La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1. 2 ASSOCIAZIONE “NUOVE FRONTIERE IN MEDICINA E PSICOLOGIA” - ONLUS.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1. 2 ASSOCIAZIONE “NUOVE FRONTIERE IN MEDICINA E PSICOLOGIA” - ONLUS."— Transcript della presentazione:

1 1

2 2 ASSOCIAZIONE “NUOVE FRONTIERE IN MEDICINA E PSICOLOGIA” - ONLUS

3 3 I BAMBINI IMPARANO CIO’ CHE VIVONO Se un bambino vive nella critica, impara a condannare; Se un bambino vive nell’ostilità, impara ad aggredire; Se un bambino vive nell’ironia, impara ad essere timido; Se un bambino vive nella vergogna, impara a sentirsi colpevole; Se un bambino vive nella tolleranza, impara ad essere paziente; Se un bambino vive nell’incoraggiamento, impara ad avere fiducia; Se un bambino vive nella lealtà, impara la giustizia; Se un bambino vive nella disponibilità, impara ad avere fede; Se un bambino vive nell’approvazione, impara ad accettarsi; Se un bambino vive nell’accettazione e amicizia, impara a trovare l’amore nel mondo. Direte Law Nolt

4 4 IL T.M.A. (Test di valutazione Multidimensionale dell'Autostima) ANALISI E REALIZZAZIONE DELLA RICERCA: Dott.ssa Francesca Ceccherini Hanno collaborato alla elaborazione, distribuzione e raccolta dei dati presso le scuole di Firenze: Dott.ssa Michela Zaccherini Dott.ssa Beatrice Innocenti Dott.ssa Barbara Bonciani Dott.ssa Stefania Gnaldi Dott.ssa Gaia Luzzi

5 5 Premessa L’idea di effettuare una indagine, tesa a rilevare il livello di autostima dei giovani, prende le mosse da un interesse professionale specifico che vorrebbe poter approfondire il tanto discusso disagio giovanile. La proposta nasce dalla lettura e dall’ascolto di tanta cronaca quotidiana che con toni allarmanti ci riferisce gli eventi estremamente drammatici che spesso hanno come protagonisti i giovani. I casi che ci vengono presentati, quasi quotidianamente dai mass media, rappresentano solo la punta di un iceberg molto più vasto ed esteso. Le motivazioni che inducono gli adolescenti a reazioni inspiegabili e irrazionali affondano le loro radici su un terreno arido, caratterizzato soprattutto, da una scarsa autostima di matrice affettiva.

6 6 Obiettivi L’obiettivo della ricerca, rappresenta il tentativo, sia pur limitato, di evidenziare gli aspetti contraddittori che caratterizzano le risposte dei giovani, quando viene chiesto loro di dare una definizione di se stessi e della propria autostima. Le loro risposte, infatti, ci rivelano un certo disorientamento e una scarsa consapevolezza sugli aspetti fondamentali della propria personalità. La famiglia, la scuola, la società, le istituzioni in genere, dovrebbero coralmente offrire ai giovani gli strumenti necessari per acquisire una coscienza chiara e consapevole che serva loro da orientamento per intraprendere l’arduo cammino della vita in maniera matura e responsabile.

7 7 Organizzazione e diffusione Sono stati distribuiti questionari agli studenti della quarta, degli istituti superiori di tutte le scuole di Firenze. Il questionario prevede 150 domande, divise in 6 aree di interesse generale, tese ad individuare il livello di autostima. Gi studenti che hanno restituito il questionario riempito interamente sono 1540 (731 ragazzi, 807 ragazze). L’età media dei giovani è compresa tra i 17/18 anni

8 8 DESCRIZIONE DEL TEST Il TEST è composto da 6 gruppi di 25 domande tese ad esplorare le 6 aree di interesse, che presenteremo di seguito. Ogni domanda prevede 4 probabili risposte alternative: - Assolutamente vero - Vero - Non è vero - Non è assolutamente vero

