La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Valori derivati Valori originari Metodo della PARTITA DOPPIA applicato al sistema del REDDITO Ricapitolando....

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Valori derivati Valori originari Metodo della PARTITA DOPPIA applicato al sistema del REDDITO Ricapitolando...."— Transcript della presentazione:

1

2 Valori derivati Valori originari Metodo della PARTITA DOPPIA applicato al sistema del REDDITO Ricapitolando....

3 Il FUNZIONAMENTO DEI CONTI Conti numerari + Denaro + Crediti - Debiti - Denaro - Crediti + Debiti Conti di reddito Costi Rettifiche di ricavi Storni di ricavi Ricavi Rettifiche di costi Storni di costi - Capitale + Capitale Conti di capitale Variazioni numerarie attive Variazioni numerarie passive Componenti negativi di reddito Componenti positivi di reddito Variazioni negative di capitale Variazioni positive di capitale Ricapitolando....

4 IL CONTO E’ un apposito prospetto dove effettuare le registrazioni contabili. Il CONTO può essere definito come un prospetto in cui si registrano le quantità riguardanti un dato oggetto, allo scopo di metterne in evidenza la grandezza iniziale e le sue successive variazioni. Didatticamente, utilizzeremo un conto SINOTTICO, detto anche a, contenente solo i valori monetari. T

5 IL CONTO E’ diviso in due SEZIONI nelle quali annotare separatamente le VARIAZIONI di opposto segno e/o diverso significato. La SEZIONE di sinistra è detta “DARE”, a volte indicata con il segno (+), la SEZIONE di destra è detta “AVERE”, a volte indicata con il segno (-). Il CONTO è intestato all’“oggetto” di cui si vogliono registrare le quantità. Titolo o intestazione (sez. AVERE) o ( - )(sez. DARE) o ( + ) Variazioni aumentative o diminutive

6 IL CONTO Occorre quindi evitare l’errore di considerare la sezione DARE come “loco” dove annotare sempre gli incrementi dell’oggetto di conto e viceversa la sezione AVERE come “loco” per annotare i decrementi. N.B. I termini DARE e AVERE devono considerarsi puramente convenzionali, avendo perduto il loro significato lessicale originario.

7 TERMINOLOGIA RELATIVA ALL’IMPIEGO DEI CONTI Aprire o accendere un conto significa registrare la prima scrittura dopo averlo intestato ad un determinato oggetto. Banca c/c D ( + )A ( - ) 100 Tenere un conto significa registrare progressivamente le scritture ad esso relative. Banca c/c D ( + )A ( - )

8 TERMINOLOGIA RELATIVA ALL’IMPIEGO DEI CONTI Addebitare un conto significa iscrivere un valore nella sezione DARE. Banca c/c D ( + )A ( - ) 100 Banca c/c D ( + )A ( - ) 250 Accreditare un conto significa iscrivere un valore nella sezione AVERE.

9 TERMINOLOGIA RELATIVA ALL’IMPIEGO DEI CONTI Il saldo di conto è dato dalla differenza tra il totale dei valori iscritti in DARE e quello dei valori iscritti in AVERE. Banca c/c D ( + )A ( - ) Saldo 350totale250totale

10 TERMINOLOGIA RELATIVA ALL’IMPIEGO DEI CONTI Chiudere un conto significa iscrivere il saldo nella sezione in cui il totale dei valori è minore. 100 Saldo Banca c/c D ( + )A ( - ) totale350totale dopo la chiusura

11 TERMINOLOGIA RELATIVA ALL’IMPIEGO DEI CONTI 100 Banca c/c D ( + )A ( - ) totale350totale Un conto si dice spento quando presenta un saldo uguale a zero. 0 Saldo

12 I SUPPORTI DEL SISTEMA CONTABILE Libro mastro: insieme concreto dei conti impiegati per rilevare le operazioni aziendali. Riporta i fatti di gestione classificati per conto (scritture sistematiche). Piano dei conti: insieme dei conti che si prevede di utilizzare per la rilevazione dei fatti di gestione. Libro giornale: serie di articoli con cui sono rilevate cronologicamente le operazioni aziendali (scritture cronologiche). Ogni articolo contiene la descrizione dell’operazione e gli importi degli addebitamenti e degli accreditamenti da riportare nei conti del mastro.

