per la sostenibilità ambientale Azioni per la tutela e la valorizzazione del patrimonio ambientale e culturale della regione Azioni per lo sviluppo dei sistemi locali Le azioni dovranno caratterizzarsi per la capacità di integrare le operazioni già finanziate

4 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Centro Regionale di Programmazione I Soggetti del Processo RAS (Centro Regionale di Programmazione) Tavolo di partenariato regionale Tavolo di partenariato Provinciale Laboratori di progettazione (regionali e provinciali)

5 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Centro Regionale di Programmazione Tavolo di partenariato regionale Formulazione linee strategiche generali Orientamento, linee guida Attuazione linee strategiche: 1.impulso nascita tavoli provinciali attraverso i.cooperazione orizzontale tra proprie componenti ii. azioni proattive di ciascun membro del tavolo regionale rispetto alle rappresentanze territoriali della propria organizzazione 2.attivazione cooperazione orizzontale fra attori 3.valutazione generale dei Progetti Integrati 4.valutazione degli effetti degli interventi

6 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Centro Regionale di Programmazione Tavoli di partenariato provinciali Impulso alla cooperazione strategica e alla concertazione attori territorio (pubblici e privati) Formulazione indirizzi, pareri, valutazioni; condivisione strategie e orientamenti Analisi Progetti Integrati per lo sviluppo del territorio Approvazione richiesta di eventuali modifiche ai Progetti Integrati Valutazione periodica risultati e monitoraggio Attività di informazione, formazione e cooperazione

7 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Centro Regionale di Programmazione I Laboratori Territoriali I laboratori di Progettazione Provinciale (o Laboratori territoriali) si muovono nell’ambito : 1.delle linee strategiche generali formulate dalla RAS e dal Tavolo di Partenariato regionale 2.delle linee strategiche territoriali formulate dal Tavolo di partenariato Provinciale Hanno lo scopo di promuovere lo scouting, la definizione, la progettazione, la presentazione, il finanziamento e l’attuazione di Progetti Integrati per lo sviluppo strategico del territorio. Operano in stretta collaborazione con gli EE.LL. e i soggetti privati coinvolti

8 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Centro Regionale di Programmazione Composizione Laboratori Coordinatore Regionale Coordinatore Provinciale Coordinatore Tecnico Agenti di Sviluppo Esterni Tecnici esperti messi a disposizione dal Partenariato per dare supporto tecnico al Laboratorio e valore aggiunto al processo

9 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Progettazione Integrata Centro Regionale di Programmazione Principali fasi/tempi del processo Febbraio-Maggio Incontri provinciali Progettazione e costituzione di 8 Laboratori territoriali Tavolo di Partenariato regionale

10 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Progettazione Integrata Centro Regionale di Programmazione Individuazione, definizione e presentazione di progetti integrati Tavolo di Partenariato territoriale Strumenti di conoscenza Laboratori territoriali Negoziazione tecnica e valutazione dei progetti Tavolo di Partenariato regionale Bandi Gruppo di supporto tecnico FORUM TERRITORIALI Principali fasi/tempi del processo Giugno-Novembre 2005

11 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Partecipanti ai forum LaboratorioIncontri territorialiForum Nuoro Ogliastra72118 Oristano Cagliari Sassari Medio Campidano Carbonia-Iglesias97211 Olbia-Tempio Totale

12 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Partecipanti per categorie Dati in valore assoluto

13 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA I questionari: La progettazione integrata Totale questionari: 286* Efficacia del processo di progettazione integrata fin qui realizzato * I questionari raccolti sono relativi ai Lab di SS, MC, Sulcis, Olbia-Tempio.

14 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA I questionari: La progettazione integrata Livello di coinvolgimento dei principali attori dello sviluppo territoriale * I questionari raccolti sono relativi ai Lab di SS, MC, Sulcis, Olbia-Tempio. Totale questionari: 286*

15 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Il forum Totale questionari: 286 Come valuta l’utilità dell’incontro? * I questionari raccolti sono relativi ai Lab di SS, MC, Sulcis, Olbia-Tempio.