9 9 AREE DI INTERESSE (Comprensive di 25 Domande ciascuna) Relazioni interpersonali Competenza di controllo sull’ambiente Emotività Successo scolastico Vita famigliare Vissuto corporeo

10 10 Cos’è l’Autostima? Significa conoscere: Il proprio valore, la propria dignità, la propria unicità in qualità di persona

11 11 AUTOSTIMA – SICUREZZA DI SE’ Autostima e fiducia in se stessi si integrano reciprocamente. Ciò non significa necessariamente essere sicuri di sé: posso forse apparire insicuro in un ambiente sconosciuto, ma esserne consapevole, così da conservare anche in questa circostanza fiducia in me stesso e autostima, affrontando la situazione. “Io valgo anche nella mia insicurezza e nelle mie inibizioni”. Virginia Satir: “Il sentimento di autostima non è innato: lo si impara in famiglia, nella scuola, nella società in genere. Dipende dai messaggi che un bambino riceve, se egli si sente accettato e prezioso”.

12 12 AUTOSTIMA Accettare il proprio modo di essere Accettare il proprio carattere Essere soddisfatti di ciò che si è realizzato Essere soddisfatti di ciò che si sta realizzando Essere consapevoli dei propri pregi Essere consapevoli dei propri difetti: accettare gli stessi o impegnarsi per modificarli

13 13 DISISTIMA Non accettare il proprio modo di essere Non essere contento di ciò che si è realizzato Non essere contento di ciò che si sta realizzando Essere scontento in vari settori della vita (lavoro, affetti, relazioni, realizzazioni)

14 14 PER MIGLIORARSI Conoscere puntualmente limiti e difetti Rendersi conto puntualmente di quando entrano in azione Accettare che esistano Non giustificarsi Non entrare in conflitto con i propri limiti/difetti Tutto ciò costituirà una spinta energetica verso il miglioramento

15 15 PERCHE’ NON MI STIMO? Mi vergogno Sono impacciato Ho timore di fare brutta figura Ho timore di essere poco interessante Non so dire di no Mi sento inferiore Temo di arrossire Mi sento ignorante Sono poco concreto Ho la testa fra le nuvole Sono passivo

16 16 Qualche nota … Negli approfondimenti delle varie categorie di domande compariranno dei valori in percentuale che fanno riferimento all’intera popolazione di alunni presa in esame. Tra parentesi compariranno, invece, i contribuiti differenziati dei maschi e delle femmine.

17 17 1)Relazioni Interpersonali

18 18 Tipologie di alcune domande Piaccio alla maggior parte della gente Ho molti amici La gente se la prende con me Ricevo molte telefonate dagli amici Molte persone hanno una scarsa opinione di me ecc... Relazioni Interpersonali

19 19 Relazioni Interpersonali RELAZIONI INTERPERSONALI - GRAFICO

20 20 Possiamo osservare che hanno risposto: positivamente in modo moderato 7% ( 4,5% M 2,5% F) negativamente 20% ( 8 % M 12 % F) nella media 73% (35 % M 38 % F) Relazioni Interpersonali Commento su Relazioni Interpersonali

21 21 Relazioni Interpersonali Tentiamo di capire, con alcune riflessioni, perché neppure il 10 % degli alunni si sente completamente a suo agio all’interno delle relazioni interpersonali. Dalle risposte fornite si evince che sono pochi gli alunni che asseriscono di avere molti amici (appena il 20%). Questo dato lascia facilmente intuire che i giovani hanno difficoltà a creare gruppi di coetanei dove si sentono realmente accettati (per quello che sono). Commento

22 22 Relazioni Interpersonali Nonostante il dato confortante che mette in rilievo l’aspetto che la maggior parte dei giovani ritiene di non sentirsi solo. Pur tuttavia, ci rimane il dubbio di questa affermazione in quanto la stessa maggioranza afferma di non piacere agli altri e di dover essere accettata! Commento

