La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

INDICE LA RIFORMA (DEFINIZIONE) LE CAUSE I FATTI LE CONSEGUENZE LA RIFORMA PROTESTANTE Lutero.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "INDICE LA RIFORMA (DEFINIZIONE) LE CAUSE I FATTI LE CONSEGUENZE LA RIFORMA PROTESTANTE Lutero."— Transcript della presentazione:

1 INDICE LA RIFORMA (DEFINIZIONE) LE CAUSE I FATTI LE CONSEGUENZE LA RIFORMA PROTESTANTE Lutero

2 1. LA RIFORMA Cos’è? E’ una rivoluzione religiosa che divise la cristianità in confessioni diverse: protestanti luterani, anglicani, calvinisti furono i principali protagonisti della Riforma. Quando? Ha inizio nel Dove? Si diffonde inizialmente in Germania e poi nell’Europa centrale e settentrionale e in Inghilterra.

3 2.SITUAZIONE DELLA CHIESA ALL’INIZIO DEL 1500 La Chiesa attraversava un periodo di crisi e ai fedeli sembrava essersi allontanata dagli insegnamenti del Vangelo. In particolare i fedeli criticavano: L’eccessivo potere temporale della Chiesa La simonia Il nepotismo Gli atteggiamenti immorali degli uomini di Chiesa che vivevano nel lusso o avevano famiglie proprie In un film, papa Alessandro VI con il figlio Cesare Borgia e la figlia Lucrezia Borgia

4 3. LA REAZIONE DEI CRISTIANI I cristiani desiderano una Riforma, cioè un rinnovamento della Chiesa, che la riporti al messaggio di Gesù e alla parola del Vangelo.

5 4. REAZIONE DELLA CHIESA indulgenze La Chiesa ignorò il desiderio di rinnovamento dei fedeli e la crisi spirituale si aggravò, come fu evidente nello scandalo delle indulgenze.

6 5. LE INDULGENZE L’indulgenza è la diminuzione della pena in Purgatorio che l’anima deve subire come conseguenza dei peccati commessi in vita. Chi la chiede deve pentirsi, confessarsi, compiere qualche opera buona, per esempio un pellegrinaggio o un’offerta. Nel 1517 papa Leone X promosse la raccolta di elemosine in cambio di indulgenze; le elemosine vennero destinate alla costruzione della cupola di San Pietro. Il fatto suscitò scandalo e proteste.

7 6.INIZIA LA RIFORMA PROTESTANTE Nell’ottobre del 1517 il monaco agostiniano denunciò lo scandalo delle indulgenze, affiggendo sulle porte della cattedrale di Wittenberg le 95 tesi, ossia una serie di affermazioni che mettevano sotto accusa la Chiesa. Le tesi vennero stampate ed ebbero una grande diffusione.

8 7. LE IDEE DI LUTERO La critica nei confronti della Chiesa fu seguita da una serie di pronunciamenti nei quali Lutero spiegava su quali principi riformare la Chiesa.

9 7. LE IDEE DI LUTERO 1. Il libero esame

10 7. LE IDEE DI LUTERO 2. Il sacerdozio universale Un pastore luterano Tutti i credenti sono sacerdoti di se stessi

11 7. LE IDEE DI LUTERO 3. La salvezza dipende solo dalla fede

12 7. LE IDEE DI LUTERO 4. Riduzione dei sacramenti: Lutero ammette solo Comunione e Battesimo 5. Lutero semplifica il culto, rifiuta il culto della Madonna e dei santi. Stampa allegorica rappresentante il trionfo della rivoluzione luterana: a sinistra la comunione protestante, a destra il clero cattolico all'inferno

13 8. LA REAZIONE DELLA CHIESA E GLI AVVENIMENTI SUCCESSIVI Il Papa chiese a Lutero di ritrattare, ma lui si rifiutò; dichiarato eretico, fu consegnato all’autorità di Carlo V. L’imperatore, che aveva promesso di sostenere sempre il Papa e la Chiesa, convocò la Dieta di Worms nel 1521 e Lutero fu nuovamente invitato a ritrattare. Al suo rifiuto l’imperatore ordinò che fosse arrestato, ma un principe tedesco, Federico di Sassonia, si offrì di nascondere e proteggere l’eretico e la condanna non fu eseguita. La dieta Worms

14 Le idee di Lutero, che traduce la Bibbia in tedesco, si diffusero rapidamente. LA RIVOLTA DEI CONTADINI Tra i contadini tedeschi, che vivevano ancora oppressi da un rigido sistema di asservimento feudale alla nobiltà, il desiderio di una riforma religiosa si unì alla richiesta di una riforma sociale. Nel 1524 iniziò in molti luoghi della Germania una serie di rivolte violente da parte dei contadini. Luterò prese le distanze dagli insorti e i feudatari tedeschi si allearono per reprimere con il sangue la ribellione.

15 LA DIFFUSIONE DELLE IDEE DI LUTERO TRA I PRINCIPI TEDESCHI. Molti principi tedeschi aderirono alla Riforma luterana perché:  volevano confiscare i beni alla Chiesa  non volevano pagare le decime  volevano sottrarsi all’autorità dell’imperatore Carlo V che dipendeva dalla Chiesa di Roma Carlo V

16 LA GUERRA TRA CARLO V E I PRINCIPI TEDESCHI Carlo V richiamò i principi all’unità religiosa, ma durante la dieta di Spira del 1529, alcuni di loro protestarono contro l’imperatore perché volevano continuare a seguire la fede luterana. Da allora il termine “protestanti” indica coloro che aderirono alla Riforma. L’imperatore reagì dichiarando loro guerra; i principi si unirono nella Lega di Smalcalda e si allearono con i nemici di Carlo V. La guerra finì con la pace di Augusta (1555) che stabilì la libertà per ciascun principe di scegliere a quale religione aderire; i sudditi si dovevano adeguare alla scelta del proprio principe (cuius regio eius religio).

17 LA RELIGIONE ANGLICANA Atto di supremazia Il re Enrico VIII di Inghilterra non riconosce l’autorità del papa e si proclama capo della chiesa anglicana.

18 LA RELIGIONE CALVINISTA Il francese Calvino fonda una nuova religione, basata sul dogma della predestinazione. Il centro da cui si diffuse la nuova fede fu Ginevra. La religione calvinista si diffuse in varie parti d’Europa, e i suoi fedeli assunsero talvolta nomi particolari: ugonotti in Francia, puritani in Inghilterra, Nord Europa e America.

19 9. LE CONSEGUENZE La Riforma si diffuse e l’unità dei cristiani in Europa finì.


Scaricare ppt "INDICE LA RIFORMA (DEFINIZIONE) LE CAUSE I FATTI LE CONSEGUENZE LA RIFORMA PROTESTANTE Lutero."

Presentazioni simili


Annunci Google