16 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Il forum Come valuta il livello della discussione? Totale questionari: 286 * I questionari raccolti sono relativi ai Lab di SS, MC, Sulcis, Olbia-Tempio.

17 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Come valuta la metodologia utilizzata? Il forum * I questionari raccolti sono relativi ai Lab di SS, MC, Sulcis, Olbia-Tempio. Totale questionari: 286*

18 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Centro Regionale di Programmazione La Seconda Fase della Progettazione Integrata FORUM : Verifica idee e linee generali TAVOLO PROVINCIALE: Validazione - Impostazione e Definizione Linee Programmi. Approvazione Programmi e Progetti LABORATORIO: Validazione - Costruzione e stesura Programmi e Progetti Assistenza Tecnica TAVOLO REGIONALE – NUCLEO VALUTAZIONE Valutazione – Negoziazione BANDI

19 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Centro Regionale di Programmazione Strumenti di supporto per la seconda fase della PI Sono stati istituiti Gruppi tematici (Industria- artiginato-commercio-servizi, agricoltura- agroindustria-sviluppo rurale, turismo) con il compito di affiancare i Laboratori territoriali nella individuazione degli strumenti a supporto della Progettazione Integrata. Per ogni linea d’intervento i gruppi tematici: –individuano i territori in cui sono presenti le diverse aree d’intervento; –definiscono i modelli di intervento; –predispongono i bandi capaci di soddisfare le specifiche esigenze individuate.

20 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Centro Regionale di Programmazione Il Rapporto d’Area La prima fase di lavoro si conclude con la stesura di un rapporto d’area che deve rappresentare una mappa delle risorse, delle potenzialità e delle opportunità di sviluppo del territorio e deve contenere al suo interno: 1.Analisi desk, Analisi Progettuale, Analisi Interviste e risultati complessivi emersi dalle analisi 2.Linee d’Intervento e idee progettuali emerse nel Forum 3.Schede sulle ipotesi di Progetti Integrati

21 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Centro Regionale di Programmazione La Struttura dei Progetti Integrati I Progetti saranno composti da: –azioni amministrative o legislative: tutte le azioni che costituisco le basi fondamentali per permettere lo sviluppo del tema, o della macrofiliera; –azioni di sistema: tutti gli interventi infrastrutturali, di formazione o di aiuti alle imprese che hanno carattere generale ed operatività regionale; –azione di valorizzazione territoriale: tutti gli interventi infrastrutturali, di formazione o di aiuti alle imprese in grado di rispondere alle specifiche esigenze territoriali.

22 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Laboratorio Olbia-Tempio 6 Ipotesi Progettuali Sistemi produttivi : sughero  Sistema produttivo: granito  Sistemi produttivi: vitivinicolo  Sistemi produttivi:nautica  Turismo costiero nella prospettiva dell’allungamento di stagione  Valorizzazione delle risorse delle aree interne

23 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA LABORATORIO DI CAGLIARI  Asta fluviale del Flumendosa  Valorizzazione produzioni artigianali, tradizionali e innovative  Sistema agroalimentare e sviluppo rurale  Area metropolitana come piattaforma dei servizi avanzati  Valorizzazione turistica  Valorizzazione e fruizione del patrimonio ambientale  Integrazione e rafforzamento della filiera delle erbe aromatiche e officinali  Integrazione e rafforzamento della filiera ittica 8 Ipotesi Progettuali

24 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA  Sistema rurale  Sistema Agroalimentare di qualità  Agricoltura  Sistema Provincia - Politiche per lo sviluppo sostenibile LABORATORIO DEL MEDIO CAMPIDANO 4 Ipotesi Progettuali