23 23 Relazioni Interpersonali Hanno risposto affermativamente alle seguenti domande Sono troppo timido(il 43,43%) Passo molto tempo sentendomi solo(il 24,30%) Non sono mai sicuro di cosa fare quando sono con persone che non conosco(il 61,79%) Questo va leggermente in contrasto col riscontro prodotto dalla domanda La maggior parte della gente mi trova interessante In cui ha risposto vero(il 76,64%) E’ possibile rilevare da queste risposte una sintesi poco in linea con il dato affermativo. Difficilmente la gente trova interessanti le persone “troppo” timide, in quanto sono più propense a non esporsi ed a restare nell’anonimato all’interno del gruppo. Se poi, come supposto sopra, molti dei giovani intervistati “trascorrono molto tempo sentendosi soli” e “non sono mai sicuri di cosa fare in presenza di estranei”, il dato sostanzia ancor più la mia supposizione che la percentuale di risposte affermative non sono in linea con quelle negative

24 24 Relazioni Interpersonali Da i seguenti aspetti Piaccio (non) alla maggior parte della gente(33,51%) Il più delle volte mi sento ignorato(21,06%) Mi sento (non) ammirato dalle persone dell’altro sesso (42,54%) Spesso mi sento lasciato fuori(23,40%) La gente dice bugie sul mio conto(27,17%) Ricevo molte telefonate dagli amici66,32% Possiamo realisticamente dedurre che circa un ragazzo su tre (33% ) ha grosse difficoltà nell’essere (sentirsi) accettato dai propri compagni.

25 25 2) Competenza di Controllo sull’ambiente

26 26 Tipologie di alcune domande Sono troppo pigro Sono sfortunato Non mi sembra di aver alcun controllo sulla mia vita Spesso rimando cose importanti da fare finché è troppo tardi ecc... Competenza di controllo sull’ambiente

27 27 Competenza di controllo sull’ambiente COMPETENZA DI CONTROLLO SULL’AMBIENTE - GRAFICO

28 28 Competenza di controllo sull’ambiente Possiamo osservare che hanno risposto: positivamente in modo moderato 4% ( 2,5% M 1,5% F) negativamente 29% (13,5% M 15,5% F) nella media 67% (32 % M 35 % F) Commento su competenza di controllo sull’ambiente

29 29 Competenza di controllo sull’ambiente Il dato ci rivela che sono pochi i giovani che ritengono di avere scarso controllo sulla propria vita. Le loro risposte sono lusinghiere e rispondono ad una visione ottimistica della realtà. Pur tuttavia, risulta significativo che il 19% dei giovani ritenga di non aver controllo sulla propria vita. Commento

30 30 Competenza di controllo sull’ambiente Anche questo dato è molto significativo. La prima domanda ci mostra che il 33% dei giovani si sente inadeguato rispetto alle proprie affermazioni e quando, anche ritiene di dire cose giuste, ben l’82% non si sente rispettato dagli altri. Commento

31 31 Competenze di controllo sull’ambiente Questo gruppo di domande lascia intuire una rilevante scarsa autostima da parte dei giovani che si evidenzia nella lettura delle molte risposte negative. Rimaniamo stupiti però, nel constatare che la stessa percentuale dei giovani ha risposto anche l’esatto contrario. Il dato risulta ancor più negativo se lo mettiamo a confronto con le due successive affermazioni. Una elevata percentuale di giovani, dunque, crede di: Non sono bravo come dovrei 51,60% Non riesco a stare tranquillo quando dovrei 59,49% Ho successo (non) con quasi tutto quello che faccio60,07% Sembra che io sia sempre nei guai 21,86% Malgrado tutto questo Riesco a gestire le mie cose con senso di responsabilità74,83%