13 CLASSIFICAZIONE DELLE SCRITTURE NELLA CONTABILITA’ GENERALE Scritture di GESTIONE Scritture di CHIUSURAScritture di epilogo Scritture di chiusura generale dei conti Scritture di rettifica Scritture di assestamento Scritture di integrazione Scritture di COSTITUZIONE Scritture di RIAPERTURA Scritture iniziali di storno Scritture di apertura generale dei conti

14 Scritture relative agli acquisti SCAMBIO tra l’IMPRESA e i FORNITORI per l’acquisto di beni aspetto numerari o aspetto economic o - materie prime - energia elettrica - servizi - ecc. - debiti v/fornitori (in AVERE) (in DARE) - iva ns/credito (in DARE) se l’oper. è sogg. ad Iva

15 Definizione del prezzo e altre condizioni dello scambio* Movimento di moneta e di mezzi termporaneamente sostitutivi della moneta NO Nell’aspetto NUMERARIO Sorgono: 1) debito v/forn. (acq.) o credito v/clie. (vend.) 2) credito v/Er. (acq.) o debito v/Er. (vend.) 3) compon. neg. (acq.) o pos. (vend.) di redd. SI Nell’aspetto NUMERARIO Nell’aspetto ECONOMICO CaratteristicheOggetto di rilevazione? Come? Conclusione della trattativa Liquidazione (fatturazione*) Pagamento Incasso FASI FASI DELLO SCAMBIO * L’eventuale spedizione o consegna della merce non è quindi un fenomeno che dà origine a rilevazione in sede di scritture di esercizio. Occorre, per la rilevazione nel corso dell’esercizio, la presenza del documento “fattura” (o al limite dell’autofattura).

16 50 VNA 250 VEN 300 VNP CONTO NUMERARIO DEBITI V/FORNITORI Si riceve fattura per acquisto merci per € IVA ordinaria (20%). Libro giornale Mastro CONTO ECONOMICO DI REDDITO MERCI C/ACQUISTI CONTO NUMERARIO IVA NS/CREDITO Scritture relative agli acquisti L’acquisto dà luogo ad una VARIAZIONE ECONOMICA NEGATIVA e a DUE VARIAZIONI NUMERARIE (una attiva e una passiva).

17 Materie prime c/acquisti 1) Fattori produttivi a fecondità semplice 1a) beni materiali Merci c/acquisti Prodotti finiti c/acquisti 1b) servizi Lavorazioni esterne Consulenze.... (esterne, amministrative, professionali) Spese di pubblicità Spese di trasporto Provvigioni Energia elettrica Denominazione dei CONTI ove rilevare gli acquisti

18 Fitti passivi Terreni Impianti Fabbricati Mobili e macchine d’ufficio Premi assicurativi 2) Fattori produttivi a fecondità ripetuta Manutenzioni Macchinari 2a) fattori materiali Denominazione dei CONTI ove rilevare gli acquisti (segue) Servizi telefonici

19 Spese di R&S Marchi Attrezzature Brevetti 2b) fattori immateriali Spese di pubblicità (pluriennali) Denominazione dei CONTI ove rilevare gli acquisti (segue) Automezzi I documenti originari necessari per le registrazioni contabili sono costituiti da: FATTURE, BOLLETTE, PARCELLE DI PROFESSIONISTI

20 Il pagamento del debito dà luogo ad una PERMUTAZIONE tra VARIAZIONI NUMERARIE di segno opposto. Regolamento del debito (per acquisti) e relative scritture Le scritture contabili assumono una loro specificità a seconda delle diverse modalità di pagamento: a) per contanti b) con assegno c) tramite ordine di bonifico su c/c bancario d) con carta di credito e) con ricevuta bancaria f) con postagiro, vaglia postale, versamento su c/c postale g) tramite effetti

21 Regolamento del debito (per acquisti) e relative scritture - Cassa - moneta (in AVERE) - Banca c/c - credito “ - C/c postale - credito “ - Effetti passivi + debito “ - Effetti attivi - credito “ A seconda delle modalità di pagamento, le operazioni relative al regolamento dei debiti danno luogo alle seguenti variazioni (permutazioni tra variazioni numerarie) VAR. NUMERARIE PASSIVEVAR. NUMERARIE ATTIVE - Debiti v/forn. - debito (in DARE)

22 Regolamento del debito (per acquisti) e relative scritture Si paga il fornitore con assegno bancario per l’importo di € VNA Libro giornale Mastro CONTO NUMERARIO BANCA C/C 300 VNP CONTO NUMERARIO DEBITI V/FORNITORI 300 Valore già presente, e iscritto in sede di acquisto

23 LOGICA delle rilevazioni contabili cronologiche DI ESERCIZIO VARIAZIONE NUMERARIA DI SEGNO OPPOSTO VARIAZIONE NUMERARIA CHE SI ESAURISCE IN UNA DI UGUALE SEGNO VARIAZIONE ECONOMICA DI REDDITO/DI CAPITALE CHE TROVA CORRISPONDENZA IN UNA PER OGNI OPERAZIONE DI GESTIONE ESTERNA ALMENO UNA VARIAZIONE NUMERARIA VARIAZIONE ECONOMICA DI UGUALE SEGNO DI SEGNO OPPOSTO + CHE TROVA CORRISPONDENZA IN UNA


Scaricare ppt "Valori derivati Valori originari Metodo della PARTITA DOPPIA applicato al sistema del REDDITO Ricapitolando...."

Presentazioni simili


Annunci Google