25 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA LABORATORIO DI NUORO  Sviluppo delle produzioni agricole e agroalimentari di qualità in ottica distrettuale  Sviluppo di una rete di eccellenze negli ecosistemi costieri, fluviali e lacustri  Sistema turistico integrato  Uso razionale dell’energia e sviluppo delle risorse energetiche rinnovabili  Marketing territoriale  Potenziamento del sistema delle produzioni agroalimentari  Pianificazione partecipata e riqualificazione integrata nei centri urbani 7 Ipotesi Progettuali

26 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA LABORATORIO DELL’OGLIASTRA  Strutturazione di un sistema efficiente di commercializzazione  Le produzioni agricole  Le produzioni zootecniche  Le produzioni ittiche  Sistema delle Piccole Medie Imprese (PMI)  Le imprese innovative: potenziamento dei servizi e della ricerca scientifica per l’incremento della competitività  Il turismo culturale  Valorizzazione del patrimonio ambientale  Il trenino verde 9 Ipotesi Progettuali

27 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA  Sistemi produttivi : sughero  Sistema produttivo: granito  Sistemi produttivi: vitivinicolo  Sistemi produttivi:nautica  Turismo costiero nella prospettiva dell’allungamento di stagione  Valorizzazione delle risorse delle aree interne LABORATORIO DI OLBIA - TEMPIO 6 Ipotesi Progettuali

28 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA LABORATORIO DI ORISTANO  Integrazione e rafforzamento delle filiere produttive agroindustriali  Valorizzazione sistemi rurali  Valorizzazione delle aree costiere  Sostegno e sviluppo delle attività produttive locali 4 Ipotesi Progettuali

29 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA LABORATORIO DI SASSARI  Sviluppo sistemi rurali  Qualificazione e commercializzazione produzioni agroalimentari  Riqualificazione urbana e territoriale  Sistema turistico costiero e integrazione dell'offerta turistica con quella delle zone interne 4 Ipotesi Progettuali

30 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA  Valorizzazione delle zone umide  Sistema dell'ospitalità e dei servizi turistici  Promozione del patrimonio archeologico, storico e paesaggistico  Valorizzazione del sistema di archeologia industriale e mineraria  Rafforzamento delle filiere agroalimentari  Percorso enogastronomico  Incremento competitività PMI  Rafforzamento del sistema di offerta dei servizi socia LABORATORIO DEL SULCIS - IGLESIENTE 8 Ipotesi Progettuali

31 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Tavoli di partenariato provinciali Centro Regionale di Programmazione DataProvinciaSede dell’incontro 12 dicembre 2005OgliastraLanusei 20 gennaio 2006Medio CampidanoVillanovaforru 23 gennaio 2006Sassari 26 gennaio 2006Oristano 27 gennaio 2006Cagliari 30 gennaio 2006Nuoro 3 febbraio 2006Sulcis Iglesiente 6 febbraio 2006Olbia Tempio

32 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Centro Regionale di Programmazione Partenariato di Progetto Dopo l’approvazione dei rapporti d’area da parte del Tavolo di partenariato provinciale partiranno gli avvisi pubblici per dare evidenza pubblica alla costituzione di un partenariato per ogni Progetto Integrato I Partenariati di Progetto insieme ai Laboratori territoriali individueranno tutte le azioni utili all’attuazione del P.I.

33 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Centro Regionale di Programmazione Conclusione del Processo di individuazione dei P.I. I Progetti Integrati, via via che vengono completati, saranno sottoposti al vaglio dei tavoli di partenariato provinciali e regionale. Dopo l’approvazione dei Progetti Integrati partiranno i bandi e gli accordi istituzionali necessari alla loro attuazione.

34 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Centro Regionale di Programmazione Risorse Finanziarie POR :circa 350 milioni di € Parte delle risorse FA Parte delle risorse ordinarie della RAS A queste si aggiungeranno dal 2007 parte delle risorse disponibili per il ciclo di programmazione


Scaricare ppt "REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Centro Regionale di Programmazione Il Processo di Progettazione Integrata in Sardegna."

Presentazioni simili


Annunci Google