32 32 Competenze di controllo sull’ambiente Lasciano perplessi anche i seguenti risultati : Gli altri credono (non) che diventerò qualcuno 47,49% Troppo spesso faccio stupidaggini senza pensare47,56% Spesso rimando cose importanti da fare finché è troppo tardi 60,42% Nota : Su questi aspetti (competenze di controllo sull’ambiente) non si riscontra una particolare distinzione tra le risposte ottenute dai ragazzi e quelle ottenute dalle ragazze

33 33 3)Emotività

34 34 Tipologie di alcune domande Ho paura di molte cose La mia vita è scoraggiante Spesso deludo me stesso Mi sento amato Sono troppo emotivo ecc... Emotività

35 35 Emotività EMOTIVITA’ - GRAFICO

36 36 Emotività Possiamo osservare che hanno risposto: positivamente in modo moderato 3% ( 2,5% M 0,5% F) negativamente 28% ( 9 % M 19 % F) nella media 69% (36% M 33 % F) Commento su Emotività

37 37 Emotività E’ davvero impressionante questo risultato. L’83% dei giovani affermano di non sentirsi amati. Questa risposta conferma la mia ipotesi espressa nella fase iniziale di questa indagine quando dico che la scarsa autostima affonda principalmente le sue radici nell’arido terreno della trascurata affettività. Commento

38 38 Emotività Queste risposte confermano il dato precedente. Alla prima domanda bel il 70% dei giovani ha risposto che non è soddisfatto di sé e il 49% sente, addirittura, di non valere nulla: se non è disistima questa? Commento

39 39 Esaminando l’aspetto emotivo dei nostri giovani ci troviamo, ancora una volta, di fronte a delle risposte alquanto confuse. Qui è importante marcare le differenze fra i maschi e le femmine. Si riscontra, come possiamo vedere, che le ragazze sono molto sensibili (fragili) rispetto ai ragazzi. Partiamo da queste domande : Ho paura di molte cose53,71% (20,87% M 32,83% F) Ci sono molte cose che vorrei cambiare di me stesso55,07% (23,93% M 31,14% F) Non sono una persona felice 20,81% ( 8,97% M 11,83% F) Nonostante ciò : Sono orgoglioso di me stesso 72,76% (37,52% M 35,24% F) Emotività

40 40 In generale si riscontra una visione più tendente alla positività Guardo la vita da una prospettiva positiva 68,66%(35,18% M 33,49% F) Però, se osserviamo le risposte più nello specifico, il dato riferito sopra cambia sostanzialmente Spesso deludo me stesso 39,99% (17,56% M 22,43% F) La mia vita è instabile35,05% (14,56% M 20,48% F) Qualche volta mi sembra di non valere nulla49,54% (19,44% M 23,15% F) Emotività

41 41 Un altro gruppo di domande dove, purtroppo, emerge un livello elevato di scarsa autostima, per quanto riguarda l’aspetto delicato dell’emotività, è il seguente : Spesso mi vergogno delle cose che ho fatto 42,59% (19,44% M 23,15% F) Spesso mi sento indifeso 39,21% (13,26% M 25,94% F) Mi sento insicuro 48,70% (17,82% M 30,88% F) Non sono felice come sembro 44,47% (18,60% M 25,88% F) Di solito sono (non sono) molto rilassato 54,88% (20,87% M 34,01% F) Emotività

42 42 4)Successo Scolastico

43 43 Tipologie di alcune domande Sono bravo in matematica In genere vado bene alle prove Di solito studio sodo La maggior parte delle materie sono facili per me ecc... Successo Scolastico

44 44 Successo Scolastico SUCCESSO SCOLASTICO - GRAFICO

45 45 Successo Scolastico Possiamo osservare che hanno risposto: positivamente in modo moderato 2% ( 1,5% M 0,5% F) nella media 52% (24% M 27 % F) negativamente 33%(15,5% M 17,5% F) di essere in estrema difficoltà 13%( 6,5% M 6,5% F) Commento Successo Scolastico

46 46 Successo Scolastico Il 42% dei ragazzi intervistati affermano di sentirsi a disagio nell’ambiente scolastico. Proviamo ad evidenziare l’eventuale motivo. Commento

47 47 Successo Scolastico Il 48% degli alunni afferma di non essere fiero del proprio lavoro scolastico. Questo risultato può essere spiegato in parte perché l’alunno non si sente sufficientemente apprezzato dai suoi insegnanti. Infatti, mostrano questo dubbio il 26% dei giovani intervistati. Non dobbiamo sottovalutare neppure l’influenza della famiglia. Commento

48 48 La scuola sembra rappresentare per i nostri giovani uno scoglio arduo da superare. Spesso mi sento / mi sono sentito impreparato per la lezione81,27% Mi impegno (non)più della maggior parte dei miei compagni68,99% Di solito (non) studio sodo65,86% Probabilmente quest’ultimo caso è il motivo perché molti di loro si sentono impreparati per le lezioni. Un’alta percentuale di giovani afferma che La maggior parte delle materie sono piuttosto facili per me46,03% Sono (non)bravo in matematica52,86% Senza contare che il 20% afferma di sentirsi addirittura “tonto”! Successo Scolastico

49 49 Molti di loro, inoltre In genere (non) sono/ era soddisfatto dei miei compiti scritti42,46% Non sono molto capace di organizzare uno studio41,55% A scuola (non) mi sento/ mi sono sentito a disagio56,83% In contrapposizione a queste allarmanti risposte, gli stessi giovani in elevata percentuale, affermano : Imparo con facilità73,41% Successo Scolastico

50 50 5)Vita Famigliare

51 51 Tipologie di alcune domande I miei genitori si preoccupano della mia felicità I miei genitori si interessano a me I miei genitori sono orgogliosi di me Mi sento apprezzato dalla mia famiglia ecc... Vita Famigliare

52 52 Vita Famigliare VITA FAMILIARE - GRAFICO

53 53 Vita Famigliare Possiamo osservare che hanno risposto: nella media 64% (32% M 32% F) negativamente 6% ( 2% M 4% F) di essere fortemente a disagio 30% (13% M 17% F) Nb. E’ praticamente nulla la percentuale di adolescenti che si trova in una situazione veramente positiva. Questo conferma la delicatezza del periodo che stanno affrontando questi giovani. Commento su Vita Famigliare

54 54 Il dato rivela, senza ombra di dubbio, che l’adolescente è consapevole di poter fare affidamento sui propri genitori nel momento del bisogno; ma………………………. Vita Famigliare Commento

55 55 Vita Famigliare I giovani rispondono: alla prima, il 91% degli intervistati ritiene che i propri genitori non credono (non hanno fiducia) in loro. Questo non favorisce certo la nascita della propria autostima! La seconda, conferma il dato precedente in quanto, l’85% dei giovani affermano di non sentirsi apprezzati dalla propria famiglia. Il significato di queste risposte è molto evidente. Se è vero che i genitori, agli occhi dei figli, sono attenti e premurosi riguardo alle loro esigenze pratiche e di emergenza. E’ altrettanto vero che risultano loro carenti come soggetti emulativi dai quali attingere la propria autostima. Commento

56 56 Vita Famigliare Se da un lato in famiglia troviamo dei dati più confortanti, in quanto un numero elevato di giovani afferma che : I miei genitori si preoccupano della mia felicità 79,32% (37,06% M 42,26% F) La mia famiglia mi fa sentire amato 86,87% (42,33% M 44,54% F) Esiste comunque un numero considerevole di giovani che affrontano difficoltà non indifferenti e che si individuano nella seguente modo : Nella mia famiglia ci prendiamo (non) cura l’uno dell’altro 21,59% (8,97% M 12,61% F) I miei genitori non hanno fiducia in me 25,94% (11,18% M 14,76% F)

57 57 Un dato ancor più significativo ci è dato di rilevarlo alla affermazione I miei genitori (non) sono sempre presenti quando partecipo a gare (o altre occasioni) importanti per me 34,01% (16,91% M 17,12% F) Anche questo dato si discosta in maniera significativa dalle risposte precedenti o comunque, ci fa capire, che se da un lato i giovani affermano di sentirsi amati dai propri genitori, allo stesso tempo, molti di loro, si sentono trascurati nei momenti importanti della loro vita. Infatti risulta : La mia casa non è un luogo felice17,95% (7,54% M 10,40% F) Vita Famigliare

58 58 6)Vissuto Corporeo

59 59 Tipologie di alcune domande Mi sento bene Non sono in forma Riesco bene nella maggior parte degli sport Sono fisicamente prestante Cambierei il mio aspetto se potessi ecc... Vissuto Corporeo

60 60 Vissuto Corporeo VISSUTO CORPOREO - GRAFICO

61 61 Vissuto Corporeo Possiamo osservare che hanno risposto : positivamente in modo moderato 7% ( 5,5% M 1,5% F) nella media 66% (33 % M 33 % F) di trovarsi a disagio con se stessi 27% ( 9 % M 18 % F) Commento su Vissuto Corporeo

62 62 Questo risultato conferma l’opinione generale dell’importanza dell’aspetto fisico nel periodo dell’adolescenza e di quanto questo risulti un vero problema per i giovani. Non a caso, ben il 72% di loro afferma di non apprezzare la propria corporeità. E, ancora peggio, un giovane su cinque afferma di non piacersi affatto! Commento

63 63 Non a caso, il 63% non ama guardarsi neppure allo specchio e il 42 % cambierebbe volentieri il proprio aspetto. Commento

64 64 Dai dati sottostanti si rileva che i giovani non si trovano a proprio agio nel proprio corpo. Le più a disagio in questo contesto appiano essere le ragazze (sicuramente influenzate dall’azione massiva dei media). Prendiamo, dunque, in considerazione le seguenti domande : Sono (non sono) attraente38,69% (16,51% M 22,17% F) Non sono in forma40,96% (17,30% M 23,67% F) Cambierei il mio aspetto se potessi 42,46% (15,41% M 27,05% F) Mi sento (non mi sento) apposto indipendentemente dal modo in cui mi vesto 37,19% (13,46% M 23,73% F) Emerge, quindi, una forte sensazione di disagio che potrebbe in prima analisi essere smentita da affermazioni quali : Ho un aspetto grazioso74,64% (34,46% M 40,18% F) Sto bene in salute 88,23% (43,17% M ; 45,06% F) Una più accurata analisi ci induce a concludere che l’adolescente non si sente “brutto” in senso assoluto ma piuttosto non si sente “apposto” rispetto ai canoni di bellezza che rileva ovunque (cartelloni pubblicitari, spot televisivi, ecc..) Vissuto Corporeo

65 65 CORSO DI AUTOSTIMA Dati questi risultati che cosa è opportuno proporre ai giovani? Come psicoterapeuta suggerirei la partecipazione ad un buon corso di autostima dove è possibile imparare a conoscere se stessi e ad amarsi. CONOSCI TE STESSO: Imparare a conoscersi è il primo passo per migliorarsi Impara a distinguere con chiarezza i difetti (o limiti) che più danneggiano la tua vita. “Gran parte di ogni miglioramento sta nella volontà di migliorare” (Seneca, I sec, a.c..) “Vivere bene è meglio che vivere” (Aristotele, IV sec. a.c..)

66 66 CORSO DI AUTOSTIMA Obiettivi: –Aumentare la fiducia in sé –Migliorare il controllo emotivo –Aumentare la forza di carattere Timidezza, insicurezza, indecisione, timore di sbagliare, scarsa disinvoltura, senso di inferiorità, vergogna, rigidità, carenza di spontaneità possono limitare fortemente la personalità; naturalmente l’autostima ne viene danneggiata e l’io ne soffre. Il corso insegna a superare questi limiti

67 67 Domande 1/6 1Di solito con me ci si diverte molto. 2La gente non sembra molto interessata a parlare con me. 3Sono troppo timido. 4Piaccio alla maggior parte della gente. 5Gli altri mi evitano. 6Molte persone si burlano di me. 7Non sono accettato da coloro che mi conoscono. 8la maggior parte della gente mi trova interessante. 9Alla gente piace stare con me. 10Il più delle volte mi sente ignorato. 11Mi sento ammirato dalle persone dell'altro sesso. 12Nessuno ride quando racconto barzellette. 13La maggior parte della gente mi apprezza così come sono. 14Spesso mi sento lasciato fuori. 15La gente dice bugie sul mio conto. 16Ho molti amici. 17Passo molto tempo sentendomi solo. 18Non sono mai sicuro di cosa fare quando mi trovo con persone che non conosco bene. 19Gli altri mi dico i loro segreti. 20La gente se la prende con me. 21Ho l'impressione che gli altri non si accorgano di me. 22Ricevo molte telefonate dagli amici. 23Molte persone hanno una scarsa opinione di me. 24Permetto agli altri di approfittarsi di me in maniera eccessiva. 25Bisogna che gli altri mi conoscano prima che io possa piacere loro. Relazioni Interpersonali

68 68 Domande 2/6 26Sono onesto. 27Troppo spesso dico qualcosa di sbagliato. 28Sono troppo pigro. 29Ho un buon senso dell'umorismo. 30Sono sostanzialmente un debole. 31Sento che la maggior parte della gente mi rispetta. 32Non sono molto bravo nel dire come la penso. 33So far valere le mie ragioni quando è necessario. 34Sono sfortunato. 35Ho fiducia in me stesso. 36Non mi sembra di avere alcun controllo sulla mia vita. 37Spesso rimando cose importanti da fare finché è troppo tardi. 38Do alla gente buoni motivi per fidarsi di me. 39Non sono bravo come dovrei. 40Non riesco a stare tranquillo quando dovrei. 41Ho successo in quasi tutto quel che faccio. 42RIesco a gestire le mie cose con senso di responsabilità. 43Manco di buonsenso. 44Sembra che io sia sempre nei guai. 45Riesco a fare piuttosto bene la maggior parte delle cose. 46Non sono molto intelligente. 47Per molti aspetti sono un vigliacco. 48Gli altri credono che diventerò qualcuno. 49Troppo spesso faccio stupidaggini senza pensare. 50Butto via i soldi in modo stupido. Competenza di controllo sull’ambiente

69 69 Domande 3/6 51Mi piace la vita. 52Ho paura di molte cose. 53Ci sono molte cose che vorrei cambiare di me stesso. 54Non riesco a prendermi in giro molto facilmente. 55Non sono una persona felice. 56Sono orgoglioso di me stesso. 57Mi sento un fallimento. 58La mia vita è scoraggiante. 59Sono contento di me così come sono. 60Sono troppo emotivo. 61Ho un buon autocontrollo. 62Spesso deludo me stesso. 63La mia vita è instabile. 64Guardo la vita da una prospettiva positiva. 65Spesso sono confuso riguardo ai miei sentimenti. 66Qualche volta mi sembra di non valere nulla. 67Spesso mi vergogno delle cose che ho fatto. 68Spesso mi sento indifeso. 69Mi sento amato. 70Vorrei essere qualcun altro. 71Mi sento insicuro. 72Sono una brava persona. 73Non sono felice come sembro. 74Di solito sono molto rilassato. 75A volte non mi piaccio. Emotività

70 70 Domande 4/6 76I compagni in genere apprezzano le mie idee. 77Spesso mi sento / mi sono sentito impreparato per la lezione. 78Sono bravo in matematica. 79Studiare è difficile per me. 80In genere vado bene alle prove. 81Sono fiero del mio lavoro scolastico. 82Riesco a scrivere meglio della maggior parte delle persone della mia età. 83Leggo bene quanto la maggior parte delle persone della mia età. 84Non sono capace di pensare molto in fretta. 85Mi impegno più della maggior parte dei miei compagni. 86Non capisco molto quel che leggo. 87Imparo con facilità. 88Pare che io non abbia mai buone idee. 89Gli insegnanti apprezzano / hanno apprezzato il mio comportamento in classe. 90Spesso mi sento tonto. 91Piaccio / sono piaciuto alla maggior parte dei miei insegnanti. 92Non sono molto capace di organizzare uno studio. 93Le scienze sono facili per me. 94A scuola mi sento/ mi sono sentito a disagio. 95Di solito studio sodo. 96La maggior parte della gente preferisce lavorare con me piuttosto che con chiunque altro. 97Gli insegnanti hanno avuto una scarsa opinione di me. 98La maggior parte delle materie sono piuttosto facili per me. 99Non sono molto creativo. 100In genere sono/ era soddisfatto dei miei compiti scritti. Successo Scolastico

71 71 Domande 5/6 101I miei genitori si preoccupano della mia felicità. 102La mia famiglia mi fa sentire amato. 103La mia famiglia rovina tutto quello che faccio o che vorrei fare. 104Nella mia famiglia ci prendiamo cura l'uno dell'altro. 105Mi sento apprezzato dalla mia famiglia. 106Mi diverto con la mia famiglia. 107Vorrei cambiare la mia famiglia con quella di qualcun altro. 108I miei genitori si interessano a me. 109I miei genitori non hanno fiducia in me. 110La mia casa è calda accogliente. 111Ai miei genitori non piace avermi intorno. 112I miei genitori mi aiutano quando ne ho bisogno. 113Sono un membro importante della mia famiglia. 114I miei genitori sono orgogliosi di me. 115La mia famiglia non ha niente di buono. 116Nulla di ciò che faccio sembra far piacere ai miei genitori. 117I miei genitori sono sempre presenti quando partecipo a gare (o altre occasioni) importanti per me. 118I miei genitori credono in me. 119Sono fiero della mia famiglia. 120I miei genitori si prendono cura della mia educazione. 121La mia famiglia è una delle cose più importanti della mia vita. 122I miei genitori mi amano così come sono. 123Non so perché la mia famiglia sta insieme. 124I miei genitori pensano al mio futuro. 125La mia casa non è un luogo felice. Vita Famigliare

72 72 Domande 6/6 126Mi sento bene. 127Sono attraente. 128Non sono in forma. 129Quando mi guardo allo specchio, mi piace quello che vedo. 130Mi stanco in fretta. 131Ho bei denti. 132Mi sento apposto indipendentemente dal modo in cui mi vesto. 133Sono brutto/a. 134Sono più forte della maggior parte delle persone della mia età. 135Ho una bella figura. 136Sto bene di salute. 137Mi piace il mio aspetto. 138Riesco bene nella maggior parte degli sport. 139Non mi piace il modo in cui mi stanno gli abiti. 140Normalmente vengo scelto tra gli ultimi per i giochi di squadra. 141Sono fisicamente prestante. 142I miei capelli non hanno mai un bell'aspetto. 143La mia pelle è attraente. 144Non mi piace essere visto/a in costume da bagno. 145Cerco di non far notare agli altri alcune parti del mio corpo. 146I vestiti fanno bella figura su di me. 147Pare che io non abbia l'energia per fare grandi cose. 148Il mio peso è proprio quello giusto. 149Cambierei il mio aspetto se potessi. 150Ho un aspetto grazioso. Vissuto Corporeo

73 73 Un progetto realizzato da

74 74 Riferimenti Tutta la documentazione dettagliata del progetto e tutti i risultati ottenuti nella loro interezza sono reperibili sul sito :


Scaricare ppt "1. 2 ASSOCIAZIONE “NUOVE FRONTIERE IN MEDICINA E PSICOLOGIA” - ONLUS."

Presentazioni simili


Annunci Google